Comprare azioni Coinbase (e vendere): come investire nel 2022

Conviene comprare le azioni Coinbase? Il noto Exchange di criptovalute è quotato in Borsa e si presenta come una ottima occasione di investimento.

Gli aspetti da prendere in considerazione sono diversi prima di fare questo passo e quindi meglio subito affrontare le questioni principali relative a come comprare le azioni Coinbase, dove farlo e se conviene.

Molti trader stanno utilizzando le piattaforme di trading CFD per fare trading sulle azioni. Ad esempio si può usare il broker eToro per investire sull'andamento delle principali azioni grazie agli utili servizi di copy trading e social trading.

Puoi registrarti gratuitamente su eToro cliccando qui.

Cos’è Coinbase

Coinbase è un Exchange americano di criptovalute e altri beni digitali (come gli NFT) che ha sede a San Francisco, in California. Fondata a giugno 2012 da Brian Armstrong e Fred Ehrsam.

Sono tante le criptovalute disponibili su Coinbase e opera presso 32 nazioni. Mentre per le transazioni esclusivamente in Bitcoin è presente in quasi 200 paesi.

Coinbase è approdato in Borsa, il Nasdaq, il 14 aprile 2021. Sebbene non con una classica Ipo, bensì tramite quotazione diretta. In gergo anglosassone si parla di “direct listing”, ossia della quotazione delle azioni senza aver individuato in anticipo i sottoscrittori.

La stessa scelta fatta a loro tempo da Spotify, Roblox, Slack e Palantir, ma sul NYSE. Dunque, Coinbase rappresenta il primo caso in assoluto di direct listing sul Nasdaq.

Armstrong è un ex collaboratore del sito per il booking di appartamenti, Airbnb. Si iscrisse al programma di incubatori di startup Y Combinator ricevendo un finanziamento in contanti di 150.000 dollari. Fred Ehrsam, ex trader di Goldman Sachs, in seguito si unì come co-fondatore.

Un terzo collaboratore avrebbe dovuto essere il programmatore britannico e co-fondatore di Blockchain.info, Ben Reeves. Ma si separò da Armstrong poco prima del finanziamento da parte di Y Combinator, complici le divergenze.

La denominazione Coinbase deriva da quella delle transazioni speciali che introducono la criptovaluta in circolazione in criptovalute proof of work.

Subito dopo la sua nascita, ha lanciato la modalità di acquisto e vendita bitcoin attraverso bonifici bancari.

Nel 2013 ha ricevuto due importanti investimenti:

  1. a maggio di 5 milioni di dollari guidato da Fred Wilson dalla società di venture capital Union Square Ventures
  2. a dicembre 25 milioni di dollari, dalle società di venture capital Andreessen Horowitz, Union Square Ventures (USV) e Ribbit Capital.

Ecco alcuni dei principali servizi di Coinbase:

  1. uno scambio di beni digitali globale (GDAX) per il commercio di valute digitali nella sua piattaforma professionale
  2. una interfaccia per lo scambio al dettaglio di bitcoin, Bitcoin Cash, ether e litecoin
  3. un API per gli sviluppatori per creare applicazioni e accettare pagamenti in entrambe le valute digitali

Comprare azioni Coinbase: riepilogo

Chi èCoinbase è un Exchange americano di criptovalute e altri beni digitali (come gli NFT)
📊 SettoreCriptovalute / Finanziario
👍 SedeSan Francisco in Californi
💻 QuotazioneBorsa di New York, Quotata al NASDAQ
👍 TickerCOIN
🥇Migliore piattaforma con conto demoeToro
🥇Miglior broker per azioniCapital.com

Piattaforme per investire in Coinbase

Prima di proseguire e capire come comprare le azioni Coinbase ecco le migliori piattaforme per investire in azioni:

BROKER
CARATTERISTICHEVANTAGGIRECENSIONE 
Funzioni demo
Social tradingRecensioneISCRIVITI
Spread contenutiPiattaforma WebTraderRecensioneISCRIVITI
Social tradingConto demo, trading automaticoRecensioneISCRIVITI
Conti Zero spreadCommissioni basseRecensioneISCRIVITI

IPO Coinbase: come è andata

La IPO di Coinbase è andata molto bene. Stando a quanto riporta la SEC, nel solo primo giorno di quotazione, infatti, ha venduto circa cinque miliardi di dollari in azioni. Con il CEO Brian Armstrong che è riuscito a piazzarne più di 700 mila.

La Ipo Coinbase si è rilevata un grande evento simbolico. Da quando uno dei suoi exchange più importanti è a Wall Street, dove fa pure la parte del leone, sarà sempre più difficile farlo. Anche per questo sempre più investitori e fondi “istituzionali” investono sul cripto, mentre quello della bolla sembra essere un pericolo sempre più lontano.

Inoltre, sta scattando l’effetto emulazione. Si è parlato con insistenza di un altro colosso come Kraken. Mentre Huobi ci sta pensando dal 2018.

La collocazione in borsa degli Exchange non può che aumentare la credibilità delle criptovalute, consolidandone il prezzo.

Dove comprare azioni Coinbase

Scopriamo ora i migliori broker per acquistare le azioni Coinbase

eToro

Il broker eToro crede fermamente nelle criptovalute. Tanto da prevederne in listing oltre 30 per il trading CFD, ma offre anche servizi come Exchange vero e proprio con eToroX. In tal caso, potrai comprare direttamente oltre 130 risorse digitali.

Puoi anche scegliere di comprare un pacchetto di criptovalute messe insieme per market cap, il cui nome è CryptoCopyportfolio. La cui composizione è attentamente seguita esperti della piattaforma coadiuvati da moderni algoritmi.

Con le sue 3 licenze vantate, eToro è tra i broker più conosciuti in circolazione. Aggiungendo a ciò il modo con cui tratta i dati personali e cura la difesa contro le violazioni degli hacker.

Bene anche il lato dei costi, con un deposito minimo di soli 50 euro e spread e commissioni basse.

Apri il tuo account per investire in azioni su eToro.

Capital.com

Il broker Capital.com ti permette di iscriverti con un deposito minimo di soli 20 euro per ottenere dei servizi basici. Le licenze qui sono 2 spread e commissioni sono inferiori alla media.

Capital.com viene spesso premiata per le sue piattaforme altamente tecnologiche, ma non manca di offrire l’amatissima piattaforma MT4.

Potrai studiare sui grafici le azioni Coinbase con oltre 70 tra indicatori ed oscillatori di trading.

Coinbase prevede una app chiamata Investmate per esercitarti a livello pratico, nonché un conto demo di mille euro virtuali.

Apri il tuo account per investire in azioni su Capital.com.

Modello di business Coinbase

Coinbase è, come detto, un Exchange che consente ai consumatori di scambiare varie valute digitali. Più specificamente, gli utenti possono acquistare e vendere oltre 20 diverse criptovalute, tra cui:

Se ciò non bastasse, le piattaforme Coinbase Pro e Prime consentono a privati e clienti istituzionali di fare trading in modo più sofisticato. I trader possono collegarsi all’API Coinbase per recuperare dati di mercato in tempo reale e sviluppare robot di trading programmatici.

Accanto alla piattaforma di trading Coinbase (chiamata anche portafoglio di scambio), i clienti possono anche optare per il portafoglio Coinbase (noto anche come portafoglio crittografico). Il Coinbase Wallet è disponibile come app autonoma tramite Android o iOS.

I due principali elementi di differenziazione tra l’Exchange e il wallet crittografico sono che quest’ultimo è

  • più sicuro (memorizzando le informazioni sul dispositivo di un utente anziché sui server Coinbase)
  • consente di spostare le criptovalute da un portafoglio all’altro

Inoltre, il portafoglio facilita lo scambio di beni e servizi. Ad esempio, le persone possono pubblicare lavori e pagare tramite le loro criptovalute disponibili.

Oltre alla piattaforma di trading, Coinbase offre un’intera suite di altri prodotti sia ai consumatori che alle aziende.

USD Coin (USDC) è la criptovaluta della società. Il suo valore è legato al dollaro USA, quindi 1 USDC può sempre essere riscattato per $ 1,00.

La moneta è costruita sullo standard Ethereum e mira a facilitare le transazioni globali attraverso la piattaforma Coinbase. Gli utenti possono acquistare e vendere USD Coin all’interno di Coinbase e su oltre 10 altre piattaforme di trading.

Inoltre, Coinbase offre una varietà di corsi sulle nuove criptovalute, come Dai o EOS. Al completamento di un corso, gli utenti riceveranno queste valute come ricompensa.

Ancora, gli utenti possono ordinare una carta di debito VISA fisica chiamata Coinbase Card. La carta è accompagnata da un’app che permette di tenere traccia della spesa. In sostanza, i clienti possono utilizzare la carta per spendere le loro criptovalute accumulate nel mondo fisico.

Sotto Coinbase Commerce, la società offre anche strumenti ad altre società per accettare pagamenti in valuta digitale.

Simile ad altri fornitori di servizi di pagamento come Stripe o PayPal, Coinbase ha creato plug-in per tutte le principali piattaforme di eCommerce, inclusi Shopify, WooCommerce o Magento. Un utente deve semplicemente installare il plugin e può iniziare subito.

La società afferma di aver elaborato oltre $ 200 milioni in transazioni di criptovaluta dal lancio di Coinbase Commerce.

Nel settembre 2020, il CEO di Coinbase Armstrong ha dichiarato che a nessun dipendente era permesso discutere di politica sul lavoro (e spingere la propria agenda politica).

Ha anche offerto pacchetti di licenziamento redditizi per chiunque non fosse a suo agio con il cambiamento di cultura. Poche settimane dopo, l’azienda ha annunciato che oltre il 5% della sua forza lavoro (circa 60 dipendenti) ha deciso di lasciare l’azienda.

A peggiorare le cose, un articolo pubblicato dal New York Times ha rivelato che le minoranze che lavorano a Coinbase hanno subito dozzine di casi di discriminazione e umiliazione pubblica.

Nonostante le turbolenze, Coinbase ha continuato a crescere sostanzialmente nel 2020. La società ha avuto il suo anno di maggior successo sin dall’inizio, in gran parte alimentata dall’ascesa di Bitcoin alla fine del 2020.

Oggi, Coinbase è conosciuta come la piattaforma più grande e di maggior successo al mondo legata alle criptovalute. L’azienda impiega oltre 600 persone e vanta un numero di utenti di 35 milioni.

All’inizio, l’azienda guadagnava solo attraverso le commissioni commerciali, ma da allora ha incluso una varietà di prodotti che monetizza.

Oggi, Coinbase guadagna tramite commissioni addebitate sulle negoziazioni, commissioni di produttore e acquirente, commissioni interbancarie, interessi in contanti, vendite di strumenti software, interessi da prestiti personali e altro ancora.

Coinbase applica una struttura di commissioni a più livelli, il che significa che l’importo delle commissioni addebitate varia in base alla località e al volume totale delle transazioni.

Ad esempio, se ti trovi negli Stati Uniti e desideri acquistare $ 100 in bitcoin e pagare con un conto bancario statunitense o un portafoglio USD, la tariffa fissa verrà calcolata come $ 2,99.

Se un utente desidera scambiare valute (ad esempio scambiare $ 100 di Bitcoin in Litecoin), viene applicato un cosiddetto margine di spread. Il margine di spread è di circa il 2%, ma dipende dalle fluttuazioni del mercato nel prezzo della criptovaluta.

Infine, agli utenti verrà addebitata una commissione per l’elaborazione del pagamento, a seconda della località e del metodo di pagamento scelto. Ad esempio, un acquisto con carta di credito da un titolare di carta americano aggiunge un’altra commissione del 3,99% al volume della transazione.

Le commissioni rappresentano la maggioranza assoluta dei guadagni dell’impresa. Nel suo S-1, Coinbase ha dichiarato che le commissioni rappresentano oltre il 90% delle sue entrate.

Coinbase Pro e Prime sono rivolti specificamente ai trader professionisti che si occupano di criptovalute per vivere. Pertanto, i prodotti offrono una vasta quantità di funzionalità aggiuntive, tra cui:

  • Opzioni di filtro avanzate e cronologia dettagliata degli scambi
  • API per accedere ai dati di mercato in tempo reale e creare algoritmi di trading
  • Protezione assicurativa delle risorse digitali (fino a $ 250.000) in caso di attacco di hacking
  • Per i membri Prime, un team Coinbase dedicato aiuterà il cliente a integrare il software

Sebbene gli strumenti siano gratuiti, i clienti dovranno pagare una commissione per l’acquisto e la vendita di valute. Coinbase utilizza un cosiddetto modello di commissione maker-taker per determinare le sue commissioni di trading.

Quando effettui un ordine simile all’attuale prezzo di mercato che viene eseguito immediatamente, sei considerato un acquirente e pagherai un tasso compreso tra lo 0,04% e lo 0,50%.

Quando effettui un ordine che non è immediatamente abbinato a un ordine corrente, quell’ordine viene quindi inserito in un portafoglio ordini. Se un altro cliente effettua un ordine che corrisponde a quello iniziale, sei considerato il produttore e pagherai una commissione tra lo 0,00% e lo 0,50%.

Coinbase Earn è il risultato dell’acquisizione da 120 milioni di dollari di Earn.com che Coinbase ha effettuato nel 2018. Earn.com è stato lanciato come un servizio in cui è possibile entrare in contatto con persone impegnate per un piccolo pagamento. Quelle persone impegnate verrebbero ricompensate in criptovalute per accettare tali richieste.

Ad oggi non sono stati pubblicizzati accordi specifici, ma si può presumere che Coinbase non stia pubblicizzando queste criptovalute sconosciute su base volontaria. Piuttosto, la società o la rete blockchain dietro quella valuta pagherà una sorta di commissione fissa o di riferimento per essere visualizzata sul sito Web Coinbase.

La custodia è un servizio che detiene titoli per conto di altri clienti. Nel caso di Coinbase Custody, la società conserverà e conserverà vari beni relativi alle criptovalute per conto di altre parti.

Lo strumento può essere integrato direttamente con Coinbase Pro e Prime offrendo al contempo una varietà di funzionalità, come strumenti di rendicontazione finanziaria, dichiarazioni certificate, assicurazione del capitale o SLA di prelievo di quattro ore.

Concorrenti di Coinbase

Vediamo quali sono i principali competitors di Coinbase

  • Binance
  • Kraken
  • Poloniex
  • Huobi
  • Bitpanda
  • Uphold
  • G2 Deals
  • LocalBitcoins
  • Kucoin
  • Bittrex
  • Cex.io
  • HitBTC

Coinbase quotazione borsa: grafico relative

Qual è la quotazione delle azioni Coinbase? Ecco il grafico:

Conviene investire su Coinbase

Coinbase ha tutti i numeri per essere un importante asset da avere nel proprio portafoglio titoli.

Dopo il valore di 342 dollari di metà aprile 2021, è sceso a circa 220 dollari nel giro di un mese. Per poi provare a risalire ma subendo sempre dei rimbalzi.

Dopo aver tentato di sfondare la resistenza dei 280 dollari a inizio settembre, il titolo è di nuovo sceso e rischia di andare di nuovo sotto il supporto dei 230 dollari.

Comunque, essendo legato ad un mondo in continua evoluzione come le criptovalute, è possibile operare con il trading CFD per posizionarsi long o short in base alla volatilità.

Azioni Coinbase: le domande frequenti (FAQ)

Chi è Coinbase?

Si tratta di uno dei più importanti Exchange di criptovalute, nato nel 2012 e che ha deciso di quotarsi in borsa nell’aprile 2021 ma tramite quotazione diretta e non tradizionale IPO.

Conviene investire sulle azioni Coinbase?

L’Exchange è tra i più importanti del mondo ma nei primi mesi di quotazione il titolo ha perso valore. Ma trattando le criptovalute, può dare vita ad una interessante volatilità sfruttabile col trading CFD.

Come investire sulle azioni Coinbase?

Puoi provare con eToro e Capital.com.

Comprare azioni Coinbase

Conclusioni

Coinbase è un Exchange americano di criptovalute e altri beni digitali (come gli NFT) che ha sede a San Francisco, in California. Fondata a giugno 2012 da Brian Armstrong e Fred Ehrsam.

Sono tante le criptovalute disponibili su Coinbase e opera presso 32 nazioni. Mentre per le transazioni esclusivamente in Bitcoin è presente in quasi 200 paesi.

Quotato in Borsa nell’aprile 2021 tramite direct listening e non Ipo, le sue azioni rappresentano un interessante asset su cui investire tramite trading CFD.

Puoi affidarti a broker regolamentati come quelli che offrono conti demo.

Per iniziare al meglio investendo nel trading online conviene partire dalla pratica e da un buon conto demo. Vi lasciamo quindi con i collegamenti ufficiali alle migliori piattaforme con conto demo:

si tratta di piattaforme con licenza, regolarmente autorizzate e conti demo gratuiti ed illimitati.

Responsabilità: Gli autori dei contenuti ed i responsabili di comefaretradingonline.com, dichiarano che i contenuti e le analisi su valute, azioni e qualunque tipo di strumento finanziario non devono essere considerate raccomandazioni di investimento. Tutte le considerazioni fatte dall'autore dell'articolo sono soggettive e dunque rientrano nelle opinioni personali e come tali devono essere considerate. Il contenuto dei post rispecchia l'opinione personale dell'autore e della redazione e sono scritte con finalità di informazione e non al fine di invogliare a fare trading o a investire su qualunque mercato finanziario/o strumento. Gli autori stessi e lo staff del sito non possiedono azioni di società quotate o asset finanziari oggetto delle analisi. Lo staff di comefaretradingonline.com non garantisce che i dati siano in tempo reale e che la periodicità delle analisi sia puntuale. L'attività di trading e di speculazione sui mercati finanziari o di investimento tramite strumenti derivati costituisce un rischio di perdita di capitali. Pertanto lo staff e gli autori non si assumono alcuna responsabilità legata a investimenti errati o decisione prese tramite analisi di qualsiasi genere trovate sul sito web. L’Utente, pertanto, si assume ogni responsabilità e non ritiene comefaretradingonline.com e tutti i suoi autori responsabili per eventuali perdite/danni diretti o indiretti che possano scaturire dalla lettura delle analisi, dalla loro inesattezza/e incompletezza oltre che accuratezza. Ogni utente che vuole investire sarà pertanto tenuto a informarsi assumendosi i rischi di eventuali investimenti non basandosi solo sulle analisi tecniche fornite da comefaretradingonline.com che rimane un sito a carattere puramente informativo.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here