Social trading: cos’è e come funziona

Cos’è il Social trading? Grazie ai moderni strumenti informatici il trading è diventato accessibile a molti. Infatti, basta iscriversi ad una piattaforma e utilizzare tutti i servizi che essa offre. Tuttavia, la facile accessibilità non deve essere confusa col fatto che il trading online sia un gioco e qualcosa di adatto a tutti.

Il trading online presuppone tanta preparazione, restare continuamente informati sulle principali news riguardanti i mercati finanziari. Nonché fare tanta pratica grazie ai conto demo offerti dai vari Broker, così da non perdere i propri soldi reali quando si è agli inizi. Il conto demo va però preso come una cosa seria e non come un gioco, altrimenti si rischia di prendere le decisioni con troppa leggerezza, finendo per fare lo stesso quando si passerà ad un conto reale.

Ma a parte il Conto demo, sono altri gli strumenti che un trader ha a disposizione per svolgere al meglio la sua attività di trading. Pensiamo ad una assistenza clienti efficiente, i segnali di trading che ci suggeriscono quali posizioni prendere, i grafici che ci mostrano lo storico di un asset, la leva finanziaria che consente di moltiplicare i nostri profitti ben oltre le nostre possibilità. E poi il Social trading.

Di seguito ci occupiamo proprio di Social trading. Cos’è, come funziona, perché è utile.

Per fare trading in sicurezza è consigliabile utilizzare le piattaforme di trading CFD. Ad esempio si può utilizzare eToro per negoziare su vari asset finanziari grazie a servizi di copy trading e social trading.

Puoi aprire un conto demo su eToro cliccando qui.

Social trading: cos’è

Partiamo da una definizione di Social trading. Il social trading è un servizio che consente agli investitori di replicare le operazioni dei trader esperti.

Il social trading richiede poca o nessuna conoscenza sui mercati finanziari, e richiede solo che l’utente effettui una corretta selezione degli operatori commerciali da seguire, specialmente considerando la percentuale di operazioni riuscite e la diversificazione degli strumenti finanziari negoziati dall’esperto, vale a dire che l’esperto non si concentra su un singolo strumento finanziario o, in mancanza di ciò, non replicare più operatori che operano solo con lo stesso strumento finanziario.

Social Trading

Il social trading introduce un nuovo modo di analizzare i dati finanziari fornendo un terreno per confrontare e copiare mestieri, tecniche e strategie. Prima dell’avvento del social trading, investitori e operatori commerciali facevano affidamento su analisi fondamentali o tecniche per formulare le proprie decisioni di investimento.

Utilizzando gli investitori e gli operatori di social trading, gli investitori potrebbero integrare gli indicatori sociali del processo decisionale di investimento dal trading di feed di dati di altri trader. Queste reti di social trading possono essere considerate una sottocategoria dei social network online.

Il social trading consente ai trader di fare trading online con l’aiuto di altri e alcuni hanno chiesto di ridurre la curva di apprendimento da principianti a trader esperti. I traders possono interagire con gli altri, guardare gli altri fare scambi, quindi duplicare le loro operazioni e imparare cosa ha spinto il miglior performer a fare uno scambio in primo luogo.

Copiando le operazioni, i trader possono imparare quali strategie funzionano e quali non funzionano. Il social trading è un’attività speculativa per il perseguimento di profitti a breve termine.

❓Cos’èServizio che consente agli investitori di replicare le operazioni dei trader esperti e di interagire con una community di investitori
💰Quanto serve per iniziare?Broker regolamentati richiedono deposito da 50 euro (eToro) fino ai 250 Euro.
🥇Migliore piattaforma di social tradingeToro
🥇Miglior broker con strumenti di formazioneAvaTrade

Migliori broker per fare social trading

In questo elenco vi presentiamo quelli che sono i broker più utilizzati in Italia per fare social trading:

BROKER
CARATTERISTICHEVANTAGGIRECENSIONE 
Funzioni demo
Social tradingRecensioneISCRIVITI
Spread contenutiPiattaforma professionaleRecensioneISCRIVITI
Social tradingConto demo, trading automaticoRecensioneISCRIVITI
CFDs sono strumenti finanziari complessi e comportano un alto rischio di perdita di denaro rapidamente a causa della leva. Tra il 67-78% dei trader retail perdono soldi facendo trading CFD. Prima di fare trading cerca di capire come funzionano i CFD ed i rischi che comportano.

Social trading caratteristiche

Quali sono le caratteristiche del Social trading? Possiamo riassumerle così:

  • Flusso di informazioni: il social trading implica il libero flusso di informazioni tra i singoli investitori finanziari L’accesso illimitato alle informazioni è importante nel trading finanziario e questo rende libero lo scambio di informazioni di interesse su piccola scala e investitori individuali
  • Trading cooperativo: il social trading offre ai trader l’opportunità di lavorare insieme in team di trading che possono scambiare i mercati in modo collaborativo, sia mettendo in comune fondi, dividendo la ricerca o condividendo informazioni
  • Monetizzazione: come con i social network in senso lato, monetizzazione le strategie non sono sempre chiare. Come con i social network in generale, è possibile, tuttavia, che il valore a lungo termine di tali siti Web possa derivare dalla varietà e dalla profondità dei dati sui loro utenti che è probabile che le loro community attive generino
  • Trasparenza: con il social trading le piattaforme rivelano le statistiche delle performance dei trader, le posizioni aperte e passate e il sentimento del mercato, fornendo ai membri informazioni complete per valutare la credibilità dei contributori che seguono sulla piattaforma

Social trading come funziona

Come funziona il Social trading? E’ un modo per informarsi sul trading partendo da quanto fanno gli altri. Per prendere spunto dalle strategie che i trader più esperti mettono in atto. Il che lo differenzia dal Copy trading, che ne costituisce un ramo ma come vedremo se ne diversifica nettamente.

L’aggettivo Social non è in fondo casuale e si rifà ai tanti Social network che oggi esistono. Su tutti Facebook, Instagram e Twitter, dove si seguono appunto delle persone (followers sono quelli che ti seguono, i following sono quelli che seguiamo). Tuttavia, la differenza sta nel resto.

Se infatti questi ultimi sono social network, in quanto consentono di mettere in comune numerose informazioni contenute sul proprio profilo, nel social trading le informazioni non sono focalizzate sugli aspetti personali degli utenti, ma sulla loro capacità di fare trading.

Una cosa in comune però c’è: proprio come il feed di Facebook consente di visualizzare quali sono gli aggiornamenti dei nostri amici e di tenerci aggiornati su quanto fanno, con i social trading sappiamo cosa fanno gli altri trader e come stanno investendo i loro soldi. I trader che naturalmente lo vogliono, mettono a disposizione le loro abitudini e le loro strategie, aiutandovi a prendere decisioni consapevoli basate su tali valutazioni.

Seguire un trader consentirà di imparare da esso, analizzando come ci si comporta sui mercati. In alcuni casi, sarà possibile dialogare attivamente con il trader seguito, ottenendo da lui riscontri e feedback che ci consentiranno di crescere in maniera più rapida di quanto normalmente potremo fare.

Se il trader è molto seguito, potrebbe non dare molta soddisfazione alle nostre domande. Il prezzo del successo. Tuttavia, se non abbiamo capito qualcosa del suo modus operandi, proviamo comunque a chiederglielo. Altrimenti il Social trading non ha senso. E’ come guardare un dipinto che non comprendiamo e non chiediamo info su di esso. Resterà solo una immagine astratta, almeno dinanzi ai nostri occhi ignoranti.

Social trading perché importante

Perchè il Social trading è importante? Le piattaforme che offrono il social trading offrono l’opportunità di accedere a tonnellate di informazioni importanti e ben sintetizzate, che ci consentiranno così di risparmiare tempo ed energie.

Oltre che denaro. Visto che spesso ci sono tanti corsi di formazione, pure costosi, dai quali poi non imparerete nulla. Attraverso il continuo flusso di dati cui saremo sottoposti, il social trading ci consentirà di poter prendere decisioni finanziarie in maniera più consapevole, ma senza dovere per forza possedere le conoscenze necessarie per effettuare analisi complesse.

Social trading vantaggi

E’ importante sottolineare come l’aspetto economico del Social trading non ne costituisca l’unico vantaggio. Anzi, sarebbe davvero riduttivo limitarsi semplicemente a guadagnare dei soldi in automatico utilizzando questo strumento.

L’aspetto forse più interessante è invece la possibilità di apprendere strategie di trading online davvero vincenti, osservando appunto come operano i trader vincenti o presunti tali.

Social trading e Copy trading

Cos’è il copy trading? Il Copy trading è una branchia del Social trading. Si tratta di una funzione che consente di “copiare” direttamente le posizioni assunte dai trader più esperti e collegare una parte del proprio wallet con il trader “seguito”.

Collegando il proprio profilo ad un altro trader, sarà possibile impostare un’istruzione di copia di parte o tutte le sue posizioni sul mercato. In tal modo ci si accoderà a quanto fa il trader che abbiamo deciso di seguire. Quindi, una volta selezionato il trader al quale ci si è deciso di affidarsi, se il trader da seguire apre una nuova posizione, anche noi apriremo una nuova posizione. Se il trader la chiuderà la posizione, stessa cosa accadrà alla posizione nel nostro portafoglio.

Se il trader otterrà un profitto, anche noi ne otterremo uno. Medesima cosa in caso di perdita. Tuttavia, occorre anche dire che la copia non è automatica e immodificabile. Di fatti, potremo anche gestirla e se vogliamo chiudere una posizione anzitempo, abbiamo la facoltà di farlo. Sarà altresì possibile impostare dei limiti minimi e massimi, decidere il modo in cui frazionare il rischio nel nostro portafoglio, ecc.

Come abbiamo già detto, questo tipo di trading sta diventando sempre più popolare. In quanto tramite esso i trader possono cercare di operare sul mercato finanziario attraverso lo sfruttamento delle capacità di analisi di altri iscritti alla community.

Insomma, il copy trading può essere inteso come una operazione di investimento sui trader, piuttosto che su un asset. Si scelgono i trader che riteniamo migliori, selezionabili valutando il loro raiting, il loro storico, un nick ed una foto del profilo.

Come scegliere i migliori trader

Come scegliere i migliori trader tramite il Copy trading? Prendendo l’esempio del Broker eToro, che viene visto ampiamente come il Broker che offre il miglior Copy trading, è possibile scegliere i trader guardando le performances dell’ultimo anno.

Nonché il livello di rischio. Suggeriamo di non soffermarvi su elementi futili come la foto o il nickname. Un bel viso sorridente o un nickname collegato ad un personaggio agguerrito, non vuol dire niente. E non è certo sinonimo di successo.

La maggior parte dei broker in genere non consente di investire più del 20% del proprio portafoglio in un solo trader. E ciò vi metterà a riparo da perdite pesanti. La diversificazione, quindi, resta una regola anche del Social trading. Del resto, i trader sono pur sempre esseri umani. Ed in quanto tali, passibili di errori.

Non credete comunque a quei Broker che vi millantano facili guadagni tramite software automatici infallibili. Che dicono di lavorare per voi e farvi guadagnare. Quando in realtà scoprirete presto di aver perso pure i soldi che avete investito, anche dietro regolare denuncia.

Per la scelta dei trader, consigliamo quindi di analizzare la sua strategia, il suo successo, la sua gestione dei rischi, e così via.

I due elementi da valutare sono le Performance e il Rischio, vediamo come sono calcolati:

Performance

Rappresenta un metro per stabilire quanto quel trader sia capace. E si calcola con questa formula:

(Portafoglio (T) + Versamenti) – (Portafoglio (t) + Versamenti)

(Portafoglio (t) + Versamenti

Rischio

Il concetto di rischio si basa sul VAR, da non confondere con la moviola in campo introdotta nelle partite di Serie A. Ma è un acronimo stante per Value at Risk.

Facciamo un esempio:

In 200 giorni in cui facciamo trading, solo in 10 giorni abbiamo conseguito una perdita superiore ai € 10. Ora il nostro VAR sarà dato da questi € 10, ossia è la massima perdita giornaliera che potremmo avere con questo investimento, ma con una probabilità del 95%. Ossia ci sono solo 5 possibilità su € 100 di perdere più di quei €10.

Detto questo sarà poi il sistema a stabilire chi ha il VAR più grande, in una scala da 1 a 10, per determinare chi è più rischioso. Dove 1 sta per rischio minimo, 10 invece massimo. Chi ha rischio 10, sostanzialmente, ha una probabilità del 95% di realizzare una perdita molto grande in relazione al suo portafoglio!

La massima perdita avuta rappresenta, quindi, non il rischio ma la massima perdita avuta nel periodo. Pertanto, rappresenta anche il rischio che si assume copiando quel trader.

Copy trading vantaggi

Quali sono i vantaggi di fare Copy trading? Senza dubbio, il più rilevante è quello di poter imparare seguendo quanto fanno i trader esperti. Naturalmente, ribadiamo che anche i trader esperti sono persone in carne ed ossa. Quindi come tali possono incorrere in errore.

Pertanto, non illudetevi che “seguendo” un trader esperto abbiate risolto tutti i vostri problemi. Ma tanti Broker, almeno quelli più rinomati ed affidabili come eToro, consentono di interrompere una posizione prima se non vi convince. E di investire solo il 20% del vostro portafoglio.

Social trading e Copy trading differenze

Quali sono le differenze tra Social trading e Copy trading. Possiamo dire che con Social trading si intende un discorso più ampio di fare trading ma all’interno di una comunità. Infatti, ilSocial trading ingloba lo stesso Copy trading, che di fatto come abbiamo detto ne è una branchia. Ma il Social trading è inteso anche come i Forum che esistono sui Broker sui quali è possibile scambiarsi opinioni e consigli. Proprio come si fa sui Social network. Inoltre, su molti Broker, il Social trading è inteso come una semplice acquisizione di informazioni vedendo cosa fanno gli altri trader.

Invece, il Copy trading è un concetto più estremo e pratico, giacché è come detto, una funzione che consente letteralmente di copiare i trader più esperti. Che a loro volta ovviamente diventano popolari dall’essere copiati. Più utenti ti copiano, più il Broker ti premia. Oltre a darti con maggiore agevolazione dei servizi.

Cosa è meglio tra Social trading e Copy trading? Dipende da voi, da cosa volete fare e da qual è il vostro grado di preparazione in materia. Il Social trading, come abbiamo visto, vi consente solo di reperire delle informazioni all’interno della comunità di trading. Ma poi le scelte dovete farle voi, offrendovi totale autonomia decisionale. Invece, il Copy trading è proprio una copia, seppur lasciandovi margini di decisione. Entrambi sono rischiosi in maniera diversa.

Copy trading eToro

Il Social trading di eToro è quello considerato più completo ed efficiente. In quanto comprende sia la possibilità di relazionarsi in una Community, sia di utilizzare la funzione Copy trading e sia un’altra funzione che vedremo nel prossimo paragrafo: il Copyfunds.

Il sistema di Copy trading di eToro presenta le seguenti caratteristiche:

  • Possibilità di copiare fino a 20 investitori nella comunità
  • Capitale massimo da investire pari al 40% del proprio portafoglio
  • Minimo investimento richiesto di 100€
  • Limite sull’importo massimo da investire per la copia
  • Minimo capitale per singola trade pari a 1 €
Puoi iscriverti su eToro cliccando qui.
66% dei trader retail perde soldi facendo trading con questo broker CFD. Dovresti considerare i rischi di perdita di denaro

Social trading e CopyPortfolios

Prima abbiamo accennato ad un’altra branchia del Social trading: il CopyPortfolio. Il CopyPortfolio è un paniere di asset della stessa natura, selezionati da un pool di esperti coadiuvati da algoritmi che fanno entrare ed uscire gli asset in automatico in base al loro andamento sul mercato finanziario.

I CopyPortfolio disponibili su eToro sono i seguenti:

  • Big Tech: comprende i titoli di Borsa dei principali gruppi e aziende tecnologiche
  • Big Banks: comprende i titoli delle banche più famose
  • Active Traders : comprende il gruppo dei traders più attivi su eToro
  • Top Trader: comprende il gruppo dei traders con i migliori parametri
  • GainersQTR: raccoglie i migliori trader dell’ultimo trimestre
  • Active Traders: raccoglie i trader più attivi
  • Trending R7: ingloba i trader più di moda
  • The Big Banks: raccoglie i titoli azionari delle più grandi banche (come Jp Morgan, Chase & Co., Citygroup, Banco Santander, Barclays, Bnp Paripas)
  • Big Tech: incorpora i titoli azionari delle più grandi aziende del campo tecnologico (si pensi a Google, Apple, Amazon, Facebook, Netflix)
  • In The Game: raccoglie, come si evince dal nome stesso, i titoli azionari delle più grandi aziende che si occupano dell’industria dei videogiochi. Sebbene sia un settore in forte calo rispetto ai profitti che registrava negli anni ‘90 e primi 2000
  • CopyPortfolio AllStocks: costituito dagli indici più importanti del mondo, ed è come investire in tutti i più importanti titoli dei Paesi più importanti
  • CopyPortfolio GoldenEnergy: include i migliori ETF del settore energetico e offre un’ampia esposizione ai CFD in azioni e materie prime.
  • CopyPortfolio USA-ETF: si occupa prettamente dell’economia americana, includendo le obbligazioni americane ad alto rendimento e CFD in azioni
  • CopyPortfolio GlobalETF: può essere considerato complementare al secondo, in quanto investe in tutto il resto del mondo escluso appunto gli USA. Si pensi al mercato europeo, australiano, giapponese, cinese, estremo orientale, russo, brasiliano e di altri mercati emergenti
  • CopyPortfolioSectorETF: si occupa dei settori immobiliare, sanitario, finanziario, infrastrutturale, ecc. inerente all’economia americana
  • CopyPortfolio FoodDrink: comprende produttori e fornitori leader nel settore cibo e bevande
  • Il CopyPortfolio PanicMode: uno dei fondi più innovativi, offre una posizione solida e completa contro il crollo dei mercati mondiali con posizioni Short sui principali indici e Long sui beni rifugio oro e argento.
  • CopyPortfolio TrumpWins: è stato avviato con l’intento di sfruttare al meglio l’effetto sui mercati della vittoria di Donald Trump, combinando sia posizioni di breve e lungo termine su una serie di asset strategici. Non è però più disponibile. Oltretutto, i mercati sono spesso tormentati dalle sue parole, specie a mezzo tweets.
  • CopyPortfolio TravelKit: include aziende dei settori viaggi, lifestyle e servizi finanziari

Social trading opinioni

Quali sono le opinioni sul Social trading? Largamente positive. In quanto se ne esaltano le opportunità che offre per imparare a fare trading guardando cosa fanno gli utenti più esperti. N

aturalmente, va sempre preso come un metodo di apprendimento da abbinare ad altri. Come il succitato Conto demo e la formazione leggendo ebook e libri sull’argomento. Oltre a partecipare a corsi di formazione e webinar (seminari online). Interessante poi il fatto che molti Broker organizzino anche incontri annuali con esperti nelle principali città italiane.

Social trading gratis

Dove trovare un Social trading gratis? Ci sentiamo di suggerirvi tranquillamente la piattaforma di trading online eToro. La quale è completamente gratuita, dato che non prevede costi di trading, commissioni, costi fissi o costi iniziali. Anche il social trading è gratis: non bisogna pagare per fare social trading e non ci sono commissioni aggiuntive sulle singole operazioni copiate automaticamente.

Come farsi seguire sul Social trading

Come farsi seguire sul Social trading? Naturalmente, c’è anche chi vuole passare dall’altra parte della barricata. Ossia farsi seguire come trader esperto ed avere successo.

I social trading guru che vogliono essere pagati da eToro devono rispettare un serie di normative piuttosto stringenti.

Per diventare un trader di successo e quindi essere famoso sul Social trading, occorre dimostrare di ottenere profitti elevati e di farlo in maniera costante nel tempo. In secondo luogo, occorre preparare un profilo pubblico completo, con dati reali. Anche la foto pubblicata sul profilo deve essere reale. eToro impone ciò al fine di evitare situazioni poco trasparenti nonché conflitti di interesse. Ad esempio, uno stesso trader fa sia da folower che da following.

Inoltre, chi ottiene da eToro questo privilegio deve rispettare rigorosamente il codice etico che la piattaforma si è dato.

66% dei trader retail perde soldi facendo trading con questo broker CFD. Dovresti considerare i rischi di perdita di denaro

Social trading di Avatrade

Anche un altro Broker rinomato ha introdotto il Social trading: AvaTrade. Anche in questo caso si possono copiare singole operazioni o intere strategie. I trader esperti possono essere scelti in base a questi parametri:

  • Feedback lasciati da altri utenti
  • Numero followers che vanta
  • Tipo di mercato dove opera di solito
  • Guadagni ottenuti e loro media settimanale, mensile e annua
  • Esposizione media
  • Diversificazione sui mercati

Una volta scelto il trader, occorrerà stabilire alcune impostazioni che dovrà seguire il software. In pratica, occorre dare ad esso delle istruzioni per definire quali operazioni copiare e quali invece scartare.

Le impostazioni da definire sono:

  • Livello di rischio (Basso-Alto)
  • Importo negoziabile
  • Mercati sui quali operare
  • Percentuale di vincita
  • Media ciclica delle posizioni
  • Guadagno massimo/minimo
  • Livelli di stop loss
Puoi iscriverti gratuitamente su AvaTrade cliccando qui.
79% dei trader retail perde soldi facendo trading con questo broker CFD. Dovresti considerare i rischi di perdita di denaro

Social trading e Mirror trading differenze

Quali sono le differenze tra Social trading e Mirror trading? Nel 2005 una società chiamata Tradency lanciò una piattaforma online dove i trader avrebbero beneficiato di strategie basate su programmi di autotrading. In questo modo, i trader hanno a disposizione strategie presenti sulla piattaforma messa a disposizione del Broker, come il mirror trading, e scegliere quella che più si adatta alle loro esigenze.

Come funziona il Mirror trading? La strategia scelta sarà adottata in automatico sul conto trading dell’utente. Così, quando giunge il segnale per iniziare un ordine di acquisto o di vendita, in base alla strategia selezionata, l’operazione sarà avviata in maniera automatica. Non a caso Mirror si traduce in “specchio”, perché replica (o se preferite rispecchia) fedelmente la strategia del trader.

Possiamo decidere di investire automaticamente sulla stessa posizione del trader seguito puntando il 20% del suo trade. In questo modo, quando siamo alle prime volte, lo testiamo pure. E vediamo se conviene seguirlo o lasciar perdere. Le strategie di Autotrading non sono installate sulla piattaforma del trader, ma sono salvate e fatte girare sui server della piattaforma della società di Mirror Trading.

L’utente, dopo averne valutato le performance, può scegliere le strategie automatiche che preferisce, e replicarle sul proprio conto di trading in maniera automatica. Quando la strategia invia un segnale al fine di attuare una compravendita, lo stesso segnale viene inviato e replicato sul conto trading dell’utente. Così facendo replica a specchio (appunto mirror) gli ordini operativi della strategia.

Social trading: altre piattaforme minori

Quali sono le altre piattaforme che offrono il Social trading? Possiamo segnalare:

1. ZuluTrade: completa e di facile consultazione, la piattaforma newyorkese dispone di vaste classifiche, create sulla valutazione di migliaia di traders. E così ci presenta in modo chiaro ed esplicito: profilo di rischio, probabilità di successo e cali di livello

2. Ayondo: la piattaforma in questione permette di creare un conto demo, le quali caratteristiche abbiamo già visto. Una volta fatta pratica ed essere passati agli investimenti reali, sarà permesso scalare una vera e propria classifica (divisa in cinque fasi) che si concluderà con il livello massimo, anche detto Institutional Traders. Quest’ultimo donerà ai suoi users 5 dollari per ogni lotto generato dai propri seguaci.

3. InstaForex: a caratterizzarla informazioni precise ed un’interfaccia all’avanguardia. Grazie all’utilizzo di dettagliate schermate, traders e followers potranno accedere non solo agli strumenti di social trading, ma anche ai Contract for difference (CFD)

Social trading: le domande frequenti

Che cos’è il social trading?

Il social trading è una modalità di operare sui mercati finanziari che unisce il trading tradizionale ai social network. Permette dunque di collaborare con altri utenti per sfruttare l’esperienza comune.

Quali sono i vantaggi del social trading?

Il vantaggio principale è quello di poter copiare le operazioni dai migliori. Un altro vantaggio indiretto è senza dubbio quello di poter imparare più velocemente sfruttando la community e studiando le operazioni di altri trader.

Quali sono le migliori piattaforme di social trading?

Ci sono molti siti, in Italia i più utilizzati sono sicuramente eToro e AvaTrade.

Social trading - Riepilogo

Conclusioni

Il social trading è un modo di operare rivoluzionario. Sfrutta infatti la community per poter abbattere i tempi di apprendimento. Naturalmente non deve essere visto come una modalità semplice per investire sui mercati perchè noon è così.

E’ uno strumento molto utile che consente di seguire i migliori investitori in una community e copiarne le operazioni, persino interi portfolio per le piattaforme che lo consentono.

In questo articolo abbiamo menzionato anche una piattaforma che spesso negli anni è stata associata direttamente al social trading ovvero quella del broker eToro. Si tratta di uno dei siti più utilizzati che può essere considerato come scelta sopratutto da coloro che si avviciinano per la prima volta al trading.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here