L’Euro vola sui massimi a quasi 2 anni sul Dollaro: Area 1,18 nel Mirino

Non accenna ad allentarsi la pressione sul biglietto verde che sta favorendo il rally cross EUR-USD, ritornato ad essere scambiato sui massimo da Settembre 2018. Il rapporto di cambio tra la moneta unica europea e la divisa statunitense ha infatti appena toccato un top intaday a quota 1,1782.

L’ottava si è pertanto aperta con un balzo di quasi l’1%, portando a 5 le sedute giornaliere consecutive con il segno “più“. L’attenzione del mercato sarà rivolta alla due giorni della Fed che terminerà Mercoledì 29 Luglio.

Il rally dell’euro è stato alimentato dal ritorno all’ottimismo in seno ai vertici UE, in virtù del possibile accordo sul piano di aiuti all’economia, da 750 miliardi di euro.

Cambio Euro-Dollaro che sin dalle prime battute di questa nuova settimana ha beneficiato del miglioramento del morale delle imprese della prima economia dell’Eurozona. L’indice IFO tedesco di Luglio è infatti balzato a 90,5 punti dagli 86,3 punti di Giugno, battendo i pronostici degli analisti, che non si spingevano oltre gli 89,3 punti. Dal suddetto report emerge che la Germania potrebbe uscire dalla recessione legata allo scoppio della pandemia da Covid-19 se sarà evitata una seconda ondata di contagi.

Il biglietto verde è invece andato sotto pressione a causa dello scontro politico tra USA e Cina, legato alle ambasciate, ma soprattutto a causa del braccio di ferro tra repubblicani al governo e democratici, per l’approvazione del pacchetto di nuovi stimoli all’economia a stelle strisce.

Nelle prossime ore il governo Trump dovrebbe varare un pacchetto di aiuti da 1.000 miliardi di dollari, che dovrebbe comprendere l’allungamento dei 600 dollari supplementari di sussidio di disoccupazione settimanale. Il supplemento dell’indennizzo di disoccupazione sta sostenendo i milioni di lavoratori che a causa del coronavirus hanno perso il lavoro e rappresenta una vera e propria stampella a sostegno della spesa dei consumatori, motore della crescita USA.

Sotto l’aspetto macro, le prime notizie in arrivo da oltreoceano hanno visto gli ordini di beni durevoli di Giugno aumentare, in via preliminare, del 7,3% su base mensile, contro il +6,9% delle attese. Al netto del settore volatile dei trasporti la suddetta stima si è assesta a +3,3%, al di sotto del +3,6% del consensus.

Segnali di miglioramento sono arrivati anche dalla lettura preliminare dell’indice manifatturiero elaborato dalla Federal Reserve di Dallas, assestatosi a -3 punti dai -6,1 punti di Giugno. Un risultato migliore delle aspettative degli analisti, pari a -4,8 punti.

Molti analisti stanno utilizzando le piattaforme di trading CFD per approfittare di questa situazione . Ad esempio si può utilizzare eToro (trovi qui il sito ufficiale) per negoziare grazie agli utili servizi di copy trading e social trading. Per saperne di più sui servizi del broker eToro clicca qui.

Andamento Cross Euro-Dollaro sul Breve-Medio Periodo

Sotto l’aspetto tecnico, la coppia EUR-USD ha accelerato al rialzo dopo il break-out della resistenza dinamica che transitava in area 1,14-1,145,allontanandosi dalle EMA di riferimento a 10-25 e 50 giorni, che facevano da supporto.

Il primo sostegno di brevissimo, rappresentato da EMA 10 (la prima linea dall’alto verso il basso sul grafico) infatti, si trova già a debita distanza, in area 1,155, oltre 2 figure dagli attuali livelli. Il primo sostegno multiday, invece, passa in area 1,14, dove si colloca EMA 25 (la prima linea sul grafico). La struttura tecnica rialzista di breve-medio periodo, invece, è supportata dall’EMA 50, che passa in area 1,129.

Oltre area 1,18, in chiusura daily, o meglio ancora settimanale, possibili ulteriori allunghi con target in area 1,20. Allarme rosso, invece, soltanto in caso di perdita di EMA 50 in chiusura settimanale, con possibili crolli in area 1,10.

Modello di Trading sul Cambio Euro- Dollaro – Valido da 1 a 5 Giorni

Il modello di trading rialzista prende forma in caso di ritorno sopra quota 1,1783 in close oraria e fissa i primi due obiettivi in area 1,181 e 1,1856; stop loss in caso di ritorno sotto quota 1,1739 in chiusura oraria.

Mantenere o incrementare le posizioni Long in caso di allungo oltre quota 1,1856 in chiusura di candela oraria, per cercare di prendere profitto in prima battuta a quota 1,1901 e successivamente a quota 1,193; stop loss in caso di ritorno sotto quota 1,1783 in close oraria.

Lecito insistere con nuove posizioni rialziste in caso di break-out orario di quota 1,193 per approfittare di possibili allunghi in area 1,1975 e 1,2021, estesi a quota 1,2067; stoppare le operazioni in caso di ritorno sotto quota 1,1856 in chiusura oraria.

Consigliata l’apertura di Long sulla debolezza in caso di affondo in area 1,1435 per sfruttare eventuali rimbalzi in primo luogo a quota 1,1506 e in un secondo momento a quota 1,155 estesi a quota 1,1594; stop loss in caso di discesa sotto quota 1,1365 in close giornaliera.

Il modello di trading ribassista, invece, si attiva con chiusura oraria minore di quota 1,1739 e prevede i primi due target price in area 1,1694 e 1,1666; stop loss in caso di close oraria sopra quota 1,1783.

Mantenere o aumentare l’esposizione ribassista in caso di close orario sotto quota 1,1666 per cercare di prendere profitto in primo luogo a quota 1,1621 e successivamente a quota 1,1594; stop loss in caso di recupero sopra quota 1,1739 in chiusura oraria.

Lecito aprire nuove posizioni corte in caso di rottura oraria di quota 1,1594, per cercare di ricoprirsi in area 1,155 e 1,1506, estesa a quota 1,1435; stop loss in caso di ritorno sopra quota 1,1666 in close oraria.

Suggerita l’apertura di Short speculativi in caso di approdo in area 1,2067, per approfittare di eventuali storni in prima battuta a quota 1,2021 e successivamente a quota 1,1975, estesi a quota 1,1901; stop loss in caso di ulteriori strappi al rialzo oltre quota 1,2113 in chiusura di candela daily.

Responsabilità: Gli autori dei contenuti ed i responsabili di comefaretradingonline.com, dichiarano che i contenuti e le analisi su valute, azioni e qualunque tipo di strumento finanziario non devono essere considerate raccomandazioni di investimento. Tutte le considerazioni fatte dall'autore dell'articolo sono soggettive e dunque rientrano nelle opinioni personali e come tali devono essere considerate. Il contenuto dei post rispecchia l'opinione personale dell'autore e della redazione e sono scritte con finalità di informazione e non al fine di invogliare a fare trading o a investire su qualunque mercato finanziario/o strumento. Gli autori stessi e lo staff del sito non possiedono azioni di società quotate o asset finanziari oggetto delle analisi. Lo staff di comefaretradingonline.com non garantisce che i dati siano in tempo reale e che la periodicità delle analisi sia puntuale. L'attività di trading e di speculazione sui mercati finanziari o di investimento tramite strumenti derivati costituisce un rischio di perdita di capitali. Pertanto lo staff e gli autori non si assumono alcuna responsabilità legata a investimenti errati o decisione prese tramite analisi di qualsiasi genere trovate sul sito web. L’Utente, pertanto, si assume ogni responsabilità e non ritiene comefaretradingonline.com e tutti i suoi autori responsabili per eventuali perdite/danni diretti o indiretti che possano scaturire dalla lettura delle analisi, dalla loro inesattezza/e incompletezza oltre che accuratezza. Ogni utente che vuole investire sarà pertanto tenuto a informarsi assumendosi i rischi di eventuali investimenti non basandosi solo sulle analisi tecniche fornite da comefaretradingonline.com che rimane un sito a carattere puramente informativo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *