Moncler finisce nel mirino della francese Kering ed il titolo vola su nuovi massimi storici


Frena la corsa delle azioni del famosissimo marchio dei piumini Moncler, che grazie alle indiscrezioni su un possibile interesse da parte di Kering, la holding francese che controlla alcuni grandi marchi del lusso, nel corso dell’ultima ottava avevano messo a segno un rally di oltre il 10%.

Nella prima seduta della settimana corrente, il titolo Moncler ha ceduto quasi un punto percentuale, chiudendo la sessione a 41,79 euro, sgonfiandosi rispetto dal massimo storico toccato lo scorso Giovedì 5 Dicembre a quota 43,61 euro.

Secondo i rumors di stampa, la società guidata dal Presidente ed Amministratore Delegato, Remo Ruffini, sarebbe finita nel mirino del gruppo Kering, la società francese che già controlla importanti marchi come Gucci, e che ha una capitalizzazione di 70 miliardi di euro, ovvero sette volte in più dei 10 miliardi di euro dell’attuale capitalizzazione di Moncler.

È stato lo stesso Ruffini a gettare acqua sul fuoco, smorzando la speculazione. L’AD ha da un lato confermato che: “ Moncler intrattiene contatti ed interloquisce con investitori ed altri operatori del settore, tra cui Kering, per sfruttare potenziali opportunità strategiche e per promuovere lo sviluppo del marchio“,ma ha anche precisato come “allo stato attuale non vi siano ipotesi concrete di operazioni straordinarie“.

Con Moncler, il gruppo Kering acquisirebbe un marchio in costante crescita soprattutto dal punto di vista organico, senza dover essere costretto ad iniettare ulteriore liquidità per rilanciare il brand. L’azienda francese, inoltre, potrebbe contare su un nuovo grosso player per diversificare le proprie entrate, che all’80% dipendono dalle vendite del marchio Gucci.

Gli analisti, considerato l’elevato know-out di Moncler, arrivano ad ipotizzare un premio più elevato sull’attuale valore del marchio italiano, che, come anticipato, gravita intorno ai 10 miliardi di euro. Per questo motivo, molte case d’affari hanno già confermato a modificato la loro raccomandazione a “ Buy “ sulle azioni Moncler, come Fidentiis che ha alzato il proprio prezzo obiettivo a 47,50 euro da 40,50 euro della precedente stima. Il consenso aggiornato di Bloomberg su Moncler evidenzia: 18 “ Buy “; 6 “ Neutral “ ed 1 “Sell “; mentre il Target medio è pari a 41,30 euro.

Molti analisti stanno utilizzando le piattaforme di trading CFD per approfittare di questa situazione . Ad esempio si può utilizzare ForexTB (trovi qui il sito ufficiale) per negoziare grazie agli utili segnali di trading. Per ricevere i segnali gratis clicca qui per visitare il sito ufficiale.

Andamento azioni Moncler sul breve-medio periodo

Quadro tecnico di breve-medio periodo rialzista per il titolo Moncler che, come anticipato tra le righe del precedente paragrafo, ha fatto registrare un nuovo massimo storico a 43,61 euro. Dopo il rally di quasi 15 punti percentuali, dai minimi della scorsa ottava a quota 38,33 euro, le quotazioni potrebbero necessitare di una pausa di consolidamento, utile a scaricare anche gli eccessi di ipercomprato di brevissimo.

Non si esclude, pertanto, un possibile pull-back sulla media mobile a 10 giorni (la linea di colore azzurro sul grafico giornaliero, in alto), che transita in area 40,08 euro. Il primo supporto daily, invece, transita sulla media mobile a 25 giorni (la linea di colore rosso sul grafico), a circa 38,40 euro. Impostazione tecnica che rimarrà comunque rialzista finché il titolo verrà scambiato sopra la media mobile a 50 giorni (la linea di colore verde sul grafico), che transita a circa 37 euro.

Al rialzo, invece, l’eventuale break-out dei recenti massimi potrebbe spianare la strada per ulteriori allunghi in area 45 euro.

Pattern di trading sul titolo Moncler valido da 1 a 5 giorni

Il pattern rialzista prende forma in caso di ritorno oltre 41,92€ in chiusura oraria e prevede i primi due target price in area 42,17 e 42,43 euro; stop loss in caso di discesa sotto 41,32€ in close orario. Mantenere o incrementare le posizioni rialziste in caso di allungo oltre 42,43€ in chiusura di candela oraria, per cercare di prendere profitto prima 42,86€ e successivamente a 43,12€; stoppare le operazioni in caso di chiusura oraria minore di 41,76€.

Lecito insistere con nuove operazioni Long nel caso in cui si registri un close orario maggiore di 43,12€ per approfittare di eventuali rialzi in area 43,55 e 43,98 euro, estesa a 44,42€; stop loss in caso di ritorno sotto 42,43€ in chiusura oraria. Suggeriti acquisti sulla debolezza in caso di affondo in area 39,03€ per sfruttare possibili rimbalzi in prima battuta a 39,40€ e successivamente a 39,92€, estesi a 40,42€; stop loss in caso di ulteriori cali sotto 38,60€ in close orario o daily.

Il pattern ribassista, invece, si attiva in caso di close orario minore di 41,32€ e pronostica i primi due obiettivi in area 41,06 e 40,65 euro; stop loss in caso di recupero oltre 41,92€ in chiusura oraria. Mantenere o sovrappesare le posizioni corte in caso di discesa sotto 40,65€ in chiusura di candela oraria, per cercare di ricoprirsi prima a 40,42€ e successivamente a 39,92€; stop loss in caso di ritorno oltre 41,32€ in close orario.

Insistere con lo Short nel caso in cui la pressione al ribasso dovesse spingersi sotto 39,92€ in close orario o giornaliero, per approfittare di possibili cali in area 39,67 e 39,40 euro, estesi a 39,03€; stop loss in caso di ritorno sopra 40,65€ in chiusura oraria. Suggeriti Short speculativi in caso di estensioni al rialzo in area 44,42€, in ottica di pull-back in un primo momento a 43,98€ ed in seconda battuta a 43,55€, esteso a 42,86€; stop loss in caso di ulteriori allunghi oltre 45,15€ in chiusura oraria o di giornata.

Responsabilità: Gli autori dei contenuti ed i responsabili di comefaretradingonline.com, dichiarano che i contenuti e le analisi su valute, azioni e qualunque tipo di strumento finanziario non devono essere considerate raccomandazioni di investimento. Tutte le considerazioni fatte dall'autore dell'articolo sono soggettive e dunque rientrano nelle opinioni personali e come tali devono essere considerate. Il contenuto dei post rispecchia l'opinione personale dell'autore e della redazione e sono scritte con finalità di informazione e non al fine di invogliare a fare trading o a investire su qualunque mercato finanziario/o strumento. Gli autori stessi e lo staff del sito non possiedono azioni di società quotate o asset finanziari oggetto delle analisi. Lo staff di comefaretradingonline.com non garantisce che i dati siano in tempo reale e che la periodicità delle analisi sia puntuale. L'attività di trading e di speculazione sui mercati finanziari o di investimento tramite strumenti derivati costituisce un rischio di perdita di capitali. Pertanto lo staff e gli autori non si assumono alcuna responsabilità legata a investimenti errati o decisione prese tramite analisi di qualsiasi genere trovate sul sito web. L’Utente, pertanto, si assume ogni responsabilità e non ritiene comefaretradingonline.com e tutti i suoi autori responsabili per eventuali perdite/danni diretti o indiretti che possano scaturire dalla lettura delle analisi, dalla loro inesattezza/e incompletezza oltre che accuratezza. Ogni utente che vuole investire sarà pertanto tenuto a informarsi assumendosi i rischi di eventuali investimenti non basandosi solo sulle analisi tecniche fornite da comefaretradingonline.com che rimane un sito a carattere puramente informativo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *