Euro al tappeto dopo revisione al ribasso stime BCE su PIL ed inflazione Eurozona


Il cross EUR-GBP inciampa nuovamente con lo sgambetto della BCE che, con non poche sorprese, ha comunicato che i tassi d’interesse rimarranno invariati sicuramente fino alla fine del 2019, mentre nel corso dei precedenti meeting si era parlato di un possibile ritocco verso l’alto a partire dalla prossima estate.

La Banca Centrale Europea ha preso coscienza che i timori di recessione nell’Area Euro potrebbero realmente concretizzarsi, vedendosi costretta ad abbassare la propria stima sul PIL dell’Eurozona del 2019, portandola a +1,1% da +1,7% della previsione dello scorso Dicembre. Al tempo stesso ha inoltre abbassato l’aspettativa di crescita del 2020, portandola a +1,6% da +1,7% della precedente stima; mentre ha confermato all’1,5% il Prodotto Interno Lordo per il 2021.

A pesare principalmente sulla moneta unica europea ha contribuito il taglio delle previsioni sull’inflazione, riviste al ribasso all’1,2% dall’1,6% per quest’anno; mentre le stime per il 2020 ed il 2021 sono state corrette rispettivamente all’1,5% dall’1,7% ed all’1,6% dall’1,8%.

Il governatore dell’istituto centrale europeo, Mario Draghi, ha sottolineato che a preoccupare sono principalmente le tensioni commerciali globali, l’andamento della produzione industriale e dell’export. Draghi ha inoltre annunciato una nuova serie di operazioni di rifinanziamento a lungo termine (TLTRO III), a cadenza trimestrale, a partire da Settembre 2019 fino a Marzo 2021, ciascuna con scadenza a due anni.

Eurostat ha reso noto che il PIL dell’Eurozona, nella terza ed ultima lettura del quarto trimestre 2018 , si è confermato sui livelli rivelati dalle precedenti stime, assestandosi a +0,2% rispetto al trimestre precedente. La lettura del Prodotto Interno Lordo su base annua ha invece mostrato un incremento dell’1,1%, al di sotto del +1,2% della precedente lettura, corrispondente anche alle attese degli analisti.

In crescita l’occupazione nella Zona Euro, che sempre nel quarto trimestre dello scorso anno, secondo fonte Eurostat, è aumentata dello 0,3% su base trimestrale (come da stima flash), mentre la crescita su base annua si è assestata a +1,3%, battendo la stima preliminare, che invece non si spingeva oltre il +1,2%.

Andamento cross EUR-GBP sul breve-medio periodo


Come evidente sul grafico con time-frame giornaliero, in alto, il tentativo di recupero delle quotazioni della coppia Euro-Sterlina è stato murato, in ben tre occasioni, nelle ultime tre sedute, dalla resistenza di brevissimo identificata nella media mobile a 10 giorni (la linea di colore azzurro sul grafico), che al momento passa in area 0,8605. Si fa pertanto probabile la possibilità di rivedere i recenti minimi in area 0,853, la cui perdita potrebbe causare ulteriori affondi con primo target in area 0,84 ed obiettivo successivo in area 0,83.

Il recupero di EMA 10,invece, potrebbe aprire la strada verso l’ostacolo successivo posto sulla media mobile a 25 giorni (la linea di colore rosso sul grafico), che corre in area 0,867. Soltanto l’eventuale break-out dauly, o meglio ancora settimanale, della media mobile a 50 giorni (la linea di colore verde sul grafico) che al momento transita in area 0,8733 potrebbe decretare un inversione rialzista di breve-medio periodo, con obiettivo 0,885-0,89.

Modello di trading cambio euro-sterlina valido da 1 a 5 giorni

Il modello di trading rialzista prende forma in caso di ritorno sopra quota 0,8562 in close orario e fissa i primi due obiettivi in area 0,8582 e 0,8615; stop loss in caso di ritorno sotto quota 0,853 in chiusura oraria. Mantenere o incrementare le posizioni Long in caso di allungo oltre quota 0,8615 in chiusura di candela oraria, per cercare di prendere profitto in prima battuta a quota 0,8647 e successivamente a quota 0,8668; stop loss in caso di ritorno sotto quota 0,8562 in close orario.

Insistere con nuove posizioni rialziste in caso di break-out orario di quota 0,8668 per approfittare di possibili allunghi in area 0,8701 e 0,8734 estesa a quota 0,8788,; stoppare le operazioni in caso di ritorno sotto quota 0,8615 in chiusura oraria. Long sulla debolezza in caso di affondo in area 0,834 per sfruttare eventuali rimbalzi in primo luogo a quota 0,8373 ed in un secondo momento a quota 0,8405, estesi a quota 0,8457; stop loss in caso di discesa sotto quota 0,83 in close orario o giornaliero.

Il modello di trading ribassista, invece, si attiva con chiusura oraria minore di quota 0,853 e prevede i primi due target price in area 0,8501 e 0,8477; stop loss in caso di close orario sopra quota 0,8562. Mantenere o aumentare l’esposizione ribassista in caso di close orario sotto quota 0,8477 per cercare di prendere profitto in primo luogo a quota 0,8457 e successivamente a quota 0,8425; stop loss in caso di recupero sopra quota 0,853 in chiusura oraria.

Lecito aprire nuove posizioni corte in caso di rottura oraria del supporto a quota 0,8425, per cercare di ricoprirsi in area 0,8405 e 0,8373, estese a quota 0,834; stop loss in caso di ritorno sopra quota 0,8477 in close orario. Short speculativi in caso di balzo in area 0,8788 per approfittare di eventuali storni in prima battuta a quota 0,8734 e successivamente a quota 0,8701 estesi a quota 0,8668; stop loss in caso di ulteriori strappi al rialzo oltre quota 0,8825 in chiusura di candela oraria o daily.

Responsabilità: Gli autori dei contenuti ed i responsabili di comefaretradingonline.com, dichiarano che i contenuti e le analisi su valute, azioni e qualunque tipo di strumento finanziario non devono essere considerate raccomandazioni di investimento. Tutte le considerazioni fatte dall'autore dell'articolo sono soggettive e dunque rientrano nelle opinioni personali e come tali devono essere considerate. Il contenuto dei post rispecchia l'opinione personale dell'autore e della redazione e sono scritte con finalità di informazione e non al fine di invogliare a fare trading o a investire su qualunque mercato finanziario/o strumento. Gli autori stessi e lo staff del sito non possiedono azioni di società quotate o asset finanziari oggetto delle analisi. Lo staff di comefaretradingonline.com non garantisce che i dati siano in tempo reale e che la periodicità delle analisi sia puntuale. L'attività di trading e di speculazione sui mercati finanziari o di investimento tramite strumenti derivati costituisce un rischio di perdita di capitali. Pertanto lo staff e gli autori non si assumono alcuna responsabilità legata a investimenti errati o decisione prese tramite analisi di qualsiasi genere trovate sul sito web. L’Utente, pertanto, si assume ogni responsabilità e non ritiene comefaretradingonline.com e tutti i suoi autori responsabili per eventuali perdite/danni diretti o indiretti che possano scaturire dalla lettura delle analisi, dalla loro inesattezza/e incompletezza oltre che accuratezza. Ogni utente che vuole investire sarà pertanto tenuto a informarsi assumendosi i rischi di eventuali investimenti non basandosi solo sulle analisi tecniche fornite da comefaretradingonline.com che rimane un sito a carattere puramente informativo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *