La coppia BTC-USD rimbalza del 20% dai minimi settimanali toccati sotto area 10.000


Cross Bitcoin-Dollaro ancora ostaggio della volatilità selvaggia ed ancora una settimana al cardiopalma per i trader di criptovalute. Il rapporto di cambio tra la valuta digitale più scambiata e capitalizzata ed il biglietto verde dopo essere scivolato a metà ottava sotto la soglia tecnica e psicologica rappresentata da area 10.000 (minimo intraday seduta 02/07 a 9.745) è rimbalzato come una molla verso l’alto, ed al momento della scrittura viene scambiato a 11.780 facendo registrare un rialzo del 5,7% a quota 11.780.

La forte volatilità non scoraggia comunque trader ed investitori di BTC, come dimostra il nuovo record storico di contratti scambiati dai futures Bitcoin offerti sul mercato CME, nel mese di Giugno. Il Chicago Mercantile Exchange ha reso noto che lo scorso mese il numero delle transazioni è lievitato del 30%, così come i nuovi account aperti da inizio anno. Molti operatori sono migrati sulla piattaforma CME dopo che la concorrente CBOE ha sospeso le emissioni di nuovi futures.

Esperti ed analisti del mondo cripto, tuttavia, fanno notare che la forte volatilità esplosa nel corso delle ultime due settimane potrebbe far slittare l’approvazione dei tanto attesi ETF con sottostante BTC da parte della FTA (Federal Trade Commission).

Fioccano inoltre le aspettative di rally sul Bitcoin, con in prima linea Mike Novogratz, fondatore della banca specializzata in criptovalute, Galaxy Digital. Novogratz ha dichiarato nel corso di un’intervista concessa a Bloomberg, che nel caso in cui il BTC dovesse superare la soglia dei 14.000 non sarà venditore, poiché si aspetta un’ulteriore accelerazione rialzista nel corso di quest’anno. Sul lungo periodo, invece, il CEO di Galaxy Digital prevede un rally fino ad area 40.000.

Attualmente la migliore piattaforma per fare trading su Bitcoin è 24option(clicca qui per saperne di più) che grazie ai suoi strumenti come i segnali permette di essere subito operativi.

Andamento cambio bitcoin-dollaro sul breve-medio periodo

Come evidente sul grafico con time-frame giornaliero, in alto, quella che sta per essere archiviata è stata un’altra settimana da montagne per la coppia BTC-USD, che ha ballato su e giù all’interno di un ampio trading range, abbondantemente superiore ai 3.000 dollari.

Sotto l’aspetto tecnico, le quotazioni sono crollate fino al primo supporto multday rappresentato dalla media mobile a 25 giorni (la linea mediana sul grafico), che ha fatto da ottimo sostegno, innescando un corposo rimbalzo. Al momento della scrittura il cambio Bitcoin-Dollaro ha riconquistato anche la media mobile a 10 giorni (la prima linea dall’alto verso il basso sul grafico), che adesso funge da primo supporto di brevissimo.

Le quotazioni potrebbero pertanto ritestare la resistenza dinamica individuata in area 12.000-12.100, il cui break-out daily o meglio ancora settimanale potrebbe dar vita ad ulteriori allunghi con target in area 13.000-13.200. Oltre l’obiettivo appena indicato, invece, potrebbero aumentare le chance di risalita verso i recenti massimi di periodo in area 13.750, per poi ambire a centrare area 14.000. La situazione potrebbe invece complicarsi nuovamente in caso di discesa sotto EMA 25 in chiusura giornaliera o peggio ancora settimanale, che al momento si colloca in area 10.450. Impostazione tecnica di breve-medio periodo che si manterrà comunque rialzista finché la coppia verrà scambiata sopra la media mobile a 50 giorni (la prima linea dal basso verso l’alto sul grafico), che transita in area 9.330.

Modello di trading sul cambio BTC-USD valido da 1 a 5 giorni

Il modello di trading rialzista si attiva in caso di allungo oltre quota 11.841 in chiusura oraria e consiglia di prendere profitto in area 12.033 e 12.227; stop loss in caso di ritorno sotto quota 11.653 in close orario. Mantenere o attivare nuove posizioni Long in caso di ulteriori estensioni oltre quota 12.227 in chiusura di candela oraria, per puntare prima a quota 12.425 e successivamente a quota 12.626; stop loss in caso di close orario minore di quota 12.033.

Suggeriti ulteriori Long in caso di nuovi acquisti oltre quota 12.626 in close orario o daily, per tentare di prendere profitto in area 12.831 e 13.166, estesa a quota 13.510; stop loss in caso di ritorno sotto quota 12.227 in chiusura giornaliera. Lecito comprare sulla debolezza in caso di affondo in area 10.185, per sfruttare eventuali rimbalzi a quota 10.459 e 10.740, estesi a quota 10.917; stop loss in caso di ulteriori cali sotto quota 9.918 in chiusura giornaliera.

Il modello di trading ribassista, invece, si attiva in caso di discesa sotto quota 11.653 in chiusura di candela oraria, e pronostica i primi due obiettivi in area 11.464 e 11.278; stop loss in caso di recupero oltre quota 11.841 in close orario. Mantenere o incrementare le posizioni ribassiste in caso di close orario minore di quota 11.278, per sfruttare possibili flessioni, in primo luogo a quota 11.097 ed in seconda battuta a quota 10.917; stop loss in caso di ritorno sopra quota 11.464 in chiusura di candela oraria.

Lecito approfittare di eventuali discese sotto quota 10.917 in chiusura oraria o giornaliera, per cercare di ricoprirsi in un primo momento a quota 10.740 e successivamente a quota 10.459, con possibili prese di profitto estese a quota 10.185; stop loss in caso di recupero sopra quota 11.278 in close daily. Consigliati Short speculativi in caso di allungo in area 13.510, per sfruttare eventuali storni a quota 13.166 e 12.831, con possibili estensioni a quota 12.626; stop loss in caso di allunghi oltre quota 13.865 in chiusura daily.

Responsabilità: Gli autori dei contenuti ed i responsabili di comefaretradingonline.com, dichiarano che i contenuti e le analisi su valute, azioni e qualunque tipo di strumento finanziario non devono essere considerate raccomandazioni di investimento. Tutte le considerazioni fatte dall'autore dell'articolo sono soggettive e dunque rientrano nelle opinioni personali e come tali devono essere considerate. Il contenuto dei post rispecchia l'opinione personale dell'autore e della redazione e sono scritte con finalità di informazione e non al fine di invogliare a fare trading o a investire su qualunque mercato finanziario/o strumento. Gli autori stessi e lo staff del sito non possiedono azioni di società quotate o asset finanziari oggetto delle analisi. Lo staff di comefaretradingonline.com non garantisce che i dati siano in tempo reale e che la periodicità delle analisi sia puntuale. L'attività di trading e di speculazione sui mercati finanziari o di investimento tramite strumenti derivati costituisce un rischio di perdita di capitali. Pertanto lo staff e gli autori non si assumono alcuna responsabilità legata a investimenti errati o decisione prese tramite analisi di qualsiasi genere trovate sul sito web. L’Utente, pertanto, si assume ogni responsabilità e non ritiene comefaretradingonline.com e tutti i suoi autori responsabili per eventuali perdite/danni diretti o indiretti che possano scaturire dalla lettura delle analisi, dalla loro inesattezza/e incompletezza oltre che accuratezza. Ogni utente che vuole investire sarà pertanto tenuto a informarsi assumendosi i rischi di eventuali investimenti non basandosi solo sulle analisi tecniche fornite da comefaretradingonline.com che rimane un sito a carattere puramente informativo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *