Litecoin (LTC): cos’è e come funziona LTC

In questa guida parliamo di Litecoin, un delle criptovalute storiche e della sua coin che ha il simbolo LTC. Cos’è Litecoin?

Il mondo delle criptovalute è in fermento, soprattutto dal 2017, da quando coè il valore di questa moneta digitale, la prima in assoluto lanciata nel 2009, ha fatto registrare una incredibile impennata. Nel 2021 abbiamo poi assistito alla crescita di tutto il settore crypto con Bitcoin che ha raggiunto i suoi massimi storici fino a 68.000$ seguito da tutte le altre altcoin, compreso Litecoin.

Tornando a Litecoin, vediamo tutte le sue caratteristiche, come è possibile investirci e quali sono le differenze tra Litecoin e Bitcoin. Del resto, stiamo parlando di una criptovaluta che fin dalla nascita ha consolidato la propria posizione tra le prime criptovalute. Malgrado il fatto che successivamente ne siano nate una miriade. Rivelatesi il più delle volte un tentativo di guadagno da parte dei fautori o un tentativo onesto ma non andato a buon fine.

La soluzione migliore per operare sulle criptovalute rimane quella dei CFD. Ricordiamo che le migliori piattaforme di trading consentono il trading con i CFD sul prezzo. Ad esempio eToro (trovi qui il sito ufficiale) permette di negoziare sulle migliori critptovalute in circolazione,sfruttando il copy trading.

Per saperne di più su questa piattaforma vi consigliamo di visitare il sito ufficiale qui.

Litecoin:cos’è

Cos’è Litecoin? Litecoin è una criptovaluta nata nel 2011 grazie all’idea di un ex dipendente di Google laureato al Mit, Charlie Lee, il quale non ha mai nascosto di essersi ispirato proprio al Bitcoin definendolo un’invenzione geniale. Tuttavia, come fatto da altre criptovalute successive di successo – su tutte Ethereum – non si è limitato a scimmiottare il Bitcoin. Ma ne ha anche apportato delle migliorie. Soprattutto, come vedremo, si lascia ampiamente preferire per la velocità dei blocchi.

Litecoin

La sigla è LTC. Una criptovaluta che si basa sulla tecnologia crittografata P2P (peer-to-peer, la stessa per intenderci, e si basa su un sistema open source il quale sfugge dal controllo di qualsiasi autorità centrale. Proprio come tutte le criptovalute, che puntano alla decentralizzazione.

Litecoin in tempi recenti si attesta stabilmente tra le prime 20 criptovalute per capitalizzazione di mercato. Altre nate nello stesso periodo come Bitcoin Cash (Fork nato da Bitcoin nell’agosto 2017) e Monero sono rimaste più indietro.. Si può dire che la sua tecnologia ha permesso ad altre criptovalute di vedere la luce grazie all’utilizzo e al successivo alleggerimento della sua codebase.

👍 Cos’èCriptovaluta nata nel 2011 da un Fork di Bitcoin.
✅ CaratteristicheVelocità transazioni / Segregated Witness / Integrazione
💰TokenLTC
🥇Migliore piattaforma per criptovaluteeToro
🥇Miglior exchange per LTCBinance

Migliori piattaforme per comprare Litecoin

Alla luce di queste caratteristiche, quali sono i migliori Broker per il trading Litecoin? Intanto occorre dire che il miglior modo per fare trading con Litecoin è acquistarle tramite CFD, acronimo di Contract For Difference. I quali sono certificati che consentono di acquistare un asset senza possederlo realmente, e di conseguire un guadagno dalla differenza di prezzo emersa rispetto all’acquisto.

Ecco in questa tabella le migliori piattaforme per negoziare su LTC e le altre criptovalute:

BROKER
CARATTERISTICHEVANTAGGIRECENSIONE 
Broker ideale per principiantiSocial e copy tradingRecensioneISCRIVITI
Spread contenutiPiattaforma WebTraderRecensioneISCRIVITI
Spread bassiPiattaforma professionaleRecensioneISCRIVITI
Deposito minimo
Servizio CFDRecensioneISCRIVITI
CFDs sono strumenti finanziari complessi e comportano un alto rischio di perdita di denaro rapidamente a causa della leva. Tra il 67-78% dei trader retail perdono soldi facendo trading CFD. Prima di fare trading cerca di capire come funzionano i CFD ed i rischi che comportano.

Litecoin: la storia

Qual è la storia del Litecoin? Questa criptovaluta è stata distribuita mediante un client open source su GitHub il 7 ottobre 2011 da Charles Lee, un ex-dipendente di Google.

Come vedremo, si differisce dal Bitcoin per 4 motivi: diminuito il tempo di elaborazione di un blocco, aver aumentato il numero di monete, avere un algoritmo di hash differente e avere una GUI leggermente modificata. Nel 2013 la rivista economica The Economist ha indicato Litecoin come possibile alternativa a Bitcoin.

In effetti il 2013 è stato di sicuro il miglior anno da quanto esiste questa criptomoneta. Il valore complessivo di Litecoin è cresciuto in modo massiccio con un trend del 100% ogni giorno. Così, nel 2013 Litecoin ha raggiunto una capitalizzazione azionaria pari a un miliardo. Numeri che hanno fatto parlare importanti agenzie mediatiche come il Wall Street Journal, CNBC e il New York Times, del Litecoin come alternativa (o addirittura come possibile successore) di Bitcoin. Peccato che poi sia stata una promessa mancata, dato che col tempo si è fatto superare da altre criptovalute, come Ethereum e Ripple, e se la giochi con altre a ridosso del podio.

Nel Gennaio 2014 la Banca nazionale della Finlandia ha dichiarato Litecoin una merce. Il Paese, come diremo anche di seguito, è uno di quelli europei dove questa moneta virtuale ha maggiore successo.

Riguardo al suo sviluppo tecnico, la sua versione 0.8.5.1 è stata rilasciata nel Novembre del 2013. Questa versione ha incluso modifiche legate alla vulnerabilità e ha aggiunto un livello di sicurezza maggiore alla rete.

Mentre la successiva versione 0.8.6.1 è stata rilasciata i primi di Dicembre dello stesso anno. La nuova versione ha ridotto di 20 volte le spese di transazione, ha migliorato ulteriormente il sistema di sicurezza e ha eseguito le prestazioni della rete. Il codice sorgente e i file binari sono stati distribuiti al pubblico in breve tempo nel canale IRC “#litecoin”, nel forum ufficiale di Litecoin, e su reddit con le informazioni utili ai “power user” per poter aggiungere un supernodo ai file di configurazione di Litecoin.

Per il sito ufficiale, invece, si preferì aggiornarlo solo quando una parte sufficiente della rete avesse utilizzato la nuova versione. Questo metodo di rilascio è stato utilizzato per garantire che le transazioni dei clienti che utilizzavano la versione 0.8.6.1 non fossero rallentate da quanti usavano ancora le versioni precedenti.

Importante è stata anche la versione rilasciata nell’Aprile dell’anno dopo, la 0.8.7.1, la quale ha corretto un importante Heartbleed e altri problemi di importanza secondaria.

Litecoin: come funziona

Come funziona Litecoin? Come detto, come ogni crypto che si rispetti, Litecoin non viene emessa da nessuna autorità centrale, ma prende corpo tramite il mining, letteralmente attività estrattiva.

Gli utenti che svolgono il mining sono definiti proprio miners (ovvero minatori), utenti che risolvono complessi problemi matematici in cambio di criptovalute. Anche il mining, come la decentralizzazione, caratteristica tutte le criptovalute. Nel caso del Litecoin, l’incentivo corrisponde a 50 Litecoin ad ogni blocco verificato con successo.

Ogni 2,5 minuti il network genera un blocco che si aggiunge agli altri formando la blockchain. Ovvero il registro pubblico di tutte le transazioni in Litecoin. Quest’ultima peraltro è stata una delle prime criptovalute ad adottare la tecnologia “Segregated Witness” (Segwit), fattore che ha esponenzialmente innalzato la velocità di transazione dei blocchi.

Come per il Bitcoin, anche per i Litecoin esiste un tetto massimo di emissione: 84 milioni. Quattro volte in più quello della prima criptovaluta lanciata dal misterioso Satoshi Nakamoto. Il Litecoin è scambiabile con valute tradizionali (le cosiddette valute FIAT) come Euro o Dollaro statunitense, ma anche con altre cripovalute. I Paesi nei quali Litecoin ha più successo sono Paesi Bassi, Repubblica Ceca, Finlandia e Russia. Quindi soprattutto quelli del Nord Europa e dell’est Europa.

Certo la velocità dei blocchi Litecoin ha un prezzo: ha un blocco più grande rispetto al Bitcoin, con una possibilità maggiore di blocchi orfani. La criptomoneta riesce però a ridurre il fenomeno degli “attacchi doppia spesa” tramite un tempo di creazione dei blocchi più breve.

Litecoin e Bitcoin: le differenze

Quali sono le differenze tra Litecoin e Bitcoin? Occorre sottolineare il fatto che le due criptovalute presentino alcune differenze molto importanti, che risultano decisive per la scelta di una o dell’altra. Litecoin, ad esempio, potrebbe farsi preferire al Bitcoin per la possibilità che offre nel raggiungere un numero maggiore di portafogli virtuali, e per il tetto massimo 4 volte superiore rispetto al Re delle criptovalute (come detto 84 Vs 21 milioni).

In virtù di ciò, non sorprenderà il fatto che i tempi di mining del Litecoin siano quattro volte più veloci rispetto a quelli del Bitcoin. Infatti, basta sapere che per generare un blocco il Litecoin ci mette 2,5 minuti, mentre il Bitcoin almeno 10. La conferma delle operazioni è quindi più immediata.

La terza differenza tra le due criptovalute è invece individuabile nell’algoritmo differente utilizzato da entrambe. Litecoin utilizza Scrypt che, essendo una funzione sequenziale memory-hard richiede più memoria. Il suo creatore, a chi gli chiedeva perché i risparmiatori e i trader dovessero preferire Litecoin al Bitcoin ha risposto: perché la sua creatura è più abbondante e leggera. In effetti, stando ai numeri suddetti, sembra proprio che non abbia torto.

Litecoin: valore e quotazione in tempo reale

Qual è il valore delle criptovalute? Essendo le criptovalute notoriamente altamente volatili, non è facile dire il valore del Litecoin. In quanto quello che scriveremo oggi potrebbe già non essere più valido domani. Diciamo che nel 2017 è partito dai 4 dollari fino ad oggi.

In questo grafico vediamo l’andamento in tempo reale del prezzo di Litecoin:


Dove comprare Litecoin

Vediamo ora i migliori broker per fare trading CFD sul prezzo di Litecoin.

eToro

Il broker eToro è stato il primo a credere in Litecoin, visto che lo ha inserito tra i suoi asset. Da lì ha via via inserito altre criptovalute potenzialmente interessanti, tanto che oggi superano le 40 unità per il trading CFD.

Ecco un esempio di acquisto di Litecoin su eToro:

Comprare Litecoin su eToro

Ma consente anche di comprarle e venderle direttamente, con l’Exchange eToroX. Che invece viaggia verso le 150 risorse crittografiche gestibile tramite il comodo e sicuro wallet di eToro.

Di recente, eToro ha anche lanciato i MetaverseLive Portofolio, un nuovo smart portfolio che include sia azioni di società direttamente coinvolte nel Metaverse, sia criptovalute che fanno parte di questo mondo.

Potrai anche copiare i trader migliori, chiamati popular investors tramite il copy trading.

Puoi aprire un conto demo su eToro cliccando qui.

Capital.com

Capital.com è un broker con un ampio portafoglio di asset nel quale non possono mancare ovviamente i bitcoin.

Il broker ha l’intelligenza artificiale già integrata nelle piattaforme, una apposita app per fare pratica senza rischiare, chiamata Investmate.

Puoi approfondire i grafici grazie agli oltre 70 oscillatori ed indicatori tecnici offerti dal broker.

Iscriviti ora su Capital.com cliccando qui.

Come acquistare Litecoin su Exchange

Per acquistare Litecoin, e le criptovalute in generale, esistono degli Exchange dedicati allo scopo. La raccomandazione però è quella di utilizzare sempre Exchange che siano affidabili, in quanto rischiereste di perdere i vostri soldi, subire più facilmente attacchi Hacker o ritrovarvi addebitate commissioni in modo sproporzionato.

Quali sono dunque gli Exchange più affidabili? Eccone alcuni:

EXCHANGE
CARATTERISTICHEVANTAGGI 
App mobile, Exchange, NFTVISA, CashbackISCRIVITI
Exchange leaderNumerosi crypyo assetISCRIVITI
Criptovalute più capitalizzateBrand solidoISCRIVITI

Binance

Binance è il principale Exchange al Mondo per volume di transazioni.

Oltre a consentire di scambiare criptovalute a commissioni bassissime, permette agli utenti di operare in leva, partecipare alle IEO (Initial Exchange Offering), conservare le monete e guadagnare interessi mettendo le proprie crypto a disposizione dello scambio.

Il suo portafoglio digitale è TRUST WALLET. Ha fin da subito lanciato una propria criptovaluta: il Binance Coin. Inoltre, ha lanciato la Binance Smart Chain (BSC), tecnologia sulla quale girano le criptovalute legate alla DeFi, in contrapposizione con la ERC-20.

Puoi iscriverti gratuitamente su Binance cliccando qui.

Coinbase

Non possiamo non menzionare poi Coinbase, il principale Exchange di criptovalute al Mondo. Coinbase applica una commissione fissa del 3% su tutti gli acquisti effettuati tramite carta di credito o di debito. Possiamo però dire che tale commissione sia la più bassa tra gli Exchange per i clienti europei.

Coinbase opera in 32 Paesi al Mondo, tra cui l’Italia, e vanta 11,5 milioni di clienti. Consente pure di fare trading, sebbene lo sconsigliamo, in quanto non è un sito regolamentato dalle autorità preposte alla vigilanza sui mercati finanziari.

Su Coinbase le operazioni vengono gestite offline e quindi sono al sicuro da furti digitali. Richiedono una doppia verifica, oltre che un numero di telefono cellulare dove inviano un sms per poter verificare l’identità del nuovo iscritto.

Le transazioni sono crittografate come anche il wallet (portafoglio elettronico). E’ inoltre una piattaforma molto semplice, fruibile anche tramite app su smartphone e tablet. Sia per iOS che per Android. Coinbase offre anche il cambio in tempo reale.

Puoi iscriverti gratuitamente su Coinbase cliccando qui.

BitPanda

ha sede in Austria. È possibile acquistare Litecoin con una carta di credito in maniera o con Bonifico. BitPanda è disponibile solo per i Paesi membri dell’Ue. Quindi anche per noi italiani.

Tra i servizi più interessanti i Crypto Index che permettono di diversificare il rischio investendo su un paniere di criptovalute, ad esempio le Top 5, Top 10, Top 25. Si può anche operare sulle azioni frazionate.

Litecoin Core cos’è

Cos’è Litecoin Core? Gli utenti hanno anche la possibilità di installare Litecoin Core, che è un client a tutti gli effetti creato e aggiornato dal team di sviluppo di Litecoin. A cosa serve Litecoin Core? Esso carica l’intera blockchain direttamente dalla rete peer-to-peer, evitando qualsiasi coinvolgimento di intermediari nel processo. Dunque uno strumento ideato dagli stessi sviluppatori della criptovaluta e del tutto sicuro.

Litecoin: come guadagnare

Come guadagnare tramite Litecoin? Una domanda che si fanno in tanti, dato il crescente successo delle criptovalute, tra cui questa. E’ possibile farlo tramite piattaforme create appositamente per il trading online. Chiamate appunto Broker. Come per gli Exchange, però, anche qui dobbiamo rammentarvi che non tutti i Broker sono affidabili e seri. Infatti, devono rispondere ad alcune caratteristiche che vi riportiamo di seguito:

a) Licenzia: un Broker affidabile vanta regolare licenza da parte della CONSOB, la massima autorità italiana per quanto concerne la vigilanza sui mercati finanziari. A livello europeo invece troviamo la CySEC, con sede a Cipro. Questi organi impongono determinati comportamenti in favore dei trader, oltre che in ossequio delle normative anti-riciclaggio e anti-frode.

b) Conto demo: un Broker deve prevedere la possibilità di beneficiare di un Conto demo, per fare pratica senza rischiare i propri soldi reali. Il conto demo va però preso seriamente e non come un gioco, altrimenti si rischia di non imparare nulla da esso. Pagando sulla propria pelle ciò. Per giocare al trading meglio iscriversi ai siti preposti a ciò.

c) Assistenza clienti: la piattaforma per il trading online deve prevedere un’assistenza clienti in italiano, 24 ore su 24, 7 giorni su 7, e raggiungibile mediante chat integrata, via telefono o via e-mail.

d) News: il Broker deve informare costantemente i trader sui fatti salienti della giornata. Ad esempio, sulle principali news relative all’andamento degli strumenti finanziari ma anche relative a quegli eventi che potrebbero, anche indirettamente, influenzarla. Si pensi a colpi di Stato di paesi esportatori di una determinata materia prima, un virus che ha distrutto grandi quantità di raccolto, un epidemia, una catastrofe naturale, lo sciopero di una società addetta alle estrazioni o alle distribuzioni, e così via.

e) Formazione: un altro punto indispensabile è quello riguardante la formazione. Un Broker deve dare ai trader occasione di formarsi e aggiornarsi di continuo, ad esempio scaricando eBook dal sito, tramite corsi di formazione a distanza, incontri annuali, webinar (seminari on line).

f) Grafici: il Broker deve prevedere sulla propria piattaforma grafici molto chiari e aggiornati, che consentano di confrontare gli strumenti finanziari in più lassi temporali.

g) Spread e commissioni: le piattaforme per il trading online vantaggiose non devono prevedere commissioni e avere uno Spread (il differenziale che consiste nel loro guadagno basso).

i) App: i Broker devono consentire ai propri utenti di fare trading anche tramite app, mediante smartphone e tablet. Le app devono essere complete, veloci ed intuitive.

Litecoin è una truffa?

E’ giusto e naturale anche chiedersi: Litecoin è una truffa? La risposta è no. Naturalmente, occorre acquistarla o specularci coi canali giusti. Se usiamo un Exchange truffaldino o un Broker che millanta facili guadagni con sistemi automatizzati che lavorano per noi facendoci diventare milionari in pochi giorni, allora Litecoin, come ogni criptovaluta o asset in generale, può trasformarsi in una truffa.

E farci perdere pure i soldi iniziali. I quali finiranno in qualche Paradiso fiscale, facendoci perdere pure gli euro immessi nel sistema in buona fede. Oltretutto, abbiamo visto che i principali Broker consentono di acquistare Litecoin in CFD. Uno strumento già di per sé sicuro e controllato.

Litecoin: le domande frequenti

Cos’è Litecoin?

Litecoin è una criptovaluta nata nel 2011 grazie all’idea di un ex dipendente di Google laureato al Mit, Charlie Lee che mira a risolvere il problema della scalabilità della rete Bitcoin. “Lite” sta appunto per “leggero”.

A cosa serve Litecoin?

Litecoin nasce da un fork di Bitcoin e pertanto ne condivide molti aspetti oltre al codice sorgente. E’ utilizzato per processare piccole transazioni e fare pagamenti.

Litecoin: riepilogo

Conclusioni

Litecoin è una delle crypto storiche del mercato. E’ nata inizialmente come Fork di Bitcoin per cercare di risolvere il problema principale che è quello della scalabilità.

Molti sviluppatori sono rimasti fedeli a Bitcoin che negli anni poi ha lavorato in tal senso introducendo modifiche al core come Segregated Witness e Lightning Network che ne hanno aumentato la velocità e la scalabilità.

Litecoin con il suo token LTC rimane comunque nella top 30 delle principali criptovalute ed ancora oggi può essere impiegata per i pagamenti o per fare trading.

Prima di investire in criptovalute vi raccomandiamo di fare le vostre analisi e valutazioni personali. E’ possibile iniziare partendo da piattaforma regolamentate che offrono conti demo gratuiti.

Per iniziare al meglio investendo nel trading online conviene partire dalla pratica e da un buon conto demo. Vi lasciamo quindi con i collegamenti ufficiali alle migliori piattaforme con conto demo:

si tratta di piattaforme con licenza, regolarmente autorizzate e conti demo gratuiti ed illimitati.

Responsabilità: Gli autori dei contenuti ed i responsabili di comefaretradingonline.com, dichiarano che i contenuti e le analisi su valute, azioni e qualunque tipo di strumento finanziario non devono essere considerate raccomandazioni di investimento. Tutte le considerazioni fatte dall'autore dell'articolo sono soggettive e dunque rientrano nelle opinioni personali e come tali devono essere considerate. Il contenuto dei post rispecchia l'opinione personale dell'autore e della redazione e sono scritte con finalità di informazione e non al fine di invogliare a fare trading o a investire su qualunque mercato finanziario/o strumento. Gli autori stessi e lo staff del sito non possiedono azioni di società quotate o asset finanziari oggetto delle analisi. Lo staff di comefaretradingonline.com non garantisce che i dati siano in tempo reale e che la periodicità delle analisi sia puntuale. L'attività di trading e di speculazione sui mercati finanziari o di investimento tramite strumenti derivati costituisce un rischio di perdita di capitali. Pertanto lo staff e gli autori non si assumono alcuna responsabilità legata a investimenti errati o decisione prese tramite analisi di qualsiasi genere trovate sul sito web. L’Utente, pertanto, si assume ogni responsabilità e non ritiene comefaretradingonline.com e tutti i suoi autori responsabili per eventuali perdite/danni diretti o indiretti che possano scaturire dalla lettura delle analisi, dalla loro inesattezza/e incompletezza oltre che accuratezza. Ogni utente che vuole investire sarà pertanto tenuto a informarsi assumendosi i rischi di eventuali investimenti non basandosi solo sulle analisi tecniche fornite da comefaretradingonline.com che rimane un sito a carattere puramente informativo.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here