Cross Bitcoin-Dollaro recupera l’80% dai minimi di metà Marzo

Il cross Bitcoin-Dollaro, mentre scriviamo sta cedendo oltre il 4%,dopo aver momentaneamente sfondato area 7.000, spingendosi a metà settimana fino ad un top intraday a 7.452. Prese di beneficio del tutto lecite dopo un rally di oltre l’80%, dai minimi della metà dello scorso Marzo in area 4.000 ai massimi indicati in precedenza.

Il rialzo del rapporto di cambio tra la criptovaluta più scambiata ed il biglietto verde ha beneficiato dell’aumento dell’Hash Rate del network, in crescita di oltre 10 punti percentuali dal 20 Marzo ad oggi. L’Hash Rate consiste nella potenza di calcolo complessiva della blockchain per riuscire a generare nuovi blocchi di BTC. Se le soluzioni alle equazioni diventano più complicate di conseguenza aumenta il livello di difficoltà per l’attività di mining.

La difficoltà di minare a sua volta ha effetto sul prezzo del Bitcoin che di norma tende ad aumentare. In Cina una delle più importanti società del settore, di recente, ha reso noto che diminuirà in modo considerevole le proprie attività di mining, poiché i margini di guadagno sulla blockchain BTC si sono sensibilmente ridotti. Il gruppo cinese ha specificato che lo scorso mese il proprio Hash Rate è sceso da a 200 PH/s dai precedenti 4.000 PH/s. I vertici di questa mining pool che hanno affermato che la società si dedicherà ad altre criptovalute, in quanto il mining di Bitcoin è diventato troppo concorrenziale.

Secondo un sondaggio pubblicato lo scorso 31 Marzo, c’è invece chi ha approfittato del recente crollo delle quotazioni del BTC. Sono dirigenti senior dei grandi gruppi che operano nel settore del trading. Queste grosse società hanno acquistato sfruttando i prezzi da saldo sull’input dei propri top manager che credono nel business del trading Bitcoin.

Attualmente il metodo migliore per fare profitti con Bitcoin, più in generale con tutte le criptovalute, consiste nello sfruttare le oscillazioni di prezzo. Ad esempio piattaforme regolamentate come Investous (qui trovi il sito ufficiale) offrono la possibilità di negoziare sull’andamento del prezzo delle principali criptovalute in maniera semplice e veloce

Non a caso molti investitori stanno sfruttando il servizio gratuito di segnali di questa piattaforma (trovi i dettagli qui) per ricevere spunti e consigli sul momento migliore in cui fare i profitti traendo vantaggio dal movimento del prezzo di Bitcoin.

Andamento cross BTC-USD sul breve-medio periodo

Dopo un’impennata di oltre l’80% in poco meno di un mese, le quotazioni della coppia Bitcoin-Dollaro potrebbero necessitare di una pausa di consolidamento.

Come in evidenza sul grafico con time-frame giornaliero, in alto, il rapporto di cambio BTC-USD è arrivato a contatto con la forte resistenza tecnica rappresentata dalla media mobile a 50 periodi (la prima linea dall’alto verso il basso sul grafico). Da notare, inoltre che le medie mobili minori, a 25 e 10 periodi (rispettivamente la linea mediana e la prima linea dal basso verso l’alto sul grafico), si sono portate vicino ad EMA 50. La compressione delle tre medie mobili di riferimento è preludio ad un forte movimento direzionale, anche se al momento non è dato sapere se sarà al rialzo o al ribasso.

L’eventuale break-out di EMA 50, che passa in area 7.250, in chiusura daily o meglio ancora settimanale potrebbe favorire l’esplosione verso l’alto, con primo target in area 8.500 ed obiettivo più ambizioso in area 10.000.

Il mancato superamento della forte resistenza appena indicata, accompagnato dall’eventuale perdita di area 6.000 potrebbe invece causare un brusco dietrofront prima verso quota 5.000 e successivamente sui minimi di Marzo in area 4.000 .Rotto al ribasso il bottom appena indicato possibili crolli in area 3.000.

Andamento cambio ETH-USD sul breve-medio periodo

Anche le quotazioni della coppia Ethereum-Dollaro, nel momento in cui scriviamo si stanno sgonfiando, cedendo oltre il 7%, in area 160. Per il cambio ETH-USD, dai minimi di Marzo a circa 91 fino ai recenti massimi poco sopra quota 176, il rally ha superato il +90%. Del tutto lecite, anche in questo caso, delle prese di beneficio, che potrebbero estendersi anche in area 140.

Modello di trading cambio BTC-USD – valido da 1 a 5 giorni

Il modello di trading rialzista si attiva in caso di allungo oltre quota 7.065 in chiusura di candela oraria o daily e consiglia di prendere profitto in area 7.178 e 7.250; stop loss in caso di ritorno sotto quota 6.884 in close orario o giornaliero. Mantenere o attivare nuove posizioni Long in caso di ulteriori estensioni oltre quota 7.250 in chiusura di candela oraria, per puntare prima a quota 7.440 e successivamente a quota 7.635; stop loss in caso di close orario minore di quota 6.970

Suggeriti ulteriori Long in caso di nuovi acquisti oltre quota 7.635 in close orario o daily, per tentare di prendere profitto in area 7.836 e 8.041, estesa a quota 8.250; stop loss in caso di ritorno sotto quota 7.250 in chiusura giornaliera. Comprare sulla debolezza in caso di affondo in area 5.895, per approfittare di eventuali rimbalzi a quota 6.053 e quota 6.216, con possibili estensioni verso quota 6.318; stop loss con discesa sotto area 5.740 in close daily.

Il modello di trading ribassista, invece, si attiva con discesa sotto quota 6.884 in chiusura oraria o daily, e pronostica i primi due obiettivi in area 6.772 e 6.664; stop loss in caso di recupero oltre quota 7.065 in chiusura oraria. Mantenere o incrementare le posizioni ribassiste in caso di close orario minore di quota 6.664, per sfruttare possibili flessioni, in primo luogo a quota 6.488 e in seconda battuta a quota 6.318; stop loss in caso di ritorno sopra quota 6.884 in chiusura di candela oraria.

Lecito approfittare di eventuali discese sotto quota 6.318 in chiusura oraria o giornaliera, per cercare di ricoprirsi in un primo momento a quota 6.216 e successivamente a quota 6.053, estesa a quota 5.895; stop loss in caso di recupero sopra quota 6.488 in close daily.

Short speculativi in caso di allungo in area 8.250, per sfruttare eventuali storni a quota 8.041 e quota 7.836, estesi a quota 7.635; stop loss in caso di ulteriori allunghi oltre quota 8.470 in chiusura daily.

Responsabilità: Gli autori dei contenuti ed i responsabili di comefaretradingonline.com, dichiarano che i contenuti e le analisi su valute, azioni e qualunque tipo di strumento finanziario non devono essere considerate raccomandazioni di investimento. Tutte le considerazioni fatte dall'autore dell'articolo sono soggettive e dunque rientrano nelle opinioni personali e come tali devono essere considerate. Il contenuto dei post rispecchia l'opinione personale dell'autore e della redazione e sono scritte con finalità di informazione e non al fine di invogliare a fare trading o a investire su qualunque mercato finanziario/o strumento. Gli autori stessi e lo staff del sito non possiedono azioni di società quotate o asset finanziari oggetto delle analisi. Lo staff di comefaretradingonline.com non garantisce che i dati siano in tempo reale e che la periodicità delle analisi sia puntuale. L'attività di trading e di speculazione sui mercati finanziari o di investimento tramite strumenti derivati costituisce un rischio di perdita di capitali. Pertanto lo staff e gli autori non si assumono alcuna responsabilità legata a investimenti errati o decisione prese tramite analisi di qualsiasi genere trovate sul sito web. L’Utente, pertanto, si assume ogni responsabilità e non ritiene comefaretradingonline.com e tutti i suoi autori responsabili per eventuali perdite/danni diretti o indiretti che possano scaturire dalla lettura delle analisi, dalla loro inesattezza/e incompletezza oltre che accuratezza. Ogni utente che vuole investire sarà pertanto tenuto a informarsi assumendosi i rischi di eventuali investimenti non basandosi solo sulle analisi tecniche fornite da comefaretradingonline.com che rimane un sito a carattere puramente informativo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *