Fibonacci trading: indicatore, livelli e ritracciamenti

Gli indicatori di trading sono molto importanti per analizzare i grafici per tentare di tracciare una previsione futura sui prezzi di un determinato asset su cui intendiamo investire. Tra questi, tra i più noti troviamo l’indicatore di trading Fibonacci.

In questa guida completa sull’indicatore Fibonacci, vedremo cos’è, come funziona, come si usa, se funziona davvero.

Per fare trading in sicurezza è consigliabile utilizzare le piattaforme di trading CFD. Ad esempio si può utilizzare eToro per negoziare su vari asset finanziari grazie a servizi di copy trading e social trading.

Puoi aprire un conto demo su eToro cliccando qui.

Fibonacci trading: cos’è

Sebbene vengano messi nell’elenco degli indicatori di trading, i livelli di Fibonacci sono in realtà uno strumento di disegno sul grafico.

Qual è la differenza? E’ che mentre gli indicatori svolgono principalmente in autonomia i loro calcoli, nei livelli di Fibonacci la scelta dei punti sul grafico in cui posizionare l’indicatore diventa l’elemento determinante.

❓Cos’èStrumento utilizzato per disegnare livelli sui grafici
👍 Dove si usaAnalisi tecnica
📕 Cosa studiareAnalisi dei grafici / Indicatori di trading
🥇Migliore piattaforma con indicatorieToro
🥇Miglior broker con corso gratuitoCapital.com

Cos’è la successione di Fibonacci

Si parla di successione di Fibonacci la sequenza che partendo da 0 e poi 1, consiste nei numeri dati dalla somma dei due precedenti.

Quindi, siccome 0 + 1 fa 1, il terzo numero della sequenza è di nuovo 1.

La successione di Fibonacci procede quindi in questo modo:

0, 1, 1, 2, 3, 5, 8, 13, 21, 34, 55, 89, e così via

In pochi sanno che la successione di Fibonacci esista anche in natura. Si prenda, per esempio, il numero di petali dei fiori.

Nel trading online i livelli utilizzati nell’indicatore di Fibonacci sono:

  • 23.6%
  • 38.2%
  • (50%)
  • 61.8%
  • 76.4%

Il 50% tra parentesi indica il fatto che non sia presente nei calcoli della sequenza di Fibonacci. Tuttavia i trader lo utilizzano spesso come livello chiave, dato che a livello simbolico rappresenta la media tra i due prezzi che si tengono in considerazione.

Nel trading, i livelli servono a stabilire quali possano essere i livelli di supporto e resistenza su un grafico. Vengono poi usati per studiare le price action, vale a dire il comportamento del prezzo quando ci si avvicina: se il livello chiave viene rotto, vuol dire che il trend in corso ha tutte le carte in regola per proseguire.

Ritracciamento di Fibonacci

Nel trading, un ritracciamento si ha quando il prezzo di un asset arretra dopo un deciso trend.

Ritracciamenti di Fibonacci

I ritracciamenti di Fibonacci devono essere posizionati manualmente dal trader sul grafico. Occorre scegliere un punto che rappresenterà il 100% e un punto che rappresenterà lo 0%. Tutti i livelli dell’indicatore saranno poi mostrati nell’intervallo incluso tra questi due punti.

Tuttavia, non mancano più scuole di pensiero riguardo il posizionamento dei livelli di Fibonacci. Quella che prevale, prevede semplicemente di utilizzare il punto più alto e il punto più basso del trend precedente, così da ottenere dei riferimenti per quello successivo.

I trader interpreteranno i livelli di Fibonacci come punti di possibile supporto e resistenza. Il trend potrebbe seguire i seguenti andamenti:

  1. Ritracciare: vale a dire invertire la sua rotta per tornare verso il livello precedente
  2. Sfondare il livello di resistenza e proseguire

Solitamente, il prezzo degli strumenti finanziari tende a rimbalzare spesso intorno ai livelli di Fibonacci collocati tra gli estremi di un trend. Questo fenomeno è stato confermato da più studi, sebbene una spiegazione scientifica sul perché si verifichi ancora non ci sia.

Applicare l’indicatore Fibonacci ai prezzi del mercato

Il trader può individuare le opportunità di trading applicando le principali proporzioni di Fibonacci sull’asse del prezzo del mercato.

Ci sono tre trade setup principali:

  1. Price Cluster Setup
  2. Setup Simmetrico
  3. Setup a due step

La buona notizia è che i livelli di Fibonacci vanno bene mediamente per tutti i mercati e per tutte le timeline. Ma occorre sempre che ci sia un quantitativo adeguato di dati che distingua gli swing degli alti e dei bassi chiave sul grafico.

Si sconsiglia quindi vivamente di utilizzare i livelli di Fibonacci per un asset come i Penny Stock. Nome con cui vengono chiamati i titoli azionari che quotano meno di 5 dollari, che appartengono a società poco note o agli inizi.

Come si usa Fibonacci nel trading

Ci sono due modi per utilizzare i livelli di Fibonacci nel trading online:

  1. il trading con price action, che prevede di attendere la rottura di un livello di Fibonacci per aprire una nuova posizione rialzista o ribassista. Il trader posizionerà i livelli sul grafico e si annoterà il livello immediatamente superiore e immediatamente inferiore rispetto al prezzo. Dopodiché posizionerà un ordine di acquisto poco sopra al livello superiore, e un ordine di vendita poco sotto al livello inferiore
  2. il trading con inversione del trend, che si basa sul fatto che il prezzo tenderà a ritracciare in prossimità dei livelli di Fibonacci. Se ciò si verifica, il trader apre una posizione contraria al trend in corso

Solitamente, non è consigliabile investire nella direzione contraria al trend. Tuttavia, i livelli di Fibonacci permettono di moderare il rischio di questa decisione grazie allo stop loss posizionato immediatamente sopra o sotto il livello dove il prezzo dovrebbe ritracciare.

Il breakout del livello potrebbe provocare una perdita lieve, mentre un ritracciamento porterebbe a un guadagno nettamente superiore alla possibile perdita.

Il rapporto rischio / rendimento potenziale giustificherebbe questo genere di strategia. I livelli di Fibonacci sono pure ampiamente utilizzati nel trading algoritmico, per programmare strategie combinate come investire sul ritracciamento del prezzo (strategia di inversione).

Nel caso in cui non si verificasse il ritracciamento e la posizione colpisse lo stop loss, verrebbe immediatamente convertita in una posizione di segno contrario (trading con price action).

Occorrerebbe scrivere il codice che identifichi i 2 punti che devono essere utilizzati come estremi per il calcolo dei livelli di Fibonacci. Molto utile diventano programmi come Pine Script o MQL per programmare una strategia di trading automatico con Fibonacci realizzata in poco tempo.

Percentuali di ritracciamento e di estensione

Ecco le più importanti percentuali di ritracciamento, le quali si dividono in due categorie:

a) Livelli di Ritracciamento:

  • 0%
  • 23,6%
  • 38,2%
  • 50,0%
  • 61,8%
  • 76,4%

b) Livelli di estensione:

  • 0%
  • 38,2%
  • 61,8%
  • 100,0%
  • 138,2%
  • 161,8%

Le estensioni consistono in tutti i livelli tracciati al di sotto dello standard 100% e sono usati da molti trader per determinare le aree in cui vorranno prendere profitto.

Fibonacci trading: funziona?

Se è vero che la matematica non sia una opinione, possiamo dire che l’indicatore Fibonacci che è basato sulla sequenza numerica e quindi in teoria sarebbe impeccabile. In effetti, è uno dei più infallibili e precisi ed esistono tanto di studi molto approfonditi. Come la teoria delle onde di Elliott.

Attraverso i ritracciamenti di Fibonacci, il trader riesce a capire il momento in cui il prezzo rimbalza e comincia a seguire la linea di trend.

Altro fattore importante è il periodo di tempo a cui applicarlo. Dato che i ritracciamenti di Fibonacci, rispetto ad altri indicatori ed oscillatori, si adattano invece bene a tutte le tempistiche.

Quindi, si prestano bene sia ad un breve periodo di analisi del mercato, sia per uno più esteso.

Consigliamo comunque sempre di utilizzare più di un indicatore ed oscillatore di trading. Sia per avere una conferma su quanto dica uno singolo, sia per avere altre informazioni preziose su un trading.

Se proprio vogliamo trovare uno svantaggio nei livelli di Fibonacci è che possono risultare complicati per i trader con poca esperienza.

Serve dunque un po’ di pratica, che può essere acquisita tramite gli strumenti offerti da broker come questi:

BROKER
CARATTERISTICHEVANTAGGIRECENSIONE 
Funzioni demo
Social tradingRecensioneISCRIVITI
Spread contenutiPiattaforma WebTraderRecensioneISCRIVITI
Social tradingConto demo, trading automaticoRecensioneISCRIVITI
Sicurezza al massimoDeposito minimo, servizio CFDRecensioneISCRIVITI
Conti Zero spreadCommissioni basseRecensioneISCRIVITI

Fibonacci trading: le domande frequenti

Cosa sono i livelli di Fibonacci?

I livelli di Fibonacci sono uno strumento di disegno sul grafico. Mentre gli indicatori svolgono principalmente in autonomia i loro calcoli, nei livelli di Fibonacci la scelta dei punti sul grafico in cui posizionare l’indicatore diventa l’elemento determinante.

Cos’è la Successione di Fibonacci?

La successione di Fibonacci è la sequenza che partendo da 0 e poi 1, consiste nei numeri dati dalla somma dei due precedenti.
Quindi, siccome 0 + 1 fa 1, il terzo numero della sequenza è di nuovo 1.
La successione di Fibonacci procede quindi in questo modo: 0, 1, 1, 2, 3, 5, 8, 13, 21, 34, 55, 89, e così via.
Esiste anche in natura, come i petali dei fiori.

Dove sfruttare l’indicatore Fibonacci?

Su broker come eToro, Capital.com e Avatrade.

Fibonacci trading - Riepilogo

Conclusioni

Per poter svolgere l’analisi tecnica e individuare gli andamenti futuri dei prezzi degli asset, risultano molto importanti gli oscillatori e gli indicatori di trading.

Rientrano tra i secondi, seppur non propriamente, i livelli di Fibonacci. Con la successione di Fibonacci e i ritracciamenti di Fibonacci.

Si tratta di uno degli strumenti di analisi più impeccabili, come certificato da più studi. Tuttavia, è sempre consigliabile usare anche altri indicatori per avere un risultato più completo.

Se vuoi fare pratica su Fibonacci nel trading o usarlo direttamente per investire, puoi provare su broker che offrono strumenti professionali per fare analisi.

Per iniziare al meglio investendo nel trading online conviene partire dalla pratica e da un buon conto demo. Vi lasciamo quindi con i collegamenti ufficiali alle migliori piattaforme con conto demo:

si tratta di piattaforme con licenza, regolarmente autorizzate e conti demo gratuiti ed illimitati.

Responsabilità: Gli autori dei contenuti ed i responsabili di comefaretradingonline.com, dichiarano che i contenuti e le analisi su valute, azioni e qualunque tipo di strumento finanziario non devono essere considerate raccomandazioni di investimento. Tutte le considerazioni fatte dall'autore dell'articolo sono soggettive e dunque rientrano nelle opinioni personali e come tali devono essere considerate. Il contenuto dei post rispecchia l'opinione personale dell'autore e della redazione e sono scritte con finalità di informazione e non al fine di invogliare a fare trading o a investire su qualunque mercato finanziario/o strumento. Gli autori stessi e lo staff del sito non possiedono azioni di società quotate o asset finanziari oggetto delle analisi. Lo staff di comefaretradingonline.com non garantisce che i dati siano in tempo reale e che la periodicità delle analisi sia puntuale. L'attività di trading e di speculazione sui mercati finanziari o di investimento tramite strumenti derivati costituisce un rischio di perdita di capitali. Pertanto lo staff e gli autori non si assumono alcuna responsabilità legata a investimenti errati o decisione prese tramite analisi di qualsiasi genere trovate sul sito web. L’Utente, pertanto, si assume ogni responsabilità e non ritiene comefaretradingonline.com e tutti i suoi autori responsabili per eventuali perdite/danni diretti o indiretti che possano scaturire dalla lettura delle analisi, dalla loro inesattezza/e incompletezza oltre che accuratezza. Ogni utente che vuole investire sarà pertanto tenuto a informarsi assumendosi i rischi di eventuali investimenti non basandosi solo sulle analisi tecniche fornite da comefaretradingonline.com che rimane un sito a carattere puramente informativo.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here