Cambio euro-dollaro stabile in attesa di minute FED ed appuntamento elettorale europeo


Cross EUR-USD in bilico ed ancora al di sotto dell’importante supporto tecnico rappresentato da area 1,12. Al momento della scrittura, mentre ci avviamo alla chiusura della prima seduta della settimana, la coppia viene infatti scambiata in area 1,117 (+0,13%), dopo essere scesa su un minimo intraday a quota 1,115.

Biglietto verde lievemente sottopressione dopo una nuova stoccata statunitense ai danni dell’economia cinese, dopo che l’amministrazione Trump ha messo al bando il colosso dell’High Tech Huawei. Washington ha imposto il divieto alle aziende USA di fare affari con il gruppo tecnologico cinese. Aziende come Qualcomm, Intel hanno comunicato di aver interrotto le loro forniture per le apparecchiature marchiate Huawei. Anche Google ha sospeso alcuni servizi ed applicazioni adottate dai dispositivi del gruppo cinese.

Il mercato del Forex, ed in particolar modo la coppia di valute regina, ovvero il cambio Euro-Dollaro, tuttavia, prima di prendere un’importante direzione attenderà due importanti appuntamenti. Il primo sarà la diffusione dei contenuti dei verbali della riunione della FED dello scorso 1 Maggio; mentre il secondo consiste nell’esito delle elezioni europee in calendario il 26 Maggio.

Dalla lettura delle minute potrebbero emergere nuove indicazioni del board operativo dell’istituto centrale americano sulle prossime mosse di politica monetaria. Dall’esito dell’appuntamento elettorale nel Vecchio Continente potrebbe invece emergere uno spostamento dell’orientamento del parlamento verso una maggior presenza dei partiti anti-euro, che potrebbe pertanto minare l’andamento della moneta unica nel brevissimo periodo. Anche se gli esperti credono che l’ondata dei partiti populisti dovrebbe essere abbastanza contenuta e controllabile.

Per quanto riguarda l’aspetto prettamente macro, il primo dato confezionato negli USA ha visto l’indice CFNAI (Chicago Fed National Activity Index), che misura l’andamento dell’attività economica nell’area della città dell’Illinois, scendere nel mese di Aprile a -0,45 punti, in frenata dalla precedente stima di Marzo, pari a +0,05 punti (corretta da -0,15 punti della prima comunicazione. Un calo quello appena evidenziato maggiore dei pronostici degli analisti, che invece si aspettavano una flessione contenuta a -0,20 punti.

Andamento cross EUR USD sul breve-medio periodo


Sentiment dei trader ancora debole sul rapporto di cambio tra la moneta unica europea ed il biglietto verde, con le quotazioni che ristagnano ancora sotto i supporti rappresentati dalle medie mobili di riferimento, a 10-25 e 50 giorni. L’uscita al di sopra delle EMA appena indicate, che si era verificata nel corso delle precedenti sedute, come in evidenza sul grafico con time-frame giornaliero, in alto, ha avuto vita breve.

Area 1,12-1,125 sembra essere ancora un ostacolo insormontabile in chiusura settimanale, mentre sul brevissimo le prime resistenze transitano in area 1,1185-1,1186, livello su cui transitano le EMA a 10 e 50 giorni (rispettivamente la linea di colore azzurro e la linea verde sul grafico). In area 1,1203 passa invece l’EMA 25 (la linea rossa sul grafico).

Al ribasso, invece, molto pericolosa l’eventuale perdita di area 1,115-1,114, una possibilità che potrebbe provocare un primo test sul sostegno in area 1,11, che se a sua volta dovesse venir meno potrebbe causare un primo affondo in area 1,10-1,095.

Modello di trading sul cambio euro-dollaro valido da 1 a 5 giorni

Il modello di trading rialzista prende forma in caso di ritorno sopra quota 1,1186 in close orario e fissa i primi due obiettivi in area 1,1212 e 1,1254; stop loss in caso di ritorno sotto quota 1,115 in chiusura oraria. Mantenere o incrementare le posizioni Long in caso di allungo oltre quota 1,1254 in chiusura di candela oraria, per cercare di prendere profitto in prima battuta a quota 1,1281 e successivamente a quota 1,1324; stop loss in caso di ritorno sotto quota 1,1186 in close orario.

Insistere con nuove posizioni rialziste in caso di break-out orario di quota 1,1324 per approfittare di possibili allunghi in area 1,1351 e 1,1394, estesa a quota 1,1465; stoppare le operazioni in caso di ritorno sotto quota 1,1254 in chiusura oraria. Long sulla debolezza in caso di affondo in area 1,092 per sfruttare eventuali rimbalzi in primo luogo a quota 1,096 ed in un secondo momento a quota 1,1002, estesi a quota 1,1055; stop loss in caso di discesa sotto quota 1,085 in close orario o giornaliero.

Il modello di trading ribassista, invece, si attiva con chiusura oraria minore di quota 1,115 e prevede i primi due target price in area 1,1123 e 1,1081; stop loss in caso di close orario sopra quota 1,1186. Mantenere o aumentare l’esposizione ribassista in caso di close orario sotto quota 1,1081 per cercare di prendere profitto in primo luogo a quota 1,1055 e successivamente a quota 1,1028; stop loss in caso di recupero sopra quota 1,115 in chiusura oraria.

Lecito aprire nuove posizioni corte in caso di rottura oraria del supporto a quota 1,1028, per cercare di ricoprirsi in area 1,1002 e 1,096, estesa a quota 1,092; stop loss in caso di ritorno sopra quota 1,1081 in close orario. Short speculativi in caso di balzo in area 1,1465 per approfittare di eventuali storni in prima battuta a quota 1,1394 e successivamente a quota 1,1351, estesi a quota 1,1281; stop loss in caso di ulteriori strappi al rialzo oltre quota 1,151 in chiusura di candela oraria o daily.

Responsabilità: Gli autori dei contenuti ed i responsabili di comefaretradingonline.com, dichiarano che i contenuti e le analisi su valute, azioni e qualunque tipo di strumento finanziario non devono essere considerate raccomandazioni di investimento. Tutte le considerazioni fatte dall'autore dell'articolo sono soggettive e dunque rientrano nelle opinioni personali e come tali devono essere considerate. Il contenuto dei post rispecchia l'opinione personale dell'autore e della redazione e sono scritte con finalità di informazione e non al fine di invogliare a fare trading o a investire su qualunque mercato finanziario/o strumento. Gli autori stessi e lo staff del sito non possiedono azioni di società quotate o asset finanziari oggetto delle analisi. Lo staff di comefaretradingonline.com non garantisce che i dati siano in tempo reale e che la periodicità delle analisi sia puntuale. L'attività di trading e di speculazione sui mercati finanziari o di investimento tramite strumenti derivati costituisce un rischio di perdita di capitali. Pertanto lo staff e gli autori non si assumono alcuna responsabilità legata a investimenti errati o decisione prese tramite analisi di qualsiasi genere trovate sul sito web. L’Utente, pertanto, si assume ogni responsabilità e non ritiene comefaretradingonline.com e tutti i suoi autori responsabili per eventuali perdite/danni diretti o indiretti che possano scaturire dalla lettura delle analisi, dalla loro inesattezza/e incompletezza oltre che accuratezza. Ogni utente che vuole investire sarà pertanto tenuto a informarsi assumendosi i rischi di eventuali investimenti non basandosi solo sulle analisi tecniche fornite da comefaretradingonline.com che rimane un sito a carattere puramente informativo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *