Binance: recensione sull’exchange di criptovalute (Aggiornata 2024)

Binance è l’exchange di criptovalute più grande al mondo per volume di scambi. Fondata nel 2017, offre un’ampio numero di asset digitali e opzioni di trading ad commissioni competitive.

L’exchange si distingue per la sua interfaccia intuitiva, che lo rende accessibile sia per i trader esperti che per i principianti. Inoltre, Binance offre una varietà di strumenti e risorse che aiutano gli utenti a fare trading di criptovalute, come tutorial dettagliati, grafici avanzati e un supporto clienti abbastanza affidabile.

Tuttavia, negli ultimi anni ha dovuto affrontare crescenti problemi normativi in diversi Paesi.

In questa recensione su Binance, analizziamo nel dettaglio punti di forza e criticità della piattaforma.

Per creare il tuo account su Binance, clicca qui.

Cos’è Binance e come funziona

Binance è la piattaforma di trading di criptovalute più grande al mondo per volume di scambi. Fondata nel 2017 dall’imprenditore Changpeng Zhao (CZ), in pochi anni Binance è diventata un punto di riferimento per milioni di trader e investitori interessati alle valute digitali.

Ma cos’è nello specifico Binance e come funziona? In parole semplici, si tratta di un exchange che consente di scambiare criptovalute in modo rapido e a costi contenuti. Gli utenti possono acquistare asset come Bitcoin, Ethereum e centinaia di altcoin oltre alle stablecoin utilizzando valute tradizionali oppure altre criptovalute.

La piattaforma offre un’interfaccia avanzata con numerosi strumenti per l’analisi tecnica e fondamentale dei mercati. Sono disponibili grafici interattivi e molteplici indicatori. Gli ordini di trading possono essere immessi con diversi tipi di esecuzione tra cui limite, stop loss e trailing stop.

Oltre allo scambio di criptovalute, Binance mette a disposizione ulteriori servizi come staking, prestiti, futures e margin trading (con leva finanziaria).

Un’offerta a 360 gradi per il trading sulle valute digitali.

Nel 2023 Binance è stata multata dalla SEC e costretto CZ (l’ex CEO Di Binance) alle dimissioni. Oggi il nuovo CEO è Richard Teng.

👍 Cos’è ?Exchange di criptovalute tra i più grandi al mondo.
✅ TipoExchange di criptovalute
👍 TecnologiaPiattaforma Web / Applicazione mobile (iOS, Android)
💻 CaratteristicheCommissioni basse / Earning / Launchpada
🥇Piattaforme di trading alternati eeToro / AvaTrade
🥇Come iniziareApri il tuo account gratuito su Binance

Cos’è un exchange

Facciamo un passo indietro con qualce definizione. Un exchange è una piattaforma che permette di scambiare asset digitali, fungendo da intermediario tra domanda e offerta. In altre parole, un exchange è un luogo virtuale in cui gli utenti possono acquistare e vendere criptovalute.

Il funzionamento è simile a quello di una tradizionale borsa valori, con la differenza che gli strumenti scambiati sono appunto valute digitali anziché azioni od obbligazioni.

Un exchange gestisce gli ordini e le transazioni tra gli iscritti alla piattaforma, addebitando una piccola commissione su ogni operazione.

Molte di queste piattaforme offrono anche un wallet integrato per custodire le crypto. Tuttavia è sconsigliabile detenere per troppo tempo i fondi su queste piattaforme in quanto non si è realmente proprietari non avendo le chiavi private.

Per approfondimenti, ecco un articolo dedicato agli exchange di criptovalute.

Come funziona Binance

Le criptovalute disponibili

Binance mette a disposizione oltre 500 criptovalute per gli utenti internazionali, rendendola probabilmente l’exchange con il catalogo più ampio. Per quanto riguarda Binance.US, la selezione si riduce a circa 150 crypto asset.

Tra le principali valute digitali negoziabili citiamo Bitcoin, Ethereum, Solana, Ripple e le stablecoin Tether e BNB. Non mancano però centinaia di altcoin minori come Cardano, Dogecoin, Polygon e molti altri.

Prima di poter scambiare una particolare criptovaluta su Binance è necessario che questa sia stata abilitata e quotata sulla piattaforma. Il processo di listing coinvolge una approfondita due diligence da parte del team Binance.

L’esperienza di trading

L’esperienza di trading su Binance risulta molto versatile ma al contempo complessa. La piattaforma mette a disposizione numerosi strumenti professionali di analisi tecnica, grafici in tempo reale, visualizzazione del book degli ordini e delle quotazioni.

Sono supportati diversi tipi di ordini, tra cui limite, di mercato, stop loss e take profit. Si può scegliere tra una interfaccia classica, pensata per il trading spot, e una vista per operare con i futures. Purtroppo molte funzionalità avanzate come il margin trading non sono disponibili negli USA.

In generale l’ecosistema Binance offre opzioni adatte sia agli investitori alle prime armi che desiderano semplicemente acquistare crypto, sia ai trader esperti alla ricerca di strategie e strumenti più sofisticati.

Livello di sicurezza

Per quanto riguarda la sicurezza, Binance mette a disposizione sistemi di autenticazione a due fattori tramite app o SMS. Gli utenti possono impostare whitelist di indirizzi approvati e restrizioni di accesso da dispositivi. Sono inoltre disponibili alert in caso di attività sospette.

Nel complesso le misure di sicurezza risultano nella media del settore, senza particolari implementazioni all’avanguardia. Preoccupa di più la stabilità e affidabilità complessiva della piattaforma, visti i noti problemi legali e le limitazioni normative che Binance sta affrontando in diversi Paesi.

Registrazione: come aprire un conto su Binance

Aprire un account su Binance è molto semplice e richiede pochi minuti. È sufficiente accedere al sito ufficiale d Binance e cliccare sul pulsante “Registrati” in alto a destra. Verrà richiesto di inserire una email e password, oltre ad accettare i termini d’uso della piattaforma.

Dopo la registrazione è consigliabile abilitare subito la verifica in due passaggi tramite Google Authenticator o SMS, impostando il codice segreto consegnato da Binance. In questo modo l’accesso al conto sarà ulteriormente protetto.

Prima di poter effettivamente acquistare e scambiare criptovalute è necessario completare il processo di verifica dell’identità (KYC), fornendo i propri documenti come richiesto dalle normative antiriciclaggio. Si tratta di una procedura standard per gli exchange crittografici.

Una volta completata la verifica, sarà possibile collegare un metodo di pagamento preferito, come carta di credito o conto bancario, ed effettuare il primo deposito per iniziare ad operare.

Il wallet interno di Binance consente poi di gestire comodamente tutti gli asset digitali, monitorando portafoglio e cronologia operazioni.

Come depositare fondi su Binance

Depositare fondi su Binance è il primo passo per iniziare ad acquistare e scambiare criptovalute sulla piattaforma. Esistono diverse opzioni tra cui scegliere, vediamo quali sono e come procedere nel modo più semplice.

  • Bonifico bancario SEPA: si tratta di un metodo economico per depositare euro, anche se richiede 1-2 giorni lavorativi per l’accredito.
  • Carta di credito/debito: permette depositi istantanei ma prevede commissioni fino al 2% sull’importo.
  • Trasferimento di criptovalute: inviando da wallet esterni Bitcoin, Ethereum o altre crypto sui wallet Binance compatibili. Costo solo della fee blockchain.
  • Stablecoin: utilizzando ad esempio USDT sulla Binance Smart Chain anziché Ethereum, per risparmiare sulle commissioni.

Una volta accreditati, i fondi sono subito visibili nel wallet spot dell’exchange. Prima di operazioni rilevanti, è consigliabile inviare una piccola somma di test. Dal wallet di Binance è poi possibile acquistare facilmente le cripto desiderate.

Come prelevare da Binance

Quando vogliamo riconvertire le nostre criptovalute in euro o trasferirle altrove, dobbiamo effettuare un prelievo dal conto Binance. Anche in questo caso le opzioni a disposizione sono diverse.

Per prelevare crypto è sufficiente specificare l’indirizzo del wallet destinatario e la blockchain desiderata, ad esempio Bitcoin o Ethereum. dopo la verifica si autorizza il trasferimento pagando solo le normali commissioni blockchain.

Bisogna fare attenzione a specificare la rete o network utilizzata per il trasferimento. Ad esempio la stablecoin USDT può essere prelevata utilizzando varie reti come Tron, Ethereum e via dicendo. Sbagliando a specificare la rete si corre il rischio che il prelievo fallisca e di perdere irrimediabilmente i fondi.

I prelievi in valuta fiat invece funzionano in modo pià semplice. Per prelevare euro è invece necessario prima convertire le cripto in una valuta fiat supportata, come EUR o USD. Fatto ciò, si può richiedere un bonifico SEPA, di solito con costo fisso di 1-2 euro e accredito in 1-3 giorni lavorativi.

In alternativa, previa abilitazione, è possibile il prelievo diretto su carta di credito/debito (VISA o Mastercard) istantaneo ma con commissioni più alte.

Prima di effettuare prelievi rilevanti è sempre consigliabile inviare una piccola somma di test e verificare che tutto funzioni correttamente. Inoltre, per motivi di sicurezza, è buona norma non conservare grandi quantità di fondi su exchange “centralizzati” come Binance.

I limiti sui prelievi dipendono dal livello di verifica dell’account. Completando tutti i passaggi KYC è possibile ottenere soglie più alte.

Come acquistare criptovalute su Binance

Acquistare criptovalute su Binance è molto semplice una volta finanziato il conto con euro o stablecoin. Per comprare valute diffuse come Bitcoin o Ethereum basta andare nella sezione “Converti” e inserire l’importo desiderato in corrispondenza della crypto scelta.

Binance Converti

In alternativa, dal wallet spot si seleziona la coppia di trading con la cripto target, ad esempio BTC/EUR, e si inserisce un ordine di acquisto al prezzo di mercato o a quello desiderato. È possibile anche impostare ordini con specifiche condizioni di attivazione.

Per comprare altcoin meno comuni, è necessario prima convertire i fondi in BTC o ETH utilizzabili come base di scambio. Questo perché la maggior parte degli asset viene scambiata proprio contro Bitcoin o Ethereum.

Dopo l’acquisto le criptovalute risulteranno immediatamente disponibili nel wallet spot insieme al nuovo saldo aggiornato. Da lì sarà possibile trasferirle verso l’esterno o convertirle nuovamente in stablecoin o fiat in caso di necessità.

Acquistare crypto su Binance è dunque molto semplice e immediato.

Trading su Binance exchange

Il trading spot consente di acquistare e vendere criptovalute in tempo reale, diventandone proprietari. Sulla piattaforma Binance lo spot trading permette di scegliere tra oltre 500 coppie di valute digitali, con la possibilità di convertirle istantaneamente al prezzo di mercato.

Qui vedete come si presenta l’interfaccia:

Binance Trading

Sono disponibili sia un’interfaccia semplificata per principianti, sia una più completa con grafici avanzati, book ordini e tipologie di ordine professionali (limite, stop loss, take profit ecc). Gli strumenti di analisi tecnica agevolano strategie più sofisticate.

Lo spot trading è adatto sia a brevi operazioni speculative per sfruttare movimenti di prezzo, sia ad investimenti a lungo termine su asset solidi e promettenti. Le commissioni partono da 0,1%, tra le più competitive del settore.

Trading Futures

I futures su Binance consentono di speculare sul prezzo futuro di criptovalute popolari come Bitcoin ed Ethereum, senza detenerle direttamente. Si tratta quindi di derivati che replicano gli asset sottostanti. È possibile la leva fino a 125x.

Ecco come si presenta la piattaforma per il trading sui Futures:

Binance Futures

I futures sono adatti a trader esperti e strategie di breve termine, data l’elevata volatilità. Le posizioni aperte vengono settle in stablecoin quotidianamente e non comportano rischi di liquidazione. Le commissioni partono da 0,02%.

Sia futures che margin trading non sono però disponibili per i clienti Binance.US, a causa di limitazioni normative negli Stati Uniti.

Questi strumenti avanzati sono appannaggio degli utenti della piattaforma internazionale.

BNB: la moneta di Binance

BNB (Binance Coin) è il token nativo della blockchain Binance Chain nonché crypto ufficiale dell’ecosistema Binance. Viene utilizzato principalmente per pagare le commissioni sullo scambio, usufruendo di sconti rispetto ad altre modalità.

BNB è stato originariamente distribuito tramite ICO nel 2017, raccogliendo 15 milioni di dollari. Oggi ha una capitalizzazione di mercato di oltre 50 miliardi di dollari, collocandosi tra le prime 10 criptovalute.

Ecco la quotazione attuale di BNB:

bnb
BNB (BNB)
Rank: 4
$ 416.56
Price (BTC)
Ƀ0.00662083
Marketcap
$ 64.09 B
Volume
$ 1.61 B
24h Change
1.74%
Total Supply
153.86 M BNB

Oltre al pagamento delle fees, BNB può essere impiegato per diversi altri utilizzi sulla piattaforma Binance: staking per ottenere interessi, collateral per prestiti, transazioni sulla Binance Smart Chain e altro ancora.

Detenere BNB consente anche di partecipare al programma VIP di Binance, che prevede commissioni e limiti di prelievo più vantaggiosi. Inoltre, una parte dei profitti di Binance viene impiegata per “bruciare” periodicamente una percentuale di BNB, riducendone l’offerta totale e sostenendone potenzialmente il valore.

Poiché strettamente legato alle fortune di Binance, il valore di BNB è cresciuto in modo significativo negli anni, sebbene rimanga soggetto ad alta volatilità. Rappresenta un modo per scommettere indirettamente sul successo a lungo termine dell’exchange.

BNB Smart Chain (BSC)

La BNB Smart Chain (BSC) è una blockchain pubblica basata sviluppata e gestita da Binance. Si tratta di una sidechain di Ethereum, quindi compatibile con gli standard ERC e gli smart contract.

L’obiettivo della BSC è fornire una piattaforma per il deployment di DApp con commissioni ridotte e maggiore scalabilità rispetto alla congestionata rete Ethereum. Il consenso è delegato a soli 21 validatori, da cui deriva il nome “Proof of Staked Authority”.

La BSC supporta la creazione di token, DApp, wallet e altre soluzioni che possono sfruttare la rete Binance per trasferimenti, smart contract e altro. Tra i progetti di successo citiamo PancakeSwap (DEX), Beefy Finance (yield aggregator) e molti altri.

Il token nativo BNB ha un ruolo chiave, poiché viene utilizzato per pagare le commissioni di rete. Questo ne incentiva l’adozione e la value accrual sulla blockchain Binance. Detenerlo permette anche di ottenere sconti sulle fee.

Nonostante la centralizzazione, BSC si è affermata come una delle principali piattaforme blockchain grazie ai bassissimi costi e alla piena integrazione con l’ecosistema Binance.

Recentemente è stata rinominata in BNB Chain.

Commissioni e costi

Uno dei principali vantaggi competitivi di Binance è l’aver adottato una struttura commissionale tra le più convenienti del settore.

Per lo spot trading, le fee partono da 0,1% sia per gli maker che per i taker, riducibili fino a 0,02% in base al volume mensile scambiato. Pagando in BNB è previsto uno sconto ulteriore del 25%.

Ancora più competitive le commissioni sui futures, a partire da 0,02% maker e 0,04% taker. Staking, lending e altri servizi non prevedono fee separate.

Per i prelievi di criptovalute si pagano solo le normali commissioni blockchain. Per i depositi in euro SEPA e bonifici le fee sono nulle, mentre l’acquisto di cripto con carta di credito/debito è gravato da commissioni intorno al 2%.

Il programma VIP a più livelli premia i trader ad alto volume con riduzioni di commissioni, fino ad azzerarle, e limiti più alti sui prelievi.

Qui sotto vedete la tabella riepilogativa con le commissioni per lo spot Trading:

Commissioni Binance Spot

Binance Earn: le soluzioni per guadagnare

Binance Earn è una suite di prodotti integrati nella piattaforma che permettono di generare rendimenti sulle criptovalute detenute, senza dover necessariamente effettuare trading attivo.

Il servizio Simple Earning consente di ottenere interessi bloccando asset digitali come stablecoin o altcoin in pool di staking flessibili. I tassi offerti variano dinamicamente in base alle condizioni di mercato.

Binance Earn

Con i Locked Staking è invece possibile vincolare le crypto per periodi prestabiliti di 30, 60, 90 o 120 giorni, a fronte di interessi più alti. Il vantaggio è la certezza del tasso per tutta la durata del blocco.

Infine, Auto-Invest permette di implementare piani di accumulo e DCA automatizzati su criptovalute selezionate, ottimizzando i rendimenti nel tempo.

Binance Earn offre, in generale, una soluzione semplice per iniziare a mettere a frutto le proprie crypto senza complesse strategie di lending o farming. I rischi sono più limitati, mentre i rendimenti sono comunque appetibili rispetto al solo holding.

Rendite passive con lo staking di Binance

Oltre al trading, Binance consente di generare rendite passive su asset digitali tramite i servizi di staking integrati.

Questi permettono di delegare le proprie criptovalute come ETH, BNB, SOL e altre in specifici protocolli di consenso, ricevendo ricompense periodiche proporzionali alla quota delegata. Lo staking aiuta a validare e proteggere la relativa blockchain.

Ad esempio, con Ethereum 2.0 è possibile vincolare ETH in cambio di token BETH che rappresentano gli Ether delegati. Questi generano interessi maturati direttamente in ulteriori BETH.

Lo staking su Binance semplifica e automatizza il processo, non richiedendo competenze o hardware particolari. Basta vincolare gli asset supportati e le ricompense verranno distribuite periodicamente. I lock period possono variare da flessibili a 90, 180 o 360 giorni.

Rispetto ad holding passivo, lo staking consente di massimizzare i ritorni sulle crypto possedute. Ovviamente, poiché i fondi sono vincolati, occorre ponderare rischi e orizzonte temporale.

Binance Launchpad e Launchpool

Bnance mette a disposizione ai suoi utenti Launchpad e Launchpool, piattaforme integrate che consentono di partecipare al lancio di nuovi token digitali.

Il Launchpad ospita campagne di raccolta fondi, come ICO, per progetti blockchain selezionati da Binance. Gli utenti devono avere a disposizione un certo numero di BNB o BUSD o altri token da bloccare per ricevere quote dei nuovi asset in anteprima.

I Launchpool funzionano in modo simile ma prevedono il farming di liquidità, bloccando i propri fondi in pool dedicati per un certo periodo in cambio di nuovi token.

Entrambe le piattaforme permettono di accedere a opportunità altrimenti non disponibili, ottenendo vantaggi nell’allocazione di nuovi progetti potenzialmente promettenti. Ovviamente parte del rischio, non essendoci garanzie di successo.

I requisiti di partecipazione variano per ogni campagna, così come la durata. Le condizioni sono rese note preventivamente. Spesso sono previsti benefici aggiuntivi per gli utenti con status VIP più elevato.

Chi è il CEO di Binance?

Richard Teng è il nuovo CEO di Binance dal novembre 2023, succedendo a Changpeng Zhao.

Teng è un dirigente con oltre 30 anni di esperienza nel settore dei servizi finanziari e della regolamentazione. Prima di arrivare in Binance, è stato CEO dell’Autorità di regolamentazione dei servizi finanziari presso l’Abu Dhabi Global Market (ADGM). In precedenza ha ricoperto il ruolo di Chief Regulatory Officer della Singapore Exchange (SGX) e Direttore della Finanza Aziendale presso l’Autorità Monetaria di Singapore.

Richard Teng è subentrato al precedente CEO di Binance, Chanpeng Zao (in arte CZ), che ha dovuto rassegnare le dimissioni dopo la maxi multa inflitta all’exchange per aver violato le normative anti riciclaggio degli Stati Uniti.

I prossimi mesi saranno cruciali per risolvere le questioni legali aperte e ristabilire la reputazione di Binance dopo le recenti vicende. Teng dovrà guidare l’azienda verso una maggiore trasparenza e conformità agli standard normativi.

Binance: le domande frequenti (FAQ)

Come posso iniziare a fare trading su Binance?

Per iniziare, crea un account su Binance, verifica la tua identità, deposita fondi o criptovalute e poi puoi iniziare a fare trading utilizzando la piattaforma.

Binance è sicuro per conservare criptovalute?

Binance implementa rigorose misure di sicurezza, inclusa l’autenticazione a due fattori, ma è sempre consigliato utilizzare un portafoglio privato per la massima sicurezza.

Quali criptovalute posso acquistare su Binance?

Binance offre tantissime criptovalute, inclusi Bitcoin, Ethereum, Binance Coin e molte altre altcoin.

Binance Tutorial: una video recensione

Per concludere questa recensione vi segnaliamo qui sotto un video tutorial molto pratico che spiega tutte le caratteristiche e le funzionalità di Binance:

Binance: recensione dell’Exchange e funzioni principali [Tutorial]
Binance è una piattaforma che consente di scambiare criptovalute. Si tratta di un exchange che consente dunque di comprare criptovalute, fare trading e staki…
Binance: recensione dell'Exchange e funzioni principali [Tutorial]

The video was uploaded on 25/2/2022.

You can view the video here.

Conclusioni

Binance presenta indubbi vantaggi come la vasta scelta di cripto asset, le commissioni competitive e le numerose opzioni di trading. Tuttavia, le continue sfide legali e normative rappresentano un elemento di preoccupazione da non sottovalutare nella scelta della piattaforma.

Binance è l’exchange di riferimento per volumi ma non privo di rischi e incertezze. La scelta finale dipende da esperienza, esigenze e mercato di riferimento dell’utente.

Apri ora il tuo account gratuito su Binance

Clicca qui per iscriverti su Binance

Se non sei convinto di binance, qui sotto ti lasciamo ad alcune alternative da utilizzare per fare trading sulle criptovalute.

Per iniziare a fare trading online in modo efficace, è importante acquisire esperienza con un buon conto demo. Qui di seguito vi presentiamo i link ufficiali delle migliori piattaforme di trading che offrono conti demo gratuiti e illimitati:

Tutte le piattaforme sono dotate di licenza e regolarmente autorizzate.

Disclaimer: Gli autori e i gestori di comefaretradingonline.com precisano che i contenuti e le analisi relative a valute, azioni e altri strumenti finanziari non devono essere visti come consigli d'investimento. Le opinioni espresse nell'articolo sono personali e soggettive, e devono essere interpretate come tali. I post riflettono le opinioni personali dell'autore e della redazione, e hanno lo scopo di informare, non di incoraggiare il trading o gli investimenti su specifici mercati finanziari o strumenti. Né gli autori né lo staff del sito detengono azioni di società quotate o altri asset finanziari oggetto delle analisi. Lo staff di comefaretradingonline.com non può garantire che i dati siano in tempo reale o che le analisi siano sempre puntuali. Il trading e la speculazione sui mercati finanziari o attraverso strumenti derivati comportano il rischio di perdita di capitale. Di conseguenza, lo staff e gli autori non si assumono alcuna responsabilità per investimenti errati o decisioni basate su qualsiasi tipo di analisi trovata sul sito web. L'utente si assume ogni responsabilità e non considera comefaretradingonline.com e i suoi autori responsabili per eventuali perdite o danni diretti o indiretti derivanti dall'utilizzo delle analisi, dalla loro inesattezza, incompletezza o accuratezza. Chiunque intenda investire dovrà informarsi adeguatamente, assumendosi i rischi connessi a eventuali investimenti, e non basarsi esclusivamente sulle analisi tecniche fornite da comefaretradingonline.com, che rimane un sito di natura puramente informativa.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here