Meglio gli Etf o gli Etc?

Gli Etc (Exchange Trade Commodities) sono specificamente riferiti al settore delle materie prime e rappresentano l’unica opportunità per quei piccolo risparmiatori che vogliono investire nel settore delle commodities (petrolio, rame, oro, argento, grano).

In questa panoramica vedremo alcuni aspetti molto specifici che ci aiuteranno a prendere le corrette decisioni in materia di investimenti in ETF ed ETC. In particolare:

Cos'è un ETC?

Investire in ETC - Exchanged Traded Commodity

Per definire cosa sono gli ETC, dobbiamo accantonare ogni ottica di risparmio che duri nel tempo perché la prerogativa della scelta di un Etc sta proprio nella capacità di aprire e chiudere la posizione tatticamente. Quindi, meglio un orizzonte di investimento di breve termine per questa tipologia di prodotti finanziari.

Tali prodotti sono in grado di replicare in maniera esatta il sottostante? No, quasi mai, e ciò vale soprattutto per le materie prime che vengono scambiate attraverso dei contratti future. Di conseguenza, il prezzo riflesso nell’istante t non corrisponderà sempre alle quotazioni della risorsa in intervalli di riferimento più lontani.

Uno dei principali rischi che è presente sia in alcuni Etf che negli Etc è rappresentato dall’effetto leva finanziaria che consente di ridurre l’impiego necessario di capitale ma d’altronde ha lo scomodo inconveniente di amplificare le perdite.

Per il settore delle materie prime, sono senz’altro adatti gli Etc se si è consapevoli dei rischi e si selezionano orizzonti di investimento brevi.

E’ pure da sottolineare che le materie prime, soprattutto quelle che sono sotto l’influenza delle mani forti (i grandi produttori), sono caratterizzate da grande volatilità, spesso raffrontabile con le dinamiche dei corsi azionari.

Differenze con gli ETF

Mentre gli Etf possono essere definiti dei fondi e si prestano bene, a seconda delle caratteristiche del prodotto, alla diversificazione, gli Etc non sono dei veri e propri fondi ma possono equiparati a dei titoli quotati in borsa.

Si investe negli Etc non con l’intento di percepire un rendimento periodico, cosa che, invece, si può fare con gli Etf puntando ad un paniere strettamente interconnesso alle quotazioni petrolifere. L’obiettivo è shortare o allungare sui prezzi e l’aspettativa deve essere il breve periodo, cosa che ci è permessa con una diversificazione quasi inesistente, in modo più efficace.

Trading materie prime : su quali ETC puntare?

Data che la finalità dell’investimento è differente, punteremo a quelle commodities che sono solite avere grandi opportunità di rendimento nel breve termine. Il nostro obiettivo non è scegliere la parte “piatta” della dinamica ma proprio agganciarci, con profitto, alle fasi di maggiore volatilità. Alcuni la chiamano “speculazione” ma se il mercato ci offre l’opportunità di spuntare un certo rendimento dalle differenze di prezzo, tenuto conto che il comparto futures delle materie prime è inaccessibile per chi ha pochi soldi da investire, perché non cercare di cambiare ottica di investimento? La speculazione vera è quella che guasta il mercato, veicolandolo dal punto di vista direzionale, dato che così conviene ai detentori di grandi capitali (le cosiddette mani forti del mercato). In questi casi, si tratta di segmenti a parte, la cui incidenza sul mercato di riferimento è nulla.

Facciamo alcuni esempi attuali:

  • Le quotazioni del petrolio continuano a vivere una fase molto travagliata. Le spinte al ribasso non si sono esaurite e nessuno accenna a chiudere i rubinetti, continuando a saturare la produzione. Pertanto, possiamo continuare a shortare sul petrolio, chiudendo la posizione non appena le quotazioni raggiungono livelli di supporto critici. Aspettiamoci anche il tracollo delle società impegnate nell’estrazione (fenomeno junk bond)
  • Le quotazioni del rame stanno mostrando importanti segni di recupero, evidenziando tendenziali rialzi, molto probabilmente per la domanda da parte della Cina.

Bisogna tenere d’occhio simultaneamente vari aspetti, dalla dinamica di mercato corrente, agli ultimi resoconti sulle scorte delle materie prime, sino ai recenti rumours di natura settoriale per decidere le proprie “mosse” di accorciamento o allungamento delle posizioni.

Piattaforme per fare trading su ETC e materie prime

Ecco alcuni siti consigliati: