Inaspettato balzo delle NFP a Luglio: taglio dei tassi ancora possibile?


L’aumento superiore alle attese delle cosiddette Non-Farm Payrolls USA riscalda il biglietto verde, in forte rimonta nei confronti delle principali valute mondiali. La coppia Eur-Usd archivia l’ottava a quota 1,1226, trovando supporto su un minimo a quota 1,1207. Il bilancio delle ultime cinque sedute, invece, ha evidenziato un calo dell’1,25%.

Il Dipartimento per il Lavoro a stelle e strisce ha rivelato che a Giugno il saldo delle buste paga nei settori non agricoli ha mostrato un balzo a +224 mila unità, in forte progresso rispetto alle +72 mila unità (corrette da +75 mila unità) della precedente stima mensile. Nettamente battuti i pronostici degli analisti che invece non si spingevano oltre le +160 mila unità.

Una così forte crescita della NFP ha nuovamente mutato la portata delle aspettative di rialzo dei tassi da parte delle Fed, che si sono ridimensionate ad un possibile ritocco al ribasso di soli 25 punti base, contro le attese di un taglio di 50 punti base ipotizzate prima dell’uscita del Job Report di Giugno. L’ottima lettura delle Non-Farm Payrolls è stata moderatamente neutralizzata dal lieve rallentamento fatto registrare dal ritmo di crescita dei salari, con il compenso medio orario, che sempre lo scorso mese ha mostrato una crescita dello 0,2%, in frenata dal +0,3% di Maggio (rivisto da +0,2% della stima flash), che corrispondeva anche alle attese degli analisti. In modesto aumento anche il tasso di occupazione, che sempre nello stesso mese in esame è aumentato al 3,7% dal 3,6% di Maggio.

Una schiera più ridotta di analisti, tuttavia, ritiene che la Federal Reserve potrebbe ugualmente limare i tassi Fed Funds di 50 punti base, in virtù dal rallentamento della crescita globale evidenziato dalle maggiori economie mondiali, testimoniato recentemente con la bassa visione su alcuni settori chiave, come quello manifatturiero.

Per investire sul cambio EURO DOLLARO conviene utilizzare le piattaforme regolate. Per fare un esempio 24option offre i segnali di trading gratuiti per tutti. Sono un meccanismo che permette di avere consigli utili per muoversi su un mercato e su particolari asset. Per saperne di più visita il sito ufficiale che trovi qui.

Andamento cambio Euro-Dollaro sul breve-medio periodo


In queste prime battute della nuova ottava, la coppia Euro-Dollaro sta lievemente rimbalzando, evidenziando un rialzo dello 0,13%. Tuttavia, come in evidenza sul grafico con time-frame giornaliero, in alto, il quadro tecnico di breve-medio periodo, nonché di brevissimo periodo, si è deteriorato, in quanto le quotazioni si sono riportate al di sotto delle tre medie mobili di riferimento, a 10-25 e 50 giorni. Il primo ostacolo di brevissimo passa sulla media mobile a 50 giorni (la linea di colore azzurro sul grafico), che si colloca in area 1,126, un livello che se oltrepassato in chiusura daily potrebbe allentare la pressione ribassista in corso.

Non molto lontano dal livello appena indicato, in area 1,1275-1,1278, passa invece la resistenza multiday, zona su cui transitano le medie mobili a 25 e 10 giorni (rispettivamente la linea di colore rosso e la linea di colore azzurro sul grafico). L’eventuale break-out giornaliero o meglio ancora settimanale delle resistenze appena indicate potrebbe favorire il ritorno in area 1,135-1,14, livello su cui in precedenza le quotazioni erano state respinte verso il basso.

Allarme rosso, invece, in caso di rottura al ribasso di area 1,12, supporto determinante che in caso di cedimento potrebbe causare un ulteriore avvitamento delle quotazioni verso giù, con target minimo in area 1,10.

Modello di trading sul cambio euro-dollaro valido da 1 a 5 giorni

Il modello di trading rialzista prende forma in caso di ritorno sopra quota 1,1243 in close orario e fissa i primi due obiettivi in area 1,1269 e 1,1312; stop loss in caso di ritorno sotto quota 1,1199 in chiusura oraria. Mantenere o incrementare le posizioni Long in caso di allungo oltre quota 1,1312 in chiusura di candela oraria, per cercare di prendere profitto in prima battuta a quota 1,1338 e successivamente a quota 1,1365; stop loss in caso di ritorno sotto quota 1,1243 in close orario.

Insistere con nuove posizioni rialziste in caso di break-out orario di quota 1,1365 per approfittare di possibili allunghi in area 1,1392 e 1,1435, estesa a quota 1,1462; stoppare le operazioni in caso di ritorno sotto quota 1,1312 in chiusura oraria. Long sulla debolezza in caso di affondo in area 1,0967 per sfruttare eventuali rimbalzi in primo luogo a quota 1,0992 ed in un secondo momento a quota 1,1035, estesi a quota 1,1103; stop loss in caso di discesa sotto quota 1,09 in close orario o giornaliero.

Il modello di trading ribassista, invece, si attiva con chiusura oraria minore di quota 1,1199 e prevede i primi due target price in area 1,1172 e 1,1123; stop loss in caso di close orario sopra quota 1,1243. Mantenere o aumentare l’esposizione ribassista in caso di close orario sotto quota 1,1123 per cercare di prendere profitto in primo luogo a quota 1,1103 e successivamente a quota 1,1061; stop loss in caso di recupero sopra quota 1,1207 in chiusura oraria.

Lecito aprire nuove posizioni corte in caso di rottura oraria del supporto a quota 1,1061, per cercare di ricoprirsi in area 1,1035 e 1,0992, estese a quota 1,0967; stop loss in caso di ritorno sopra quota 1,1123 in close orario. Short speculativi in caso di balzo in area 1,1462 per approfittare di eventuali storni in prima battuta a quota 1,1435 e successivamente a quota 1,1392, estesi a quota 1,1338; stop loss in caso di ulteriori strappi al rialzo oltre quota 1,151 in chiusura di candela oraria o daily.

Responsabilità: Gli autori dei contenuti ed i responsabili di comefaretradingonline.com, dichiarano che i contenuti e le analisi su valute, azioni e qualunque tipo di strumento finanziario non devono essere considerate raccomandazioni di investimento. Tutte le considerazioni fatte dall'autore dell'articolo sono soggettive e dunque rientrano nelle opinioni personali e come tali devono essere considerate. Il contenuto dei post rispecchia l'opinione personale dell'autore e della redazione e sono scritte con finalità di informazione e non al fine di invogliare a fare trading o a investire su qualunque mercato finanziario/o strumento. Gli autori stessi e lo staff del sito non possiedono azioni di società quotate o asset finanziari oggetto delle analisi. Lo staff di comefaretradingonline.com non garantisce che i dati siano in tempo reale e che la periodicità delle analisi sia puntuale. L'attività di trading e di speculazione sui mercati finanziari o di investimento tramite strumenti derivati costituisce un rischio di perdita di capitali. Pertanto lo staff e gli autori non si assumono alcuna responsabilità legata a investimenti errati o decisione prese tramite analisi di qualsiasi genere trovate sul sito web. L’Utente, pertanto, si assume ogni responsabilità e non ritiene comefaretradingonline.com e tutti i suoi autori responsabili per eventuali perdite/danni diretti o indiretti che possano scaturire dalla lettura delle analisi, dalla loro inesattezza/e incompletezza oltre che accuratezza. Ogni utente che vuole investire sarà pertanto tenuto a informarsi assumendosi i rischi di eventuali investimenti non basandosi solo sulle analisi tecniche fornite da comefaretradingonline.com che rimane un sito a carattere puramente informativo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *