Indice S&P 500 in rampa di lancio: area 3.000 punti nel mirino sul breve-medio periodo


L’indice S&P 500 ha messo ha segno la terza ottava consecutiva in rialzo (+0,5%), ma se si allarga l’orizzonte temporale, ci si accorge che le settimane terminate con il segno “più“ sono ben 14 su un totale di 16. Una striscia positiva davvero impressionante che denota quanto siano capaci di fare gli indici di Wall Street quando innescano il turbo.

Il bilancio da inizio anno, alla chiusura di Venerdì 12 Aprile, evidenzia un +16%, mentre la performance dai minimi toccati a fine Dicembre in area 2.346 punti ha raggiunto il +24%. La forza dell’indice S&P 500 nel brevissimo è inoltre testimoniata dal crollo dell’indice della volatilità, il VIX, che ha lasciato sul terreno l’8%, scendendo a 12 punti.

Il paniere che raccoglie i 500 titoli più capitalizzati è stato letteralmente trascinato al rialzo da due colossi, Jp Morgan e Walt Disney, rispettivamente in rialzo del 4,69% e dell’11,54%. Gli acquisti sulla banca d’affari statunitense sono stati alimentati da conti trimestrali migliori delle attese, sostenendo anche le altre big del comparto. Le azioni Disney, invece, hanno festeggiato l’entrata in campo nel settore della TV in streaming.

Bene anche il comparto energia che ha beneficiato dell’acquisizione di Anadarko ad opera di Chevron per un controvalore di 33 miliardi di dollari, nonostante il gigante petrolifero che ha fatto la parte del predatore abbia lasciato sul terreno quasi 5 punti percentuali, considerato l’esborso così tanto esoso. Il denaro sull’indice S&P 500 è stato inoltre supportato dal calo del biglietto verde, che come ben noto, invoglia gli investitori detentori di valute estere a comprare titoli statunitensi, che diventano più economici grazie ad un cambio favorevole.

Andamento indice S&P 500 sul breve-medio periodo


Continua a mostrare i muscoli l’indice S&P 500, che come in evidenza sul grafico con time-frame giornaliero, in alto, viaggia al di sopra delle tre medie mobili di riferimento a 10-25 e 50 giorni, mettendo nel mirino i top assoluti, toccati in area 2.940 punti lo scorso Settembre. Il primo supporto di brevissimo si colloca sull’EMA 10 (la prima linea dall’alto verso il basso sul grafico con time-frame giornaliero, in alto). Primo sostegno giornaliero che invece passa sull’EMA 25 (la linea mediana sul grafico), che transita in area 2.850 punti.

L’impostazione tecnica rimarrà tuttavia rialzista finché le quotazioni si manterranno al di sopra della media mobile a 50 giorni (la prima linea dal basso verso l’alto sul grafico), che al momento della scrittura transita in area 2.805-2.800 punti. Persa EMA 50 in chiusura daily o peggio ancora settimanale potrebbero aumentare le chance di ulteriori affondi con target in area 2.700 punti, con possibili scivoloni in area 2.650 punti.

Pattern di trading sull’indice S&P 500 valido da 1 a 5 giorni

Il pattern di trading rialzista suggerisce spunti operativi Long in caso di chiusura oraria maggiore di 2.908,10 punti e fissa i primi due target price in area 2.915 e 2.922,40 punti; stop loss in caso di discesa sotto 2.897,10 punti in close orario. Lecito aprire nuove operazioni Long in caso di break-out orario o daily di 2.922,40 punti, per cercare di prendere profitto in un primo momento a 2.933,50 punti e successivamente a 2.951,70 punti; stop loss in caso di ritorno sotto 2.907,40 punti in close orario o giornaliero.

Lecito attivare nuove posizioni rialziste in caso di allungo oltre 2.951,70 punti in chiusura oraria, per approfittare di possibili allunghi in area 2.963 e 2.974 punti, estesa a 2.985,65 punti; stop loss in caso di ritorno sotto 2.922,40 punti in close orario. Suggeriti acquisti speculativi in caso di affondo in area 2.826,65 punti, in ottica di rimbalzo a 2.844,25 e 2.855,15 punti, esteso a 2.866,10; stop loss in caso di ulteriori cali sotto 2.798,40 punti in close orario o giornaliero.

Il pattern di trading ribassista, invece, si attiva in caso di discesa sotto 2.897,10 punti in close orario e suggerisce di prendere profitto sui primi due obiettivi pronosticati in area 2.888,10 e 2.882,60 punti; stop loss in caso di recupero di 2.908,10 punti in close orario. Mantenere o aumentare le posizioni corte in caso di discesa sotto 2.882,60 punti per tentare di ricoprirsi in primo luogo a 2.877,05 punti ed in un secondo momento a 2.866,10 punti; stop loss in caso di ritorno sopra 2.897,10 punti in close orario.

Ed ancora, Short in caso di flessione sotto 2.866,10 punti in close orario o daily, per cercare di sfruttare la pressione ribassista fino ad area 2.855,15 e 2.844,25punti , estesa a 2.826,65 punti; stop loss in caso di ritorno sopra 2.882,60 punti in close orario. Short speculativi in caso di allungo a 2.985,65 punti, per tentare di trarre profitto su eventuali storni a 2.974 e 2.963 punti, estesi a 2.951,70; stop loss in caso di ulteriori estensioni al rialzo oltre 3.004,20 punti in close orario o daily.

Responsabilità: Gli autori dei contenuti ed i responsabili di comefaretradingonline.com, dichiarano che i contenuti e le analisi su valute, azioni e qualunque tipo di strumento finanziario non devono essere considerate raccomandazioni di investimento. Tutte le considerazioni fatte dall'autore dell'articolo sono soggettive e dunque rientrano nelle opinioni personali e come tali devono essere considerate. Il contenuto dei post rispecchia l'opinione personale dell'autore e della redazione e sono scritte con finalità di informazione e non al fine di invogliare a fare trading o a investire su qualunque mercato finanziario/o strumento. Gli autori stessi e lo staff del sito non possiedono azioni di società quotate o asset finanziari oggetto delle analisi. Lo staff di comefaretradingonline.com non garantisce che i dati siano in tempo reale e che la periodicità delle analisi sia puntuale. L'attività di trading e di speculazione sui mercati finanziari o di investimento tramite strumenti derivati costituisce un rischio di perdita di capitali. Pertanto lo staff e gli autori non si assumono alcuna responsabilità legata a investimenti errati o decisione prese tramite analisi di qualsiasi genere trovate sul sito web. L’Utente, pertanto, si assume ogni responsabilità e non ritiene comefaretradingonline.com e tutti i suoi autori responsabili per eventuali perdite/danni diretti o indiretti che possano scaturire dalla lettura delle analisi, dalla loro inesattezza/e incompletezza oltre che accuratezza. Ogni utente che vuole investire sarà pertanto tenuto a informarsi assumendosi i rischi di eventuali investimenti non basandosi solo sulle analisi tecniche fornite da comefaretradingonline.com che rimane un sito a carattere puramente informativo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *