L’indice Hang Seng crolla del 3%: minacce dazi USA su import Cinese


Tremano i mercati asiatici dopo l’ennesima entrata a gamba tesa del capo del presidente statunitense, Donald Trump, che ha alzato la pressione sul governo cinese, promettendo entro il prossimo Venerdì il rialzo dei dazi al 25% sulle importazioni dalla Cina. Verrebbe pertanto annullata la decisione presa lo scoro Febbraio di mantenere i dazi al 10%, mentre le nuova aliquota coprirebbe 325 miliardi di dollari di importazioni, praticamente tutto l’import dalla Cina.

Dalle pagine del Wall Street Journal è inoltre trapelata la notizia secondo cui i negoziatori cinese sarebbero pronti ad annullare gli appuntamenti di Washington con i negoziatori statunitensi, un incontro in calendario Mercoledì 8 Maggio, che avrebbe dovuto gettare le basi per la firma di un definitivo “cessate il fuoco“ tra le due parti.

L’indice della borsa di Hong Kong ha lasciato sul terreno di 3 punti percentuali, fissando l’ultimo scambio della seduta di questa nuova ottava a 29.182 punti, facendo tuttavia meglio del calo di oltre 5 punti e mezzo percentuali della borsa di Pechino.

Indice Hang seng che pertanto non ha potuto beneficiare della buona lettura macro arrivata dalla Cina, che ha visto l’indice PMI-Caixin dei direttori agli acquisti del settore dei servizi cinesi, del mese di Aprile, assestarsi a 54,5 punti, in miglioramento dai 54,4 punti di Marzo ed i 54,3 punti attesi dagli analisti. La suddetta lettura ha inoltre evidenziato il miglior risultato da Gennaio 2018. Nonostante i venti di guerra commerciale tra Stati Uniti e Cina, il rialzo è stato trainato dalle esportazioni cinesi, che sono salite sui massimi da Settembre 2014. Il Purchasing Managers Index Composite, invece, ha evidenziato una contrazione a 52,7 punti dai 52,9 punti della precedente stima mensile, rallentato dalla debolezza registrata dall’attività del comparto manifatturiero.

Andamento indice Hang Seng sul breve-medio periodo


Pessima candela giornaliera sul grafico con time-frame giornaliero in alto dell’indice Hang Seng, che come evidente si è portata al di sotto delle tre medie mobili di riferimento a 10-25 giorni, fermandosi a contatto con la media mobile a 50 giorni. Il principale listino azionario della borsa di Hong Kong, ha tuttavia limitato danni peggiori, recuperando parte del terreno perso, rispetto al minimo intraday toccato a quota 28.918. Tuttavia, un’ulteriore conferma sotto la media mobile a 50 giorni (la prima linea dal basso verso l’alto sul grafico, che passa in area 29.180 punti), soprattutto in chiusura settimanale, potrebbe decretare la definitiva inversione ribassista che potrebbe a sua volta provocare ulteriori crolli con target ben più profondi, identificabili in area 28.000 punti.

In caso di tenuta di EMA 50, nonostante la negativa impostazione tecnica di brevissimo, si potrebbe tuttavia assistere ad un possibile pull-back sulle due EMA minori (a 25 e 10 giorni), rispettivamente la linea mediana e la prima linea dall’alto verso il basso sul grafico, che nell’ordine passano in area 29.650 e 29.740 punti. Oltre i due ex supporti appena citati, che si sono momentaneamente trasformati in resistenze, potrebbero aumentare le chance per un ulteriore recupero, con target in area 30.000 punti, scongiurando nuovi ribassi di brevissimo.

Pattern di trading sull’indice Hang Seng valido da 1 a 5 giorni

Il pattern di trading rialzista si attiva in caso di chiusura oraria maggiore di 29.435 punti e pronostica i primi due target price in area 29.577 e 29.645 punti; stop loss in caso di discesa sotto 29.173 punti in close orario. Mantenere o incrementare le operazioni Long in caso di chiusura oraria oltre 29.645 punti, per cercare di prendere profitto in primo luogo a 29.758 punti e successivamente a 29.942 punti; stop loss in caso di ritorno sotto 29.172 punti in close orario.

Si consiglia di attivare nuove posizioni Long in caso di break-out orario o daily di 29.942 punti, per sfruttare eventuali allunghi in area 30.182 e 30.320 punti, estesi a 30.450 punti; stop loss in caso di ritorno sotto 29.645 punti in chiusura oraria o daily. Suggeriti Long speculativi in caso di affondo in area 27.951 punti, per approfittare di eventuali veloci rimbalzi prima a 28.233 e 28.410 punti, estesi a 28.594 punti; stop loss in caso di close daily sotto 27.672 punti.

Il pattern di trading ribassista, invece, prende forma in caso di discesa sotto 29.173 punti in chiusura di candela oraria e fissa i primi due obiettivi in area 28.992 e 28.882 punti; stop loss in caso di close orario maggiore di 29.435 punti. Mantenere o aumentare l’esposizione Short in caso di rottura del supporto orario 28.882 punti, per cercare di prendere profitto in prima battuta a 28.705 punti e successivamente a 28.594 punti; stop loss in caso di recupero oltre 29.173 punti in chiusura oraria.

Insistere con nuove posizioni corte nel caso in cui la pressione delle vendite dovesse spingersi anche sotto 28.594 punti in chiusura di candela oraria o daily, per tentare di ricoprirsi in area 28.410 e 28.233 punti, estesa a 27.951 punti; stoppare le operazioni in caso di recupero di 28.882 punti in chiusura oraria o giornaliera. Consigliati Short speculativi in caso di ulteriori allunghi in area 30.450 punti, per sfruttare possibili correzioni a 30.320 e 29.942 punti, estese a 29.758 punti; stop loss con close giornaliero oltre 30.640 punti.

Responsabilità: Gli autori dei contenuti ed i responsabili di comefaretradingonline.com, dichiarano che i contenuti e le analisi su valute, azioni e qualunque tipo di strumento finanziario non devono essere considerate raccomandazioni di investimento. Tutte le considerazioni fatte dall'autore dell'articolo sono soggettive e dunque rientrano nelle opinioni personali e come tali devono essere considerate. Il contenuto dei post rispecchia l'opinione personale dell'autore e della redazione e sono scritte con finalità di informazione e non al fine di invogliare a fare trading o a investire su qualunque mercato finanziario/o strumento. Gli autori stessi e lo staff del sito non possiedono azioni di società quotate o asset finanziari oggetto delle analisi. Lo staff di comefaretradingonline.com non garantisce che i dati siano in tempo reale e che la periodicità delle analisi sia puntuale. L'attività di trading e di speculazione sui mercati finanziari o di investimento tramite strumenti derivati costituisce un rischio di perdita di capitali. Pertanto lo staff e gli autori non si assumono alcuna responsabilità legata a investimenti errati o decisione prese tramite analisi di qualsiasi genere trovate sul sito web. L’Utente, pertanto, si assume ogni responsabilità e non ritiene comefaretradingonline.com e tutti i suoi autori responsabili per eventuali perdite/danni diretti o indiretti che possano scaturire dalla lettura delle analisi, dalla loro inesattezza/e incompletezza oltre che accuratezza. Ogni utente che vuole investire sarà pertanto tenuto a informarsi assumendosi i rischi di eventuali investimenti non basandosi solo sulle analisi tecniche fornite da comefaretradingonline.com che rimane un sito a carattere puramente informativo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *