Comprare azioni Shopify (e vendere): come fare trading nel 2022

Shopify è una piattaforma ideata per l’e-commerce, ed offrire a quanti vendono prodotti e servizi online, un ecosistema che li aiuti nella loro attività anche quando hanno poca esperienza del web.

Essendo anche quotata sul NYSE, potrebbe tornare utile saperne di più sulla società che la gestisce, così da comprendere se comprare azioni Shopify conviene.

Oltre a ciò, cercheremo di individuare le migliori piattaforme per farlo e quali sono le previsioni future del titolo.

Molti trader stanno utilizzando le piattaforme di trading CFD per fare trading sulle azioni. Ad esempio si può usare il broker eToro per investire sull'andamento delle principali azioni grazie agli utili servizi di copy trading e social trading.

Puoi registrarti gratuitamente su eToro cliccando qui.

66% dei trader retail perde soldi facendo trading con questo broker CFD. Dovresti considerare i rischi di perdita di denaro

Shopify: chi è

Shopify Inc. è una società canadese con sede a Ottawa, che sviluppa e commercializza l’omonima piattaforma. Ma anche il sistema di punto vendita Shopify POS e altri strumenti di marketing pensati per le imprese.

Shopify si basa sul modello SaaS, disponibile anche in italiano, e viaggia verso i 2 milioni di store che utilizzano i suoi servizi. Dislocati in 175 paesi nel Mondo, i quali hanno generato vendite che viaggiano verso i 300 miliardi di dollari.

Comprare azioni Shopify

A fondarla nel 2006 sono stati Tobias Lütke, Daniel Weinand e Scott Lake. I quali però inizialmente volevano lanciare un’altra piattaforma, “Snowdevil”, un negozio online di attrezzature da snowboard.

Tuttavia, uno di loro, Lütke, programmatore informatico, comprese che le soluzioni di ecommerce disponibili in generale non era soddisfacenti. Quindi, più che aprire un singolo store, occorreva proprio contribuire a generare un sistema che implementasse l’e-commerce.

Lanciò comunque lo store Snowdevil, ma, successivamente, realizzò insieme agli altri tre la piattaforma Shopify per consentire anche agli altri di avere il proprio store online senza avere particolari conoscenze informatiche.

Infatti, lo slogan iniziale di Shopify fu: “uno strumento per fare in 20 minuti quello che nel 2004 richiedeva due mesi.”

Nel giugno 2009 rilascia la piattaforma API (Application Programming Interface) al pubblico e annuncia la creazione dell’App Store sviluppatori indipendenti.

L’anno seguente arriva la app per iOS e un round di finanziamenti pari a 7 milioni di dollari americani, ai quali seguirono 15 milioni due anni dopo. Ma soprattutto, 100 milioni nel 2013.

Nel 2013 arriva anche Shopify Payments, uno strumento che permette ai venditori di accettare pagamenti online con carte di credito senza gateway di elaborazione terzi.

Nel 2015 arriva la quotazione sia al NYSE che alla Borsa di Toronto, rispettivamente con ticker “SHOP” e “SH”.

Due anni dopo arriva Shopify POS per i negozi fisici, con le transazioni controllabili in real time sulla dashboard della piattaforma.

Nel 2017 rileva per 15 milioni di dollari Oberlo, società che sviluppa una delle app più popolari del suo store, per ampliare le funzionalità di dropshipping. L’anno dopo arriva in lingua italiana e ciò ne consentirà la diffusione nel nostro paese.

Nel 2019 lancia la possibilità di creare canali in multi-lingua. Oggi conta oltre 10mila dipendenti. Mentre tra i clienti di spessore troviamo, tra gli altri, Tesla Motors, The New York Times e The Economist.

❓Chi èPiattaforma che consente di creare siti ecommerce in modo semplice e veloce
🛒 SettoreEcommerce
👍 SedeCanada
💻 QuotazioneBorsa di New York
👍 TickerSHOP
🥇Migliore piattaforma con conto demoeToro
🥇Miglior broker per azioniCapital.com

Piattaforme per investire in azioni Shopify

Prima di proseguire e capire come comprare le azioni Shopify ecco le migliori piattaforme per investire in azioni:

BROKER
CARATTERISTICHEVANTAGGIRECENSIONE 
Copy trading su azioniSocial tradingRecensioneISCRIVITI
Spread contenutiIntelligenza artificiale RecensioneISCRIVITI
Social tradingConto demo, trading automaticoRecensioneISCRIVITI
Conti Zero spreadPiattaforma regolataRecensioneISCRIVITI
Sicurezza al massimo
Deposito minimo, servizio CFDRecensioneISCRIVITI
CFDs sono strumenti finanziari complessi e comportano un alto rischio di perdita di denaro rapidamente a causa della leva. Tra il 67-78% dei trader retail perdono soldi facendo trading CFD. Prima di fare trading cerca di capire come funzionano i CFD ed i rischi che comportano.

Azioni Shopify: dati societari

Vediamo i principali dati societari di Shopify.

Contatti

  • Indirizzo: 151 O’Connor Street Ground floor, Ottawa, K2P 2L8, Canada
  • Telefono: 613 241 2828
  • Sito web: www.shopify.co

Management

  • John H. Phillips, età 71, dal 2010 Independent Director
  • Jeremy S. Levine, età 47, dal 2011 Independent Director
  • Tobias Lütke, età 40, dal 2004 Founder, Chairman & CEO
  • Colleen H. Johnston, età 62, dal 2019 Independent Director
  • Robert G. Ashe, età 62, dal 2014 Lead Independent Director
  • Gail F. Goodman, età 60, dal 2016 Independent Director
  • Fidji Simo, età 36, dal 2021 Independent Director

Shopify: principali dati finanziari

Shopify Inc (NYSE: SHOP) a febbraio 2022 ha dichiarato che i suoi profitti e ricavi hanno superato le stime di Wall Street nel Q4 2022. Le azioni sono però scese di oltre il 15% a causa della debole guidance per la prima metà del 2022.

Shopify ha riportato 371,3 milioni di dollari in perdita netta (2,95 dollari per azione) per il Q4. Nel 2021 aveva registrato 123,9 milioni di dollari di utile netto (99 centesimi per azione).

La multinazionale canadese ha generato 1,38 miliardi di dollari di entrate, un aumento del 41% su base annua.

Le entrate sono aumentate rispettivamente del 47% e del 26% dalle soluzioni per commercianti e abbonamenti.

Dove fare trading sulle azioni Shopify

Vediamo ora i migliori broker per fare trading CFD.

eToro

Partiamo con eToro. Ecco alcuni degli aspetti principali del broker israelo-cipriota:

  • Deposito minimo: 50 euro
  • Conto demo: 100mila euro virtuali
  • Commissioni e spread: commissioni ridotte e spread-only
  • Servizi: copy trading, social trading, eToroX, smart portfolios
  • Licenze: CySEC, ASIC, FCA

Ecco un esempio di acquisto di azioni Shopify su eToro:

66% dei trader retail perde soldi facendo trading con questo broker CFD. Dovresti considerare i rischi di perdita di denaro

Capital.com

Il broker inglese Capital.com è un’ottima alternativa. Ecco cosa offre ai trader:

  • Deposito minimo: 20 euro
  • Conto demo: 10mila euro virtuali
  • Commissioni e spread: commissioni ridotte e spread-only
  • Servizi: intelligenza artificiale, grafici con oltre 70 indicatori ed oscillatori di trading, app Investmate, segnali di trading offerti da Refinitiv
  • Licenze: CySEC, ASIC, FCA
Puoi aprire un conto di trading su Capital.com da qui.
83.45% dei trader retail perde soldi facendo trading con questo broker CFD. Dovresti considerare i rischi di perdita di denaro

Degiro

Concludiamo con il broker olandese Degiro, che di recente si sta facendo conoscere tramite spot televisivi.

Ecco un esempio di acquisto di azioni Shopify su Degiro:

Degiro è un broker conosciuto sopratutto per gli ETF ma offre anche ulteriori servizi come:

  • Deposito minimo: a discrezione del trader
  • Conto demo: No
  • Commissioni e spread: commissioni ridotte e spread-only
  • Servizi: rating ESG, 10 lezioni gratuite, servizio d’assistenza di prim’ordine, autorizzazioni certificate a livello europeo, assistenza fiscale
Puoi aprire un conto su Degiro da qui.

Quotazione e grafico azioni Shopify

Vediamo qual è la quotazione delle azioni Shopify in tempo reale dal grafico seguente:

Modello di Business Shopify

Shopify definisce la sua piattaforma come un sistema basato su cloud, progettato per più utenti, con scalabilità, affidabilità, sicurezza e prestazioni elevate.

Il primo passo per il nuovo commerciante che vuole iscriversi alla piattaforma è una prova gratuita di 14 giorni. Per farlo, devono solo fornire i dettagli di contatto e rispondere ad alcune domande sull’attività. Non è ancora richiesto l’inserimento dei dati della carta. Durante questo periodo, l’idea è di testare tutte le funzionalità disponibili, come campagne di marketing, design di negozi e applicazioni, per scoprire cosa sarà necessario per l’impresa.

Quindi, trascorso il periodo di 14 giorni, l’utente potrà scegliere il piano più adatto, selezionare un layout definitivo per il proprio negozio e includere tutti i propri prodotti. Sceglieranno anche quali estensioni e applicazioni verranno aggiunte al loro piano (ci sono più di 1.500 opzioni).

Tutto questo, ovviamente, nel caso dell’utente abituale, tra i tre piani di abbonamento. Il Merchant Shopify Plus adatta tutto il suo processo di e-commerce tramite il servizio sulla piattaforma, poiché è una situazione diversa.

Shopify utilizza la propria tecnologia e il proprio team per sviluppare tecnologie innovative per la sua piattaforma online. Infine, lo svantaggio, per il segmento di clientela abituale, è il costo. Le spese iniziali sono molto contenute, visto che il primo piano di abbonamento parte da soli 29 dollari al mese.

Tuttavia, i componenti aggiuntivi sono relativamente costosi. I piani base e intermedio non includono molte funzionalità avanzate. E il costo dell’aggiunta di sole tre funzionalità a pagamento, ad esempio, tende già a raddoppiare il canone mensile.

Il pubblico più vasto di Shopify è rappresentato dalle piccole e medie imprese. Per servirli, la piattaforma ha tre piani di abbonamento, tutti con un periodo di prova gratuito di 14 giorni:

  • Basic Shopify
  • Shopify
  • Advanced Shopify

Shopify di base costa $ 29 al mese. Offre un negozio online con prodotti illimitati, supporto 24 ore su 24, 7 giorni su 7 e vendita di app. Tuttavia, ci sono solo due account utente, le commissioni per il pagamento tramite carta di credito sono più elevate e lo sconto sulla spedizione è il più basso, ad esempio.

Shopify, l’abbonamento intermedio, è la fascia in cui si concentra la stragrande maggioranza dei clienti della piattaforma. Costa $ 79 al mese, con cinque account utente, commissioni e sconti migliori del piano base, ma un po’ più costoso del piano Advanced.

Il volume di vendite più alto di Shopify, a sua volta, proviene dai commercianti che optano per il piano più completo, Shopify Advanced, al costo di $ 299 al mese, con 15 account utente, tariffe più ragionevoli e tutte le opzioni per i punti vendita e tutto il resto che la piattaforma ha da offrire. Oltre a questi tre piani regolari, c’è ancora l’opzione Shopify Plus. È un servizio rivolto ai clienti aziendali, con grandi volumi, ed è anche responsabile dell’incremento delle vendite sulla piattaforma.

Shopify Plus non compare nella pagina dei piani di abbonamento standard, in quanto è progettato per i clienti business, con un costo molto più elevato rispetto al piano Advanced.

Questo importo viene stabilito tramite il servizio del team, sulla base di un’analisi caso per caso, ma di solito parte da $ 2.000 al mese. La larghezza di banda della piattaforma Plus consente a Shopify di gestire migliaia di ordini al minuto, senza spese generali.

E le vendite possono essere effettuate a livello internazionale, in diverse lingue e con più di 70 mezzi di pagamento. Shopify Plus è il piano di fidelizzazione più elevato e ha marchi del calibro di Unilever, ad esempio.

Nel 2018, la base del conto aziendale era di oltre 5.300 clienti. Soluzioni mercantili Le Merchant Solutions, come già commentato, sono servizi aggiuntivi offerti dalla piattaforma. Si tratta di funzionalità o servizi che migliorano l’esperienza con Shopify da parte delle società commerciali. Tra questi ci sono:

  1. Shopify Payments: è un servizio di elaborazione dei pagamenti completamente integrato, che consente agli imprenditori di accettare ed elaborare carte di credito online e offline. Questo servizio rappresenta il ricavo più alto tra le soluzioni Merchant, con le relative commissioni di elaborazione dei pagamenti. Questo perché, secondo Shopify, due terzi dei suoi clienti attivano i pagamenti.
  2. Shopify Shipping: offre diversi partner di spedizione tra cui scegliere. Il commerciante seleziona il partner e può stampare etichette di spedizione, effettuare resi, tracciare ordini, ecc., il tutto tramite la piattaforma Shopify.
  3. Shopify Capital: fornisce crescita del business per le aziende utenti, attraverso il capitale circolante. Per questo, Shopify acquista una serie di crediti futuri o rilascia un prestito all’imprenditore. Per il pagamento, il commerciante pagherà una percentuale fissa delle sue vendite giornaliere, fino a quando il saldo non sarà zero.
  4. Shopify POS: è un’applicazione per smartphone che consente le vendite in un luogo fisico. Oltre ad aumentare il flusso di entrate per Shopify, anche superando gli abbonamenti, queste soluzioni commerciali migliorano il tasso di fidelizzazione della base clienti, rafforzando il core business.

Previsioni azioni Shopify 2022-2025

Non è possibile fare previsioni accurate sul titolo. Fate le vostre ricerche e valutazioni personali. Ecco alcuni dati aggiornati sul titolo.

Azioni Shopify: le domande frequenti

Cos’è Shopify?

Si tratta di una piattaforma che utilizza soluzioni per l’e-commerce semplici e funzionali, fondata in Canada nel 2006.
Come altre piattaforme online, ha beneficiato enormemente della pandemia, sia in termini di fatturato che di azioni in borsa.

Conviene investire sulle azioni Shopify?

Se a gennaio 2020, quindi prima che scoppiasse la Pandemia nel Mondo e travolgesse pure le Borse, le azioni Shopify quotavano intorno ai 470 dollari americani, comunque un valore importante, alla fine del 2021 si trovava in aria 1500 dollari americani. Poi il crollo, arrivando intorno ai 370 dollari americani al momento della scrittura, praticamente il valore che avevano conosciuto a marzo 2020.

Per i prossimi anni dovrà essere quindi in grado di non dilapidare di quanto beneficiato in questi ultimi 2 anni e passa.
Il trading CFD si presta bene per la volatilità del titolo.

Dove comprare e vendere azioni Shopify?

Suggeriamo broker come eToro, Capital.com e DEGIRO.

Azioni Shopify: riepilogo

Conclusioni

L’e-commerce è diventato ormai una necessità per quanti hanno un’attività commerciale e puntano ad ampliare i propri clienti. Anche a livello internazionale.

Shopify si propone come una piattaforma molto completa, integrata con Social ed altre piattaforme CMS, nata nel 2006 da un’idea del canadese Tobias Lütke, inizialmente desideroso di aprire uno store online per la vendita di snowbord.

Negli anni, ha beneficiato di diversi round di investimenti, poi è arrivata la quotazione sia sul NYSE che sulla Borsa di Toronto.

La Pandemia ha aumentato sia il fatturato che il titolo in borsa, ma ora resta l’incognita per il futuro. Se saprà fare tesoro di questo biennio fortunato.

Il trading CFD si presta bene per sfruttare appieno le oscillazioni e le incertezze del titolo, nella consapevolezza di dover usare broker sicuri.

Per iniziare al meglio investendo nel trading online conviene partire dalla pratica e da un buon conto demo. Vi lasciamo quindi con i collegamenti ufficiali alle migliori piattaforme con conto demo:

si tratta di piattaforme con licenza, regolarmente autorizzate e conti demo gratuiti ed illimitati.

Responsabilità: Gli autori dei contenuti ed i responsabili di comefaretradingonline.com, dichiarano che i contenuti e le analisi su valute, azioni e qualunque tipo di strumento finanziario non devono essere considerate raccomandazioni di investimento. Tutte le considerazioni fatte dall'autore dell'articolo sono soggettive e dunque rientrano nelle opinioni personali e come tali devono essere considerate. Il contenuto dei post rispecchia l'opinione personale dell'autore e della redazione e sono scritte con finalità di informazione e non al fine di invogliare a fare trading o a investire su qualunque mercato finanziario/o strumento. Gli autori stessi e lo staff del sito non possiedono azioni di società quotate o asset finanziari oggetto delle analisi. Lo staff di comefaretradingonline.com non garantisce che i dati siano in tempo reale e che la periodicità delle analisi sia puntuale. L'attività di trading e di speculazione sui mercati finanziari o di investimento tramite strumenti derivati costituisce un rischio di perdita di capitali. Pertanto lo staff e gli autori non si assumono alcuna responsabilità legata a investimenti errati o decisione prese tramite analisi di qualsiasi genere trovate sul sito web. L’Utente, pertanto, si assume ogni responsabilità e non ritiene comefaretradingonline.com e tutti i suoi autori responsabili per eventuali perdite/danni diretti o indiretti che possano scaturire dalla lettura delle analisi, dalla loro inesattezza/e incompletezza oltre che accuratezza. Ogni utente che vuole investire sarà pertanto tenuto a informarsi assumendosi i rischi di eventuali investimenti non basandosi solo sulle analisi tecniche fornite da comefaretradingonline.com che rimane un sito a carattere puramente informativo.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here