Indice Ftse Mib balza su massimi annuali: previsioni PIL al ribasso


L’indice Ftse Mib chiude la seconda seduta di Aprile sostanzialmente invariato, evidenziando un -0,02% a quasi 21.518,50 punti, ma dopo aver fatto in tempo a toccare un nuovo massimo dell’anno a 21.569,50 punti, nonché top da Settembre 2018.

Ftse Mib che si dalle prime battute di questo nuovo mese sta consolidando gli ottimi risultati del primo trimestre dell’anno, in cui il principale indice di Piazza Affari si è distinto come il miglior listino europeo, grazie ad un apprezzamento che ha superato il +16%.

Borsa italiana che non ha risentito della revisione al rialzo della stima OCSE su rapporto deficit/Pil italiano, portato al 3% entro il 2020. Secondo gli economisti dell’Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico, il debito italiano è destinato a salire a causa delle politiche di spesa del governo tricolore. L’organizzazione con sede a Parigi prevede che il deficit di bilancio per l’anno in corso si assesti al 2,5% del Prodotto Interno Lordo, pertanto oltre il 2% indicato dal governo Lega-M5S; mentre il PIL farà registrare una contrazione dello 0,2%. L’OCSE vede la fine della recessione in Italia alla fine del 2020 quando si dovrebbe assistere ad una crescita dello 0,5%. I rumors inoltre prevedono che nei prossimi giorni anche il Ministero delle Finanze italiano sarà costretto a rivedere al ribasso la propria stima su PIL, attesa secondo il Documento di economia e finanza a +1%.

Continua a mantenersi al di sotto della soglia di crescita l’andamento del comparto manifatturiero italiano, in quanto il relativo Purchasing Managers Index del settore, curato da IHS Markit, a Marzo si è assestato a 47,4 punti, in flessione dai 47,7 punti di Febbraio, facendo peggio dei 47,5 punti pronosticati dagli analisti. Quello appena evidenziato è stato il peggior risultato da Maggio 2013.

L’ISTAT ha rivelato che a Febbraio il tasso di disoccupazione italiano ha fatto registrare un lieve incremento, al 10,7%, dal 10,5% di Gennaio. In lieve miglioramento, invece, la disoccupazione tra la fascia di età più giovane (15-24 anni), che si è portata al 32,8% dal 32,9% del mese precedente, a sua volta migliorato dal 33% della prima comunicazione. In lieve calo, il tasso di occupazione, che sempre nello stesso mese in esame ha evidenziato una discesa al 58,6% dal 58,7% precedente.

Piattaforme affidabili per negoziare sugli Indici di Borsa

BROKER
CARATTERISTICHEVANTAGGI 
CFDs sono strumenti finanziari complessi e comportano un alto rischio di perdita di denaro rapidamente a causa della leva. Tra il 74-89% dei trader retail perdono soldi facendo trading CFD. Prima di fare trading cerca di capire come funzionano i CFD ed i rischi che comportano.
24optionSegnali, CFDRendimenti elevatiISCRIVITI >>
plus500Servizio CFDConto demo illimitatoISCRIVITI >>
eToro social tradingSocial tradingCopiare dai traderISCRIVITI >>
Markets.comPiattaforma regolataDemo gratuitaISCRIVITI >>
IQ OptionCFD su tanti assetDeposito minimoISCRIVITI >>

Andamento future indice Ftse mib sul breve-medio periodo

Nuovi top dell’anno anche per il derivato dell’indice Ftse Mib. Il FIB ha infatti toccato un massimo intraday a quota 21.045 punti nel corso della prima sessione di Aprile, mentre ha terminato gli scambi giornalieri di questo Martedì 2 Aprile a quota 20.973 punti (-0,01%). Dopo aver trovato supporto nella media mobile a 25 giorni (la linea di colore rosso sul grafico con time-frame giornaliero, in alto), le quotazioni del FIB hanno ripreso slancio verso l’alto, puntando al target successivo, individuato in area 21.400-21.500 punti.

Il primo sostegno di brevissimo si colloca invece sulla media mobile a10 giorni (la linea azzurra sul grafico) che transita in area 20.780 punti; mentre l’impostazione tecnica di breve-medio periodo rimarrà saldamente rialzista, finché le quotazioni si troveranno sopra la media mobile a 50 giorni (la linea verde sul grafico) che passa in area 20.330 punti.

Pattern di trading future indice Ftse mib (FIB) valido da 1 a 5 giorni

Il modello di trading rialzista suggerisce spunti operativi Long in caso di chiusura oraria maggiore di 21.055 punti e fissa i primi due target price in area 21.135 e 21.225 punti; stop loss in caso di discesa sotto 20.925 punti in close orario. Lecito aprire nuove operazioni Long in caso di break-out orario o daily di 21.225 punti, per cercare di prendere profitto in un primo momento a 21.300 punti e successivamente a 21.430 punti; stop loss in caso di ritorno sotto 21.045 punti in close orario o giornaliero.

Lecito attivare nuove posizioni rialziste in caso di allungo oltre 21.430 punti in chiusura oraria, per approfittare di possibili allunghi in area 21.510 e 21.645 punti, estesa a 21.780 punti; stop loss in caso di ritorno sotto 21.135 punti in close orario. Suggeriti acquisti speculativi in caso di affondo in area 20.015 punti, in ottica di rimbalzo a 20.140 punti e 20.320 punti, esteso a 20.605; stop loss in caso di ulteriori cali sotto 19.821 punti in close orario o giornaliero.

Il pattern di trading ribassista, invece, si attiva in caso di discesa sotto 20.925 punti in close orario e suggerisce di prendere profitto sui primi due obiettivi pronosticati in area 20.845 e 20.720 punti; stop loss in caso di recupero di 21.055 punti in close orario. Mantenere o aumentare le posizioni corte in caso di discesa sotto 20.720 punti per tentare di ricoprirsi in primo luogo a 20.605 punti ed in un secondo momento a 20.470 punti; stop loss in caso di ritorno sopra 20.390 punti in close orario.

Ed ancora, Short in caso di flessione sotto 20.390 punti in close orario o daily, per cercare di sfruttare la pressione ribassista fino ad area 20.320 e 20.140 punti, estesa a 20.015 punti; stop loss in caso di ritorno sopra 20.605 punti in close orario. Short speculativi in caso di allungo a 21.780 punti, per tentare di trarre profitto su eventuali storni a 21.645 punti e 21.510 punti, estesi a 21.300; stop loss in caso di ulteriori estensioni al rialzo oltre 22.000 punti in close orario o daily.

Responsabilità: Gli autori dei contenuti ed i responsabili di comefaretradingonline.com, dichiarano che i contenuti e le analisi su valute, azioni e qualunque tipo di strumento finanziario non devono essere considerate raccomandazioni di investimento. Tutte le considerazioni fatte dall'autore dell'articolo sono soggettive e dunque rientrano nelle opinioni personali e come tali devono essere considerate. Il contenuto dei post rispecchia l'opinione personale dell'autore e della redazione e sono scritte con finalità di informazione e non al fine di invogliare a fare trading o a investire su qualunque mercato finanziario/o strumento. Gli autori stessi e lo staff del sito non possiedono azioni di società quotate o asset finanziari oggetto delle analisi. Lo staff di comefaretradingonline.com non garantisce che i dati siano in tempo reale e che la periodicità delle analisi sia puntuale. L'attività di trading e di speculazione sui mercati finanziari o di investimento tramite strumenti derivati costituisce un rischio di perdita di capitali. Pertanto lo staff e gli autori non si assumono alcuna responsabilità legata a investimenti errati o decisione prese tramite analisi di qualsiasi genere trovate sul sito web. L’Utente, pertanto, si assume ogni responsabilità e non ritiene comefaretradingonline.com e tutti i suoi autori responsabili per eventuali perdite/danni diretti o indiretti che possano scaturire dalla lettura delle analisi, dalla loro inesattezza/e incompletezza oltre che accuratezza. Ogni utente che vuole investire sarà pertanto tenuto a informarsi assumendosi i rischi di eventuali investimenti non basandosi solo sulle analisi tecniche fornite da comefaretradingonline.com che rimane un sito a carattere puramente informativo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *