Indice NASDAQ: come fare trading nel 2022

In questa guida cercheremo di capire come fare trading sull’indice Nasdaq, uno dei più importanti del mercato globale.

L’indice azionario è un paniere che include i principali titoli azionari di un determinato settore commerciale o di un paese. Un indice azionario, grazie ai Contract for difference, può anche rivelarsi un asset su cui investire. In questo articolo ci occuperemo dell’Indice NASDAQ.

Il Nasdaq è noto soprattutto per la sua volatilità, dato che include le azioni delle società tecnologiche. Quelle che, notoriamente, hanno appunto una alta volatilità. Vale a dire, il loro valore raggiunge cifre molto importanti più facilmente di altri settori. Così come però subisce veloci ribassi.

L’indice Nasdaq è quello che è cresciuto di più negli ultimi anni grazie alla Pandemia, che ha spinto in alto molti titoli tecnologici. Del resto, contiene società come Amazon, Netflix, Zoom, Facebook, Alphabet (Google), Apple.

Vediamo meglio di seguito come investire sul NASDAQ e se conviene.

Se volete fare trading seriamente potete utilizzare le piattaforme di trading CFD per investire in azioni. Ad esempio si può utilizzare FP markets (trovi qui il sito ufficiale) per negoziare grazie agli utili strumenti di trading.

Per iniziare ad usare gli strumenti di Fp Markets clicca qui.

Indice NASDAQ: cos’è

Il Nasdaq è un mercato elettronico globale per l’acquisto e la vendita di titoli. La prima borsa valori a funzionare esclusivamente in maniera elettronica.

Inizialmente, il nome era l’acronimo di “National Association of Securities Dealers Automated Quotations”, nato come sussidiaria della National Association of Securities Dealers (NASD). La quale oggi si chiama Financial Industry Regulatory Authority (FINRA).

Il Nasdaq è stato lanciato dopo che la Securities and Exchange Commission (SEC) ha esortato il NASD ad automatizzare il mercato dei titoli non quotati in borsa. Il primo giorno di attività è stato l’8 febbraio 1971.

Il termine “Nasdaq” è anche usato per riferirsi al Nasdaq Composite, un indice di oltre 3.700 titoli quotati alla borsa del Nasdaq che include i giganti della tecnologia tra i quali Apple Inc. (AAPL), Microsoft (MSFT), Alphabet (GOOG, GOOGL) di Google. ), Meta Platforms Inc. (FB), Amazon.com Inc. (AMZN) e Tesla Inc. (TSLA).

Indice Nasdaq

Nasdaq si separò ufficialmente dal NASD e iniziò a operare come borsa valori nazionale nel 2006. Due anni dopo si unì al gruppo di borse scandinave OMX per diventare il gruppo Nasdaq OMX.

La società cambiò nome in Nasdaq Inc. (NDAQ) in 2015. Con sede a New York, il Nasdaq gestisce 29 mercati consentendo la negoziazione di azioni, derivati, reddito fisso e materie prime negli Stati Uniti, Canada, Scandinavia e Paesi baltici.

La società gestisce anche una clearinghouse e cinque central securities depositories negli Stati Uniti e in Europa. La sua tecnologia di negoziazione è utilizzata da 100 borse valori in 50 paesi.

Nasdaq Inc. è quotata sul mercato azionario Nasdaq con il simbolo NDAQ e fa parte dell’indice S&P 500 dal 2008.

Nel novembre 2016, il direttore operativo Adena Friedman è stato promosso al ruolo di CEO, diventando la prima donna a gestire un importante Exchange negli Stati Uniti.

Ma la borsa elettronica si è spinta anche oltre: il 1° dicembre 2020, il Nasdaq ha proposto una nuova regola che richiede alle società quotate in borsa di riferire sulla diversità del loro consiglio di amministrazione. Chiamata Board Diversity.

La norma richiede alle aziende di includere nei propri consigli di amministrazione almeno un amministratore donna e un membro di una minoranza sottorappresentata o LGBTQ+, o di spiegare pubblicamente perché non lo hanno fatto.

La SEC ha approvato la regola sulla divulgazione della Board Diversity il 6 agosto 2021, rivoluzionando così il mondo delle borse.

Per il primo trimestre del 2022 terminato il 31 marzo, il Nasdaq ha registrato un utile netto di 283 milioni di dollari su un fatturato di 1,54 miliardi di dollari e un fatturato al netto delle spese di transazione di 892 milioni di dollari.

La società ha anche aumentato il dividendo trimestrale dell’11% a $ 0,60 per azione e ha annunciato l’intenzione di chiedere l’approvazione della SEC e degli azionisti per un frazionamento azionario 3 a 1 da completare nel terzo trimestre del 2022.

Il Nasdaq Composite ha chiuso a un massimo record di 16.057,44 il 19 novembre 2021. L’indice ha continuato a scendere di oltre il 23% da quel momento fino ad aprile 2022.

Il calo del 13,3% del Nasdaq Composite nell’aprile 2022 è stato il peggior calo mensile dall’ottobre 2008, quando l’indice ha perso il 17,4% a causa della crisi finanziaria globale.

❓Cos’èIndice azionario delle principali imprese quotate nel mercato borsistico NASDAQ. Principalmente racchiude titoli tecnologici.
👍 SedeNew York
💻 QuotazioneBorsa di New York
💰CaratteristicheComprende le azioni delle 100 aziende USA più importanti come capitalizzazione del NASDAQ
👍 TickerNDX
🥇Migliore piattaforma con conto demoeToro
🥇Miglior broker per indici azionariDegiro

NASDAQ composizione

Il Nasdaq comprende come detto i titoli tecnologici statunitensi. Il termine Nasdaq è anche riferito al Nasdaq composite, un indice che contiene oltre 3.000 società per azioni quotate sulla medesima. Include come detto tanti colossi della tecnologia americani, da più storici ai più recenti. Come Microsoft, Google, Oracle, Intel e Amazon.

La differenza tra il Nasdaq Composite e il Nasdaq 100 consta nel fatto che quest’ultimo è composto da 100 delle più grandi società non finanziarie quotate nella borsa del NASDAQ.

Ogni trimestre il Nasdaq viene rivisto e la composizione dell’indice Nasdaq 100 regolata in base al valore (peso, espresso in percentuale) dei suoi componenti mediante un algoritmo brevettato. Qualora i requisiti predefiniti di distribuzione del peso non fossero rispettati, i componenti vengono esclusi.

La top 10 dell’indice Nasdaq 100 al momento della scrittura è così composta (in percentuale la Ponderazione dell’indice):

  1. Apple Inc. 12.0%
  2. Microsoft corp. 8.1%
  3. Amazon 6.82%
  4. Facebook Inc 5.3%
  5. Alphabet Inc 4.6%
  6. Comcast Corp 2.8%
  7. Intel Corp 2.7%
  8. Margine 0.50%
  9. Cisco Systems Inc 2.7%
  10. Amgen Inc 1.9%

Come investire sul NASDAQ

Come detto, il Nasdaq è forse l’indice azionario più volatile, poiché ha insita questa caratteristica e non è dettata da momenti storici particolari. Come per esempio accade per il Nikkei 225, l’indice azionario del Giappone.

Il modo migliore per sfruttare appieno questa caratteristica è senz’altro il trading tramite Contract for difference. Giacché permette di investire sia al rialzo che al ribasso. Ovviamente, occorre essere bravi ad individuare le previsioni future e, di conseguenza, a posizionarsi nella direzione giusta.

Per farlo, dobbiamo affidarci ad approfondite analisi, sia tecnica che fondamentale. Nel primo caso, cercheremo di studiare l’andamento dell’indice dal punto di vista grafico e matematico, quindi quantitativo.

Nel secondo caso, invece, studieremo il titolo da un punto di vista qualitativo, giacché prenderemo in considerazione tutti quegli elementi esterni che possono influenzare il valore. Quindi, sarà dato ampio spazio alle news relative alle società che lo compongono ma anche il calendario economico con tutti i principali eventi che li riguardano.

Nasdaq: come si calcola

Per capirlo, occorre capire come funziona il NASDAQ Composite, che tiene traccia di tutte le società quotate al NASDAQ (come detto oltre 3.300).

Tracciando ogni singola azienda, c’è un grande vantaggio nel fatto che ottengono la vera rappresentazione del mercato perché ogni singola azienda viene contabilizzata, ma come viene effettivamente calcolato il prezzo?

In sostanza, viene presa in considerazione una media ponderata di ciascuna società basata sulla capitalizzazione di mercato di tali società, moltiplicandola per il prezzo delle azioni di quella società e quindi utilizzando un “divisore” per essere in grado di rendere il NASDAQ un numero più realistico per noi da tracciare e utilizzare. Non è davvero diverso da come viene calcolato l’S&P 500.

Un’azienda con una capitalizzazione di mercato di $ 100 miliardi dovrebbe essere equamente ponderata rispetto a un’azienda con una capitalizzazione di mercato di $ 50 milioni.

Quindi, il NASDAQ viene calcolato in modo simile all’S&P 500 ma include oltre 6 volte il numero di aziende e di come sia di gran lunga diverso dal Dow Jones, che addirittura include solo 30 titoli.

Come fare trading sul NASDAQ

Vediamo quali sono i migliori broker per investire sul NASDAQ.

eToro

Il broker eToro vanta ben tre licenze:

  • quella CySEC, rilasciata a Cipro, posseduta da tutti i principali broker operativi nell’Unione europea
  • la licenza FCA, molto prestigiosa perché rilasciata in Gran Bretagna dall’organismo che vigila su una delle borse più importanti d’Europa: la London stock exchange
  • la licenza ASIC, rilasciata in un paese che si sta facendo strada per importanza finanziaria: l’Australia

Ecco un esempio di trading sul Nasdaq:

Trading indice Nasdaq su eToro

Oltre a ciò, eToro si distingue anche per i vari servizi che offre. Unici nel loro genere. Come:

  1. CopyTrader: una evoluzione del Mirror trading già esistente in precedenza. Consente di copiare quanto fanno i trader più bravi iscritti alla piattaforma, chiamati Popular Investors
  2. Social trading: permettere ai trader di interagire tra loro come fossero su un social network vero e proprio
  3. Smart portfolios: (ex CopyPortfolios) sono pacchetti di asset divisi per categoria e performance e seguono le tendenze di mercato

Il Conto demo di 100mila euro virtuali, E’ un broker spread-only, che imposta sui trades solo lo spread e non le commissioni. Le quali riguardano solo alcuni tipi particolari di trades (come quelli overnight o tenuti aperti nel weekend), conti dormienti, prelievi, ecc.

Per aprire un conto demo su eToro vai qui.
66% dei trader retail perde soldi facendo trading con questo broker CFD. Dovresti considerare i rischi di perdita di denaro

Capital.com

Il broker Capital.com prevede le stesse licenze possedute da eToro, commissioni contenute, trades spread-only. Inoltre, su alcune coppie di valute più popolari lo spreads 0.0.

Il deposito minimo è di 20 euro, per accedere al conto base. Non manca l’Intelligenza artificiale integrata alla piattaforma, che ti consiglia passo dopo passo nelle operazioni di trading.

Per quanti vogliono fare pratica senza rischiare il proprio capitale, Capital.com ha pensato di offrire una app apposita: Investmate.

Molto ampia la formazione teorica gratuita sul trading con pratici corsi e video sul trading, pieni di informazioni, webinar e un glossario dei termini di facile comprensione.

Troverai anche un conto demo di 10mila euro virtuali.

Su Capital.com ci troverai grafici molto dettagliati, con integrati oltre 70 tra indicatori ed oscillatori di trading.

Per non perdere alcuna occasione di trading, Capital.com ha deciso di offrire segnali di trading e notifiche push.

Puoi aprire un conto demo su Capital.com da qui.
83.45% dei trader retail perde soldi facendo trading con questo broker CFD. Dovresti considerare i rischi di perdita di denaro

DEGIRO

Degiro è un broker specializzato particolarmente in exchange-traded funds (ETFs), prevedendone un numero invidiabile.

Molto particolare è poi il servizio rating ESG (environement, social e governance) che mostra come le aziende o gli investimenti ottengono un punteggio sulle politiche ambientali, sociali e di governance.

Il broker formula un vero e proprio ranking delle società che maggiormente rispettano i principi di sostenibilità. Ma a parte ciò, gli stocks sono divisi per borse e settori.

Per i trader alle prime armi, il broker offre il servizio Accademia degli investitori, che include 10 lezioni di investimento per iniziare. Non è invece previsto un Conto demo.

Questo broker olandese ha ricevuto spesso premi per essere tra i migliori, i più corretti, e i più economici broker online. Offre addirittura l’assistenza fiscale ai trader, mentre l’assistenza clienti viene definita di alta qualità.

Degiro sta acquisendo una certa popolarità sia grazie agli spot televisivi sia alla sponsorizzazione di un club tedesco: il Borussia Mönchengladbach. Spesso presente anche in Champions league.

Il broker è utilizzato da oltre 2 milioni di utenti in 18 paesi. Per quanto concerne le commissioni, Degiro addebita una commissione per impostare opportunità di trading al di fuori del mercato nazionale. Questo per fornire accesso a un gran numero di scambi. Questa commissione viene applicata a coloro che utilizzano questi scambi.

DEGIRO è soggetto alla vigilanza dell’Autorità olandese per i mercati finanziari (AFM) e alla vigilanza prudenziale della De Nederlandsche Bank (DNB). È inoltre registrato presso la BaFIN.

Non sono richiesti depositi minimi per l’apertura del conto e per l’accesso alla piattaforma.

Per aprire un conto su Degiro vai qui.

Fp Markets

Ilbroker FP Markets è una piattaforma di trading australiana, attiva dal 2015 ma gestita dall’omonima società finanziaria che ha alle sue spalle oltre 40 anni di attività nel settore finanziario.

Ha sede proprio nei pressi dell’organismo preposto al controllo sui mercati finanziari: l’ASIC. Che ha rilasciato la propria licenza, ma possiede anche quella CySEC per poter operare nei paesi dell’area Ue.

Ecco alcune caratteristiche di questa piattaforma di trading del continente oceanico:

  • Forex: 60+ coppie di valute
  • Azioni: 10,000+ titoli azionari
  • Materie Prime: diversa scelta, tra cui Oro, petrolio, argento, ecc.
  • Trading con spreads bassi a partire da 0,0 pips
  • Esecuzione rapida da una struttura server NY4
  • Liquidità di alto livello e prezzi bassi, 24/5
  • Nessun dealing desk e nessuna riquotazione

Tra i servizi che offre ricordiamo:

  • Accesso ai corsi di formazione FP Markets sul Forex Trading
  • Piattaforme: Metatrader 4 (MT4) e Metatrader 5 (MT5), WebTrader e app mobili per iPhone e dispositivi Android
  • Portale clienti avanzato per monitorare il tuo trading in tempo reale
  • Server Virtuali Avanzati ( VPS), soluzioni per Expert advisors (EAs), scalping e auto-trading
Puoi iscriverti gratuitamente ed attivare un conto su FP Markets da qui.
71.2% dei trader retail perde soldi facendo trading con questo broker CFD. Dovresti considerare i rischi di perdita di denaro

Andamento Nasdaq in tempo reale

Vediamo il grafico dell’andamento del NASDAQ in tempo reale:

Indici di Borsa USA

Abbiamo prima accennato agli altri due indici azionari più importanti degli Stati Uniti. Di seguito spendiamo qualche parola in più.

Dow Jones

Il Dow Jones (nome completo Dow Jones Industrial Average) è il più noto indice azionario della borsa di New York (NYSE). Deve il suo nome ai due creatori:

  • Charles Dow, peraltro anche padre dell’analisi tecnica e fondatore del prestigioso The Wall Street Journal
  • Edward Jones, statistico finanziario americano

Il Dow Jones, per quanto storico e prestigioso, in realtà include solo 30 titoli azionari. Di fatto viene considerato poco rappresentativo dell’economia americana.

Anche questo indice però, ha beneficiato del rialzo straordinario delle borse durante la Pandemia. Superando anche i 36mila punti e avendo come supporto consolidato i 30mila punti.

Il calcolo avviene tramite la divisione della somma di tutti i prezzi delle 30 azioni per un apposito divisore (divisore Dow). Il quale è adeguato sulla base di alcuni fattori:

  • cambi nella composizione delle azioni
  • aumenti di capitale
  • scissioni
  • fusioni
  • ecc.

cosicché essi non ne alterino il valore.

Le aziende che compongono il Dow Jones cambiano in base alle condizioni del mercato e vengono scelti dagli specialisti del succitato WSJ. Insieme ai componenti viene modificato anche il divisore usato per il calcolo dell’indice.

S&P 500

Molto diverso lo Standard & Poor 500, che invece include ben 500 titoli azionari legati al New York Stock Exchange (NYSE), all’American Stock Exchange (AMEX) e al Nasdaq stesso.

Il peso attribuito a ciascuna azienda è direttamente proporzionale al valore di mercato. L’indice è stato costituito e continua ad essere gestito da S&P Dow Jones Indices, una joint venture controllata da McGraw Hill Financial.

Anche l’S&P 500 ha registrato una straordinaria volatilità nel corso della Pandemia, toccando 4.700 punti. Scendendo sotto i 4mila solo a metà maggio 2022, valore che non toccava da marzo 2021.

Previsioni indice Nasdaq

Ecco per concludere alcuni dati di mercato sul Nasdaq:

Nasdaq: domande frequenti

Cos’è il Nasdaq?

Si tratta di un indice azionario delle principali imprese quotate nel mercato borsistico NASDAQ. Principalmente racchiude titoli tecnologici.

Dove investire sul Nasdaq?

Puoi provare broker come eToro, Capital.com, FP Markets e DEGIRO.

Conclusioni

Il Nasdaq è stato lanciato dopo che la Securities and Exchange Commission (SEC) ha esortato il NASD ad automatizzare il mercato dei titoli non quotati in borsa. Il primo giorno di attività è stato l’8 febbraio 1971.

Il termine “Nasdaq” è anche usato per riferirsi al Nasdaq Composite, un indice di oltre 3.700 titoli quotati alla borsa del Nasdaq che include i giganti della tecnologia tra i quali Apple Inc. (AAPL), Microsoft (MSFT), Alphabet (GOOG, GOOGL) di Google. ), Meta Platforms Inc. (FB), Amazon.com Inc. (AMZN) e Tesla Inc. (TSLA).

Nonché al Nasdaq 100, che include i primi 100 titoli azionari per performance.

Come altri indici azionari americani, anche quelli che esprimono il Nasdaq hanno fatto registrare rialzi incredibili. Anzi, molto di più in quanto, come detto vi fanno parte esclusivamente titoli tecnologici che durante la Pandemia hanno fatto boom in borsa (e anche in termini di utenti).

Tuttavia, come tutte le borse principali americane, anche il Nasdaq è in calo da alcune settimane e secondo gli esperti dovrebbe proseguire ancora per un po’. A parte dei rialzi momentanei.

Per il trading CFD su Nasdaq puoi provare broker che offrono strumenti professionali e piattaforme regolamentate.

Per iniziare al meglio investendo nel trading online conviene partire dalla pratica e da un buon conto demo. Vi lasciamo quindi con i collegamenti ufficiali alle migliori piattaforme con conto demo:

si tratta di piattaforme con licenza, regolarmente autorizzate e conti demo gratuiti ed illimitati.

Responsabilità: Gli autori dei contenuti ed i responsabili di comefaretradingonline.com, dichiarano che i contenuti e le analisi su valute, azioni e qualunque tipo di strumento finanziario non devono essere considerate raccomandazioni di investimento. Tutte le considerazioni fatte dall'autore dell'articolo sono soggettive e dunque rientrano nelle opinioni personali e come tali devono essere considerate. Il contenuto dei post rispecchia l'opinione personale dell'autore e della redazione e sono scritte con finalità di informazione e non al fine di invogliare a fare trading o a investire su qualunque mercato finanziario/o strumento. Gli autori stessi e lo staff del sito non possiedono azioni di società quotate o asset finanziari oggetto delle analisi. Lo staff di comefaretradingonline.com non garantisce che i dati siano in tempo reale e che la periodicità delle analisi sia puntuale. L'attività di trading e di speculazione sui mercati finanziari o di investimento tramite strumenti derivati costituisce un rischio di perdita di capitali. Pertanto lo staff e gli autori non si assumono alcuna responsabilità legata a investimenti errati o decisione prese tramite analisi di qualsiasi genere trovate sul sito web. L’Utente, pertanto, si assume ogni responsabilità e non ritiene comefaretradingonline.com e tutti i suoi autori responsabili per eventuali perdite/danni diretti o indiretti che possano scaturire dalla lettura delle analisi, dalla loro inesattezza/e incompletezza oltre che accuratezza. Ogni utente che vuole investire sarà pertanto tenuto a informarsi assumendosi i rischi di eventuali investimenti non basandosi solo sulle analisi tecniche fornite da comefaretradingonline.com che rimane un sito a carattere puramente informativo.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here