Libertà finanziaria: si può raggiungere con il trading online ?

Cos’è la libertà finanziaria? Si può raggiungere la libertà finanziaria con il trading online?

Se ti stai ponendo tutte queste domande, allora stai pensando di raggiungere la tanto sospirata Libertà finanziaria mediante il trading online.

In tanti si stanno avvicinando al trading online, facilitati dal fatto che oggi sia possibile mediante le applicazioni per smartphone e tablet. Le quali consentono di farlo in modo semplice e intuitivo, ovunque ci si trovi.

Tuttavia, la facilità di accesso e il fatto che si possa svolgere su smartphone e tablet non vuol dire che il trading online sia un gioco come tanti per i device mobili. Il trading online è una cosa seria, difficile, per pochi. Occorre formarsi tanto, studiare molto, capire con cosa si ha a che fare.

Il primo errore da non fare è quello di cascare nelle promesse di quelle piattaforme che vi propongono facili guadagni, immediati e lauti senza alcuno sforzo. Sono truffe e basta. Si calcola che i trader retail arrivano mediamente fino all’89% di perdite facendo trading con gli strumenti legali. Figuriamoci se ci si può arricchire con siffatte piattaforme.

In genere, queste truffe bombardano i cybernauti con varie pubblicità. A mezzo banner sui siti, mediante inserzioni su Facebook e Instagram, tramite il classico spam via mail o messaggi fasulli su WhatsApp. Ogni mezzo è utile per fregare il prossimo.

Vi diranno che la loro è una piattaforma innovativa, miracolosa, unica nel suo genere. Che ci sono pochi posti disponibili e che è una opportunità da non perdere. In genere, chiedono di ricaricare 250 euro.

Presto però scoprirete che non avrete vinto nulla. O al massimo le prime volte, per spingervi a caricare ancora il conto nella illusione che il sistema funzioni. Scoperta la truffa, non riuscirete a riavere indietro i soldi spesi. In quanto le società che gestiscono queste piattaforme hanno sede nei Paradisi fiscali.

Paesi così chiamati proprio perché offrono riparo ai truffatori e non a caso sono inseriti nella Black list del Fisco italiano.

Evitate dunque chi ve la fa facile. Facendo leva sul desiderio di tutti di vivere di rendita senza fare nulla. Fidatevi invece dei Broker che hanno regolare licenza da parte degli organi preposti al controllo dei mercati finanziari. Come la Consob in Italia, la CySEC cipriota, la FCA inglese o la SEC americana. E così via.

Per fare trading in sicurezza è consigliabile utilizzare le piattaforme di trading CFD. Ad esempio si può utilizzare eToro per negoziare su vari asset finanziari grazie a servizi di copy trading e social trading.

Puoi aprire un conto demo su eToro cliccando qui.

Fatta questa premessa, vediamo come raggiungere la Libertà finanziaria mediante il trading online. Partendo proprio dai concetti basilari di questo argomento.

Libertà finanziaria: cos’è

Cos’è la Libertà finanziaria? Definiamo la libertà finanziaria come un modo di sostenere il proprio stile di vita senza dover lavorare. O comunque, di lavorare in piena libertà e seguendo i propri ritmi impostati.

Libertà finanziaria

In linea generale, con la libertà finanziaria hai entrate sufficienti (affitto, dividendi, interessi, ecc.) e provenienti dai tuoi beni (denaro, azioni, obbligazioni, proprietà ecc.) per poter far fronte alle spese quotidiane ma anche realizzare i tuoi hobby ed interessi.

Chi raggiunge la Libertà finanziaria, generalmente, va incontro a questi stati d’animo:

  • Non avere il panico di spese inaspettate
  • Non dover tornare al lavoro tradizionale dipendente
  • Essere entusiasti di lasciare casa per fare ciò che si vuole
  • Avere il tempo di fare volontariato ed aiutare gli altri
  • Potersi dedicare ai propri hobby
  • Sapere che i propri figli abbiano un sostegno finanziario
  • Essere meno preoccupati delle riforme dei governi in carica riguardo le pensioni da lavoro dipendente (soprattutto l’età pensionabile, che si sposta sempre ulteriormente)
  • Poter dormire senza tante preoccupazioni economiche
  • Avere la capacità di prendersi dei rischi: come smettere di lavorare, cambiare luogo in cui si vive, lanciare una nuova attività
  • L’indipendenza finanziaria significa più scelte e più opzioni a propria disposizione

Le persone finanziariamente indipendenti hanno beni che generano reddito (flusso di cassa) che è almeno pari alle loro spese. Indipendenza finanziaria significa che hai abbastanza ricchezza per vivere, senza lavorare.

Il reddito che guadagni senza dover lavorare è comunemente definito reddito passivo.

Ci sono molte strategie per raggiungere l’indipendenza finanziaria , ciascuno con i propri vantaggi e svantaggi. Per ottenere l’indipendenza finanziaria, sarà utile disporre di un piano finanziario e di un budget, in modo da sapere quale denaro sta arrivando e uscendo, avere una visione chiara dei tuoi redditi e spese correnti e identificare e scegliere le strategie appropriate da spostare verso i tuoi obiettivi finanziari.

Un piano finanziario affronta ogni aspetto delle tue finanze.

Libertà finanziaria: riepilogo

❓Cosa significaRiuscire ad essere indipendenti economicamente e generare entrate sufficienti da non dipendere più da nessuno.
💰Quanto serve per iniziare?Broker regolamentati richiedono deposito da 50 euro (eToro) fino ai 250 Euro.
🥇Migliori piattaforme di investimentoeToro / Capital.com

Libertà finanziaria: come raggiungerla

Come raggiungere la libertà finanziaria? Quello che segue è un elenco di fonti di reddito passivo.

  • Depositi bancari
  • Essere proprietari di una azienda delegando la gestione ad altri
  • Dividendi da azioni, obbligazioni e fondi di reddito
  • Interessi ottenuti da conti di deposito, conti del mercato monetario o prestiti
  • Rendita vitalizia
  • Locazioni di petrolio
  • Licenza di brevetto
  • Pensioni di varia natura
  • Proprietà in affitto
  • Royalty da lavori creativi, ad es. fotografie, libri, brevetti, musica, ecc.
  • Proprietà immobiliari
  • Trading online su più asset tramite CFD (azioni, indici azionari, criptovalute, Forex, materie prime, metalli preziosi)

Del trading ci occuperemo più specificamente di seguito.

Il peso dell’inflazione

Se qualcuno può generare reddito sufficiente per soddisfare i propri bisogni da fonti diverse dalla occupazione primaria, ha raggiunto l’indipendenza finanziaria. Se un venticinquenne ha 100 euro di spese al mese e attività che generano 101 euro o più al mese, ha raggiunto l’indipendenza finanziaria. E ora è libero di passare il tempo a fare ciò che preferisce senza dover lavorare regolarmente per pagare le sue bollette.

Se, d’altra parte, un cinquantenne guadagna 1.000.000 euro al mese ma ha spese superiori a quella al mese, non è finanziariamente indipendente perché deve ancora guadagnare la differenza ogni mese solo per effettuare tutti i suoi pagamenti. Tuttavia, gli effetti dell’inflazione devono essere considerati.

Se una persona ha bisogno di 100 euro al mese per affrontare le spese di oggi, avrà bisogno di 105 euro al mese l’anno prossimo e 110,25 euro al mese l’anno successivo per sostenere lo stesso stile di vita, assumendo un tasso di inflazione annuo del 5%.

Pertanto, se la persona nell’esempio sopra ottiene il reddito passivo da una rendita, ci sarà un momento in cui perdono la propria indipendenza finanziaria a causa dell’inflazione. Se qualcuno riceve 5000 euro in dividendi dalle azioni che possiede, ma le sue spese ammontano a 4000 euro, può vivere sul reddito da dividendi perché paga tutte le spese per vivere.

In queste circostanze, una persona è finanziariamente indipendente. Le attività e le passività di una persona sono un fattore importante nel determinare se ha raggiunto l’indipendenza finanziaria.

Trading online cos’è

Cos’è il trading online? Con questa attività si intende la compravendita di un asset attraverso una piattaforma online chiamata Broker. Il fattore di affidabilità della piattaforma di trading dovrebbe comportare prestazioni di alto livello. In modo che i trader non affrontino alcun problema per quanto riguarda la compravendita di titoli online e non incappino in truffe come prima spiegato.

I Broker consentono di comprare e vendere una pluralità di asset appartenenti a categorie diverse: azioni, indici azionari, valute fiat (Forex), criptovalute, materie prime, metalli preziosi. Ciascuno avente proprie caratteristiche peculiari, ossia: maggiori o inferiori margini di rischio, una propria maggiore o inferiore volatilità (ossia, cambiamenti repentini del proprio prezzo), tempistiche di trading differenti (ci sono asset che consentono anche un trading giornaliero, altri dilungato su più giorni o perfino mesi), somme da investire maggiori o inferiori.

Libertà finanziaria con trading online è possibile?

Certo. Ma, come detto e vedremo, occorre fare le scelte giuste e non farsi prendere da facili entusiasmi. Occorre prepararsi a dovere, scegliere Broker affidabili, capire se caratterialmente siamo predisposti al rischio e all’attenzione che il trading presuppone. Inoltre, abbiamo davvero i soldi per poterlo fare? O li sottraiamo a beni di prima necessità solo per cercare di diventare trader?

Conviene libertà finanziaria con il trading online?

Una volta che ci siamo posti le domande di cui sopra e siamo disposti a intraprendere questa avventura, possiamo anche provarci. Il trading online conviene quando si hanno capitali da spendere, un carattere temprato, se si fanno scelte giuste. Se si ha molta pazienza.

Se credete di diventare Warren Buffet nel giro di una settimana o di un anno, state già sbagliando. Dovrete incassare anche tante perdite per imparare. Almeno che non abbiate una fortuna spacciata.

Poi se vedere che nel giro di qualche mese (diremo massimo un anno) proprio non siete riusciti ad entrare nei meccanismi del trading, lasciate perdere. Non indulgiate in una attività che vi sta solo facendo incassare perdite.

Altro che libertà finanziaria: vi troverete economicamente peggio di prima.

Libertà finanziaria tramite trading online: come fare

Per poter svolgere il trading online, devi trovare il miglior broker per te. Un broker è semplicemente una piattaforma che è autorizzata a negoziare titoli e vanta una regolare licenza come detto in precedenza.

Un broker fornisce la piattaforma di trading su un sito web-based e le app di trading per permetterti di fare trading in modo efficiente. Nonché una serie di servizi che mettano il trader in condizioni di operare serenamente:

  • Materiale per formarsi: eBook, webinar (seminari online), corsi di formazione e-learning (fruibili quando si vuole sul sito) e alcuni anche incontri dal vivo.
  • Il Conto demo consente di fare trading con denaro virtuale senza rischiare i propri soldi reali. In questo modo, è possibile esercitarsi senza subire perdite. Il Conto demo non va però visto come un gioco, ma occorre esercitarsi sul serio altrimenti quando si passa al trading reale, si rischia di fare ancora scelte azzardate.
  • Segnali di trading, inviate da esperti di trading, che ti avvisano quando è il momento migliore per investire (via sms, email, telefonate)
  • Grafici, che mostrano lo storico dell’andamento degli asset in un giorno, più giorni, mesi o anni
  • Una pluralità di asset su cui investire (azioni, indici azionari, materie prime, criptovalute, metalli preziosi, Forex)
  • Assistenza clienti, telefonica o tramite chat integrata al sito
  • Leva finanziaria, definita però arma a doppio taglio in quanto come moltiplica gli investimenti, può moltiplicare le perdite
  • CFD, acronimo di Contract for difference, traducibile letteralmente in Contratti per differenza. Il loro nome deriva dal fatto che è possibile puntare al rialzo (comprare) oppure al ribasso (vendere allo scoperto). Se la previsione fatta è corretta, si guadagna. I profitti sono proporzionali alla differenza di prezzo. Sono vantaggiosi in quanto consentono di speculare su un asset senza possederlo direttamente. Pensate ad esempio a dover investire su Oro senza possedere fastidiosi lingotti fisici, da dover depositare in una banca con tanto di spesa aggiuntiva. O all’investire sul petrolio: immaginatevi a dovervi portare a casa taniche di oro nero. E così via.

Libertà finanziaria con trading online: migliori piattaforme

Quali sono i migliori Broker per fare trading al fine di raggiungere la libertà finanziaria? I Broker per il trading online sicuro a nostri avviso più affidabili sono i seguenti:

BROKER
CARATTERISTICHEVANTAGGIRECENSIONE 
Funzioni demo
Social tradingRecensioneISCRIVITI
Spread contenutiPiattaforma WebTraderRecensioneISCRIVITI
Spread bassiPiattaforma professionaleRecensioneISCRIVITI
Commissioni basseAzioni FrazionateRecensioneISCRIVITI
Deposito minimoServizio CFDRecensioneISCRIVITI
Conti Zero spreadCommissioni basseRecensioneISCRIVITI
CFDs sono strumenti finanziari complessi e comportano un alto rischio di perdita di denaro rapidamente a causa della leva. Tra il 67-78% dei trader retail perdono soldi facendo trading CFD. Prima di fare trading cerca di capire come funzionano i CFD ed i rischi che comportano.

Ognuno di essi ha poi una propria peculiarità. Ad esempio, eToro (clicca qui per saperne di più) ha introdotto ormai da una decina di anni il Social Trading, ossia la possibilità di copiare quanto fanno i trader più importanti. Potrete sceglierli visionando la loro immagine del profilo e le statistiche di trading.

Non si tratta di una semplice copia ma potrete anche interrompere il trading quando lo riterrete opportuno. In questo modo, imparerete a fare trading ma al contempo inizierete pure a guadagnare.

Ovviamente, ci guadagnano anche gli stessi Trader copiati (definiti inequivocabilmente Guru), con una percentuale calcolata sui trader che li seguono

eToro offre anche la possibilità di fare trading su interi panieri di asset, mediante il CopyFound. Introdotti qualche anno fa. Gli asset interni ai vari panieri sono scelti mediante sofisticati algoritmi, che li fanno entrare o uscire in base al loro andamento. Il tutto però supervisionato da esperti in carne ed ossa.

Infine, di recente eToro ha aggiunto una nuova chicca: la possibilità di fare trading su azioni e Futures senza commissioni su tutto il territorio europeo. Ciò conferma quanto questo Broker, malgrado i già 10 milioni di utenti superati, non intenda certo cullarsi sugli allori.

Libertà finanziaria: le domande frequenti

Che cos’è la libertà finanziaria?

La libertà finanziaria è un modo di concepire la vita, uno stile. Non vuole dire smettere di lavorare o vivere di rendita perchè ognuno di noi ha delle aspirazioni ed obiettivi diversi.

Quanti soldi per la libertà finanziaria?

Non c’è una risposta precisa. Guadagnare 1000 euro o 100 mila euro al mese può risultare sufficiente o sufficiente per sentirsi liberi finanziariamente. Tutto dipende dal nostro modo di vivere la vita.

Libertà finanziaria: riepilogo

Conclusioni

Abbiamo visto come la libertà finanziaria sia uno stile di vita, un modo per rendersi economicamente indipendenti ma non solo.

La libertà finanziaria si può raggiungere in vari modi, attraverso il benessere o dedicandosi alle proprie passioni. Per raggiungerla però è necessario anche rendersi indipendenti dal punto di vista economico. In questo senso il trading online può essere un modo per aggiungere una fonte di reddito extra e poter aspirare a vivere di rendita.

Per chi è interessato agli investimenti vi lasciamo ad alcune piattaforme che consentono di operare sui mercati in modo semplice e alle migliori condizioni.

Per iniziare al meglio investendo nel trading online conviene partire dalla pratica e da un buon conto demo. Vi lasciamo quindi con i collegamenti ufficiali alle migliori piattaforme con conto demo:

si tratta di piattaforme con licenza, regolarmente autorizzate e conti demo gratuiti ed illimitati.

Responsabilità: Gli autori dei contenuti ed i responsabili di comefaretradingonline.com, dichiarano che i contenuti e le analisi su valute, azioni e qualunque tipo di strumento finanziario non devono essere considerate raccomandazioni di investimento. Tutte le considerazioni fatte dall'autore dell'articolo sono soggettive e dunque rientrano nelle opinioni personali e come tali devono essere considerate. Il contenuto dei post rispecchia l'opinione personale dell'autore e della redazione e sono scritte con finalità di informazione e non al fine di invogliare a fare trading o a investire su qualunque mercato finanziario/o strumento. Gli autori stessi e lo staff del sito non possiedono azioni di società quotate o asset finanziari oggetto delle analisi. Lo staff di comefaretradingonline.com non garantisce che i dati siano in tempo reale e che la periodicità delle analisi sia puntuale. L'attività di trading e di speculazione sui mercati finanziari o di investimento tramite strumenti derivati costituisce un rischio di perdita di capitali. Pertanto lo staff e gli autori non si assumono alcuna responsabilità legata a investimenti errati o decisione prese tramite analisi di qualsiasi genere trovate sul sito web. L’Utente, pertanto, si assume ogni responsabilità e non ritiene comefaretradingonline.com e tutti i suoi autori responsabili per eventuali perdite/danni diretti o indiretti che possano scaturire dalla lettura delle analisi, dalla loro inesattezza/e incompletezza oltre che accuratezza. Ogni utente che vuole investire sarà pertanto tenuto a informarsi assumendosi i rischi di eventuali investimenti non basandosi solo sulle analisi tecniche fornite da comefaretradingonline.com che rimane un sito a carattere puramente informativo.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here