Petrolio: domanda in crescita nel prossimo ventennio

Il prezzo del petrolio rimane pressoché stabile sui mercati, senza registrare particolare scossoni nelle ultime sedute, con il Brent che viene scambiato intorno a quota 67 dollari al barile. L’attenzione di una parte degli analisti è incentrata sulla domanda di greggio, prevista in costante crescita nel prossimo ventennio.

Petrolio crescita domanda

La domanda mondiale di petrolio dovrebbe aumentare di quasi l’11 per cento nel corso del prossimo ventennio. È quanto reso noto da un rapporto presentato dagli esperti del gruppo Total. Esattamente è stimato un incremento del 10,8 per cento entro il 2040.

Nel dettaglio, l’indagine del gruppo francese evidenzia una domanda in progresso di circa 10 milioni di barili al giorno, prendendo come riferimento la produzione registrata nel 2015. Gli analisti hanno previsto una flessione della domanda di 2 milioni di barili al giorno nel settore dell’edilizia e di 3 milioni nel comparto dell’energia.

Attesa invece in forte crescita per il settore dei trasporti che rappresenta la divisione dove è confluita più della metà del consumo mondiale di petrolio nel 2015 (precisamente il 56 per cento).

Gli esperti di Total hanno messo in risalto che proprio la divisione trasporti farà da traino al consumo di greggio, poiché viene stimato un forte incremento del numero di chilometri percorsi. Nonostante l’evoluzione tecnologica, il ricorso a motori più performanti ed a vari sostituti del petrolio, la richiesta della materia prima è prevista in forte aumento: 2 milioni di barili al giorno per il trasporto individuale, 6 milioni per il trasporto stradale e 4 milioni per il trasporto aereo.

Proprio l’efficienza dei motori viene considerata l’aspetto più importante da prendere in esame per una futura riduzione della domanda di petrolio secondo gli esperti della società.

Domanda petrolio: scenari possibili

Nel report di Total si stima una vendita di veicoli elettrici nel 2040 pari alla metà del totale nel trasporto individuale. Si prospettano però anche ulteriori scenari, come un mercato di veicoli elettrici rappresentare il 70 per cento delle vendite nel 2040.

In tal caso la domanda di greggio registrerebbe un calo di 3 milioni di barili al giorno rispetto allo scenario base ma, con un settore elettrico soltanto al 30 per cento delle vendite, sarebbe probabile un ulteriore incremento di 2 milioni di barili.

Al momento sui mercati il prezzo del Brent è in calo dello 0,09 per cento a quota 67,25 dollari ed il Wti è in progresso dello 0,17 per cento a 63,66 dollari al barile.

Responsabilità: Gli autori dei contenuti ed i responsabili di comefaretradingonline.com, dichiarano che i contenuti e le analisi su valute, azioni e qualunque tipo di strumento finanziario non devono essere considerate raccomandazioni di investimento. Tutte le considerazioni fatte dall'autore dell'articolo sono soggettive e dunque rientrano nelle opinioni personali e come tali devono essere considerate. Il contenuto dei post rispecchia l'opinione personale dell'autore e della redazione e sono scritte con finalità di informazione e non al fine di invogliare a fare trading o a investire su qualunque mercato finanziario/o strumento. Gli autori stessi e lo staff del sito non possiedono azioni di società quotate o asset finanziari oggetto delle analisi. Lo staff di comefaretradingonline.com non garantisce che i dati siano in tempo reale e che la periodicità delle analisi sia puntuale. L'attività di trading e di speculazione sui mercati finanziari o di investimento tramite strumenti derivati costituisce un rischio di perdita di capitali. Pertanto lo staff e gli autori non si assumono alcuna responsabilità legata a investimenti errati o decisione prese tramite analisi di qualsiasi genere trovate sul sito web. L’Utente, pertanto, si assume ogni responsabilità e non ritiene comefaretradingonline.com e tutti i suoi autori responsabili per eventuali perdite/danni diretti o indiretti che possano scaturire dalla lettura delle analisi, dalla loro inesattezza/e incompletezza oltre che accuratezza. Ogni utente che vuole investire sarà pertanto tenuto a informarsi assumendosi i rischi di eventuali investimenti non basandosi solo sulle analisi tecniche fornite da comefaretradingonline.com che rimane un sito a carattere puramente informativo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *