Cambio bitcoin-dollaro crolla su nuovi minimi dopo hard-fork Bitcoin cash


Violento sell-off sulla coppia BTC-USD crollata abbondantemente sotto area 6.000, sui valori più bassi da Ottobre 2017, toccando un minimo intraday a quota 5.441. La capitalizzazione del Bitcoin è pertanto scesa sotto i 100 miliardi di dollari.

Il rapporto di cambio tra la principale criptovaluta ed il biglietto verde è caduto sotto una pioggia di vendite che ha inoltre trascinato al ribasso tutte le alte valute digitali a causa dell’Hard Fork del Bitcoin Cash, ovvero la scissione di una nuova costola dello stesso Bitcoin Cash, che a sua volta era nato dallo Spin-Off dal Bitcoin nel 2017.

Dalle sale operative evidenziano inoltre che il crollo delle criptovalute ha generato una vera e propria fuga di capitali da società del settore quotate a Wall Street e sui mercati asiatici. Ma c’è anche chi sta approfittando dei forti cali per accumulare Bitcoin a prezzi più convenienti. Nella mattinata del 15 Novembre, alle 6:38 per la precisione è sulla piattaforma dell’exchange Binance è stata registrata una singola transazione di oltre 100 mila bitcoin, per un valore di circa 600 milioni di dollari. Gli esperti del settore ipotizzano che dietro la grossa “balena“ che ha movimentato quella grossa cifra ci possa essere la stessa Binance, che approfittando dei prezzi bassi sta acquistando ingenti quantità di Bitcoin per poi spostarle dalla rete, verso un “cold strage“,

Anche su Bitfinex è stato registrato un grosso acquisto di 10.000 Bitcoin per un controvalore di circa 55 milioni di dollari. Anche in questo caso si crede che l’operazione sia stata effettuata dallo stesso exchange per speculare su una possibile ripresa del valore del Bitcoin.

A poco è servito l’intervento della direttrice del Fondo Internazionale Christine Lagarde, che ha suggerito alle banche centrali di iniziare a pensare di emettere monete digitali. A detta della Lagarde, gli istituti centrali dovrebbero “riempire il vuoto lasciato dal declino del denaro“. Va ricordato che alcune banche centrali, tra cui la Banca Popolare Cinese e la Banca Centrale del Canada hanno già compito dei primi passi per offrire al pubblico valute digitali. La svedese Riskbank, invece, nel 2019 ineugurerà un progetto pilota per sviluppare una valuta digitale.

Andamento cross bitcoin-dollaro sul breve-medio periodo

Al momento della scrittura il cambio BTC-USD passa di mano, a quota, ma tuttavia in recupero dal minimo di periodo segnalato in precedenza. Le quotazioni come ben evidente sul grafico con time-frame giornaliero, in alto, sono crollate sotto tutte le medie mobili di riferimento a 10-25 e 50 giorni. Un’eventuale chiusura settimanale sotto area 5.500 potrebbe genere ulteriore debolezza, spingendo la coppia in area 5.000.

Lo scenario di brevissimo, invece, potrebbe migliorare in caso di tenuta di area 5.600-5.500, accompagnata da un eventuale ritorno oltre la media mobile a 10 giorni (la prima linea dal basso verso l’alto sul grafico), che transita in area 6.130. Per sperare ad un’inversione rialzista di breve-medio periodo, invece, le quotazioni dovrebbero necessariamente risalire oltre le EMA a 25 e 50 giorni (rispettivamente la linea mediana e la prima linea dall’alto verso il basso sul grafico) che passano in area 6.320-6430.

Andamento cambio eth-usd sul breve-medio periodo

Andamento molto debole anche per la coppia Ethereum-Dollaro crollata su nuovi minimi di periodo in area 170, mentre al momento della scrittura le quotazioni recuperano parzialmente terreno e scambiano in area 180.

Modello di trading cambio bitcoin-dollaro valido da 1 a 5 giorni

Il modello di trading rialzista si attiva in caso di allungo oltre quota 5.754 in chiusura di candela oraria o daily e consiglia di prendere profitto in area 5.847 e 5.941; stop loss in caso di ritorno sotto quota 6.396 in close orario o giornaliero. Mantenere o attivare nuove posizioni Long in caso di ulteriori estensioni oltre quota 5.941 in chiusura di candela oraria, per puntare prima a quota 6.038 e successivamente a quota 6.135; stop loss in caso di close orario minore di quota 5.754.

Suggeriti ulteriori Long in caso di nuovi acquisti oltre quota 6.135 in close orario o daily, per tentare di prendere profitto in area 6.234 e 6.335, estesa a quota 6.502; stop loss in caso di ritorno sotto quota 5.941 in chiusura giornaliera. Lecito comprare sulla debolezza in caso di affondo in area 4.497, per cercare di approfittare di eventuali rimbalzi in area 5.080 e 5.164, estesi a quota 5.250; stop loss in caso di ulteriori cali sotto quota 4.800 in chiusura giornaliera.

Il modello di trading ribassista, invece, necessita di una flessione sotto quota 5.603 in chiusura di candela oraria o daily, e pronostica i primi due obiettivi in area 5.512 e 5.423; stop loss in caso di recupero oltre 5.754 quota in chiusura oraria. Mantenere o incrementare le posizioni ribassiste in caso di close orario minore di quota 5.423, per sfruttare possibili flessioni, in primo luogo a quota 5.335 ed in seconda battuta a quota 5.250; stop loss in caso di ritorno sopra quota 5.603 in chiusura di candela oraria.

Lecito approfittare di eventuali discese sotto quota 5.250 in chiusura oraria o giornaliera, per cercare di ricoprirsi in area 5.164 e 5.080, estesa a quota 4.947 stop loss in caso di recupero sopra quota 5.423 in close daily. Consigliati Short speculativi in caso di allungo in area 6.502, per sfruttare eventuali storni in area 6.335 e 6.234, estesi a quota 6.135; stop loss in caso di ulteriori strappi oltre quota 6.675 in chiusura di candela daily.

Responsabilità: Gli autori dei contenuti ed i responsabili di comefaretradingonline.com, dichiarano che i contenuti e le analisi su valute, azioni e qualunque tipo di strumento finanziario non devono essere considerate raccomandazioni di investimento. Tutte le considerazioni fatte dall'autore dell'articolo sono soggettive e dunque rientrano nelle opinioni personali e come tali devono essere considerate. Il contenuto dei post rispecchia l'opinione personale dell'autore e della redazione e sono scritte con finalità di informazione e non al fine di invogliare a fare trading o a investire su qualunque mercato finanziario/o strumento. Gli autori stessi e lo staff del sito non possiedono azioni di società quotate o asset finanziari oggetto delle analisi. Lo staff di comefaretradingonline.com non garantisce che i dati siano in tempo reale e che la periodicità delle analisi sia puntuale. L'attività di trading e di speculazione sui mercati finanziari o di investimento tramite strumenti derivati costituisce un rischio di perdita di capitali. Pertanto lo staff e gli autori non si assumono alcuna responsabilità legata a investimenti errati o decisione prese tramite analisi di qualsiasi genere trovate sul sito web. L’Utente, pertanto, si assume ogni responsabilità e non ritiene comefaretradingonline.com e tutti i suoi autori responsabili per eventuali perdite/danni diretti o indiretti che possano scaturire dalla lettura delle analisi, dalla loro inesattezza/e incompletezza oltre che accuratezza. Ogni utente che vuole investire sarà pertanto tenuto a informarsi assumendosi i rischi di eventuali investimenti non basandosi solo sulle analisi tecniche fornite da comefaretradingonline.com che rimane un sito a carattere puramente informativo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *