NEM (XEM): cos'è e come fare trading

Cos’è NEM? Come funziona NEM? Quali sono le differenze tra NEM e Bitcoin? Come investire in NEM? Il mercato delle criptovalute è in fermento, trainato dalla incredibile locomotiva Bitcoin. Prima criptovaluta in assoluto ad essere stata lanciata nel 2009 da una idea del misterioso Satoshi Nakamoto, con l’intento di creare un sistema monetario alternativo a quello tradizionale. Decentralizzato e svincolato dal controllo di poteri economici e politici centrali. Il tutto grazie al sistema Blockchain, sul quale vengono generati blocchi, vale a dire transazioni criptate. Dopo Bitcoin sono nate tante altre criptovalute, sebbene le più importanti e traslate siano una dozzina.

Tra queste, è inevitabile non occuparsi della criptovaluta NEM, la quale fa parlare di sé per le sue peculiarità. Di cui parleremo in questo articolo. Una criptovaluta che ha conosciuto un risveglio a partire dal 2016, insieme ad altre “sorelle” Ethereum, Monero, DASH e Litecoin. Vediamo di seguito dunque tutto quanto riguarda la criptovaluta NEM.

NEM cos’è

NEM Criptovaluta : cos'è

Cos’è NEM? Questa criptovaluta è stata lanciata ad inizio 2015, e ormai viene scambiata tramite molti dei principali exchange di criptovaluta. Inoltre, vanta il fatto di essere una delle poche criptomonete usate dalle banche. Un primato che spetta anche a Ripple, che si fa preferire per il fatto che consenta lo scambio tra valute diverse senza dover per forza passare per il dollaro e con commissioni vantaggiose. NEM ha introdotto un nuovo meccanismo di consenso denominato Proof of Importance (PoI), progettato perpremiare il contributo degli utenti alla comunità NEM. È basata semplicemente su un meccanismo proof-of-stake. ma riflette anche in che modo un utente attivo è in transazione con altri utenti.

NEM prevede altresì un innovativo metodo di protezione contro i potenziali coefficienti di cluster. I suoi fondatori asseriscono che uno dei principali scopi per cui è stata creata NEM, è il voler affrontare la disuguaglianza economica che impera nel Mondo. Ma anche nel mondo virtuale delle criptovalute. Dove ad investire ed accaparrarsi la fetta più grossa, checché se ne dica, alla fine della fiera sono sempre quelli che hanno più risorse.NEM è acronimo di New Economy Movement e si presenta come “un movimento che mira a potenziare gli individui creando una nuova economia basata sui principi di decentramento, libertà finanziaria e pari opportunità”. Una sorta di marxismo digitale insomma. Quello che almeno nei presupposti, voleva anche Nakamoto quando creò il Bitcoin. Venuto però meno nel tempo.

NEM storia

Qual è la storia di NEM? Anch’essa è nata, come altre criptovalute di successo (si pensi ad Ethereum, Monero e Ripple) nel 2014. probabilmente perché si cominciò a capire l’importanza delle monete digitali, sulla scia del crescente successo del Bitcoin. Il quale fino ad un paio di anni prima era roba solo per Nerd. NEM è una criptovaluta inventata nel 2014 da un utente del forum Bitcoin Talk, identificatosi col Nickname che è tutto un programma: UtopianFuture. La prima versione “Alpha” di NEM fu così rilasciata nel giugno del 2014, mentre la versione Beta fu annunciata qualche mese dopo.

Tuttavia, per avere una versione stabile si è dovuto attendere il 31 marzo dell’anno successivo, sebbene occorra dire che NEM sia un progetto in costante evoluzione, con continui aggiornamenti. L’ultimo dal nome "catapult". Questa moneta digitale è ormai nota in tutto il Mondo, ma trova il nocciolo della sua popolarità in Giappone. Paese dove è nato e che ne ha legalizzato l'emissione e la movimentazione all'interno dei suoi confini. NEM è diventato popolare anche grazie al supporto dato da Zaif exchange, cuno degli exchange più importanti del Paese insieme a coincheck e bitFlyer.

Fondazione NEM.io

Chi è la Fondazione NEM? Alle spalle della criptomoneta NEM c’è la Fondazione NEM.io, un’organizzazione senza scopo di lucro fondata a Singapore da parte di membri provenienti da tutto il mondo. La Fondazione è dedicata allo sviluppo continuo della tecnologia NEM blockchain ed alla promozione di un vivace ecosistema di utenti e sviluppatori NEM all’interno di vari settori della società: governi, università, industria e utilizzatori delle criptovalute in generale.

NEM come funziona

Il NEM è composto essenzialmente da tre parti: un NODO, l’infrastruttura del Server NEM (NIS) e dal cliente. Le monete della rete NEM sono chiamate XEM. Esse possono essere inviate o ricevute tramite “NanoWallet”. Funziona con ogni NIS e basta avere un semplice e comune browser web per usarlo. Il NEM possiede una architettura modulare che permette al portafoglio di essere continuamente protetto da possibili attacchi da parte di hacker. Infatti, se il portafoglio è connesso solo al NIS mediante firewall, diventa impossibile accedervi. Anche qualora subisse un attacco al sistema NIS, resterà comunque impossibile attaccare direttamente il software NEM. Ciò fa sì che NEM sia una delle poche criptovalute ad essere sicure al 100% o quasi.

Come funziona NEM? La criptovaluta ha sviluppato un nuovo protocollo di consenso: il Proof-of-Importance. Funziona in modo simile al Proof-of-Stake, ma rispetto ad esso incorpora più variabili rispetto ai depositi di conto NEM. Le funzioni prendono in prestito dalla matematica il clustering di rete e il ranking delle pagine. Tre sono le colonne portati del Proof-of-Importance:

trasferimenti netti: quanto è stato «speso» negli ultimi 30 giorni, con le transazioni più recenti valutate di più

importo disponibile di XEM (che sarebbe il codice di valuta del NEM)

nodi cluster: gli account che fanno parte di cluster di attività interconnessi, i quali sono valutati un po’ di più rispetto agli outlier o agli hub (i quali collegano tra loro solo i cluster ma non fanno parte di essi).

La piattaforma NEM tende a risolvere due problemi che possono verificarsi nel fantastico mondo delle criptovalute:

le persone potrebbero accumulare più monete possibili e raccogliere i frutti della creazione dei blocchi. Questo meccanismo va a concentrare la ricchezza in poche mani ma al contempo scoraggia le transazioni. Ecco dunque che il punteggio di importanza fa si che scegliere di accumulare moneta XEM dia diritto ad un punteggio inferiore, mentre diffondere XEM dia diritto ad un punteggio maggiore. In questo modo, si incentivano gli utenti a far circolare la moneta e non a tenerla per sé

“noting-at-stake” (traducibile in “nessuna posta in gioco”): considerando il fatto che la creazione dei blocchi non costa nulla, ogni volta che si verifica una fork, ognuno può creare liberamente dei blocchi. E ciò comporterebbe di molto un allungamento del processo di biforcazione. NEM invece ha introdotto un meccanismo che consente di stare in guardia da tutto ciò. Il processo di creazione dei blocchi si identifica col nome raccolta. Ogni creatore di blocchi guadagna così da tutte le commissioni per le transazioni associate. Le possibilità di essere un “raccoglitore” si basano in parte pertanto sull’importanza del conto.

Nanowallet NEM cos’è e come funziona

Il portafoglio NEM si basa su un NanoWallet, scritto in HTML e in Javascript e in grado di funzionare su browser e pertanto su qualsiasi device. Nanowallet si presenta come un portfolio che può dialogare con ogni server NEM e può gestire, trasmettere e attuare transazioni con tutta la rete. NEM poggia su tre presupposti:

Importo disponibile di XEM

Trasferimenti netti, relativi alle spese dell’ultimo mese con una valutazione di merito sull’importanza delle transazioni più recenti

Gestione dei nodi cluster per tutti gli account che fanno parte di cluster di attività interconnesse, per le quali si applica un criterio di valutazione più rilevante rispetto alle altre tipologie di figure in ambito NEM. Ovvero gli outlier e gli hub

NEM caratteristiche

Quali sono le caratteristiche di NEM?

  • Non è un fork di altre cryptovalute, come ad esempio invece Ethereum Classic, Bitcoin Cash o Bitcoin Gold
  • E’ stato progettato con lo sviluppo test-driven
  • Si basa sull’Algoritmo Proof-of-Importance: la prima blockchain basata come visto sulla reputazione
  • Assets personalizzabili chiamati Mosaic, mediante i quali si può modificare l’offerta ed altro ancora
  • Tecnologia Namespace che serve ad aiutare a mantenere la reputazione di Mosaic
  • Sistema di protezione di tipo personalizzato contro lo spam localizzato
  • Sistema di reputazione Eigentrust++
  • Prima crypto con multisig modificabile
  • Primo network P2P con sincronizzazione dei nodi di tipo decentrato
  • Tecnologia di messaggistica crittografata, in chiaro ed hex
  • Zero inflazione monetaria
  • Grande distribuzione di tipo egualitario

Come comprare NEM

Il Mondo di NEM, fatto di uguaglianza tra gli utenti sostanziale e non solo formale, ti sta già entusiasmando al punto da chiederti: come comprare NEM? Ecco le varie opzioni:

XEM acquisito o non acquisito

Ogni conto avrà una quantità di XEM acquisiti o non acquisiti. Molti benefici del network NEM – si pensi alla possibilità di scelta nella raccolta e il punteggio di importanza – si basano ad esempio sulla quantità di XEM acquisiti. Come si acquisisce uno XEM? Ogni 1440 blocchi (che si verificano in 24 ore), il 10% di una quantità non acquisita diventa acquisita. Ogni volta che avviene un invio di XEM, essi sono prelevati sia dalla parte di XEM acquisiti che da quella dei non acquisiti. Ogni volta che si acquistano XEM, essi arrivano come non acquisiti. Tale sistema punta a scoraggiare il repentino trading di XEM e mette in guardia gli utenti che lo usano. Invece l’algoritmo di importanza scoraggia l’accumulo.

Node Reputation System

NEM prevede un tipo di sistema di reputazione dei nodi che aiuta a difendersi dagli attacchi alla catena. Ogni nodo consente un valore di fiducia continuamente aggiornato in ogni altro nodo, basato in gran parte su quanto efficaci siano stati i tentativi di sincronizzazione e quanto sia accurato il feedback su altri nodi. L’obiettivo è di consentire una sincronizzazione di tipo efficiente per quanto concerne la catena di blocchi. Anche nel caso in cui la maggioranza della rete dei nodi sia in collusione.

Native Multisig Capabilities

NEM include transazioni multisig come parte integrante della piattaforma. Mentre le applicazioni per altri blockchain prevedono transazioni di tipo multisig, tale caratteristica è spesso specifica per un’applicazione, un servizio o un portafogli. La funzionalità originaria di NEM prevede dei criteri applicabili a tutti i servizi.

Mosaici

NEM supporterà gli asset basati su blockchain, che saranno chiamati Mosaici. Occorre però dire che tali Mosaici sono ancora in fase sperimentale, ma gli sviluppatori sono sicuri che la creazione degli asset sia stata attentamente strutturata e che l’approccio sia differente rispetto a quanto fatto da altre procedure.

NEM prezzo e quotazione

Qual è il prezzo di NEM? Come noto, le criptovalute sono fortemente volatili, quindi scrivere il prezzo attuale potrebbe essere fuorviante. In quanto cambiato quando leggerete sicuramente. Nel momento in cui scriviamo viaggia sui 0,67 dollari, ma con ottime prospettive future per la tecnologia particolare che vanta.

Come guadagnare con NEM

Il modo migliore per guadagnare con NEM è quello di affidarsi alle piattaforme per il trading online. I cosiddetti Broker. La scelta dei Broker non deve essere presa però a cuor leggero. Infatti, tante sono le piattaforme nate per truffare il prossimo, sulla scia del successo di questi asset. Diffidate da quei siti che promettono facili guadagni tramite fantomatici robot automatici che investono al posto vostro, basati su algoritmi infallibili. Ci sono piattaforme che arrivano a promettere di farvi diventare milionari, a fronte di 250 euro per iscriversi al sito. Ma alla fine scoprirete che non solo non avrete guadagnato niente, ma avrete pure perso gli euro messi all’inizio. E non servirà neanche denunciare (anche se è sempre giusto farlo) in quanto i vostri soldi saranno già finiti sui conti di qualche Paradiso fiscale.

Un Broker affidabile che si rispetti deve avere queste caratteristiche:

regolare licenza CONSOB

Conto demo gratuito

Assistenza clienti efficiente

Leva finanziaria

Grafici

Invio di News quotidiane

Formazione continua

Zero commissioni

Spread convenienti

Migliori Broker per trading NEM

Quali sono i migliori Broker per fare il trading con la criptovaluta NEM? A nostro avviso sono:

Broker Caratteristiche Vantaggi Recensione Apri un conto
Plus500 Sicurezza al massimo Deposito minimo, servizio CFD Recensione Iscriviti
24Option Forex e CFD Webinar gratuiti Recensione Iscriviti
eToro Broker ideale per principianti Social e copy trading Recensione Iscriviti
CFDs sono strumenti finanziari complessi e comportano un alto rischio di perdita di denaro rapidamente a causa della leva. Tra il 74-89% dei trader retail perdono soldi facendo trading CFD. Prima di fare trading cerca di capire come funzionano i CFD ed i rischi che comportano.

NEM vantaggi

Quali sono i vantaggi di utilizzare NEM? Il fatto che la sua Blockchain offra un metodo estremamente preciso per mantenere un registro di transazioni sicuro ed efficiente rispetto ai database classici. Essa è stata sviluppata e programmata al fine di garantire il massimo della velocità e scalabilità. La blockchain del NEM è capace di fornire velocità di transazioni ai massimi livelli. Il sistema di consensus rivoluzionario ed i “Supernode” consentono alla blockchain del NEM di crescere senza al contempo comprometterne la stabilità e la capacità del network.

Il blockchain NEM offre il potenziale per semplificare drasticamente una miriade di registri di transazioni e altri sistemi di tracciamento utilizzati con i database tradizionali. Il NEM è in grado di semplificare lo sviluppo tramite un’interfaccia API che può essere utilizzata con qualsiasi linguaggio di programmazione. E pertanto non un unico linguaggio di tipo “smart contractor”.

Ultimo vantaggio di NEM è lo Smart Asset System. Questo sistema si basa sulla costruzione esatta di ciò che è necessario, sia che si tratti di un sistema fintech, di una logistica di monitoraggio, di una ICO, di una notarizzazione dei documenti, di un’autenticazione decentrata, e di tanto altro ancora.

NEM è una truffa?

La risposta a questa domanda è No, ma occorre investire in NEM tramite Broker affidabili – quelli visti prima, che hanno determinate caratteristiche – o Exchange affidabili e molto popolari (sebbene occorra dire che NEM non è Bitcoin, e non tutti la trattano). Inoltre, operando tramite CFD per investire in NEM, si avrà una ulteriore garanzia.

NEM ed il suo token XEM hanno registrato ottimi guadagni durante i mesi passati. Alcuni analisti come Koji Higashi, il cofondatore di IndieSquare, ritengono però che il valore di NEM e del prezzo della sua moneta XEM, siano cresciuti in concomitanza con l’aumento del valore di tutte le criptovalute.

Abbiamo già detto di come NEM abbia ottenuto grande successo in Giappone. Fu inizialmente creato proprio da un nipponico, Makoto Takemiya, il co-fondatore e CEO di Soramitsu, l’azienda che ha anche introdotto la blockchain Iroha all’Hyperledge Project della Linux Foundation. E proprio la preziosa presenza di Takemiya in gran parte dei più importanti progetti blockchain, così come la legalizzazione del Bitcoin dal governo giapponese, ha portato un grande interesse nei confronti del NEM.

Sul successo di NEM ha inciso in buona parte anche Zaif exchange, uno dei più grandi exchange in Giappone insieme a bitFlyer e coincheck. La blockchain privata di NEM (chiamata Mijin) è sviluppata da Zaif insieme agli sviluppatori di NEM, diventando così un brand molto forte e importante in Giappone. Ad oggi rientra tra le prime sette criptovalute in termini di capitalizzazione.

Broker consigliati

  • Plus500
    Miglior sito per investire in criptovalute

Investi in criptovalute

  • Guide in pdf e strumenti per fare trading su Bitcoin e criptovalute

Social trading

  • Inizia a copiare e guadagnare dai migliori.