Indice Dax 30 in area 11.000 punti: sentiment negativo su economia tedesca


A circa mezz’ora dall’apertura degli scambi di questa nuova ottava, il future sull’indice Dax 30 sta evidenziando un rialzo dello 0,80%. Il bilancio della settimana precedente, per il principale indice della borsa di francoforte, si era invece chiuso con un calo dell’1,3% a 11.193 punti, circa, con le prese di beneficio principalmente causate da una serie di dati macro che hanno evidenziato il rallentamento della prima economia d’Europa.

La stima finale del Prodotto Interno Lordo tedesco nel terzo trimestre di quest’anno ha mostrato una contrazione dello 0,2% rispetto ai tre mesi precedenti. La lettura su base annua ha invece rivelato un aumento dell’1,1%. Confermata pertanto la battuta d’arresto della crescita della Germania, anticipata dalla stima preliminare. Evidente la frenata rispetto al secondo trimestre quando il PIL fece segnare +0,5% su base trimestrale e +2,3% su base annua. Per la locomotiva economica d’Europa si è trattato del peggior risultato dal primo trimestre 2013, su cui hanno principalmente pesato il calo dei consumi privati e la flessione delle esportazioni.

Dai dettagli è infatti emerso i consumi dei privati sono scesi sul valore più basso da fine 2013, con i cali maggiori che hanno riguardato le spese nel settore automobilistico, che a sua volta sconta i rincari dovuti alle nuove norme sulle emissioni. A minare anche il sentiment dei consumatori ha inoltre contribuito il divieto di circolazione imposto dai tribunali tedeschi alle vecchie auto con motore diesel all’interno dei grandi centri abitati. L’aumento dei prezzi dell’energia ha invece quasi del tutto neutralizzato gli aumenti salariali.

Il rallentamento economico o per molti analisti la fine del ciclo espansivo in Germania è stato inoltre testimoniato dal calo della stima preliminare dei Purchasing Managers Index manifatturiero e servizi del mese di Novembre. Markit ha infatti reso noto che la stima flash del PMI relativa al comparto della manifattura si è assestata a 50,2 punti (minimo a 32 mesi) dai 52,2 punti di Ottobre, mentre quella relativa al comparto dei servizi è scesa a 53,3 punti dai 54,7 punti dello scorso mese.

Andamento indice dax 30 sul brve-medio periodo

Dal punto di vista tecnico, nonostante la debolezza che sta avendo la meglio sulle quotazioni dell’indice Dax 30, è quantomeno confortante la tenuta del supporto individuato in area 11.000 punti. L’apertura inoltre sembra dar credito ad un rimbalzo tecnico con target primario sulla media mobile a 10 giorni (la prima linea dal basso verso l’alto sul grafico con time-frame giornaliero). Principale ostacolo sul daily che invece transita sulla media mobile a 25 giorni (la linea mediana sul grafico),che passa in area 11.410 punti.

Per un’inversione rialzista di breve-medio periodo, invece, le quotazioni dovrebbero necessariamente riconquistare la media mobile a 50 giorni, in chiusura daily o meglio ancora settimanale (la prima linea dall’alto verso il basso sul grafico), che si colloca in area 11.630 punti.

Al ribasso, invece, la perdita di area 11.100 potrebbe favorire un ulteriore test di area 11.000 punti, la cui rottura potrebbe dar luogo ad ulteriori affondi con target minimi in area 10.800-10.700 punti

Pattern di trading sull’indice Dax 30 valido da 1 a 5 giorni

Il pattern di trading rialzista si attiva in caso di recupero oltre quota 11.240 punti in chiusura oraria e pronostica i primi due target price in area 11.285 e 11.305 punti; stop loss in caso di discesa sotto 11.173 punti in close orario. Mantenere o incrementare le operazioni Long in caso di chiusura oraria oltre 11.365 punti, per cercare di prendere profitto in primo luogo a 11.395 punti e successivamente a 11.438 punti; stop loss in caso di ritorno sotto 11.240 punti in close orario.

Si consiglia di attivare nuove posizioni Long in caso di break-out orario o daily di 11.438 punti, per sfruttare eventuali allunghi in area 11.494 e 11.565 punti, estesi a 11.680 punti; stop loss in caso di ritorno sotto 11.305 punti in chiusura oraria o daily. Long speculativi in caso di affondo in area 10.822 punti, per approfittare di eventuali veloci rimbalzi prima a 10.890 punti ed in un secondo momento a 10.975 punti, estesi a 11.015 punti; stop loss in caso di ulteriori cali sotto 10.700 punti in chiusura oraria o di giornata.

Il pattern di trading ribassista, invece, prende forma in caso di discesa sotto 11.173 punti in chiusura di candela oraria e fissa i primi due obiettivi in area 11.142 e 11.080 punti; stop loss in caso di close orario maggiore di 11.240 punti. Mantenere o aumentare l’esposizione Short in caso di rottura del supporto orario a 11.080 punti, per cercare di prendere profitto in prima battuta 11.015 e 10.975 punti; stop loss in caso di recupero oltre 11.195 punti in chiusura oraria.

Insistere con nuove posizioni corte nel caso in cui la pressione delle vendite dovesse spingersi sotto 10.975 punti in chiusura di candela oraria o daily, per tentare di ricoprirsi in area 10.933 e 10.890 punti, estesa a 10.822 punti; stoppare le operazioni in caso di recupero di 11.080 punti in chiusura oraria o giornaliera. Short speculativi in caso di allunghi in area 11.680 punti, per sfruttare possibili correzioni in primo luogo a 11.565 punti ed in un secondo momento a 11.494 punti, estesi a 11.438 punti; stop loss con close daily oltre 11.800 punti.

Responsabilità: Gli autori dei contenuti ed i responsabili di comefaretradingonline.com, dichiarano che i contenuti e le analisi su valute, azioni e qualunque tipo di strumento finanziario non devono essere considerate raccomandazioni di investimento. Tutte le considerazioni fatte dall'autore dell'articolo sono soggettive e dunque rientrano nelle opinioni personali e come tali devono essere considerate. Il contenuto dei post rispecchia l'opinione personale dell'autore e della redazione e sono scritte con finalità di informazione e non al fine di invogliare a fare trading o a investire su qualunque mercato finanziario/o strumento. Gli autori stessi e lo staff del sito non possiedono azioni di società quotate o asset finanziari oggetto delle analisi. Lo staff di comefaretradingonline.com non garantisce che i dati siano in tempo reale e che la periodicità delle analisi sia puntuale. L'attività di trading e di speculazione sui mercati finanziari o di investimento tramite strumenti derivati costituisce un rischio di perdita di capitali. Pertanto lo staff e gli autori non si assumono alcuna responsabilità legata a investimenti errati o decisione prese tramite analisi di qualsiasi genere trovate sul sito web. L’Utente, pertanto, si assume ogni responsabilità e non ritiene comefaretradingonline.com e tutti i suoi autori responsabili per eventuali perdite/danni diretti o indiretti che possano scaturire dalla lettura delle analisi, dalla loro inesattezza/e incompletezza oltre che accuratezza. Ogni utente che vuole investire sarà pertanto tenuto a informarsi assumendosi i rischi di eventuali investimenti non basandosi solo sulle analisi tecniche fornite da comefaretradingonline.com che rimane un sito a carattere puramente informativo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *