Cross EUR-USD in salita: debole lettura delle NFP USA di Novembre

Tempi ancora duri per il biglietto verde ed il cambio Euro-Dollaro accelera volando sui massimi da Aprile 2018. Il rapporto di cambio tra la moneta unica europea e la divisa statunitense ha terminato l’ottava a quota 1,2121 (-0,16%), facendo registrare la quarta settimana consecutiva in rialzo. Cambio Euro-Dollaro che ha aggiornato i top ad oltre 1 anno e mezzo spingendosi fino a quota 1,2178.

La crisi del biglietto verde nei confronti dell’Euro, ma anche in rapporto con le principali valute mondiali, si è rafforzata con l’imminente uso dei vaccini anti-Covid 19 in tutto il mondo. La divisa statunitense per gli addetti ai lavori è sempre stata considerata un asset rifugio per investire nei momenti più critici. Adesso che si è nuovamente riacceso il risk-on sui mercati azionari gli operatori preferiscono vendere dollari a favore dell’equity.

Cross EUR-USD che ha accelerato al rialzo, favorito dal calo superiore alle attese del saldo dei nuovi occupati nel settore non agricolo statunitense del mese di Novembre. Il Dipartimento per il Lavoro degli USA ha infatti reso noto che le cosiddette Non-Farm Payrolls lo scorso mese hanno fatto registrare un incremento di 245 mila unità; mentre gli analisti avevano pronosticato un aumento di 460 mila unità. Si è trattato del quarto minor incremento consecutivo dallo scorso Giugno quando le NFP aumentarono toccando una cifra record di +4,8 milioni di unità. Netto il rallentamento rispetto ai +610 mila posti di lavoro registrati ad Ottobre.

La brutta lettura delle Non-Farm Payrolls ha tuttavia alimentato le speranze che repubblicani e democratici raggiungano al più presto un accordo per mettere sul piatto ulteriori 900 miliardi di dollari per sostenere l’economia a stelle e strisce.

In miglioramento, invece, il tasso di disoccupazione, assestatosi al 6,7% dal 6,9% della precedente rilevazione mensile. Gli analisti si aspettavano una conferma sui valori di Ottobre.

Il salario medio orario, sempre a Novembre, ha invece mostrato un aumento dello 0,3% su base mensile, superando lo 0,1% pronosticato dagli analisti e corrispondente alla lettura del mese precedente. Su base annua i compensi medi orari sono aumenti del 4,4%, confermando la crscita di Ottobre, ma superando il consensus che invece non andava oltre il 4,2%.

Molti analisti stanno utilizzando le piattaforme di trading CFD per approfittare di questa situazione . Ad esempio si può utilizzare eToro (trovi qui il sito ufficiale) per negoziare grazie agli utili servizi di copy trading e social trading. Per saperne di più sui servizi del broker eToro clicca qui.

Andamento cross EUR-USD sul breve-medio periodo

Grafico cambio euro dollaro del 07 Dicembre 2020

Come risulta ben visibile sul grafico con time-frame giornaliero in alto, la coppia EUR-USD sta puntando area 1,22, anche se il forte movimento rialzista sta perdendo forza. In area 1,217, infatti, una resistenza dinamica ha respinto per ben tre volte le quotazioni verso il basso.

Mentre scriviamo il rapporto di cambio Euro-Dollaro scambia intorno a quota 1,214, in lieve rialzo. Sul brevissimo il primo supporto passa poco sopra area 1,20, livello su cui transita la media mobile a 10 giorni (la prima linea dall’alto verso l’alto sul grafico).

Primo sostegno daily che invece cade in area 1,1935, zona di transito della media mobile a 25 giorni (la linea mediana sul grafico). L’impostazione di breve-medio periodo rimarrà comunque rialzista finché le quotazioni stazioneranno al di sopra della media mobile a 50 giorni (la prima linea dal basso verso l’alto sul grafico), che al momento passa in area 1,186.

Sotto EMA 50, in chiusura settimanale, possibili affondi fino ad area 1,16; oltre area 1,22,in chiusura giornaliera possibili allunghi in area 1,24-1,25.

Ti potrebbe interessare: Come sfruttare i segnali Forex.

Modello di trading sul cambio Euro – Dollaro valido da 1 a 5 giorni

Il modello di trading rialzista prende forma in caso di ritorno sopra quota 1,2163 in close oraria e fissa i primi due obiettivi in area 1,2191 e 1,2238; stop loss in caso di ritorno sotto quota 1,2117 in chiusura oraria.

Mantenere o incrementare le posizioni Long in caso di allungo oltre quota 1,2238 in chiusura di candela oraria, per cercare di prendere profitto in prima battuta a quota 1,2267 e successivamente a quota 1,2314; stop loss in caso di ritorno sotto quota 1,2163 in close oraria.

Lecito insistere con nuove posizioni rialziste in caso di break-out orario di quota 1,2314 per approfittare di possibili allunghi in area 1,2343 e 1,239 estesi a quota 1,2467; stoppare le operazioni in caso di ritorno sotto quota 1,2238 in chiusura oraria.

Consigliata l’apertura di Long sulla debolezza in caso di affondo in area 1,182 per sfruttare eventuali rimbalzi prima a quota 1,189 e in un secondo momento verso area 1,1939, estesi a quota 1,2013; stop loss in caso di discesa sotto quota 1,174 in close giornaliera.

Il modello di trading ribassista, invece, si attiva con chiusura oraria minore di quota 1,2117 e prevede i primi due target price in area 1,2088 e 1,2042; stop loss in caso di close oraria sopra quota 1,2163.

Mantenere o aumentare l’esposizione ribassista in caso di close orario sotto quota 1,2042 per cercare di prendere profitto in primo luogo a quota 1,2013 e successivamente a quota 1,1968; stop loss in caso di recupero sopra quota 1,2117 in chiusura oraria.

Lecito aprire nuove posizioni corte in caso di rottura oraria di quota 1,1968, per cercare di ricoprirsi in area 1,1939 e 1,189, estesa a quota 1,182; stop loss in caso di ritorno sopra quota 1,2042 in close oraria.

Suggerita l’apertura di Short speculativi in caso di approdo in area 1,2467, per approfittare di eventuali storni in prima battuta verso quota 1,239 e successivamente in area 1,2343, estesi a quota 1,2314; stop loss in caso di ulteriori strappi al rialzo oltre quota 1,252 in chiusura di candela daily.

Responsabilità: Gli autori dei contenuti ed i responsabili di comefaretradingonline.com, dichiarano che i contenuti e le analisi su valute, azioni e qualunque tipo di strumento finanziario non devono essere considerate raccomandazioni di investimento. Tutte le considerazioni fatte dall'autore dell'articolo sono soggettive e dunque rientrano nelle opinioni personali e come tali devono essere considerate. Il contenuto dei post rispecchia l'opinione personale dell'autore e della redazione e sono scritte con finalità di informazione e non al fine di invogliare a fare trading o a investire su qualunque mercato finanziario/o strumento. Gli autori stessi e lo staff del sito non possiedono azioni di società quotate o asset finanziari oggetto delle analisi. Lo staff di comefaretradingonline.com non garantisce che i dati siano in tempo reale e che la periodicità delle analisi sia puntuale. L'attività di trading e di speculazione sui mercati finanziari o di investimento tramite strumenti derivati costituisce un rischio di perdita di capitali. Pertanto lo staff e gli autori non si assumono alcuna responsabilità legata a investimenti errati o decisione prese tramite analisi di qualsiasi genere trovate sul sito web. L’Utente, pertanto, si assume ogni responsabilità e non ritiene comefaretradingonline.com e tutti i suoi autori responsabili per eventuali perdite/danni diretti o indiretti che possano scaturire dalla lettura delle analisi, dalla loro inesattezza/e incompletezza oltre che accuratezza. Ogni utente che vuole investire sarà pertanto tenuto a informarsi assumendosi i rischi di eventuali investimenti non basandosi solo sulle analisi tecniche fornite da comefaretradingonline.com che rimane un sito a carattere puramente informativo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *