L’indice NASDAQ continua la corsa verso l’alto nonostante trimestrali società USA in chiaroscuro


Chiusura settimanale a ridosso dei massimi a tre mesi a circa 8.250 punti per l’indice Nasdaq, che ha infatti terminato la seduta di Venerdì 25 Ottobre a 8.243 punti, in rialzo dello 0,7%. Quella che ci siamo appena lasciati alle spalle è stata un’ottava ricca di pubblicazioni di risultati trimestrali, che hanno rappresentato il principale market mover, in assenza di dati macroeconomici rilevanti. Il sentiment di fondo è inoltre rimasto positivo in scia al calo delle tensioni tra Stati Uniti e Cina sul commercio internazionale.

Hanno diffuso i conti relativi al terzo trimestre colossi come Amazon, Intel e Texas Instruments o il gigante dei pagamenti online Paypal. Risultati mediamente in chiaroscuro, poiché in alcuni casi sono stati superiori alle attese, come quelli rilasciati da Intel, mentre in qualche caso, come è accaduto per Amazon sono stati inferiori al consensus.

Grazie all’apporto del settore dei datacenter, il terzo trimestre di Intel è stato il migliore di sempre, con ricavi pari a 19,2 miliardi di dollari. Il titolo del gigante dell’High Tech ha messo a segno un exploit in borsa con un rialzo giornaliero di oltre 8 punti percentuali. La trimestrale di Paypal ha invece mostrato un balzo del fatturato, nel periodo in esame, a 4,38 miliardi di dollari, in crescita del 19% rispetto al terzo trimestre 2018.

Tra le note dolenti, come anticipato, i conti di Amazon, che per la prima volta negli ultimi tre anni ha fatto registrare margini ed utile netto in calo, nonostante ricavi in crescita. Sui conti del colosso delle vendite online ha pesato l’aumento dei costi dovuti all’abbassamento dei tempi di consegna del servizio “ Prime “ che da due giorni sono passati ad uno, anche nella versione base, senza alcun costo aggiuntivo per il cliente. Male anche i risultati trimestrali rilasciati da Twitter, con il titolo che in borsa ha lasciato sul terreno oltre 20 punti percentuali. I conti del social network tra i più utilizzati al mondo sono stati condizionati negativamente dal calo della raccolta pubblicitaria, causato principalmente da bug tecnici; mentre i nuovi utenti nei tre mesi in esame sono aumentati di 6 milioni di unità.

Le azioni Texas Instruments, invece, dopo la diffusione dei dati trimestrali hanno ceduto il 9%, poiché i ricavi della società attiva nel settore dei semiconduttori sono stati inferiori alle stime, impattando negativamente anche sull’utile per azione.

Quale momento migliore per investire su questo indice? Molti trader stranno sfruttando le piattaforme CFD per negoziare sul prezzo. L’aspetto che ci preme sottolineare è dato dal fatto che bisogna usare solo e SOLTANTO piattaforme regolate. Un esempio può essere 24option che è uno dei siti più usati in Italia. Per visitare il sito ufficiale clicca qui.

Andamento indice NASDAQ sul breve-medio periodo


Come anticipato tra le righe del precedente paragrafo, l’indice Nasdaq si è riportato sui top dell’ultima settimana dello scorso Luglio. Le quotazioni, come evidente sul grafico con time-frame giornaliero, in alto, hanno accelerato al rialzo, dopo aver testato con successo i supporti di brevissimo che si collocavano sulla media mobile a 10 giorni (la prima linea dall’alto verso il basso sul grafico), che al momento passa in area 8.130.

Primo sostegno giornaliero che invece transita sulla media mobile a 25 giorni (la linea mediana sul grafico), che si collosa in area 8.075 punti. L’impostazione tecnica di breve-medio periodo rimarrà comunque rialzista, finché le quotazioni stazioneranno al di sopra dell’EMA a 50 giorni (la prima linea dal basso verso l’alto sul grafico), che transita in area 8.045 punti.

Persa EMA 50, attese accelerazioni al ribasso in area 7.700-7.600; sopra 8.300punti, invece, possibili allunghi per formare nuovi massimi storici in area 8.400 punti ed oltre.

Pattern di trading sull’indice Nasdaq valido da 1 a 5 giorni

Il pattern rialzista si attiva in caso di chiusura oraria maggiore di 8.272 punti e pronostica i primi due target price in area 8.303 e 8.323 punti; stop loss in caso di discesa sotto 8.190 punti in close orario. Mantenere o incrementare le operazioni Long in caso di chiusura oraria oltre 8.323 punti, per cercare di prendere profitto in primo luogo a 8.353 punti e successivamente a 8.405 punti; stop loss in caso di ritorno sotto 8.243 punti in close orario.

Si consiglia di attivare nuove posizioni Long in caso di break-out orario o daily di 8.405 punti, per sfruttare eventuali allunghi in area 8.487 e 8.517 punti, estesi a 8.536 punti; stop loss in caso di ritorno sotto 8.323 punti in chiusura oraria o daily.Suggeriti Long speculativi in caso di affondo in area 7.843 punti, per approfittare di veloci rimbalzi a 7.895 e 7.975 punti, estesi a 8.045 punti; stop loss in caso di close daily sotto 7.780 punti.

Il pattern ribassista, invece, prende forma in caso di discesa sotto 8.190 punti in chiusura di candela oraria e fissa i primi due obiettivi in area 8.159 e 8.140 punti; stop loss in caso di close orario maggiore di 8.272 punti. Mantenere o aumentare l’esposizione Short in caso di rottura del supporto orario 8.140 punti, per cercare di prendere profitto in prima battuta a 8.108 punti e successivamente a 8.074 punti; stop loss in caso di recupero oltre 8.250 punti in chiusura oraria.

Insistere con nuove posizioni corte nel caso in cui la pressione delle vendite dovesse spingersi anche sotto 8.074 punti in chiusura di candela oraria o daily, per tentare di ricoprirsi in area 8.027 e 7.975 e 7.895 punti, estesa a 7.843 punti; stoppare le operazioni in caso di recupero di 8.190 punti in chiusura oraria o giornaliera. Consigliati Short speculativi in caso di ulteriori allunghi in area 8.536 punti, per sfruttare possibili correzioni a 8.487 e 8.405 punti, estese a 8.353 punti; stop loss con close giornaliero oltre 8.625 punti.

Responsabilità: Gli autori dei contenuti ed i responsabili di comefaretradingonline.com, dichiarano che i contenuti e le analisi su valute, azioni e qualunque tipo di strumento finanziario non devono essere considerate raccomandazioni di investimento. Tutte le considerazioni fatte dall'autore dell'articolo sono soggettive e dunque rientrano nelle opinioni personali e come tali devono essere considerate. Il contenuto dei post rispecchia l'opinione personale dell'autore e della redazione e sono scritte con finalità di informazione e non al fine di invogliare a fare trading o a investire su qualunque mercato finanziario/o strumento. Gli autori stessi e lo staff del sito non possiedono azioni di società quotate o asset finanziari oggetto delle analisi. Lo staff di comefaretradingonline.com non garantisce che i dati siano in tempo reale e che la periodicità delle analisi sia puntuale. L'attività di trading e di speculazione sui mercati finanziari o di investimento tramite strumenti derivati costituisce un rischio di perdita di capitali. Pertanto lo staff e gli autori non si assumono alcuna responsabilità legata a investimenti errati o decisione prese tramite analisi di qualsiasi genere trovate sul sito web. L’Utente, pertanto, si assume ogni responsabilità e non ritiene comefaretradingonline.com e tutti i suoi autori responsabili per eventuali perdite/danni diretti o indiretti che possano scaturire dalla lettura delle analisi, dalla loro inesattezza/e incompletezza oltre che accuratezza. Ogni utente che vuole investire sarà pertanto tenuto a informarsi assumendosi i rischi di eventuali investimenti non basandosi solo sulle analisi tecniche fornite da comefaretradingonline.com che rimane un sito a carattere puramente informativo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *