Borsa online: dove iniziare a investire sui mercati 2022

La Borsa online è un mondo molto affascinante, che fa grandi promesse spesso però non mantenute. Avvicinarsi significa essere formati a dovere, capirne i rischi oltre che le opportunità.

Scopo di questa guida sulla Borsa online è proprio quella di aiutare a capirne di più.

Molti trader stanno utilizzando le piattaforme di trading CFD per fare trading sulle azioni. Ad esempio si può usare il broker eToro per investire sull'andamento delle principali azioni grazie agli utili servizi di copy trading e social trading.

Puoi registrarti gratuitamente su eToro cliccando qui.

66% dei trader retail perde soldi facendo trading con questo broker CFD. Dovresti considerare i rischi di perdita di denaro

Borsa online: cosa significa

Cosa significa Borsa online? Partiamo col dire che una Borsa valori è un mercato finanziario regolamentato sul quale sono contrattati diversi strumenti finanziari tra cui azioni, valute, futures e quote di fondi ETF.

La Borsa è regolata dalla classica legge della domanda e dell’offerta, il cui rapporto di forza produce il prezzo degli asset quotati. Le contrattazioni sono appunto il momento in cui le due parti si incontrano ed ogni borsa ha proprie regole ed orari di apertura e chiusura.

Borsa online

Semplificando al massimo, il meccanismo che regola la borsa è il seguente:

  • Se gli acquisti su un titolo superano le vendite, il prezzo del titolo sale
  • Se le vendite superano gli acquisti, il prezzo del titolo scende

Quindi, se l’ammontare degli investimenti in acquisto supera quello delle vendite, il prezzo registra un rialzo. In quanto vuol dire che il sentiment di mercato è favorevole per l’asset in questione, ovvero, gli investitori sono interessati ad esso.

Se invece la somma degli investimenti in vendita superare quello degli acquisti, il prezzo del titolo scende. Proprio perché l’asset non ha particolare interesse e il prezzo è destinato quindi gradualmente a calare in futuro.

Gli acquirenti e i venditori di azioni sono rappresentati da operatori professionali, che operano di persona o telematicamente tramite computer.

Per Borsa online si intende appunto il fatto che ciò avvenga completamente online, tramite una piattaforma di trading. Che richiede un deposito per poter operare e prevede diversi servizi ma anche dei costi.

❓Cosa significaInvestire sui mercati finanziari sfruttando le piattaforme di trading online.
💰Quanto serve per iniziare?Broker regolamentati richiedono deposito da 50 euro (eToro) fino ai 250 Euro.
🥇Migliore piattaforma con conto demoeToro
🥇Miglior broker per investire in BorsaCapital.com

Piattaforme per operare in Borsa online

Prima di proseguire e capire operare in borsa online ecco le migliori piattaforme per investire in azioni:

BROKER
CARATTERISTICHEVANTAGGIRECENSIONE 
Copy trading su azioniSocial tradingRecensioneISCRIVITI
Spread contenutiIntelligenza artificiale RecensioneISCRIVITI
Social tradingConto demo, trading automaticoRecensioneISCRIVITI
Conti Zero spreadPiattaforma regolataRecensioneISCRIVITI
Sicurezza al massimo
Deposito minimo, servizio CFDRecensioneISCRIVITI
CFDs sono strumenti finanziari complessi e comportano un alto rischio di perdita di denaro rapidamente a causa della leva. Tra il 67-78% dei trader retail perdono soldi facendo trading CFD. Prima di fare trading cerca di capire come funzionano i CFD ed i rischi che comportano.

Investire in borsa senza errori

La teoria “zero errori” è molto difficile da mettere in pratica, in quanto i mercati sono estremamente mutevoli e ogni sforzo umano può limarli il più possibile.

Certo, un trader può aiutarsi con le tecnologie, utilizzando strumenti che lo coadiuvano nelle analisi e nelle previsioni. Come i segnali di trading, l’autochart, il trading bot. Tuttavia, non deve credere che la tecnologia lavori per lui, e che lo faccia guadagnare mentre lui gira beatamente i pollici.

Deve avere enorme conoscenza del settore, perché comunque sarà sempre lui ad impartire le istruzioni alla macchina.

Quindi, per non commettere errori in borsa, bisogna essere molto pratici con analisi tecnica e fondamentale. La prima è un’analisi quantitativa, che si basa su calcoli numerici. La seconda è di tipo qualitativa, perché passa al setaccio i fattori esterni che possono influenzare il prezzo.

Entrambi le analisi vanno di pari passo e possono aiutarci a tracciare il prezzo futuro.

Diventa poi importante scegliere un broker che offra tanti servizi per aiutare il trader.

Dove investire in Borsa online

Vediamo quali sono i migliori broker per investire in Borsa.

eToro

Il broker eToro è il primo che enunciamo dall’alto dei molteplici servizi che offre per aiutare il trader nella sua attività. Eccone alcuni:

  1. Copy Trading: una evoluzione del Mirror trading già esistente in precedenza. Consente di copiare quanto fanno i trader più bravi iscritti alla piattaforma, chiamati Popular Investors. Selezionabili tramite precisi parametri sulle performance e una biografia. Il trading copiato può anche essere personalizzato, impostando stop loss e take profit o interrompendo il trading quando si vuole
  2. Social trading: si tratta di una esclusiva di eToro: permettere ai trader di interagire tra loro come fossero su un social network vero e proprio. Quindi, condivido, commentano o reagiscono a post degli altri e ne postano di propri. Possono così confrontarsi e trarre spunto dal loro operato per le loro decisioni di trading
  3. Smart portfolios: (ex CopyPortfolios) sono pacchetti di asset divisi per categoria e performance. Ne troviamo di quattro tipi: a) Top Trader Portfolios; b) Market Portfolios; c) Partner Portfolios; d) MetaversLifeportfolio

Importante è anche il conto demo con 100mila euro virtuali per fare pratica senza rischi. Inoltre, eToro offre una ampia sezione accademy con diversi video ed articoli sul tema borsa online e non solo.

E’ possibile testare la piattaforma già in modalità demo, mentre per iniziare a fare sul serio occorrono 50 euro di deposito minimo.

Il broker è spread-only, quindi richiede solo lo spread sui trades e le commissioni sono ridotte.

Per aprire un conto demo gratis su eToro vai qui.
66% dei trader retail perde soldi facendo trading con questo broker CFD. Dovresti considerare i rischi di perdita di denaro

Capital.com

Capital.com ha una propria piattaforma nativa, ma per gli abitudinari mette a disposizione la sempre benvoluta MT4. Anche qui tanti i servizi appannaggio dei trader. Si pensi all’Intelligenza artificiale integrata alla piattaforma, che ti consiglia passo dopo passo nelle operazioni di trading.

Per quanti vogliono fare pratica senza rischiare il proprio capitale, Capital.com ha pensato di offrire una app apposita: Investmate.

Non manca poi una formazione teorica gratuita sul trading con pratici corsi e video sul trading, pieni di informazioni, webinar di trading realizzati da esperti del settore e un glossario dei termini di facile comprensione.

Troverai anche un conto demo, di 10mila euro virtuali. Per l’analisi tecnica, sono offerti grafici molto dettagliati, con integrati oltre 70 tra indicatori ed oscillatori di trading.

Il broker Capital.com offre in modo completamente gratuito i segnali di trading offerti da Refinitiv. Refinitiv è un fornitore globale di dati e infrastrutture dei mercati finanziari nato nel 2018

Ogni azione di società analizzata ottiene un punteggio. La classificazione di tale punteggio va da 1 a 10, dove 10 significa favorevole. Un punteggio da 8 a 10 è considerato positivo, da 4 a 7 è neutro e da 1 a 3 è negativo.

In alternativa al punteggio medio, lo stock report include un Optimized Score o Punteggio ottimizato. Questo è generato dalla società di ricerca indipendente Verus Analytics.

Interessanti sono poi gli avvisi sui prezzi sotto forma di notifiche push.

Anche Capital.com è un broker spread-only e in taluni casi gli spread arrivano anche a 0.0 pips.

Puoi aprire un conto demo su Capital.com da qui.
79.17% dei trader retail perde soldi facendo trading con questo broker CFD. Dovresti considerare i rischi di perdita di denaro

FP Markets

Il FP Markets è una piattaforma di trading australiana, attiva dal 2015 ma gestita dall’omonima società che è attiva da 40 anni nel settore finanziario.

Broker spread-only, anche qui in taluni casi toccano lo 0.0 pips. Ecco alcuni servizi offerti da FP Markets:

  • Esecuzione rapida da una struttura server NY4
  • Liquidità di alto livello e prezzi bassi, 24/5
  • Nessun dealing desk e nessuna riquotazione

Ed ancora, questi sono alcuni servizi che vi troverai:

  • Accesso ai corsi di formazione FP Markets sul Forex Trading
  • Piattaforme: Metatrader 4 (MT4) e Metatrader 5 (MT5), WebTrader e app mobili per iPhone e dispositivi Android
  • Portale clienti avanzato per monitorare il tuo trading in tempo reale
  • Server Virtuali Avanzati ( VPS), soluzioni per Expert advisors (EAs), scalping e auto-trading

Il deposito minimo è di 100 euro, mentre il conto demo è di 100mila euro virtuali.

Apri ora un account gratuito su FP Markets cliccando qui.
71.2% dei trader retail perde soldi facendo trading con questo broker CFD. Dovresti considerare i rischi di perdita di denaro

XM.com

XM è un altro broker interessante per tutto quello che offre. Qualche esempio:

  • 1000+ Strumentidi trading (Valute, CFD su indici azionari, materie prime, azioni, metalli e prodotti energetici)
  • 0,0 Spread bassi fino a 0 pip
  • 16 Piattaforme di trading
  • 30+ Premi del settore
  • MT4, MT5, WebTrader XM

I titoli azionari su cui fare trading CFD sono oltre 600.

Anche qui molto generoso il conto demo, pari a 100mila euro virtuali. Per venire incontro a tutte le tasche, il deposito minimo è di soli 5 euro e ogni singolo trade attivabile con solo euro.

Puoi aprire un conto demo su XM da qui.

Mercati per investire in Borsa

Vediamo ora i principali mercati per investire in Borsa.

Indici

Un indice è un metodo per tracciare la performance di un gruppo di asset in modo standardizzato. Gli indici in genere misurano la performance di un paniere di titoli destinati a replicare una determinata area del mercato.

Questi potrebbero essere un indice a base ampia che cattura l’intero mercato, come l’indice Standard & Poor’s 500 o il Dow Jones Industrial Average (DJIA), o più specializzato come indici che tracciano un particolare settore o segmento.

Gli indici vengono creati anche per misurare altri dati finanziari o economici come tassi di interesse, inflazione o produzione manifatturiera.

Gli indici spesso fungono da benchmark rispetto ai quali valutare la performance dei rendimenti di un portafoglio. Nel caso dei mercati finanziari, gli indici azionari e obbligazionari sono costituiti da un ipotetico portafoglio di titoli rappresentativi di un determinato mercato o di un segmento di esso.

L’indice S&P 500 e l’indice Bloomberg US Aggregate Bond sono benchmark comuni rispettivamente per i mercati azionari e obbligazionari statunitensi. Nella maggior parte dei casi, la modifica relativa di un indice è più importante del valore numerico effettivo che rappresenta l’indice.

Tuttavia, per valutare come l’indice è cambiato rispetto al giorno precedente, gli investitori devono guardare l’importo dell’indice caduto, spesso espresso in percentuale.

Ecco alcuni indici azionari più importanti:

  • S&P 500
  • Nasdaq 100
  • FTSE MIB
  • DAX 40
  • CAC 40
  • NIKKEI 225
  • ecc

Investire in azioni

Le azioni sono porzioni di capitale sociale che una società decide di rendere pubbliche quotandosi in borsa. Quindi, acquistando un’azione, si acquista un frammento di capitale di una società. La quotazione avviene tramite IPO, con un prezzo di partenza delle azioni che dovrebbe tendere a salire più esse suscitano interesse.

Prima che una quotazione in borsa possa avvenire, un organismo di vigilanza preposto a ciò passa al setaccio i libri contabili dell’azienda ed altri documenti affinché abbia tutto in regola.

Possedere azioni implica acquisire dei diritti e dei doveri in base al tipo di azione posseduta. Ecco i principali tipi di azioni:

  1. Le azioni di risparmio
  2. Le azioni privilegiate
  3. Le azioni a voto plurimo
  4. Le azioni a voto maggiorato

Le azioni possono essere più o meno volatili, in base al settore di appartenenza. Generalmente, quelle più volatili appartengono al settore tecnologico, mentre quelle tendenzialmente stabili appartengono ai settori dei servizi essenziali.

Per approfondimenti consulta la nostra guida su come investire in azioni.

Investire sugli ETF

Gli Exchange traded-fund sono considerabili come dei panieri di asset, che replicano il valore di un asset sottostante replicato nel modo più fedele possibile.

Si tratta di fondi a gestione passiva, il che comporta il beneficio di costi contenuti e zero rischio di controparte. Un fondo di investimento è uno strumento di raccolta del capitale di un investitore.

Anzi, si tratta di migliaia di investitori che raccolgono i propri risparmi e ordinano ad un professionista (gestore del fondo) di investire tali risparmi applicando una specifica strategia di investimento volta a generare il maggior profitto possibile, con la massima diversificazione.

All’interno di un fondo di investimento, i patrimoni degli investitori sono separati. In altre parole, i risparmi sono depositati in fede in una banca depositaria e sono giuridicamente separati dai patrimonio della società di investimento. Pertanto, il capitale dell’investitore è protetto in caso di insolvenza della società di investimento.

Il gestore di un fondo di investimento tradizionale ha il compito di generare un rendimento dell’investimento superiore al proprio indice di riferimento.

Gli ETF si lasciano preferire per la diversificazione del portafoglio con un solo asset.

Investire in Borsa o Giocare in Borsa online?

La differenza non è solo etimologica. Si rischia una pericolosa confusione poiché utilizzando il termine giocare in borsa in molto credono che sia davvero un gioco e rischiano i propri capitali senza la giusta coscienza che si tratti di investimenti rischiosi.

Infatti, sarebbe opportuno che chiunque parli di investimenti in borsa, non utilizzi il termine giocare e creare confusione.

Gli ordini in Borsa online

Gli ordini in borsa possono essere di acquisto o di vendita. In gergo, si parla di long o short. Nel primo caso, riteniamo che il prezzo dell’asset salga e ci posizioniamo su Buy. Così da poterlo poi rivendere (exit long) ad un prezzo più alto traendone così un guadagno.

Nel secondo caso, invece, vendiamo allo scoperto uno strumento finanziario. In pratica, si vende un bene che non si possiede realmente al fine di riacquistarlo in futuro ad un prezzo più basso.

Al fine di trarre profitto, quindi, l’investitore dovrà “sperare” che il prezzo dello strumento finanziario (che ha venduto allo scoperto) scenda così da poterlo comprare (exit short) ad un prezzo più basso.

Oggi come oggi le piattaforme sono molto chiare ed intuitive, quindi aprire e chiudere delle posizioni diventa molto semplice.

Imparare la Borsa online

Per imparare come funziona la borsa online, si consiglia prima la lettura di qualche buon articolo e di qualche buon libro. Al fine di avere una prima infarinatura teorica.

Successivamente, si può alzare l’asticella seguendo dei corsi di formazione tenuti da docenti specializzati in materia, meglio se tenuti dai broker a cui ci siamo iscritti, giacché generalmente sono di qualità e pure gratuiti. Purtroppo di finti esperti ce ne sono fin troppi in giro.

La formazione teorica è fatta di ebook scaricabili, video on demand, webinar in diretta. Importante è anche la formazione pratica, con un conto demo.

Ovviamente, la formazione è permanente perché i mercati con gli anni cambiano. E gli esami non finiranno mai.

Oppure potete consultare i nostri video su YouTube in cui spieghiamo come operare sui mercati finanziari. Eccone uno:

Giocare in Borsa  o Investire?  Ecco come iniziare partendo da zero

The video was uploaded on 6/10/2021.

You can view the video here.

The video lasts for 18 minutes and 7 seconds.

Rischi della Borsa online

I rischi sulla borsa online (e offline) sono sempre dietro l’angolo, proprio perché i mercati sono mutevoli. Per cercare di ridurli al minimo, meglio utilizzare più indicatori di trading, così da incrociare i dati ed avere delle controprove.

E’ anche possibile farsi aiutare da un servizio come i segnali di trading, suggerimenti inviati da esperti con le indicazioni sulle posizioni da aprire. I quali, almeno inizialmente, vanno sempre testati con un conto demo per provarne la bontà e l’efficacia.

I rischi principali della borsa online sono i cosiddetti falsi segnali. Ovvero, quando un trend sembra iniziare ad andare da una parte ma in realtà è solo una fiammata momentanea e tornerà sull’andamento contrario. Per esempio, quando il prezzo rompe un livello di supporto o di resistenza (il cosiddetto breakout).

Oppure quando ci posizioniamo su un trend che sta però terminando la sua forza. Quindi noi finiremo per avere un profitto esiguo se non addirittura una perdita.

Se per mitigare i falsi segnali diventa molto importante l’analisi tecnica, dobbiamo stare attenti anche alle notizie che potrebbero scuotere i mercati in nostro favore. In tal caso, diventa molto importante l’analisi fondamentale, che tiene sotto mano le breaking news e il calendario economico.

Borsa italiana in tempo reale

Dove trovare i dati sulla borsa italiana in tempo reale? Ci sono diversi modi. Naturalmente, il principale è riferirsi al sito ufficiale della borsa italiana. E, in alternativa, ai principali siti economici.

Borsa online: le domande frequenti

Cos’è la Borsa online?

E’ la contrattazione sulla borsa che si tiene completamente online, mediante l’ausilio di una piattaforma. La quale prevede dei costi, dei servizi ma è meglio sempre che possegga delle licenze per operare.

Conviene investire in Borsa online?

Può convenire se si è disposti a formarsi in modo approfondito e se si ha la pazienza di ottenere profitti senza scorciatoie costituite da false promesse di guadagni facili.

Dove investire in Borsa online?

Piattaforme molto interessanti possono risultare quelle CFD con spread bassi.

Borsa online: riepilogo

Conclusioni

Investire in Borsa può essere un buon modo per arrotondare il proprio stipendio, avere una vera e propria entrata mensile oppure una piccola entrata per pagarsi gli studi.

In base ai propri obiettivi, così si finisce per operare. Con una maggiore o minore abnegazione, con un maggiore o minore tempo dedicato, ecc.

Investire sulla borsa online resta comunque un’attività seria, da non confondere col giocare in borsa. Servono quindi letture approfondite e una formazione costante, oltre ad affidarsi a piattaforme serie come quelle enunciate nel corso di questa guida.

Per iniziare al meglio investendo nel trading online conviene partire dalla pratica e da un buon conto demo. Vi lasciamo quindi con i collegamenti ufficiali alle migliori piattaforme con conto demo:

si tratta di piattaforme con licenza, regolarmente autorizzate e conti demo gratuiti ed illimitati.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here