Comprare azioni Alibaba (e vendere): come fare trading sul titolo BABA

Conviene comprare azioni Alibaba? Definito l’Amazon cinese, nato nel 1999 da una idea di Jack Ma che volle dargli il nome della nota storia orientale, ha diversi rami di attività. Occupati mediante delle società controllate.

Molto potente in Cina, dove ha quasi il monopolio, nel 2012 superò il fatturato di due piattaforme omologhe americane: Amazon e eBay. Non è mancato però anche qualche scandalo che ha rischiato di minarne l’immagine.

Essendo quotata in borsa Alibaba può essere una grande occasione di investimento. Oltre che piattaforma per importanti occasioni di acquisto.

In che modo? Attraverso il trading CFD. Sottoscrivendo i Contract for difference, contratti derivati che permettono di investire su un asset sia quando il suo prezzo sale sia quando il suo prezzo scende.

In questa guida completa sulle azioni Alibaba vedremo anche su quali broker conviene farlo.

Molti trader stanno utilizzando le piattaforme di trading CFD per fare trading sulle azioni. Ad esempio si può usare il broker eToro per investire sull'andamento delle principali azioni grazie agli utili servizi di copy trading e social trading.

Puoi registrarti gratuitamente su eToro cliccando qui.

Alibaba: chi è

Chi è Alibaba? Si tratta di una multinazionale cinese con sede ad Hangzhou, che si occupa, attraverso varie società controllate di e-commerce nei suoi aspetti più disparati. Dal marketplace ai pagamenti virtuali, passando per i motori di ricerca per lo shopping fino al cloud computing.

Alibaba ha il quasi monopolio in Cina, dove beneficia di un bacino di utenza di circa 1,3 miliardi di clienti potenziali. Mentre è molto meno forte in Europa e quasi inesistente negli Usa.

Comprare Azioni Alibaba

Viene valutata tra i 55 e 120 miliardi di dollari e ha ricevuto l’attenzione internazionale da parte di Forbes che la inserì nel 2003 tra le migliori aziende Global 2000 e da Economist che parlò di “Fenomeno Alibaba” in un approfondimento del 2013.

Nasce nel 1999 come Alibaba.com, da un’idea di Jack Ma ed altri soci iniziali, al fine di facilitare la comunicazione commerciale tra produttori cinesi e clienti stranieri. Sia compratori diretti che distributori. Oltre ovviamente a creare un universo di siti satellite che facilitino le ricerche per lo shopping online dei cinesi stessi.

Tra questi c’è Taobao, fra i 20 siti più visitati al mondo. Sito che vanta un miliardo di prodotti, con il 60% distribuito in Cina. Alipay è invece una sorta di PayPal cinese, ma viene usato quasi esclusivamente solo in Cina.

Aliexpress è invece il sito dedicato alla vendita di prodotti a basso costo e sta prendendo sempre più piede anche in Italia. L’unica pecca sono i tempi di spedizione alquanto lunghi (in media 3 settimane) ma è possibile velocizzarli pagando un tipo di consegna più rapida.

Ciò che non fa decollare Alibaba tra i venditori stranieri è il fatto che occorre avere almeno una sede verificata in Cina. Il che lo rende sconveniente per i piccoli-medi produttori. Che invece possono trovare in Amazon o eBay un servizio di più facile accesso come straordinaria vetrina per i propri prodotti.

Jack Ma, Ceo della multinazionale fino a fine 2019, scelse il nome Alibaba rifacendosi proprio alla famosa storia di origine orientale: Alibaba e i 40 ladroni. Poiché le persone potessero subito ricordarlo dopo il primo ascolto o la prima lettura.

Il nome ha però portato anche male ad Alibaba visto che fu anche oggetto di uno scandalo, visto che nel 2011 molti venditori ottennero il titolo di miglior venditore ma poi si rivelarono dei truffatori. Il numero totale dei venditori coinvolti fu di 2.236. Tanto che The Economist titolò un articolo sulla vicenda con un facile gioco di parole: Alibaba e i 2.236 ladroni.

Lo scandalo portò al licenziamento del direttore generale e al coinvolgimento di altri 28 membri dell’azienda. Le azioni Alibaba persero il 15% di valore sulla borsa di Hong Kong e parte della credibilità costruita nei precedenti 10 anni di vita. L’opinione pubblica da un lato fu scandalizzata dal maxi-scandalo, dall’altro però sottolineò la prontezza di intervento della multinazionale.

❓Chi èMultinazionale cinese con sede ad Hangzhou, che si occupa, attraverso varie società controllate di e-commerce
🛒 SettoreEcommerce
👍 SedeCina
💻 QuotazioneBorsa di New York
👍 TickerBABA
🥇Migliore piattaforma con conto demoeToro
🥇Miglior broker per azioniCapital.com

Broker per fare trading sulle azioni Alibaba

In questa tabella riepilogativa vi segnaliamo alcuni dei migliori broker con i quali fare trading sulle azioni di Alibaba:

BROKER
CARATTERISTICHEVANTAGGIRECENSIONE 
Copy trading su azioniSocial tradingRecensioneISCRIVITI
Spread contenutiIntelligenza artificiale RecensioneISCRIVITI
Commissioni basseAzioni FrazionateRecensioneISCRIVITI
Conti Zero spreadPiattaforma regolataRecensioneISCRIVITI
Deposito minimo
Servizio CFDRecensioneISCRIVITI
CFDs sono strumenti finanziari complessi e comportano un alto rischio di perdita di denaro rapidamente a causa della leva. Tra il 67-78% dei trader retail perdono soldi facendo trading CFD. Prima di fare trading cerca di capire come funzionano i CFD ed i rischi che comportano.

Il business model di Alibaba

Alibaba è come detto una società dedita al settore e-commerce. Occupandosi di tutte le sue componenti attraverso varie società controllate. Le seguenti:

Alibaba.com

Piattaforma e-commerce tra aziende più grande al mondo. Alibaba.com è destinata al commercio internazionale, mentre il mercato interno cinese è gestito tramite il sito 1668.

AliExpress

Forse la più nota in Italia, consente alle piccole imprese di acquistare piccole quantità di merci allo stesso prezzo dell’ingrosso. Oltre al singolo acquisto da parte di utenti privati. AliExpress si rivolge soprattutto ai paesi europei.

Alipay

Fondata nel 2004, è molto simile a PayPal. Alipay vanta accordi con una settantina di istituzioni finanziarie, tra cui anche le internazionali Visa e MasterCard.

Alipay si caratterizza per il fatto di fornire a chi lo usa un servizio di acconto di garanzia che permette agli utenti di verificare i prodotti prima di pagarli concretamente.

Nel 2010 AliPay fu al centro di un caso finanziario poiché venne ristrutturata come una compagnia nazionale controllata da Alibaba. Lasciando quindi fuori investitori internazionali come Yahoo! e SoftBank, tra l’altro principali azionisti.

AutoNavi

La versione cinese di Google Maps. Fondata nel 2001 fornisce servizi di mappatura e sviluppo app per la navigazione satellitare.

Taobao

Il vero fiore all’occhiello di Alibaba, anche se il principale mercato resta quello cinese. E’ la piattaforma dove effettuare acquisti e vendite di prodotti e risulta essere tra i 10 più visitati al mondo.

Tmall.com

Piattaforma di scambio diretto tra produttori e consumatori. E’ anche accessibile per i produttori internazionali, ma per i severi obblighi prima elencati, resta soprattutto usato da produttori dell’area cinese (che include anche le province autonome di Taiwan, Hong Kong e Macao).

Migliori piattaforme per investire in Alibaba

Detto di Alibaba e delle sue principali caratteristiche, vediamo ora le migliori piattaforme per investire sulle sue azioni. Ricordando che Alibaba è quotata sulla borsa di Hong Kong, e conviene acquistare le sue azioni tramite trading CFD.

Per approfondimenti: Investire sull’indice Hang Seng.

Infatti, il trading CFD consente di investire in modo indiretto sulle sue azioni, puntando sia al rialzo che al ribasso del titolo.

I broker che abbiamo scelto di seguito hanno tutti queste 3 caratteristiche principali:

  • offrono ottime condizioni in termini di spread sull’eseguito e commissioni sui servizi offerti. Applicano un piccolo spread sui trades
  • hanno tutti regolare licenza per operare. Tutti in comune hanno licenza CySEC, ma Plus500 prevede anche FCA ed eToro aggiunge a queste 2 anche la licenza ASIC
  • mettono a disposizione dei trader dei servizi molto particolari, che li aiutano nella propria attività di trading online tanto sulle azioni Alibaba quanto su altri asset

Vediamo quali sono i migliori broker per il trading cfd sulle azioni Alibaba.

eToro

Il broker eToro offre un interessante servizio sulle azioni Alibaba e non solo: il copy trading. Ossia, la possibilità di copiare cosa fanno i migliori trader e guadagnare così imparando dalle loro mosse.

Potrai anche posizionare tuoi stop loss e take profit che riterrai opportuni, così come interrompere la copia quando preferisci. Puoi copiare fino a 100 Popular Investors.

Ecco un esempio di acquisto di azioni Alibaba su eToro:

Comprare azioni Alibaba su eToro

Il broker eToro ha realizzato un autentico social network per i trader: Social trading. Oltre a prevedere i consueti profili social.

Prevede un solo account e puoi iscriverti versando 50 euro di deposito minimo.

Puoi iniziare a fare trading sulle azioni Alibaba con eToro cliccando qui.

Capital.com

Il broker inglese Capital.com è un’ottima alternativa. Ecco cosa offre ai trader:

  • Deposito minimo: 20 euro
  • Conto demo: 10mila euro virtuali
  • Commissioni e spread: commissioni ridotte e spread-only
  • Servizi: intelligenza artificiale, grafici con oltre 70 indicatori ed oscillatori di trading, app Investmate, segnali di trading offerti da Refinitiv
  • Licenze: CySEC, ASIC, FCA
Puoi aprire un conto di trading su Capital.com da qui.

Degiro

Un’altra piattaforma interessante è quella di Degiro con il broker olandese Degiro, che di recente si sta facendo conoscere tramite spot televisivi.

Ecco un esempio di acquisto di azioni Alibaba su Degiro:

Comprare azioni Alibaba su Degiro

Degiro è un broker conosciuto sopratutto per gli ETF ma offre anche ulteriori servizi come:

  • Deposito minimo: a discrezione del trader
  • Conto demo: No
  • Commissioni e spread: commissioni ridotte e spread-only
  • Servizi: rating ESG, 10 lezioni gratuite, servizio d’assistenza di prim’ordine, autorizzazioni certificate a livello europeo, assistenza fiscale
Puoi aprire un conto su Degiro da qui.

Fare trading sul titolo Alibaba con Plus500

Il broker Plus500 prevede, oltre alle azioni Alibaba, oltre 2.500 asset su cui fare trading online. Garantendoti quindi una ottima diversificazione del portafoglio titoli.

Alibaba prevede un sistema alert via email che ti avvisa quando le azioni Alibaba fanno registrare importanti movimenti, sia al rialzo che al ribasso.

Ti offre assistenza clienti in Live chat e in 32 lingue disponibili. La piattaforma è estremamente user friendly.

Puoi iniziare a negoziare su Alibaba via CFD con Plus500 da qui.
79% di conti di investitori al dettaglio che perdono denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.

Quotazione Alibaba in tempo reale

Qual è la quotazione in tempo reale delle azioni Alibaba? La seguente:

Il grafico è aggiornato in real time e ti permette di svolgere in modo sereno e approfondito la tua analisi tecnica.

Conviene comprare e vendere Azioni Alibaba?

Occupandosi di e-commerce, il titolo Alibaba ha beneficiato anche esso della Pandemia innescata dal Covid-19. Con il titolo che è passato da 183 HKD a quasi 300 tra marzo e ottobre. Almeno sulla Borsa di Honk Kong. Sebbene ricordiamo che sia quotato qui solo da novembre 2019, quindi è ancora presto per capire bene il suo comportamento sui mercati (generalmente, un’idea più dettagliata se la si fa dopo almeno 5 anni di quotazione).

Sul Nyse invece Alibaba è presente da febbraio 2016, dove è partito con 62 dollari per azioni arrivando a 208 dollari a giugno 2018. Toccando il suo massimo storico il 23 ottobre 2020 quando ha sfiorato i 310 dollari per azione. Beneficiando quindi del Lockdown. E poi sceso drasticamente a fine anno toccando i 220 dollari di quotazione. Poi ad inizio anno una nuova ripresa verso i 260 dollari.

Alibaba come visto è praticamente leader assoluto sul mercato interno cinese, dove ha il monopolio. E può contare su un bacino utenti potenziale che sfiora il miliardo e mezzo di utenti (sommando alla Cina anche le province autonome).

Diversifica il proprio operato con varie piattaforme e in Europa è presente con Aliexpress. Tuttavia, stenta a decollare oltre i confini della madrepatria mandarina, per l’ostracismo americano da un lato e la diffidenza europea dall’altro. Anche se in parte la scarsa diffusione tra i produttori stranieri è dovuta anche al fatto che Alibaba chieda la presenza di almeno una sede in Cina. Il che scoraggia i produttori di medio-piccole dimensioni.

Comunque, Alibaba sta beneficiando del benessere crescente e diffuso in Cina, tanto che uno dei suoi siti, Taobao, risulta essere tra i 10 più visitati al mondo. Ma il sorpasso ad Amazon è ancora lungo da verificarsi fino a quando resteranno queste condizioni aziendali.

Alibaba ha come obiettivo quello di arrivare a servire quota 2 miliardi di clienti entro il 2036. E conoscendo i cinesi, siamo certi che si impegneranno molto per arrivare a ciò. Ma per riuscirci hanno bisogno di diventare di respiro internazionale, puntando soprattutto all’Europa, dove invece primeggia Amazon e in seconda battuta eBay. Entrambe piattaforme americane.

Per fare ciò, dovrà investire molto sulla credibilità del proprio marchio, anche perché paga il peccato originale dell’idea generale che i prodotti cinesi siano di scarsa qualità a prescindere. E copie di originali. Inoltre, dovrebbe puntare ad acquistare portali che già operano nei paesi europei, così da facilitarsi l’ingresso.

Nel frattempo, avere Alibaba nel proprio portafoglio titoli è un’idea interessante.

Previsioni Azioni Alibaba

Non è possibile fare previsioni accurate sul titolo. Fate le vostre ricerche e valutazioni personali. Ecco alcuni dati aggiornati sul titolo.

Per approfondimenti: Guida su come investire in azioni.

Azioni Alibaba: le domande frequenti (FAQ)

Prima di proseguire con l’articolo cerchiamo di rispondere alle domande più frequenti:

Cos’è Alibaba?

E’ una società leader nell’ecommerce a livello mondiale che detiene la proprietà di vari portali in Cina come Alibaba e Aliexpress.

Conviene comprare e vendere azioni Alibaba?

E’ un titolo sicuramente interessante sul quale gli investitori consigliano strategie buy a lungo termine. Può essere un ottimo titolo da inserire in portafoglio per diversificare.

Come investire su Alibaba?

La strategia più facile consiste nel utilizzare broker CFD regolamentati per negoziare sull’andamento del titolo in Borsa.

Azioni Alibaba - Riepilogo

Conclusioni

Dunque conviene comprare e vendere le azioni Alibaba? Dove comprare le azioni Alibaba?

Premesso che non abbiamo la palla di vetro e che i mercati finanziari sono imprevedibili (chi si aspettava il Covid-19 per esempio?!) possiamo dire che Alibaba ha un ottimo futuro davanti a sé. Ma tutto dipenderà dalla capacità di farsi notare dai compratori e venditori internazionali (rimuovere l’obbligo di una sede in Cina potrebbe essere un primo passo).

Per iniziare al meglio investendo nel trading online conviene partire dalla pratica e da un buon conto demo. Vi lasciamo quindi con i collegamenti ufficiali alle migliori piattaforme con conto demo:

si tratta di piattaforme con licenza, regolarmente autorizzate e conti demo gratuiti ed illimitati.

Responsabilità: Gli autori dei contenuti ed i responsabili di comefaretradingonline.com, dichiarano che i contenuti e le analisi su valute, azioni e qualunque tipo di strumento finanziario non devono essere considerate raccomandazioni di investimento. Tutte le considerazioni fatte dall'autore dell'articolo sono soggettive e dunque rientrano nelle opinioni personali e come tali devono essere considerate. Il contenuto dei post rispecchia l'opinione personale dell'autore e della redazione e sono scritte con finalità di informazione e non al fine di invogliare a fare trading o a investire su qualunque mercato finanziario/o strumento. Gli autori stessi e lo staff del sito non possiedono azioni di società quotate o asset finanziari oggetto delle analisi. Lo staff di comefaretradingonline.com non garantisce che i dati siano in tempo reale e che la periodicità delle analisi sia puntuale. L'attività di trading e di speculazione sui mercati finanziari o di investimento tramite strumenti derivati costituisce un rischio di perdita di capitali. Pertanto lo staff e gli autori non si assumono alcuna responsabilità legata a investimenti errati o decisione prese tramite analisi di qualsiasi genere trovate sul sito web. L’Utente, pertanto, si assume ogni responsabilità e non ritiene comefaretradingonline.com e tutti i suoi autori responsabili per eventuali perdite/danni diretti o indiretti che possano scaturire dalla lettura delle analisi, dalla loro inesattezza/e incompletezza oltre che accuratezza. Ogni utente che vuole investire sarà pertanto tenuto a informarsi assumendosi i rischi di eventuali investimenti non basandosi solo sulle analisi tecniche fornite da comefaretradingonline.com che rimane un sito a carattere puramente informativo.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here