BoE ipotizza la peggior crisi finanziaria in UK dal dopo-guerra in caso di mancato accordo Brexit


Il cross Euro-Sterlina si riporta sui massimi ad una settimana, riconquistando momentaneamente area 0,89 punti, dopo la diffusione di un report della BOE sui possibili scenari legati all’uscita della Regno Unito dall’Unione Europea.

In attesa dell’importantissimo test che in data 11 Dicembre vedrà il Parlamento britannico esprimersi sulla bozza di accordo stilata dal governo UK ed i negoziatori UE, la Bank of England ha provato a tracciare i diversi scenari in caso di Brexit “Hard oppure Soft“. L’esecutivo guidato da Theresa May potrebbe essere a corto dei numeri per far passare la linea dell’uscita dall’Unione Europea tracciata a grandi linee nel corso degli ultimi colloqui tra le due parti. Se così fosse, all’orizzonte potrebbe anche apparire lo spettro di elezioni anticipate.

L’alert lanciato dalla BOE in caso di Brexit in caso dino-deal prevede un crollo della Sterlina compreso tra il 15% ed il 25% del proprio valore, e la fuga dal Regno Uniti di 100 mila cittadini stranieri all’anno per i primi anni. In caso di accordo, invece, la valuta britannica potrebbe apprezzarsi del 5%. Secondo le ipotesi paventate dall’istituto centrale inglese l’evento catastrofico potrebbe pesare sulla crescita della Gran Bretagna per almeno 5 anni, a causa di una contrazione PIL fino al 10%, dando luogo alla peggior crisi economica dalla fine della seconda guerra mondiale.

Euro in ascesa sulla Sterlina nonostante il report della Commissione Europea abbia confermato il calo dell’indice di fiducia dei consumatori dell’Eurozona relativo al mese di Novembre, che nella stima finale ha evidenziato una contrazione di 3,9 punti, come da lettura flash. L’indicatore di fiducia sull’economia, invece, sempre nella stima finale del mese in corso è sceso a 109,5 punti dai 109,7 punti di Ottobre, ma tuttavia meno rispetto ai 109,1 punti indicati dagli analisti. In controtendenza, invece, l’indicatore sul clima di business, aumentato a 1,09 punti da 1,01 punti del mese precedente e ben oltre gli 0,96 punti pronosticati dagli analisti.

Oltre il consensus anche la fiducia nel settore industriale, assestatasi a 3,4 punti dai 3 punti precedenti, mentre le indicazioni degli analisti non si spingevano oltre i +2,4 punti. Oltre le attese anche la lettura dell’indice di fiducia nel settore servizi, che si è confermato a 13,3 punti, sui valori del mese di Ottobre, ma al di sopra dei 13,1 punti del consensus.

Andamento cross EUR-GBP sul breve-medio periodo


Al momento della scrittura le quotazioni della coppia Euro-Sterlina hanno riguadagnato le tre medie mobili di riferimento, a 10-25 e 50 giorni (rispettivamente la linea di colore azzurro, la linea rossa e la linea verde sul grafico con time-frame giornaliero, in alto). Per la quinta volta nelle ultime due settimane e per la settima volta negli ultimi due mesi, il cross EUR-GBP sta sbattendo contro la forte resistenza in area 0,89-0,895, un ostacolo che se superato potrebbe proiettare i corsi verso area 0,91, sui top della fine dello scorso mese di Agosto.

Al ribasso, il primo supporto di brevissimo cade sull’area di transito delle tre EMA, che confluiscono in zona 0,877, la cui perdita potrebbe favorire ulteriori affondi con target in area 0.865-0,86.

Modello di trading cambio euro-sterlina valido da 1 a 5 giorni

Il modello di trading rialzista prende forma in caso di close orario maggiore di quota 0,892 e fissa i primi due obiettivi in area 0,8941 e 0,8975; stop loss in caso di ritorno sotto quota 0,8885 in chiusura oraria. Mantenere o incrementare le posizioni Long in caso di allungo oltre quota 0,8975 in chiusura di candela oraria, per cercare di prendere profitto in prima battuta a quota 0,8999 e successivamente a quota 0,903; stop loss in caso di ritorno sotto quota 0,8901 in close orario.

Insistere con nuove posizioni rialziste in caso di break-out orario di quota 0,903 per approfittare di possibili allunghi in area 0,905 e 0,9086 estesa a quota 0,9142; stoppare le operazioni in caso di ritorno sotto quota 0,8941 in chiusura oraria. Long sulla debolezza in caso di affondo in area 0,8681 per sfruttare eventuali rimbalzi prima a quota 0,8735 ed in seconda battuta a quota 0,8768, estesi a quota 0,8789 stop loss in caso di discesa sotto quota 0,862 in close orario o giornaliero.

Il modello di trading ribassista, invece, si attiva con chiusura oraria minore di quota 0,8885 e prevede i primi due target price in area 0,8865 e 0,8844; stop loss in caso di close orario sopra quota 0,892. Mantenere o aumentare l’esposizione ribassista in caso di close orario sotto quota 0,8844 per cercare di prendere profitto in primo luogo a quota 0,8823 e successivamente a quota 0,8789; stop loss in caso di recupero sopra quota 0,8901 in chiusura oraria.

Lecito aprire nuove posizioni corte in caso di rottura oraria di quota 0,8789 per cercare di ricoprirsi in area 0,8768 e 0,8735, estesa a quota 0,8681; stop loss in caso di ritorno sopra quota 0,8844 in close orario. Short speculativi in caso di balzo in area 0,9142 per approfittare di eventuali storni in primo luogo a quota 0,9086 e successivamente a quota 0,905, estesi a quota 0,8999; stop loss in caso di ulteriori strappi al rialzo oltre quota 0,92 in chiusura di candela oraria o daily.

Responsabilità: Gli autori dei contenuti ed i responsabili di comefaretradingonline.com, dichiarano che i contenuti e le analisi su valute, azioni e qualunque tipo di strumento finanziario non devono essere considerate raccomandazioni di investimento. Tutte le considerazioni fatte dall'autore dell'articolo sono soggettive e dunque rientrano nelle opinioni personali e come tali devono essere considerate. Il contenuto dei post rispecchia l'opinione personale dell'autore e della redazione e sono scritte con finalità di informazione e non al fine di invogliare a fare trading o a investire su qualunque mercato finanziario/o strumento. Gli autori stessi e lo staff del sito non possiedono azioni di società quotate o asset finanziari oggetto delle analisi. Lo staff di comefaretradingonline.com non garantisce che i dati siano in tempo reale e che la periodicità delle analisi sia puntuale. L'attività di trading e di speculazione sui mercati finanziari o di investimento tramite strumenti derivati costituisce un rischio di perdita di capitali. Pertanto lo staff e gli autori non si assumono alcuna responsabilità legata a investimenti errati o decisione prese tramite analisi di qualsiasi genere trovate sul sito web. L’Utente, pertanto, si assume ogni responsabilità e non ritiene comefaretradingonline.com e tutti i suoi autori responsabili per eventuali perdite/danni diretti o indiretti che possano scaturire dalla lettura delle analisi, dalla loro inesattezza/e incompletezza oltre che accuratezza. Ogni utente che vuole investire sarà pertanto tenuto a informarsi assumendosi i rischi di eventuali investimenti non basandosi solo sulle analisi tecniche fornite da comefaretradingonline.com che rimane un sito a carattere puramente informativo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *