Il cambio bitcoin-dollaro crolla sotto area 8.000: pesa bocciatura SEC etf su BTC


Ancora una settimana di passione per la coppia Bitcoin-Dollaro, crollata di oltre 20 punti percentuali su un minimo intraday a 7.800, sui minimi ad oltre tre mesi.

Il rapporto di cambio tra il BTC ed il Dollaro ha accelerato al ribasso sulla notizia della bocciatura da parte della SEC (Security and Exchange Commission) della proposta di un ETF con sottostante Bitcoin presentata Wilshire Phoenix. La settimana scorsa le società d’investimento VanEck e Solidx avevano ritirato la loro proposta di ETF BTC avanzata alla SEC da mesi, in quanto in odor di bocciatura.

Qualche esperto del settore delle criptovalute ha anche avanzato l’ipotesi che il mercato sia stato deluso dalla tiepida accoglienza dei futures BTC targati BAKKT, stando all’analisi dei volumi di scambio della piattaforma future di Intercontinental Exchange per clienti istituzionali. Va ricordato che i contratti fisici offerti da BAKKT, resi disponibili dallo scorso 22 Settembre, sono stati i primi ad essere regolati in BTC.

È invece passata in secondo piano la notizia che vedrà presto anche la piattaforma Intercontinental Exchange offrire contratti futures, con scadenza quotidiana e mensile, ed anche in questo caso con consegna di moneta digitale CME Group, invece, a partire dal primo trimestre 2020 lancerà delle opzioni con sottostante futures Bitcoin.

Curioso come il forte calo del cambio BTC-USD sia stato accompagnato dal crollo dell’Hashrate, giù del 40% in meno di 24 ore, scendendo su un minimo compreso tra 55 e 60 ExaHash/s, dal picco massimo di 98 EH/s toccati soltanto qualche giorno prima. Adesso tutto il movimento che ha riguardato la caduta della potenza di calcolo utilizzata per minare i Bitcoin è rientrato e viaggia sopra quota 90 EH/s.

La forte discesa fatta registrare dalla valuta digitale regina ha di nuovo messo in discussione la tenuta di tutto il sistema crypto, incapace di evitare dei flash-crash improvvisi come è successo nell’arco di un paio di ore. Gli analisti sono divisi nel credere che il recente calo sia da considerare un’opportunità di acquisto oppure nel ritenere che sia soltanto l’inizio di una nuova fase orso che potrebbe scatenare ulteriori e profondi scivoloni, con target molto profondi, anche in area 3.000.

Tuttavia il metodo migliore per fare profitti con Bitcoin, più in generale con tutte le criptovalute, consiste nello sfruttare le oscillazioni di prezzo. Ad esempio piattaforme regolamentate come 24option (qui trovi il sito ufficiale) offrono la possibilità di negoziare sull’andamento del prezzo delle principali criptovalute in maniera semplice e veloce

Non a caso molti investitori stanno sfruttando il servizio gratuito di segnali di questa piattaforma (trovi i dettagli qui) per ricevere spunti e consigli sul momento migliore in cui fare i proditti traendo vantaggio dal movimento del prezzo di Bitcoin.

Andamento cross bitcion-dollaro sul breve-medio periodo


In questo momento la coppia BTC-USD sta difendendo con i denti l’importante area di supporto rappresentata da quota 8.000, dopo aver perso inesorabilmente le altre area di sostegno individuate a quota 10.000 e 9.000. Il quadro tecnico di breve-medio periodo è nettamente virato al ribasso con le quotazioni che sono crollate al di sotto delle medie mobili di riferimento, a 10-25 e 50 giorni. L’eventuale perdita di are 8.000, confermata nelle sedute successive, potrebbe far cedere ulteriore terreno fino ad area 7.400-7.200 o nel peggiore dei casi anche verso area 6.800-6.600.

Al rialzo, la prima resistenza si colloca in area 9.080, livello su cui passa la media mobile a 10 giorni (la prima linea dal basso verso l’alto sul grafico giornaliero); mentre per un ritorno al sereno, le quotazioni dovrebbero riportarsi al di sopra delle EMA maggiori, a 25 e 50 giorni (rispettivamente la linea mediana e la prima linea dall’alto verso il basso sul grafico), che passano in area 9.690 e 9.980.

Modello di trading sul cambio BTC-USD valido da 1 a 5 giorni

Il modello di trading rialzista si attiva in caso di allungo oltre quota 8.120 in chiusura di candela oraria o daily e consiglia di prendere profitto in area 8.254 e 8.387; stop loss in caso di ritorno sotto quota 7.907 in close orario o giornaliero. Mantenere o attivare nuove posizioni Long in caso di ulteriori estensioni oltre quota 8.387 in chiusura di candela oraria, per puntare prima a quota 8.522 e successivamente a quota 8.660; stop loss in caso di close orario minore di quota 8.120.

Suggeriti ulteriori Long in caso di nuovi acquisti oltre quota 8.660 in close orario o daily, per tentare di prendere profitto in area 8.800 e 9.031, estesa a quota 9.273; stop loss in caso di ritorno sotto quota 8.387 in chiusura giornaliera Lecito comprare sulla debolezza in caso di affondo in area 6.910, per sfruttare eventuali rimbalzi in 7.096 e 7.287, estesi a quota 7.407; stop loss in caso di discesa 6.730 in chiusura giornaliera.

Il modello di trading ribassista, invece, necessita di una flessione sotto quota 7.907 in chiusura di candela oraria o daily, e pronostica i primi due obiettivi in area 7.780 e 7.653; stop loss in caso di recupero oltre 8.120 quota in chiusura oraria. Mantenere o incrementare le posizioni ribassiste in caso di close orario minore di quota 7.653, per sfruttare possibili flessioni, in primo luogo a quota 7.530 ed in seconda battuta a quota 7.407; stop loss in caso di ritorno sopra quota 7.907 in chiusura di candela oraria.

Lecito approfittare di eventuali discese sotto quota 7.407 in chiusura oraria o giornaliera, per cercare di ricoprirsi in area 7.287 e 7.096, estesa a quota 6.910 stop loss in caso di recupero sopra quota 7.653 in close daily. Consigliati Short speculativi in caso di allungo in area 9.273, per sfruttare eventuali storni a 9.031 e 8.800, estesi a quota 8.522; stop loss in caso di ulteriori strappi oltre quota 9.515 in chiusura di candela daily.

Responsabilità: Gli autori dei contenuti ed i responsabili di comefaretradingonline.com, dichiarano che i contenuti e le analisi su valute, azioni e qualunque tipo di strumento finanziario non devono essere considerate raccomandazioni di investimento. Tutte le considerazioni fatte dall'autore dell'articolo sono soggettive e dunque rientrano nelle opinioni personali e come tali devono essere considerate. Il contenuto dei post rispecchia l'opinione personale dell'autore e della redazione e sono scritte con finalità di informazione e non al fine di invogliare a fare trading o a investire su qualunque mercato finanziario/o strumento. Gli autori stessi e lo staff del sito non possiedono azioni di società quotate o asset finanziari oggetto delle analisi. Lo staff di comefaretradingonline.com non garantisce che i dati siano in tempo reale e che la periodicità delle analisi sia puntuale. L'attività di trading e di speculazione sui mercati finanziari o di investimento tramite strumenti derivati costituisce un rischio di perdita di capitali. Pertanto lo staff e gli autori non si assumono alcuna responsabilità legata a investimenti errati o decisione prese tramite analisi di qualsiasi genere trovate sul sito web. L’Utente, pertanto, si assume ogni responsabilità e non ritiene comefaretradingonline.com e tutti i suoi autori responsabili per eventuali perdite/danni diretti o indiretti che possano scaturire dalla lettura delle analisi, dalla loro inesattezza/e incompletezza oltre che accuratezza. Ogni utente che vuole investire sarà pertanto tenuto a informarsi assumendosi i rischi di eventuali investimenti non basandosi solo sulle analisi tecniche fornite da comefaretradingonline.com che rimane un sito a carattere puramente informativo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *