ETC (Exchange Traded Commodities): cosa sono e come funzionano

Gli ETC – acronimo di Exchange Traded Commodities – offrono l’opportunità agli investitori di prendere posizione su di una singola materia prima (oro, petrolio, gas, zucchero, soia, zinco, ecc.). A differenza degli ETF – acronimo di Exchange Traded Fund – che invece per la loro natura offrono maggiore diversificazione. Contenendo più società che si occupano di un settore.

Di seguito vedremo cosa sono gli ETC, come funzionano, se conviene investire sugli ETC, su quali piattaforme conviene investire e così via.

Per fare trading sulle materie prime è consigliabile usare le piattaforme CFD. Ad esempio utilizzando Capital,com si hanno a disposizione strumenti professionali. Si tratta di un broker regomlamentato che permette di fare trading facilmente sulle principali commodities.

Per saperne di più sul broker Capital.com visita questa pagina.

Cos’è un ETC?

Gli ETC sono strumenti finanziari emessi a fronte dell’investimento diretto dell’emittente in due diversi tipi di strumenti:

  1. materie prime fisiche (si chiamano più specificamente ETC physically-backed)
  2. contratti derivati su materie prime

Il prezzo degli ETC è legato direttamente o indirettamente all’andamento del sottostante. Come gli ETF, hanno le seguenti caratteristiche:

  • Sono negoziati in Borsa come avviene per le azioni
  • Replicano in modo passivo la performance della materia prima o degli indici di materie prime a cui fanno riferimento (chiamati in gergo tecnico benchmark). Rientrano così a pieno titolo nella famiglia dei “cloni”.
ETC: cosa sono

Con essi l’investitore ha la possibilità di ampliare le opportunità d’investimento dato che consentono di posizionarsi su di una singola materia prima (oro, petrolio, gas, zucchero, soia, zinco, platino, ecc.). Sebbene non offrano la diversificazione degli ETF che, per ragioni di natura regolamentare (Direttiva sugli Organismi d’Investimento Collettivi del Risparmio UCITS IV), garantiscono proprio un certo grado di diversificazione. Infatti, gli ETF contengono come sottostante diversi titoli azionari che fanno parte dello stesso settore.

❓ Cosa sonoStrumenti finanziari emessi a fronte dell’investimento diretto dell’emittente in due diversi tipi di strumenti: materie prime fisiche e contratti derivati su materie prime.
📊 Dove investire oggiETF/ Commodities / Azioni / Criptovalute / Indici
💣 Cosa serve per iniziare?Impegno e formazione
💰 Migliori Piattaforma per investimenti in ETCeToro
📚 Migliori Piattaforma per investimenti in ETFDegiro

Migliori piattaforme per investimenti in ETC

Ecco un elenco di alcune delle piattaforme più utilizzate per investire online:

BROKER
CARATTERISTICHEVANTAGGIRECENSIONE 
Copy trading su azioniSocial tradingRecensioneISCRIVITI
Spread contenutiIntelligenza artificiale RecensioneISCRIVITI
Social tradingConto demo, trading automaticoRecensioneISCRIVITI
Conti Zero spreadPiattaforma regolataRecensioneISCRIVITI
Sicurezza al massimo
Deposito minimo, servizio CFDRecensioneISCRIVITI
CFDs sono strumenti finanziari complessi e comportano un alto rischio di perdita di denaro rapidamente a causa della leva. Tra il 67-78% dei trader retail perdono soldi facendo trading CFD. Prima di fare trading cerca di capire come funzionano i CFD ed i rischi che comportano.

Come funzionano gli ETC

Gli ETC non fanno parte della famiglia degli OICR. Il mercato primario, accessibile in via esclusiva agli intermediari autorizzati, permette la sottoscrizione e il rimborso dei titoli su base giornaliera al valore ufficiale dell’ETC.

Il mercato secondario è invece rappresentato dal mercato di quotazione, dove tutti gli altri investitori possono negoziare gli ETC al prezzo determinato dalle migliori proposte in acquisto e in vendita presenti sul book di negoziazione.

Nel caso del mercato primario, la procedura di sottoscrizione e rimborso permette agli intermediari di effettuare arbitraggi. Grazie a questi, il prezzo degli ETC sul mercato secondario è allineato al valore di mercato della materia prima sottostante come avviene per gli ETF.

Quindi, il rischio di acquistare un ETC a premio o di venderlo a sconto è ridotto. Ma non azzerato del tutto.

Queste, dunque, le caratteristiche principale di un ETC:

  • Accedere direttamente al mercato delle commodities, godendo però dei rischi e costi ridotti tipici di un ETC
  • Rimanere costantemente allineato alle performance delle materie prime, dato che gli ETC li replicano fedelmente
  • Ottenere una esposizione ad un rendimento assoluto (total return)
  • Accedere al mercato delle commodities ad un costo molto contenuto, dato che gli ETC sono strumenti a gestione passiva

Modalità di investimento

Ad onor del vero, il numero di materie prime replicate tramite gli ETC è molto ampio dato che si estende pure ai loro indici, sotto-indici e indici forward.

In questo modo il risparmiatore, in base alle sue aspettative e alla sua propensione al rischio, può sia di operare sull’andamento positivo di una singola materia prima, sia di ottenere una posizione ben diversificata.

Ecco le varie alternative presenti:

  1. investire su più ETC che replicano il valore di singole materie prime (ecco le commodities disponibili: Alluminio, Caffè, Rame, Granoturco, Cotone, Benzina, Oro, Olio Combustibile, Petrolio Brent, Petrolio Wti, Suini Magri, Bestiame Vivo, Gas Naturale, Nickel, Argento, Olio di Semi di Soia, Semi di Soia, Zucchero, Platino, Palladio, Frumento, Zinco, Piombo, Stagno e Cacao);
  2. puntare su indici legati a panieri omogenei di merci, che quindi raccolgono più prodotti afferenti però ad una stessa categoria (Prodotti Agricoli, Energia, Cereali, Metalli Industriali, Bestiame, Petrolio, Metalli Preziosi, ecc.)
  3. investire sugli ETC basati su indici globali di commodities
  4. utilizzare gli ETC su indici forward di commodities

Gli ETC sono negoziati in Borsa come le azioni, e ciò li rende liquidi e caratterizzati da un’ampia flessibilità di utilizzo. In questo modo, è possibile sfruttare qualsiasi aspettativa sull’evoluzione dei mercati o esigenza dei risparmiatori.

L’investitore può sfruttarli per investimenti nel breve, medio o lungo periodo. In base al fatto che voglia approfittare di fugaci movimenti di prezzo giornalieri (il cosiddetto trading giornaliero o scalping nella sua versione più estrema).

O che voglia tenerlo per alcuni giorni o mesi, certo di un trend costante per un periodo medio. Infine, se si vuole attendere lunghi periodi, vale a dire anni, poiché dalle nostre previsioni risulta una variazione valoriale costante e di lungo termine.

Va però specificato che per investire sugli ETC, non è possibile farlo rivolgendosi direttamente alla società che li ha emessi. Ma occorre una società intermediaria, come una banca o un broker con regolare licenza.

Tuttavia, se una banca può dare una maggiore parvenza di affidabilità o solidità, oltre che assistenza di un consulente qualificato, è anche vero che si va incontro a costi maggiori. E al fatto che occorra diventare quasi sicuramente un loro cliente correntista.

I broker, invece, presentano commissioni e spread più bassi e tanti servizi al seguito. Sebbene occorra stare attenti a quale piattaforma di trading si scelga.

Tra i broker migliori del mercato troviamo:

Qual è la differenza tra ETF e ETC?

Cerchiamo di capire quali sono le differenze principali tra ETF e ETC.

Aggiungendoci pure gli ETN – acronimo di Exchange Traded Notes (ETN) – si tratta di un tipo di investimento simile alle obbligazioni che seguono un indice sottostante di titoli. Scambiati in borsa anche in questo caso sempre come se fossero un’azione.

Tra le loro caratteristiche principali c’è il fatto che non hanno pagamenti di interessi. Tuttavia, rispetto ad ETF e ETN, sono ad alto rischio avendo una volatilità maggiore. Per il resto, funzionano in modo simile alle azioni per investire.

Vediamo la differenza tra ETF, ETC e ETN:

  1. ETF: sono fondi comuni di investimento che replicano un indice azionario a reddito fisso e replicano il movimento azionario originale che fa da sottostante (benchmark)
  2. ETC: indici che commerciano materie prime, acquistati attraverso partecipazioni di prezzo
  3. ETN: obbligazioni legate alle azioni, caratterizzate da volatilità delle azioni e hanno il vantaggio principale di non pagare alcun interesse

ETF: come funzionano

Gli “Exchange Trade Fund”, meglio noti con l’acronimo ETF, sono fondi d’investimento (a gestione passiva) quotati in borsa proprio come le azioni. Replicano indici di borsa o un reddito fisso, che costituisce il loro benchmark.

Buona parte dei fondi di investimento corrispondono a società appartenenti al settore delle materie prime. Come le azioni, gli ETF consegnano una serie di dividendi come prodotto del loro funzionamento. Talvolta anche superiori ai dividendi generati dall’indice originale.

Gli ETF si lasciano preferire per i diversi vantaggi che offrono:

  • costi ridotti, essendo fondi a gestione passiva
  • rischi ridotti, visto che, in caso di fallimento della società emittente, il capitale alla base è separato su conti di garanzia a parte
  • diversificazione ampia del portafoglio con un solo strumento

Tipi di ETC negoziabili

Ogni borsa stabilisce proprie regole. Per Borsa italiana, per esempio, “possono essere ammessi a quotazione gli strumenti finanziari emessi da società o enti nazionali o esteri che hanno per oggetto esclusivo la realizzazione di una o più operazioni di emissione di strumenti finanziari”.

Inoltrealtro requisito è che la società emittente stia in regola con la documentazione. Quindi che “abbia pubblicato e depositato, conformemente al diritto nazionale, i bilanci, anche consolidati, degli ultimi due esercizi (ovvero dell’ultimo esercizio se l’emittente è in attività da un periodo inferiore), di cui almeno l’ultimo corredato del giudizio della società di revisione redatto secondo le modalità di cui all’articolo 156 del Testo Unico della Finanza o della corrispondente disciplina di diritto estero applicabile”.

L’emittente deve inoltre avere conferito l’incarico di revisione contabile per il bilancio dell’esercizio in corso alla data di presentazione della domanda di ammissione.

Questa è solo una parte delle disposizioni di Borsa italiana riguardo i requisiti di ammissione. Sono contenuti neli articoli 2.2.20 e 2.2.22 del Regolamento dei Mercati Organizzati e Gestiti da Borsa Italiana, con la supervisione della Consob. Organismo italiano preposto al controllo dei mercati finanziari in Italia.

ETC migliori

Scopriamo quali sono gli ETC migliori su cui investire.

Xtrackers Physical Gold ETC (EUR)

L’ETC Xtrackers Physical Gold ETC (EUR) investe in oro. L’indice di spesa complessiva è pari allo 0,25% annuo. L’ETC replica la performance dell’indice sottostante con una obbligazione garantita da titoli di debito che è sostenuta dalla detenzione fisica del metallo prezioso.

📊 ETCXtrackers Physical Gold ETC (EUR)
💻 SettoreCommodities
👍 ISINDE000A1E0HR8
🥇Dove comprareCapital / Degiro

Si tratta di un ETC di dimensioni molto grandi con un patrimonio gestito pari a 2.131 mln di Euro. Esiste da oltre 5 anni ed ha domicilio fiscale in Jersey.

XTRACKERS PHYSICAL GOLD ETC (EU
XAD5.MI
168,11 €
0.50%
Marketcap
0,0000 €
Volume
3,45 K
Shares
0,0000
Range
165,52 € - 168,21 €
52 Week Range
142,50 € - 183,86 €

Invesco Physical Gold A

Invesco Physical Gold ETC replica la performance del prezzo spot dell’oro mediante certificati garantiti da oro fisico custodito nei caveau di J.P. Morgan Chase Bank a Londra.

📊 ETCInvesco Physical Gold A
💻 SettoreCommodities
👍 ISINIE00B579F325
🥇Dove comprareCapital / Degiro

L’emittente dei certificati, Invesco Physical Markets PLC (Invesco PMP), è una società domiciliata in Irlanda e amministrata da J.P. Morgan Administration Services (Ireland) Limited. Una delle più influenti banche del mondo.

L’oro fisico sottostante è valutato in maniera giornaliera all’asta per il London Bullion Market Association (“LBMA”) Gold Price. L’ETC usa un approccio “swing bar” in base al quale una quantità di oro fisico che equivale al pieno valore dei certificati è custodita in un conto assegnato a nome dell’emittente.

Il 100% dei lingotti custoditi nel conto assegnato del Gold ETC sono stati coniati dopo il 2012. Ciò significa che sono in linea con i dettami della Responsible Gold Guidance della LBMA e sono conformi ai più elevati standard etici.

Fino al 2018 il nome dell’ETC era Source Physical Gold ETC.

INVESCO PHYSICAL GOLD ETC
SGLD.MI
167,62 €
0.32%
Marketcap
0,0000 €
Volume
14,07 K
Shares
0,0000
Range
165,27 € - 168,40 €
52 Week Range
142,00 € - 183,82 €

WisdomTree WTI Crude Oil ETC

WisdomTree WTI Crude Oil replica l’indice Bloomberg WTI Crude Oil Multi-Tenor Excess Return Index (l'”Indice”) in aggiunta al rendimento del collaterale.

📊 ETCWisdomTree WTI Crude Oil
💻 SettoreCommodities
👍 ISINGB00B15KXV33
🥇Dove comprareCapital / Degiro

Il titolo può essere creato o rimborsato su richiesta dei partecipanti autorizzati e negoziato in borsa analogamente alle azioni societarie. L’ETC è garantito da swap.

Gli obblighi di pagamento delle controparti di swap all’emittente sono protetti dal deposito collaterale il cui valore è prezzato “marked to market” quotidianamente.

Il collaterale è depositato in conti segregati presso The Bank of New York Mellon.

Occorre comunque avvisare che L’ISIN DE di questo prodotto sarà unito all’ISIN JE/GB tra agosto e settembre 2022. Non occorre intraprendere alcuna azione da parte dei titolari. Si tratta di una semplice modifica dell’identificatore di sicurezza per alcuni titoli quotati in Germania emessi da WisdomTree.

Una volta completata la transizione, questo prodotto non sarà più ricercabile dall’ISIN DE, ma gli investitori dovrebbero utilizzare l’ISIN JE o GB esistente.

WISDOMTREE WTI CRUDE OIL
CRUD.MI
10,43 €
0.64%
Marketcap
0,0000 €
Volume
102,70 K
Shares
0,0000
Range
10,16 € - 10,52 €
52 Week Range
4,91 € - 11,74 €

WisdomTree Brent Crude Oil

WisdomTree Brent Crude Oil permette di posizionarsi in modalità Total Return sul petrolio greggio Brent con la replica dell’indice Bloomberg Brent Crude Subindex (l'”Indice”) in aggiunta al rendimento del collaterale.

📊 ETCWisdomTree Brent Crude Oil
💻 SettoreCommodities
👍 ISINJE00B78CGV99
🥇Dove comprareCapital / Degiro

L’ETC è garantito da swap. Gli obblighi di pagamento delle controparti di swap all’emittente sono protetti dal deposito collaterale il cui valore è prezzato “marked to market” quotidianamente. Il collaterale è depositato in conti segregati presso The Bank of New York Mellon.

Anche per questo ETC vale quanto detto per il precedente riguardo modifiche che avverranno tra agosto e settembre, che però non avranno alcun impatto sullo strumento.

WISDOMTREE BRENT CRUDE OIL 1XDA
SBRT.MI
14,66 €
-0.53%
Marketcap
0,0000 €
Volume
3,06 K
Shares
0,0000
Range
14,50 € - 15,12 €
52 Week Range
13,08 € - 29,65 €

Previsioni ETC

Come detto, gli ETC si basano su singole materie prime. Quindi consentono l’esposizione su una singola commodity. Per materie prime si intende un sottoinsieme di diversa natura, come:

  • idrocarburi
  • minerali
  • metalli preziosi
  • prodotti agricoli
  • prodotti di allevamento

Quindi, si tratta di materie prime che rispondono a dinamiche diverse del mercato e sono influenzati da fattori esterni diversi. Percettibili tramite analisi fondamentale.

Gli idrocarburi, per esempio, sono fortemente influenzati dalle dinamiche geopolitiche e dalla correlazione diretta con il dollaro. I metalli preziosi dalle mode del momento o dalla correlazione inversa con i mercati azionari.

Ed ancora, i prodotti agricoli dalle condizioni climatiche, dalle abitudini alimentari e dai costi legati al trasporto. Gli ultimi due fattori sono particolarmente influenti anche per i prodotti legati al bestiame. Per i quali occorre però stare attenti anche

In generale, il consiglio è quindi di non soffermarsi all’analisi tecnica ma anche di cercare di intercettare le dinamiche esterne al mero mercato di appartenenza. Si pensi, per dirne una, a quanto sta accadendo a grano, gas o petrolio, con la guerra in Ucraina. O al crollo del prezzo della carne quando esplose il caso della Mucca pazza.

L’oro, invece, tende a salire di prezzo quando ci sono le recessioni e i mercati azionari sono in tempesta. Mentre il palladio ha assunto una certa importanza per il suo utilizzo nel settore automobilistico.

ETC: le domande frequenti

Cosa sono gli ETC?

Gli ETC sono strumenti finanziari emessi a fronte dell’investimento diretto dell’emittente in due diversi tipi di strumenti: materie prime fisiche e contratti derivati su materie prime.

Come funzionano gli ETC?

Il mercato primario consente la sottoscrizione e il rimborso dei titoli su base giornaliera al valore ufficiale dell’ETC. Il mercato secondario è invece rappresentato dal mercato di quotazione, dove tutti gli altri investitori possono negoziare gli ETC al prezzo determinato dalle migliori proposte in acquisto e in vendita presenti sul book di negoziazione.

Qual è la differenza tra ETF e ETC?

Gli ETF sono fondi comuni di investimento che replicano un indice azionario a reddito fisso e replicano il movimento azionario originale che fa da sottostante (benchmark)
Gli ETC sono indici che commerciano materie prime, acquistati attraverso partecipazioni di prezzo.

ETC: riepilogo

Conclusioni

Gli ETCacronimo di Exchange Traded Commodities – offrono l’opportunità agli investitori di prendere posizione su di una singola materia prima.

Per investire sugli ETC serve un intermediario autorizzato, che può essere una banca o una piattaforma di trading online. La seconda si lascia preferire poiché, generalmente, offre condizioni più vantaggiose in termini di costi.

Ma occorre stare anche attenti a chi ci si affida. Meglio scegliere sempre broker autorizzati.

Per iniziare al meglio investendo nel trading online conviene partire dalla pratica e da un buon conto demo. Vi lasciamo quindi con i collegamenti ufficiali alle migliori piattaforme con conto demo:

si tratta di piattaforme con licenza, regolarmente autorizzate e conti demo gratuiti ed illimitati.

Responsabilità: Gli autori dei contenuti ed i responsabili di comefaretradingonline.com, dichiarano che i contenuti e le analisi su valute, azioni e qualunque tipo di strumento finanziario non devono essere considerate raccomandazioni di investimento. Tutte le considerazioni fatte dall'autore dell'articolo sono soggettive e dunque rientrano nelle opinioni personali e come tali devono essere considerate. Il contenuto dei post rispecchia l'opinione personale dell'autore e della redazione e sono scritte con finalità di informazione e non al fine di invogliare a fare trading o a investire su qualunque mercato finanziario/o strumento. Gli autori stessi e lo staff del sito non possiedono azioni di società quotate o asset finanziari oggetto delle analisi. Lo staff di comefaretradingonline.com non garantisce che i dati siano in tempo reale e che la periodicità delle analisi sia puntuale. L'attività di trading e di speculazione sui mercati finanziari o di investimento tramite strumenti derivati costituisce un rischio di perdita di capitali. Pertanto lo staff e gli autori non si assumono alcuna responsabilità legata a investimenti errati o decisione prese tramite analisi di qualsiasi genere trovate sul sito web. L’Utente, pertanto, si assume ogni responsabilità e non ritiene comefaretradingonline.com e tutti i suoi autori responsabili per eventuali perdite/danni diretti o indiretti che possano scaturire dalla lettura delle analisi, dalla loro inesattezza/e incompletezza oltre che accuratezza. Ogni utente che vuole investire sarà pertanto tenuto a informarsi assumendosi i rischi di eventuali investimenti non basandosi solo sulle analisi tecniche fornite da comefaretradingonline.com che rimane un sito a carattere puramente informativo.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here