Trading algoritmico: cos’è e come iniziare nel 2023

Il trading algoritmico, noto anche come algo trading, è una modalità di investimento che sfrutta sofisticati algoritmi per effettuare operazioni sui mercati finanziari in completa autonomia.

I software analizzano dati e trend in tempo reale e piazzano ordini in base a strategie quantitative prestabilite. L’obiettivo è generare profitti sfruttando anche minime inefficienze, grazie all’esecuzione velocissima e precisa delle transazioni.

Questi algoritmi di trading automatico, che possono operare nei mercati della borsa, del forex e delle criptovalute, sono in grado di analizzare una grande quantità di dati in tempo reale, individuando le migliori opportunità di investimento.

Ma come funziona nel concreto il trading algoritmico? Quali competenze servono per implementare efficacemente algoritmi di trading?

In questa guida completa cercheremo di capire cos’è il trading algoritmico, le strategie più diffuse, gli strumenti necessari per sviluppare algoritmi vincenti, piattaforme e linguaggi adatti a questa modalità avanzata di investimento.

Cos’è il Trading Algoritmico?

Il trading algoritmico è una forma di trading che utilizza algoritmi e software avanzati per eseguire operazioni di trading in modo automatico.

Trading algoritmico

Questi algoritmi sono programmati per seguire un insieme specifico di istruzioni o criteri per posizionare un trade. Questi criteri possono includere vari parametri come tempo, prezzo, volume e qualsiasi altra variabile di mercato.

Il trading algoritmico può eseguire operazioni a una velocità e frequenza che sarebbe impossibile per un trader umano, offrendo così un vantaggio significativo.

I programmi analizzano enormi quantità di dati in tempo reale, identificano trend e opportunità e piazzano ordini in frazioni di secondo. L’obiettivo è generare profitti sfruttando anche minime inefficienze di prezzo.

Vantaggi e Svantaggi

I vantaggi del trading algoritmico includono l’esecuzione di operazioni ad alta velocità, l’accuratezza, la possibilità di backtest delle strategie e la riduzione del rischio di errori umani. Tuttavia, ci sono anche degli svantaggi.

Il trading algoritmico può essere complesso da implementare e richiede una comprensione approfondita dei mercati finanziari. Inoltre, se un algoritmo non è correttamente programmato, può portare a perdite significative.

C’è da considerare anche il fatto che il trading algoritmico può contribuire alla volatilità del mercato, specialmente se molti algoritmi reagiscono allo stesso modo a certi eventi di mercato.

Ad esempio spesso in corrispondenze di particolari rotture di medie mobili o di livelli di fibonacci notiamo bot che sono programmati per operare in una certa direzione.

Strategie e Tipologie di Algoritmi

Esistono diverse strategie di trading algoritmico, tra cui il trading ad alta frequenza, il trading statistico, l’arbitraggio e il market making.

Ogni strategia ha i suoi algoritmi specifici. Ad esempio, gli algoritmi di trading ad alta frequenza sono programmati per eseguire un gran numero di operazioni in frazioni di secondo.

Gli algoritmi di arbitraggio, d’altro canto, cercano di sfruttare le differenze di prezzo tra diversi mercati o prodotti. Infine, gli algoritmi di market making cercano di guadagnare dalla differenza tra i prezzi di acquisto e di vendita di un titolo.

La scelta della strategia e dell’algoritmo dipende dagli obiettivi, dal profilo di rischio e dalle competenze del trader.

Trading algoritmico

❓ Cos’èModalità di investimento che sfrutta software algoritmici per eseguire operazioni di compravendita in autonomia, basandosi su regole predefinite
👍 Livello di difficoltàNon è difficile. E’ sempre il trader che decide
💰 Miglior sistema per iniziareCopy trading di eToro
🛑 Rischi potenzialiAttenzione a truffe e piattaforme che non funzionano.
🥇 Miglior broker con strumenti di formazioneXTB

Come funzionano gli algoritmi di trading?

Gli algoritmi di trading sono programmi che analizzano dati di mercato in tempo reale per generare segnali operativi e piazzare automaticamente ordini di compravendita.

Tipicamente utilizzano come input le informazioni sui prezzi di un asset, come valori di apertura e chiusura delle candele o medie mobili. Questi dati vengono elaborati attraverso passaggi matematici che implementano indicatori tecnici o modelli quantitativi.

I segnali per aprire o chiudere posizioni possono essere generati ad esempio quando un indicatore supera una certa soglia, oppure quando si identificano particolari pattern grafici.

Quando si verificano le condizioni prestabilite, l’algoritmo invia istantaneamente l’ordine di acquisto o vendita al broker per eseguirlo sui mercati. Il processo si ripete continuamente a velocità impossibili per un trader umano.

La potenza degli algoritmi sta nell’analizzare enormi quantità di dati e operare in frazioni di secondo basandosi su regole quantitative oggettive.

Tipologie di Algoritmi di Trading

Esistono diverse tipologie di algoritmi di trading, ciascuna progettata per soddisfare specifiche esigenze di trading. Alcuni dei tipi più comuni di algoritmi di trading includono:

  1. Algoritmi di Momentum: cercano di sfruttare le tendenze dei prezzi dei titoli. Quando un titolo mostra un forte momentum, l’algoritmo può decidere di acquistare, con l’aspettativa che il prezzo continuerà a salire.
  2. Algoritmi di Mean Reversion: presuppongono che i prezzi dei titoli tenderanno a tornare alla media nel tempo. Se il prezzo di un titolo si discosta significativamente dalla sua media, l’algoritmo può decidere di acquistare o vendere, aspettandosi che il prezzo ritorni alla media.
  3. Algoritmi di Arbitraggio: cercano di sfruttare le differenze di prezzo tra diversi mercati o titoli. Se un titolo è sovrapprezzato in un mercato e sottoprezzato in un altro, l’algoritmo può decidere di acquistare il titolo sottoprezzato e vendere il titolo sovrapprezzato, guadagnando dalla differenza di prezzo.
  4. Algoritmi di High Frequency Trading (HFT): eseguono un gran numero di operazioni in frazioni di secondo, cercando di sfruttare le piccole variazioni di prezzo che si verificano nel corso della giornata di trading.

Andiamo allora a vedere quali sono i migliori broker per poter operare con questi algoritmi.

Migliori broker per trading algoritmico e automatico

Oggi anche i trader retail hanno oggi interessanti opportunità per avvicinarsi al trading algoritmico che è diventato sempre più accessibile.

Una soluzione è rappresentata dagli Expert Advisor di MetaTrader 4, che consentono di implementare strategie predefinite senza competenze avanzate di programmazione. Gli EA possono essere utilizzati tramite broker che forniscono la piattaforma MT4.

Alternative valide sono i segnali di trading automatizzati come quelli proposti da sc name=”liquidityx-link” landing=”l_Segnali” anchor=”broker come LiquidityX” pos=”broker”] , oppure il copy trading di eToro con cui replicare le strategie algoritmiche di Popular Investor.

Vediamo nel dettaglio alcune piattaforme.

BROKER
CARATTERISTICHEVANTAGGIRECENSIONE
Funzioni demo
Social tradingRecensioneISCRIVITI
Social tradingConto demo, trading automaticoRecensioneISCRIVITI
Conti Zero spreadCommissioni basseRecensioneISCRIVITI
CFDs sono strumenti finanziari complessi e comportano un alto rischio di perdita di denaro rapidamente a causa della leva. Tra il 67-78% dei trader retail perdono soldi facendo trading CFD. Prima di fare trading cerca di capire come funzionano i CFD ed i rischi che comportano.

Trading algoritmico con XTB

XTB è un broker CFD che offre l’accesso alla piattaforma MetaTrader 4, ideale per implementare strategie di trading algoritmico tramite gli Expert Advisor.

Gli EA di MT4 consentono di automatizzare totalmente le operazioni in base a regole e parametri impostati, senza dover acquisire competenze avanzate di programmazione.

XTB mette a disposizione oltre 5000 asset su cui applicare gli algoritmi, tra cui indici, forex, azioni, materie prime e criptovalute. Spread ridotti a partire da 0 pip sulle coppie valutarie principali.

Con la demo gratuita è possibile testare gli EA in tempo reale simulando le condizioni di mercato, ottimizzando le strategie prima di passare al trading live.

XTB combina la potenza di MetaTrader 4 con condizioni competitive, consentendo di implementare algoritmi di trading in modo professionale ed efficace.

Clicca qui per registrarti su XTB

Trading Algoritmico con AvaTrade

AvaTrade è un broker CFD che consente di fare trading algoritmico mettendo a disposizione la piattaforma MetaTrader 4 e il relativo linguaggio MQL per programmare Expert Advisor.

Gli EA di MT4 permettono di automatizzare totalmente le strategie di trading in base a regole e parametri impostati, senza complesse competenze di codifica.

Vantaggi di AvaTrade sono la vasta gamma di asset su cui applicare algoritmi (azioni, forex, indici, cripto), gli spread contenuti a partire da 0.9 pip sulle coppie principali e la leva fino a 1:400.

È possibile ottimizzare e testare gli EA in tempo reale utilizzando il conto demo da 100.000€ virtuali, così da verificarne le performance prima di fare trading algoritmico con capitale reale.

AvaTrade abbina MetaTrader 4 a condizioni competitive, fornendo gli strumenti per sviluppare ed implementare robot di trading in autonomia.

Clicca qui per registrarti su AvaTrade
79%dei trader retail perde soldi facendo trading con questo broker CFD. Dovresti considerare i rischi di perdita di denaro

Alternative al trading algoritmico: il Copy Trading

Quali sono le migliori alternative al trading di tipo algoritmico?

Il copy trading può rappresentare un’alternativa valida ai complessi algoritmi di trading, consentendo di replicare le strategie di trader professionisti in modo automatico ma senza competenze tecniche.

Con il copy trading, offerto ad esempio dalla piattaforma eToro, è possibile infatti copiare in maniera passiva le operazioni eseguite dai Popular Investor più performanti a livello globale.

Questo approccio presenta il vantaggio di beneficiare dell’esperienza di trader esperti e delle loro sofisticate strategie quantitative, anche partendo da capitali ridotti. Inoltre permette di apprendere osservando in tempo reale le mosse dei professionisti.

Per massimizzare i risultati è consigliabile copiare più trader contemporaneamente e monitorarne attentamente i risultati nel tempo, disconnettendosi da quelli più negativi.

Quindi, il copy trading può essere una valida alternativa agli algoritmi per i trader principianti, permettendo di ottenere risultati professionali pur senza competenze tecniche approfondite.

Per saperne di più sul copy trading di eToro, clicca qui.
74% dei trader retail perde soldi facendo trading con questo broker CFD. Dovresti considerare i rischi di perdita di denaro

A proposito di CopyTrading vi segnaliamo questo video interessante che trovate sul canale di Webeconomia.it, noto portale su trading e finanza, in cui vengono evidenziati perfettamente quali sono i rischi di questo approccio:

Copy Trading: si guadagna veramente o è una Truffa? Ecco la Verità!
Il Copy Trading è una forma di investimento online che consente ai trader meno esperti o a coloro che dispongono di meno tempo per seguire i mercati, di copi…
Copy Trading: si guadagna veramente o è una Truffa? Ecco la Verità!

The video was uploaded on 16/3/2023.

You can view the video here.

The video lasts for 20 minutes and 42 seconds.

Piattaforme e linguaggi per il trading algoritmico

Per implementare algoritmi di trading sono necessarie piattaforme che consentano l’automazione delle strategie quantitative. Vediamo alcune delle principali.

La diffusa MetaTrader 4 permette di programmare Expert Advisor tramite il linguaggio MQL4. Gli ordini generati vengono eseguiti automaticamente.

Alternative sono NinjaTrader con NinjaScript oppure TradeStation che utilizza EasyLanguage. Entrambe consentono creazione e backtest di strategie algoritmiche.

Per il trading avanzato un’opzione è Python, linguaggio versatile per lo sviluppo di complessi modelli quantitativi basati anche su machine learning e intelligenza artificiale.

La scelta della piattaforma e del linguaggio di programmazione dipende dal livello di competenze dell’utente e dalla complessità degli algoritmi da implementare.

Il linguaggio di programmazione MQL

MQL (MetaQuotes Language) è un linguaggio di programmazione versatile utilizzato per creare e implementare algoritmi di trading automatizzati sulle piattaforme MetaTrader 4 e 5.

La sintassi di MQL, simile al C++, permette di sviluppare in modo intuitivo diverse tipologie di script e strategie algoritmiche, come Expert Advisor, indicatori personalizzati ed altro.

Gli sviluppatori possono accedere tramite MQL a una vasta gamma di dati di mercato in tempo reale, per creare modelli quantitativi che sfruttano trend e anomalie per generare segnali di trading automatici.

Dopo aver codificato gli algoritmi in MQL è possibile testarli e ottimizzarli in modo semplice su MetaTrader, così da verificare le performance prima di passare al trading live.

MQL è lo strumento ideale per programmare robot di trading da implementare sulle piattaforme MetaTrader, sfruttandone appieno le potenzialità di automazione delle strategie. Permette di sviluppare algoritmi versatili per il trading multi-asset.

Chi usa piattaforme affidabili come FP Markets o AvaTrade troverà sicuramente molti script e utenti da copiare e seguire per poter implementare le proprie strategie di trading automatico.

Python per il Trading Algoritmico

Python è diventato uno dei linguaggi di programmazione più popolari per il trading algoritmico. La sua sintassi semplice e intuitiva, insieme alla vasta gamma di librerie disponibili per l’analisi dei dati e il trading algoritmico, lo rendono una scelta eccellente per i trader che desiderano creare strategie di trading complesse.

Python offre anche l’accesso a una vasta gamma di dati finanziari, che possono essere utilizzati per testare e ottimizzare le strategie di trading.

Inoltre, Python è un linguaggio di programmazione di uso generale, il che significa che può essere utilizzato per una vasta gamma di applicazioni oltre al trading algoritmico.

Algoritmi di trading: quali sono i migliori del 2023?

Scegliere l’algoritmo di trading ideale non è semplice. Spesso gli sviluppatori pubblicizzano performance storiche eccezionali che però potrebbero non ripetersi sui mercati live. Come fare quindi per selezionare il miglior EA?

Una soluzione consiste nel testare gli algoritmi in tempo reale utilizzando i conti demo messi a disposizione da broker come FP Markets, così da verificarne le reali potenzialità.

In alternativa, per i trader principianti può essere più prudente affidarsi al copy trading di piattaforme come eToro, dove è possibile analizzare le statistiche certified dei Popular Investor per individuare i profili con le performance più solide e coerenti nel tempo.

Replicando le loro operazioni è possibile beneficiare di sofisticate strategie algoritmiche già testate, evitando il rischio di basarsi su risultati storico-simulati poco realistici.

Per ridurre i rischi conviene testare gli EA in tempo reale o copiare trader verificati, piuttosto che fidarsi ciecamente di vendors che pubblicizzano guadagni facili ma spesso illusori.

Trading algoritmico: le domande frequenti (FAQ)

Cos’è il trading algoritmico?

Il trading algoritmico prevede l’utilizzo di software che eseguono operazioni di acquisto e vendita in modo automatico basandosi su modelli quantitativi.

Il trading algoritmico è adatto ai principianti?

No, il trading algoritmico richiede competenze tecniche avanzate. Per i principianti può essere più indicato il copy trading.

Quali linguaggi servono per gli algoritmi di trading?

I principali linguaggi per creare algoritmi di trading sono MQL, Python, e Matlab.

Trading algoritmico: riepilogo

Conclusioni

Il trading algoritmico rappresenta una delle innovazioni più significative nel campo degli investimenti finanziari.

Grazie all’uso di algoritmi di trading automatico, è possibile operare sui mercati in modo più efficiente e preciso, riducendo il margine di errore umano. Tuttavia, come ogni strumento finanziario, anche il trading algoritmico presenta dei rischi, ed è quindi fondamentale approcciarsi a questa tecnologia con la dovuta preparazione e consapevolezza.

Ricordiamo che il successo nel trading non è mai garantito e che è sempre importante operare con prudenza, gestendo attentamente il proprio capitale e diversificando gli investimenti.

Spesso il trading algoritmico viene visto dai principianti come una scorciatoia per facili guadagni. In realtà implementare efficacemente algoritmi di trading richiede solide competenze tecniche.

Ad esempio, l’uso di software algoritmico e di linguaggi di programmazione come Python apre nuove possibilità per personalizzare le proprie strategie di trading, rendendo l’investimento un’esperienza sempre più su misura per ogni trader.

Una valida alternativa, più accessibile anche ai trader retail, è offerta dal copy trading di piattaforme come eToro. Con il copy trading è possibile replicare passivamente le operazioni dei trader top performer mondiali, beneficiando delle loro strategie.

Questo approccio non richiede alcuna conoscenza specifica di algoritmi o programmazione. Permette di sfruttare l’esperienza di professionisti anche partendo da capitali ridotti.

Per saperne di più sul Copy Trading di eToro clicca qui.
74% dei trader retail perde soldi facendo trading con questo broker CFD. Dovresti considerare i rischi di perdita di denaro
Disclaimer: Gli autori e i gestori di comefaretradingonline.com precisano che i contenuti e le analisi relative a valute, azioni e altri strumenti finanziari non devono essere visti come consigli d'investimento. Le opinioni espresse nell'articolo sono personali e soggettive, e devono essere interpretate come tali. I post riflettono le opinioni personali dell'autore e della redazione, e hanno lo scopo di informare, non di incoraggiare il trading o gli investimenti su specifici mercati finanziari o strumenti. Né gli autori né lo staff del sito detengono azioni di società quotate o altri asset finanziari oggetto delle analisi. Lo staff di comefaretradingonline.com non può garantire che i dati siano in tempo reale o che le analisi siano sempre puntuali. Il trading e la speculazione sui mercati finanziari o attraverso strumenti derivati comportano il rischio di perdita di capitale. Di conseguenza, lo staff e gli autori non si assumono alcuna responsabilità per investimenti errati o decisioni basate su qualsiasi tipo di analisi trovata sul sito web. L'utente si assume ogni responsabilità e non considera comefaretradingonline.com e i suoi autori responsabili per eventuali perdite o danni diretti o indiretti derivanti dall'utilizzo delle analisi, dalla loro inesattezza, incompletezza o accuratezza. Chiunque intenda investire dovrà informarsi adeguatamente, assumendosi i rischi connessi a eventuali investimenti, e non basarsi esclusivamente sulle analisi tecniche fornite da comefaretradingonline.com, che rimane un sito di natura puramente informativa.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here