Cross EUR-GBP scivola minimi a tre settimane mentre il mercato attende notizie sulla Brexit


Sentiment di brevissimo negativo per la coppia EUR-GBP, che scambia in area 0,8688 (+0,05), sui minimi delle ultime tre settimane. Il rapporto di cambio tra la moneta unica europea e la sterlina è stato penalizzato dai recenti dati macro sottotono arrivati dall’Eurozona.

Lettura in chiaroscuro anche per l’indice che rileva la fiducia dei consumatori dell’Area Euro, che secondo le stime preliminari diffuse dalla Commissione Europea, nel mese in corso, si è assestato a -7,4 punti. Il risultato, ha tuttavia evidenziato un lieve miglioramento rispetto ai -7,9 punti di Gennaio ed i -7,7 punti attesi dagli analisti.

Occhi puntati da investitori e trader sul mercato del Forex, su quanto emerso dall’incontro a Bruxelles tra il presidente della Commissione Europea, Jean Claude Junker ed il premier britannico Theresa May. La May tenta di strappare un ulteriore proroga all’avvio della Brexit ed ulteriori concessioni sullo spinoso tema sui confini irlandesi. Intanto oggi tre deputate del Partito Conservatore, quindi colleghe di partito della May, sono passate al cosiddetto Gruppo Indipendente, una mini-coalizione formata da altri otto deputati che si sono a loro volta chiamati fuori dal Partito Laburista guidato da Jeremy Corbyn.

Con un comunicato le tre parlamentari dissidenti hanno reso noto di aver lasciato il partito dei Tories perché in dissenso sulla linea della Brexit, accusando l’ormai ex partito di appartenenza di essere troppo condizionato da altre formazioni politiche, come lo European Research Group e dagli alleati della destra unionista nordirlandese del Dup.

La sterlina ha tuttavia retto le notizie politiche interne al Regno Unito, che hanno minano ulteriormente la maggioranza del governo, in vista di un futuro voto su eventuale nuovo piano Brexit. Gli analisti delle principali case d’affari continuano ad invitare a vendere sterline ad ogni rimbalzo, poiché prevedono ulteriore debolezza.

Andamento cross Eur-Gbp sul breve-medio periodo


Come in evidenza sul grafico con time-frame giornaliero, in alto, il sentiment di breve-medio periodo sulla coppia Euro-Sterlina è decisamente negativo, in quanto le quotazioni si trovano al di sotto delle tre medie mobili di riferimento, a 10 – 25 e 50 giorni.

Sul brevissimo, tuttavia, non si esclude la possibilità di un possibile pull-back sulla prima resistenza individuata nella media mobile a 10 giorni (la linea di colore azzurro sul grafico), che passa in area 0,8728. L’eventuale uscita rialzista oltre l’ostacolo appena indicato potrebbe favorire un ulteriore recupero verso la prima resistenza giornaliera che si colloca sulla media mobile a 25 giorni (la linea di colore rosso sul grafico), che transita in area 0,8765.

Soltanto l’eventuale break-out giornaliero, o meglio ancora settimanale, della media mobile a 50 giorni (la linea di colore verde sul grafico, che passa in area 0,881) potrebbe invece favorire un’inversione rialzista di breve-medio periodo, con primo target atteso in area 0,89 ed obiettivo successivo in area 0,90-0,905. Un’eventuale discesa sotto i minimi delle ultime sedute potrebbe invece innescare ulteriori affondi con target in area 0,86, in prima battuta, con possibili estensioni al ribasso verso area 0,85.

Modello di trading cambio Euro-Sterlina valido da 1 a 5 giorni

Il modello di trading rialzista prende forma in caso di ritorno sopra quota 0,8715 in close orario e fissa i primi due obiettivi in area 0,8735 e 0,8768; stop loss in caso di ritorno sotto quota 0,868 in chiusura oraria. Mantenere o incrementare le posizioni Long in caso di allungo oltre quota 0,8768 in chiusura di candela oraria, per cercare di prendere profitto in prima battuta a quota 0,8789 e successivamente a quota 0,8823; stop loss in caso di ritorno sotto quota 0,8715 in close orario.

Insistere con nuove posizioni rialziste in caso di break-out orario di quota 0,8823 per approfittare di possibili allunghi in area 0,8844 e 0,8878, estesi a quota 0,8911; stoppare le operazioni in caso di ritorno sotto quota 0,8768 in chiusura oraria. Long sulla debolezza in caso di affondo in area 0,85 per sfruttare eventuali rimbalzi in primo luogo a quota 0,8552 ed in un secondo momento a quota 0,8573, esteso a quota 0,8626; stop loss in caso di discesa sotto quota 0,845 in close orario o giornaliero.

Il modello di trading ribassista, invece, si attiva con chiusura oraria minore di quota 0,868 e prevede i primi due target price in area 0,8658 e 0,8626; stop loss in caso di close orario sopra quota 0,8715. Mantenere o aumentare l’esposizione ribassista in caso di close orario sotto quota 0,8626 per cercare di prendere profitto in primo luogo a quota 0,8606 e successivamente a quota 0,8573; stop loss in caso di recupero sopra quota 0,868 in chiusura oraria.

Lecito aprire nuove posizioni corte in caso di rottura oraria di quota 0,8573, per cercare di ricoprirsi in area 0,8552 e 0,852, estesa a quota 0,85; stop loss in caso di ritorno sopra quota 0,8626 in close orario. Short speculativi in caso di approdo in area 0,8911, per approfittare di eventuali storni in prima battuta a quota 0,8878 e successivamente a quota 0,8844, estesi a quota 0,8823; stop loss in caso di ulteriori strappi al rialzo oltre quota 0,8966 in chiusura di candela oraria o daily.

Responsabilità: Gli autori dei contenuti ed i responsabili di comefaretradingonline.com, dichiarano che i contenuti e le analisi su valute, azioni e qualunque tipo di strumento finanziario non devono essere considerate raccomandazioni di investimento. Tutte le considerazioni fatte dall'autore dell'articolo sono soggettive e dunque rientrano nelle opinioni personali e come tali devono essere considerate. Il contenuto dei post rispecchia l'opinione personale dell'autore e della redazione e sono scritte con finalità di informazione e non al fine di invogliare a fare trading o a investire su qualunque mercato finanziario/o strumento. Gli autori stessi e lo staff del sito non possiedono azioni di società quotate o asset finanziari oggetto delle analisi. Lo staff di comefaretradingonline.com non garantisce che i dati siano in tempo reale e che la periodicità delle analisi sia puntuale. L'attività di trading e di speculazione sui mercati finanziari o di investimento tramite strumenti derivati costituisce un rischio di perdita di capitali. Pertanto lo staff e gli autori non si assumono alcuna responsabilità legata a investimenti errati o decisione prese tramite analisi di qualsiasi genere trovate sul sito web. L’Utente, pertanto, si assume ogni responsabilità e non ritiene comefaretradingonline.com e tutti i suoi autori responsabili per eventuali perdite/danni diretti o indiretti che possano scaturire dalla lettura delle analisi, dalla loro inesattezza/e incompletezza oltre che accuratezza. Ogni utente che vuole investire sarà pertanto tenuto a informarsi assumendosi i rischi di eventuali investimenti non basandosi solo sulle analisi tecniche fornite da comefaretradingonline.com che rimane un sito a carattere puramente informativo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *