Grafici Forex: come funzionano? Guida per principianti

Se sei un amante degli investimenti nel campo del mercato valutario, il più grande mercato del mondo, devi sapere che non puoi dare a meno dei grafici nel Forex.

I grafici nel trading sono lo strumento fondamentale di conoscenza per intervenire e piazzare investimenti. Il grafico è l’essenza stessa del trading, il luogo dove hai la possibilità di approcciare a livello visivo l’andamento dei prezzi sul mercato valutario, stiamo parlando ovviamente dei tassi di cambio delle coppie di valute.

Il grado di abilità di lettura dei grafici da parte dei trader determina sostanzialmente con quanta efficacia essi siano in grado di operare investimenti e quindi in definitiva l’ammontare dei profitti che sono in grado di incamerare, non è assolutamente possibile guadagnare a prescindere da una buona capacità di lettura dei grafici nel Forex.

Devi utilizzare i grafici con lo scopo preciso di prevedere quanto più precisamente possibile i futuri andamenti dei prezzi, per scegliere di volta in volta i punti migliori di entrata a mercato, come anche i punti in cui devi uscire dal trade per evitare perdite. Questi punti, questi momenti decisivi nell’attività di un trader, sono individuabili grazie all’analisi tecnica e l’analisi fondamentale. Si tratta di un concetto assolutamente valido sia per investire nel Forex sia con i cfd o le opzioni binarie.

Gli indicatori tecnici sono strumenti di precisione che si basano su calcoli matematici. I risultati dell’analisi tecnica derivano dallo studio dei dati circa il prezzo ricavabili dall’andamento del valore di un titolo nel passato, in base a questo i trader si organizzano per agire soprattutto nel medio termine. Diversamente gli strumenti di analisi fondamentale sono utili ad altri scopi. L’analisi fondamentale è stata adottata per comprendere ed individuare tutti quei fattori che possono andare ad influenzare l’andamento di un asset sul mercato. Stiamo parlando di:

  • News
  • Guerre
  • Calendario economico
  • Catastrofi naturali
  • Correlazioni tra sottostanti
  • Analisi economica aziendale
  • Analisi dell’andamento generale economico delle nazioni su base dati come: pil, occupazione, indice dei prezzi etc… etc…

Sia l’analisi tecnica sia l’analisi fondamentale sono un qualcosa di incredibilmente importante nell’attività di ogni investitore, ma si tratta di strumenti che possiamo considerare “esterni” al grafico in quanto tale, ciò significa che il grafico in se è “solo” un diagramma cartesiano che mostra l’andamento del prezzo nel tempo.

Per rappresentare il rapporto prezzo/tempo sono globalmente diffuse 3 modalità di grafici nel Forex. In questo articolo vogliamo approfondire le 3 possibili rappresentazione parlando dei pregi e dei difetti di ognuna e dando consigli su quale utilizzare.

Non perdere questa spiegazione di uno dei fattori fondamentali nel Forex trading!

Molti trader stanno utilizzando le piattaforme di trading CFD per fare trading forex. Ad esempio si può utilizzare eToro (trovi qui il sito ufficiale) per negoziare sulle principali valute grazie agli utili servizi di copy trading e social trading.

Per saperne di più sugli strumenti eToro clicca qui.

Grafici nel trading: riepilogo

Cosa sonoStrumento fondamentale di conoscenza per intervenire e piazzare investimenti. Il grafico è l’essenza stessa del trading, il luogo dove hai la possibilità di approcciare a livello visivo l’andamento dei prezzi sul mercato valutario,
👍 Dove trovarli ?Strumenti online (TradingView) / Piattaforme di trading / Metatrader
📈 Tipi di GraficiCandlestick / Lineare / A barre
✅ Come si usanoStudio dei grafici di trading / Studio del mercato forex / Oscillatori di trading
🥇Migliore piattaforma con GraficieToro
🥇Miglior broker con corso gratuitoOBRinvest

I grafici nel Trading: ecco le tipologie a disposizione

Grafico lineare

Il grafico lineare invece è una delle tipologie più comuni che puoi incontrare, ma anche una delle meno utili. Questo grafico è importante perchè ti da subito, a primo impatto, una impressione del trend seguito dai prezzi degli asset. La semplicità di questo grafico ti permette di capire subito in che tipo di fase si trova il mercato da te preso in considerazione, se laterale oppure in trend rialzista o ribassista. Questa tipologia di grafico comunque non può dire molto di più che una impressione generale sul mercato perchè manca di dati fondamentali quali massimi e minimi raggiunti dal prezzo, e valore di chiusura ed apertura del prezzo.

Il grafico lineare presenta evidenti limiti, in particolare, si perdono come minimo due informazioni molto importanti:

  • La Volatilità: visto che la differenza fra massimo e minimo segnati da un titolo durante una seduta ci fornisce importanti indicazioni sulla volatilità di un titolo ed il grafico lineare non li riporta, queste informazioni vanno perdute.
  • La Direzionalità: del titolo stesso, dal momento che solo rappresentando graficamente sia il prezzo della chiusura che quello dell’apertura potremo avere una immediata percezione dell’andamento del titolo durante la seduta.

In conclusione, il grafico lineare è utilizzato quasi esclusivamente da chi intende dare particolare rilievo al solo prezzo di chiusura, e risulta quindi particolarmente indicato per rappresentare l’andamento grafico di prodotti che sono rilevabili solo attraverso un unico valore che sia per l’appunto la chiusura.

Grafico a barre

Un’altra tipologia di grafico che puoi trovarti di fronte investendo con le piattaforme dei broker di di forex trading on line è il grafico a barre. Questa tipologia di grafico è foriera di utili informazioni per il trader, in quanto indica anche il prezzo di apertura e chiusura della sessione di trading e il prezzo minimo e massimo raggiunto dagli asset durante le sessioni di contrattazione oggetto di analisi.

A prima vista il grafico a barre potrebbe sembrare complicato, ma non lasciarti ingannare in quanto la sua lettura è più semplice di ciò che puoi immaginare. A livello grafico puoi notare una stanghetta verticale che ha due alette laterali orizzontali una rivolta verso destra ed una rivolta verso sinistra, una posta in alto l’altra in basso.

Grafico Barre analisi tecnica

Gli estremi della linea verticale indicano i massimi e minimi raggiunti dal prezzo mentre le due stanghette orizzontali ti mostrano in maniera molto chiara l’apertura e la chiusura del prezzo. Sebbene in passato si sia trattato di una tipologia si grafico molto utilizzata, oggi non è più così perché oltre alle informazioni di base circa il prezzo, il grafico a barre non è in grado di offrire molto di più.

Grafico a Candele giapponesi

Il grafico a Candele Giapponesi (conosciuto anche come grafico “candlesticks”) è uno dei grafici più utilizzati e maggiormente affidabile che puoi trovarti di fronte sulle piattaforme di trading online sul forex. Si tratta di una forma grafica eccellente per fare la tua analisi tecnica ed aumentare in maniera consistente le tue possibilità di fare investimenti vantaggiosi e profittevoli.

Il nome di questo grafico deriva dal fatto che esso veniva utilizzato dagli analisti giapponesi già nel diciottesimo secolo per studiare l’andamento del prezzo del riso all’interno del suo mercato, che come saprai rappresentava uno dei beni più importanti in un Paese come il Giappone. Il riso era la fondamentale materia prima di quel paese attorno alla quale si concentravano le principali contrattazioni. Sebbene sia molto semplice da osservare, questo grafico è in grado di fornire una grandissima quantità di informazioni rispetto ad altre tipologie di rappresentazione grafica. Nell’opinione della stragrande maggioranza dei traders nel mondo il grafico a candele Giapponesi è quello migliore e più completo, dal punto di vista delle informazioni per i traders: nel trading l’informazione è tutto!

Grafico Candele Giapponesi

Da questo grafico puoi trarre, a primo impatto, informazioni molto simili a quelle di un grafico a barre, ma in maniera più chiara e dettagliata. Ogni candela mostra la quota di apertura e la quota di chiusura del prezzo di una sessione di contrattazioni. Questa parte delle candele è detta real body (corpo reale) ed ha forma rettangolare nella maggior parte dei casi, inoltre il corpo delle candele è rosso nel caso in cui il prezzo di chiusura è più basso di quello di apertura, verde invece quando si verifica il caso contrario. Oltre ai prezzi di apertura e di chiusura delle contrattazioni le candele possono avere una shadow, ossia un’ombra che rappresenta i livelli massimi e minimi raggiunti dal prezzo in quel determinato time frame.

L’ulteriore vantaggio dei grafici nel forex a candele

Come dicevamo le candele giapponesi rappresentano una miniera inesauribile di informazioni per i traders, fornendo diversi segnali di entrata ed uscita dal mercato, sulla prosecuzione di un trend o sulla sua fine. Ma come possono, le candele giapponesi, fornire tutti questi tipi di informazioni oltre a quelle di base? Tutto dipende dalla forma che assumono le candele.

Gli analisti infatti hanno notato che, in maniera naturale, alcune figure che vengono a formarsi attraverso le candlesticks sono diretta espressione della condizione psicologica del mercato ed offrono informazioni altamente affidabili sulla prosecuzione nel, breve – medio termine del prezzo sul mercato. Saper leggere le varie figure sul grafico candlesticks è un vantaggio enorme che ti permette di stare sempre un passo davanti al mercato. Ma fai attenzione perchè ovviamente anche le candele giapponesi non sono esenti da falsi segnali, quindi la prudenza deve sempre essere mantenuta.

Grafici Forex: Migliori piattaforme consigliate

BROKER
CARATTERISTICHEVANTAGGIRECENSIONE 
Funzioni demo
66% dei trader perde soldi
Social tradingRecensioneISCRIVITI
Spread contenutiPiattaforma WebTraderRecensioneISCRIVITI
Social tradingConto demo, trading automaticoRecensioneISCRIVITI
Sicurezza al massimoDeposito minimo, servizio CFDRecensioneISCRIVITI
Conti Zero spreadCommissioni basseRecensioneISCRIVITI
CFDs sono strumenti finanziari complessi e comportano un alto rischio di perdita di denaro rapidamente a causa della leva. Tra il 67-78% dei trader retail perdono soldi facendo trading CFD. Prima di fare trading cerca di capire come funzionano i CFD ed i rischi che comportano.

Grafici nel trading: video tutorial

Per chi volesse approfondire la questione abbiamo preparato un video tutorial che spiega nel dettaglio quali sono i principali tipi di grafici e come si impostano sulla piattaforma di trading:

Grafici nel trading: come funzionano? Guida introduttiva per principianti

The video was uploaded on 24/9/2021.

You can view the video here.

The video lasts for 17 minutes and 9 seconds.

Conclusioni

Come hai avuto modo di capire il grafico non è un qualcosa da sottovalutare quando intendi operare investimenti nel mercato Forex. Noi il nostro consiglio te lo abbiamo fornito: quello di utilizzare il grafico a candele giapponesi. Se hai la pazienza di imparare a memoria le figure principali di questa tipologia, che in tutto non saranno più di una decina, nel tempo puoi migliorare a dismisura la tua capacità di fare investimenti vincenti, incrementando in questo modo le tue entrate.

Fai trading come un vero professionista sfruttando al massimo le informazioni dei grafici nel Forex, ogni minuto che spendi a fare analisi ti viene ampiamente ripagato in termini economici!

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here