Trading materie prime

Perchè e come fare trading in materie prime? Se è a queste domande che cerchi risposta non andare altrove perchè qui vogliamo risponderti e vogliamo farlo a meglio. Il trading di materie prime online è molto interessante e vantaggioso e se continuerai nella lettura di questo elaborato puoi scoprire perchè!

Per restare in tema di materie prime innanzitutto vogliamo dirti che “non è tutto oro ciò che luccica” , questo per dire che anche investire in materie prime non è tutto rose e fiori e possono esserci delle problematiche da valutare. Quando, come accade in molti dei mercati odierno la volatilità dei titoli si fa eccessiva in molti ricercano un rifugio nella calma moderata dei mercati delle materie prime che per questo è diventato molto popolare sia per chi investe nel campo del trading tradizionale sia per chi utilizza le opzioni binarie.

Trading materie prime

Trading materie prime: gli andamenti

Le materie prime sono la base dell'economia mondiale, questo perchè senza di esse oppure con il cambiamento di esse cambia anche il sistema economico soprastante. Immagina cosa accadrebbe se nel giro di un mese si esaurissero le nostre scorte di petrolio e noi fossimo costretti a stravolgere il sistema che ad esso è legato. Oggi l'intera economia mondiale si regge per gran parte sull'oro nero, trasporti, chimica, industrie, il petrolio ed il suo prezzo influenzano tutti gli aspetti economici della nostra realtà. Pensa che la stessa scarsità o abbondanza di petrolio, più in generale l'aumento della domanda e dell'offerta di greggio a livello mondiale influenza l'ammontare della tua bolletta dell'elettricità.

Andamento materie prime

Fai trading materie prime sul breve, medio e lungo periodo

Questo tipo di analisi, a volte unito anche a molte altre tipologie di dati, permette di utilizzare le materie prime come una grande opportunità di investimento sul lungo termine. Investimenti a basso tasso di rischio che possono protrarsi veramente a lungo. Ma le materie prime sono un eccellente strumento finanziario anche per investire in opzioni binarie, quindi sulle forti oscillazioni di prezzo che si verificano nel breve e medio termine.

Ciò è possibile grazie al fatto che determinati asset conoscono grandi oscillazioni perchè causati da alta volatilità. Abbiamo fatto in precedenze l'esempio del petrolio, le implicazioni nel suo movimento di prezzo sono talmente tante che se anche la tendenza di fondo è rialzista sul lungo periodo, le sue correlazioni con l'andamento di molti altri asset finanziari lo rendo un sottostante molto mobile ed adatto per speculare sui mercati anche con le opzioni binarie.

Trading materie prime e "mean reverting"

Come in ogni mercato quotato in borsa, le decisioni operative per gli investitori possono essere prese mediante vari tipi di analisi, per ogni trader assumono grande importanza 2 tipi di analisi: analisi tecnica e analisi fondamentale. Entrambi i tipi di analisi si adattano benissimo al mercato delle materie prime, e le migliori decisioni operative sono frutto dalla loro convergenza. Se l’analisi tecnica indica un’operazione di acquisto, e l’analisi fondamentale indica lo stesso tipo di operazione, allora siamo in presenza di un’operazione ad alta probabilità di successo.

Parlando di analisi fondamentale applicata alle materie prime, devi sapere che uno dei vantaggi di investire in materie prime è la “prevedibilità del mercato”, in pratica, fatte salve materie prime che definiremmo speciali e troppo importanti sui mercati mondiali come petrolio, oro, rame, la grande maggioranza delle materie prime tende a comportarsi secondo un pattern definito “mean reverting”. Quello delle commodities è un mercato mean reverting, tende cioè a tornare ad un valore medio, il suo valore reale.

Sfruttare il ritorno al valore medio per investire

E' un concetto abbastanza semplice da capire. Praticamente i prezzi oscillano intorno al loro valore reale, alternando prezzi in cui la materia prima è sopravvalutata, e prezzi in cui il mercato è sottovalutato. Un po’ come accade in analisi tecnica dove osservando gli oscillatori puoi capire quando il prezzo di un bene è in iper-comprato o iper-venduto. Ma ciò significa che se facendo analisi fondamentale tu conosci il valore medio storico di una materia prima puoi investire sul lungo termine come segue:

  • Nel momento in cui il prezzo è troppo sopravvalutato tenderà a scendere, di conseguenza prima ancora che inizi effettivamente la discesa tu puoi pensare di entrare a mercato vendendo la materia prima, in tal modo puoi guadagnare per tutta la durata delle nuova tendenza verso il ritorno alla media del prezzo.
  • Nel momento in cui il prezzo è troppo sottovalutato tenderà a salire, quindi anche in questo caso prima che inizi a risalire tu devi valutare bene una entrata a mercato di acquisto della materia prima per guadagnare sino a quando il prezzo non torni sulla media naturale.

Mediante l’analisi fondamentale puoi avere una stima del valore della materia prima ed agire di conseguenza. Attenzione perchè questo valore non è sempre uguale, ma cambia nel tempo. Gli aspetti fondamentali che influenzano i prezzi delle commodities sono molto vari ed elencarli qui sarebbe impossibile , ma è importante sapere che ci sono varie informazioni utili all’investitore per farsi un’idea abbastanza chiara della situazione, il che non richiede ne troppo sforzo ne troppo tempo vista la mole di informazioni che si trovano attualmente in circolo su internet. Ecco alcuni fattori da tenere sempre in considerazione circa le materie prime:

  • Situazione politica del paese in cui viene prodotta la materia prima
  • Andamento delle valute
  • Condizioni meteo
  • Guerre
  • Catastrofi naturali
  • Difficoltà nei trasporti

Non dimenticare inoltre l'utilità dell'analisi dei grafici, o analisi tecnica, la quale si adatta molto bene ai grafici delle commodities perché hanno chiare tendenze; nel senso che capita spesso di capire a colpo d’occhio la tendenza di fondo, e gli strumenti di analisi grafica possono aiutarti ad entrare nel mercato con buon tempismo e con precisione.

Investire in materie prime vantaggiose

Alcune materie prime possono risultare più convenienti di altre per investire a causa della loro volatilità, ossia di buone variazioni sul prezzo che avvengono anche con regolarità nel tempo, questo offre ai traders numerose occasioni per fare buoni investimenti, ma vediamo 3 esempi di materie prime vantaggiose:

  1. Il Rame: Il rame è un materiale estremamente importante per l'economia mondiale, questo perchè è sicuramente uno dei materiali più utilizzati per tantissimi scopi differenti, inoltre i grandi paesi in via di sviluppo hanno una grande domanda di questo materiale, mentre d'altro canto gli approvvigionamenti mondiali vanno assottigliandosi, questo significa che la tendenza generale sul mercato è di apprezzamento. La volatilità del rame è molto buona, il suo prezzo è stato molto variabile a causa della crisi anche se la tendenza sul lungo termine sarà al rialzo.
  2. Il Petrolio: il mercato del petrolio è tra i più volatili in assoluto dato che le sue quotazioni possono variare in maniera consistente e sono molto legate anche all'andamento del dollaro americano per ovvie ragioni di equilibri geo-politici. L'importanza del petrolio è legata non solo alla benzina, ma a tutti i numerosi prodotti che vengono creati tramite il suo processo di raffinazione. In questo momento nel mondo la domanda di petrolio è in costante aumento mentre la sua disponibilità è limitata, ciò significa che il prezzo ora tende verso il rialzo. Ad esempio col broker Plus500 è possibile fare trading sul petrolio.
  3. L'oro: si tratta del metallo prezioso per eccellenza, anche se l'investimento su di esso ha sempre causato discussioni sul fatto che possa essere valido o meno. L'oro attualmente assume una funzione fondamentale negli equilibri economici mondiali in quanto è utilizzato come una sorta di assicurazione contro i disordini mondiali, guerre ed inflazione, e molto altro ancora. Anche l'oro tende ad avere buona volatilità, ma questo dipende spesso (ovviamente) dagli avvenimenti che lo riguardano più da vicino e dalle correlazioni con altri asset finanziari.

Conclusioni

Investire in materie prime è una attività molto remunerativa ed avvincente. Anche il trader principiante può ottenere grandi soddisfazioni investendo nelle cosiddette commodities, utilizzando strategie efficaci sia sul lungo termine che sul breve e medio termine. Il trading di materie prime ti offre anche una grande opportunità di diversificazione del portafoglio di investimenti, ma naturalmente comporta alcuni rischi che non devi sottovalutare. Alcuni asset per esempio possono diventare troppo volatili e mettere a rischio il tuo profitto. La regola fondamentale per investire anche nel mercato delle materie prime resta quindi la massima prudenza ed accortezza nel piazzare e monitorare i propri ordini di investimento.

Per evitare di correre rischi troppo elevati il trader deve limitare il capitale messo in gioco in ogni operazione di investimento. Anche se ti senti sicuro al 100% della riuscita di un tuo movimento alcune variabili nel trading sui mercati finanziari restano sempre imponderabili, ciò significa che devi limitare il capitale immesso in ogni operazione ad un massimo del 5% del totale a tua disposizione, solo così eserciti il massimo controllo sul rischio di perdita.

Migliori broker per fare trading di materie prime

In questa sezione trovate alcuni broker selezionati per voi con cui investire in oro, petrolio e metalli:

  • Plus500 : permette di negoziare su petrolio e materie prime, anche in opzioni (tramite servizio esclusivo CFD).
  • eToro : offre funzionalità per investire grazie al social trading.
  • 24option : permette di negoziare commodities sfruttando le opzioni binarie.
  • Markets: è uno dei broker italiani storici con cui negoziare in oro e petrolio.

Tutti consentono di creare un conto demo con cui iniziare, provateli e create il vostro account.