Titolo Tesla in profondo rosso dopo consegne quarto trimestre 2018 sotto le stime


Pessimo inizio d’anno per le azioni del produttore statunitense di auto elettriche Tesla, che al momento della scrittura stanno lasciando sul terreno quasi 7 punti percentuali, passando di mano a poco più di 310 dollari, dopo essere scese anche sotto la soglia dei 300 dollari.

Il titolo è affondato in seguito alla diffusione dei dati relativi alle vendite del quarto trimestre 2018. Nel periodo in esame sono stati venduti 90.700 veicoli, un numero inferiore alle previsioni. A deludere sono state le consegne dei modelli di punta. Il management guidato ha reso noto che sono state vendute 63.150 auto dell’ambitissimo Model 3, mentre le previsioni erano per delle consegne pari a 63.698 unità. Sono stati inoltre consegnate 13.500 Model S e 14.050 Model X SUV, mentre le aspettative erano rispettivamente pari a 14.200 unità e 13.600 unità.

Numeri, pertanto, inferiori alle stime, nonostante i miglioramenti nella produzione. Da ulteriori dettagli relativi ai risultati dell’ultimo trimestre dell’anno che ci siamo appena lasciati alle spalle è infatti inoltre emerso che la produzione totale si è assestata a 86.555 veicoli, aumentando dell’8%, rispetto al trimestre precedente, di cui 61.394 unità ( +15% ) di Model 3.

In una nota la società ha inoltre sottolineato il fatto che il 2018 era iniziato con un tasso di consegne di circa 120.000 veicoli l’anno e si è chiuso con una crescita pari a 350.000 veicoli. La sfida per il 2019, per il colosso guidato da Elon Musk, è quella di espandersi sempre più al di fuori dei confini statunitensi, proponendo anche varianti più a basso costo dei modelli.

A tal proposito è stato reso noto che nel corso del prossimo mese di Febbraio inizieranno le consegne in Europa e Cina. Dopo le recenti accuse mosse contro l’operato di Musk dagli organi di vigilanza di Wall Street (SEC), che avevano penalizzato l’andamento del titolo in borsa, la società, di recente, ha provveduto, su richiesta della stessa SEC, alla nomina di due consiglieri indipendenti.

Andamento azioni Tesla sul breve-medio periodo

Nonostante il tonfo odierno, il titolo Tesla sembrano aver trovato un buon supporto in area 298 dollari, evidenziando, come ben visibile sul grafico con time-frame giornaliero, in alto, una sorta di triplo minimo sporco di brevissimo. Soltanto una manciata di sedute fa, infatti, le quotazioni erano scivolate per ben due sessioni in area 295-294 dollari. Sotto l’aspetto tecnico, il tentativo di risalita dai minimi appena indicati si era arginato su un top di poco superiore ad area 339 dollari.

Sul brevissimo, le quotazioni si sono inoltre riportate al di sotto delle tre medie mobili di riferimento, a 10-25 e 50 dollari (rispettivamente la linea di colore azzurro, la linea rossa e la linea verde sul grafico). Il primo ostacolo si colloca sull’EMA a 10 giorni, che al momento transita in area 327 dollari; mentre soltanto il recupero, in chiusura settimanale, oltre le EMA a 50 e 25 giorni, che passano rispettivamente in area 332 e 335 dollari, potrebbe invece decretare una nuova inversione rialzista con target in area 340-345 dollari. Al ribasso, invece, la perdita di area 305-300 dollari, in chiusura daily o peggio ancora settimanale, potrebbe favorire ulteriori discese con obiettivi posti in are 285 dollari.

Pattern di trading sul titolo tesla (TSLA) valido da q a 5 giorni

L’apertura del pattern rialzista necessita di una chiusura oraria oltre 312,75$ e pronostica i primi due obiettivi in area 314,35 e 316,30 dollari; stop loss in caso di discesa sotto 307,60$ in chiusura oraria. Mantenere o aumentare le posizioni Long in caso di break-out orario di 316,30$, per cercare di prendere profitto in un primo momento a 319,45$ e successivamente a 324,65$; stop loss in caso di ritorno sotto 312,75$ in close orario.

Ed ancora, si consiglia di attivare nuove posizioni al rialzo in caso di estensioni oltre 324,65$ in chiusura oraria o daily, per sfruttare eventuali allunghi in area 327,89 e 333,53 dollari, estesa a 339,02$; stop loss in caso di ritorno sotto 319,45$ in close orario o giornaliero. Long sulla debolezza in caso di affondo in area 286,10$, per approfittare di eventuali rimbalzi, prima a 290,80$ ed in seconda battuta a 293,75$, estesi a 296,70$; stop loss in caso di ulteriori cali sotto 280$ in chiusura oraria o daily.

L‘attivazione del pattern ribassista, invece, prende quota in caso di discesa sotto 307,60$ in chiusura di candela oraria e fissa i primi due target price in area 304,65 e 301,55 dollari ; stop loss in caso di recupero oltre 312,75$ in close orario. Mantenere o incrementare le posizioni corte in caso di flessione sotto 301,55$ in close orario, per tentare di ricoprirsi in primo luogo a 298,55$ e successivamente a 296,70$; stop loss in caso di ritorno sopra 307,60$ in close orario.

Lecito insistere con nuove operazioni al ribasso in caso di rottura del supporto orario a 296,70$, per sfruttare possibili affondi in area 293,75 e 290,80 dollari, estesi a 286,10$; stop loss in caso di ritorno sopra 301,55$ in close orario o daily. Suggeriti Short speculativi in caso di estensioni al rialzo in area 339,02$, per approfittare di eventuali correzioni di prezzo in prima battuta a 333,53$ ed in un secondo momento a 327,89$ estese a 324,65$; stop loss in caso di ulteriori allunghi oltre 344,60$ in close orario o giornaliero.

Responsabilità: Gli autori dei contenuti ed i responsabili di comefaretradingonline.com, dichiarano che i contenuti e le analisi su valute, azioni e qualunque tipo di strumento finanziario non devono essere considerate raccomandazioni di investimento. Tutte le considerazioni fatte dall'autore dell'articolo sono soggettive e dunque rientrano nelle opinioni personali e come tali devono essere considerate. Il contenuto dei post rispecchia l'opinione personale dell'autore e della redazione e sono scritte con finalità di informazione e non al fine di invogliare a fare trading o a investire su qualunque mercato finanziario/o strumento. Gli autori stessi e lo staff del sito non possiedono azioni di società quotate o asset finanziari oggetto delle analisi. Lo staff di comefaretradingonline.com non garantisce che i dati siano in tempo reale e che la periodicità delle analisi sia puntuale. L'attività di trading e di speculazione sui mercati finanziari o di investimento tramite strumenti derivati costituisce un rischio di perdita di capitali. Pertanto lo staff e gli autori non si assumono alcuna responsabilità legata a investimenti errati o decisione prese tramite analisi di qualsiasi genere trovate sul sito web. L’Utente, pertanto, si assume ogni responsabilità e non ritiene comefaretradingonline.com e tutti i suoi autori responsabili per eventuali perdite/danni diretti o indiretti che possano scaturire dalla lettura delle analisi, dalla loro inesattezza/e incompletezza oltre che accuratezza. Ogni utente che vuole investire sarà pertanto tenuto a informarsi assumendosi i rischi di eventuali investimenti non basandosi solo sulle analisi tecniche fornite da comefaretradingonline.com che rimane un sito a carattere puramente informativo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *