Ftse 100 si accoda al rialzo dei listini azionari europei nonostante pessime letture macro

L’indice Ftse 100 si accoda al rialzo che ha generalmente interessato le principali piazze finanziarie europee, mettendo a segno un progresso giornaliero dello 0,73%, a 7.737,43 punti.

Il listino dei 100 titoli delle società più capitalizzate della borsa londinese continua a stazionare poco distante dai massimi assoluti, toccati poco sopra area 7.900 punti lo scorso 22 Maggio, nonostante un inizio di ottava molto negativo sotto l’aspetto delle notizie macro arrivate dal Regno Unito.

L’ufficio di statistica britannico, l’Office for National Statistics, ha reso noto che la produzione industriale del mese di Aprile in Gran Bretagna è scesa dello 0,8% su base mensile, dopo il +0,1% del mese di Marzo, deludendo nettamente le aspettative degli analisti, che invece avevano indicato un aumento dello 0,2%. Su base annua, invece, la produzione industriale UK ha continuato a crescere, evidenziando un +1,8%, ma tuttavia rallentando rispetto al 2,9% della precedente stima e rispetto al +2,7% atteso dal mercato.

Giù anche la produzione manifatturiera, che sempre ad Aprile ha fatto registrare una contrazione dell’1,4%, dando seguito al -0,1% di Marzo. Le attese degli analisti, invece, erano per un’inversione di tendenza con una previsione al rialzo dello 0,3%. Più evidente il rallentamento su base annua, la cui lettura ha messo in luce un aumento dell’1,4%, ma decisamente inferiore rispetto al +2,9% di Marzo ed al +3,1% pronosticato dagli analisti.

Si amplifica il deficit della bilancia commerciale del Regno Unito, che nel mese di Aprile si è assestato a -5,280 miliardi di sterline, contro il rosso di 3,220 miliardi di sterline della precedente lettura mensile (rivista al ribasso da -3,091 miliardi di euro della stima flash). Le indicazioni degli analisti, invece, erano per un miglioramento a -2,5 miliardi di sterline.

Andamento indice FTSE 100 sul breve-medio periodo

Impostazione tecnica di breve-medio periodo positiva per l’indice Ftse 100 che nelle ultime sedute, dopo essere scivolato sotto il sostegno di brevissimo rappresentato dalla media mobile a 10 giorni (la prima linea dall’alto verso il basso sul grafico con time-frame giornaliero, in alto) ha trovato un valido supporto da cui reagire nella media mobile a 25 giorni (la linea mediana sul grafico).

Le quotazioni si sono nuovamente riportate oltre EMA 10 in chiusura daily, aumentando le chance per un possibile ritorno in area 7.800 punti, ex sostegno dinamico, trasformatosi in resistenza, che un volta rotta al rialzo potrebbe innescare un pronto ritorno sui massimi di periodo indicati in precedenza, in area 7.900 punti.

Nuovi pericoli al ribasso, invece, in caso di chiusura daily sotto l’EMA a 25 giorni, che al momento della scrittura si colloca in area 7.660 punti, poiché un nuovo test di conferma sull’EMA a 10 giorni, in area 7.710 punti potrebbe rivelarsi più che plausibile. L’eventuale break-down della media mobile a 25 periodi potrebbe invece dar luogo ad un veloce affondo sul supporto di medio periodo, identificato nell’EMA a 50 giorni (la prima linea dal basso verso l’alto sul grafico), che passa in area 7.565 punti, circa.

Pattern di trading indice FTSE 100: valido da 1 a 5 giorni

Il pattern di trading rialzista prende quota nel caso in cui si registri una chiusura oraria maggiore di 7.741 punti e pronostica i primi due target price in area 7.760 e 7.789 punti; stop loss in caso di discesa sotto 7.703 punti in close orario. Mantenere o incrementare le operazioni Long in caso di allungo oltre 7.789 punti in chiusura oraria o giornaliera, per sfruttare eventuali estensioni al rialzo prima a 7.819 punti e successivamente a 7.848 punti; stoppare le operazioni in caso di ritorno sotto 7.733 punti in chiusura di oraria o di giornata.

Insistere con nuove posizioni rialziste in caso di break-out orario di 7.848 punti, per cercare di prendere profitto in area 7.867 e 7.897 punti, estesa a 7.946 punti; stop loss in caso di ritorno sotto 7.789 punti in chiusura di candela oraria. Long sulla debolezza in caso di affondo in area 7.498 punti, per sfruttare eventuali rimbalzi in primo luogo a 7.545 punti ed in seconda battuta a 7.572 punti, estesi a 7.602; stop loss in caso di ulteriori avvitamenti sotto la soglia dei 7.425 punti in chiusura daily.

Il pattern di trading ribassista, invece, si concretizza in caso di flessione sotto 7.703 punti in close orario e fissa i primi due obiettivi in area 7.682 e 7.660 punti; stop loss in caso di chiusura oraria oltre 7.741 punti. Mantenere o incrementare le operazioni Short in caso di discesa sotto 7.660 punti in chiusura di candela oraria o giornaliera, per cercare di ricoprirsi in prima battuta a 7.630 punti ed in un secondo momento a 7.602 punti; stoppare le operazioni in caso di recupero di quota 7.703 punti in chiusura oraria o daily.

Lecito attivare nuove posizioni corte in caso di close orario minore di 7.602 punti, per sfruttare eventuali flessioni in area 7.572 e 7.545 punti, estesi a 7.498 punti; stop loss in caso di ritorno sopra 7.660 punti in chiusura oraria. Short speculativi in caso di estensioni rialziste in area 7.946 punti, in ottica di veloci pull-back di prezzo prima a 7.897 punti e successivamente a 7.848 punti, estesi a 7.789; stop loss in caso di allungo oltre 8.025 punti in chiusura di giornata.

Responsabilità: Gli autori dei contenuti ed i responsabili di comefaretradingonline.com, dichiarano che i contenuti e le analisi su valute, azioni e qualunque tipo di strumento finanziario non devono essere considerate raccomandazioni di investimento. Tutte le considerazioni fatte dall'autore dell'articolo sono soggettive e dunque rientrano nelle opinioni personali e come tali devono essere considerate. Il contenuto dei post rispecchia l'opinione personale dell'autore e della redazione e sono scritte con finalità di informazione e non al fine di invogliare a fare trading o a investire su qualunque mercato finanziario/o strumento. Gli autori stessi e lo staff del sito non possiedono azioni di società quotate o asset finanziari oggetto delle analisi. Lo staff di comefaretradingonline.com non garantisce che i dati siano in tempo reale e che la periodicità delle analisi sia puntuale. L'attività di trading e di speculazione sui mercati finanziari o di investimento tramite strumenti derivati costituisce un rischio di perdita di capitali. Pertanto lo staff e gli autori non si assumono alcuna responsabilità legata a investimenti errati o decisione prese tramite analisi di qualsiasi genere trovate sul sito web. L’Utente, pertanto, si assume ogni responsabilità e non ritiene comefaretradingonline.com e tutti i suoi autori responsabili per eventuali perdite/danni diretti o indiretti che possano scaturire dalla lettura delle analisi, dalla loro inesattezza/e incompletezza oltre che accuratezza. Ogni utente che vuole investire sarà pertanto tenuto a informarsi assumendosi i rischi di eventuali investimenti non basandosi solo sulle analisi tecniche fornite da comefaretradingonline.com che rimane un sito a carattere puramente informativo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *