Comprare azioni Apple

Conviene comprare azioni Apple? Come fare?

Apple è una multinazionale americana che con i suoi prodotti innova, anzi, potremmo dire rivoluziona, il mercato della telefonia mobile, dei dispositivi portatili e degli accessori connessi. Tanto che spesso la concorrenza è stata accusata, con tanto di processi al seguito, di plagi vari ed eventuali.

Certo, la morte del Ceo Steve Jobs, avvenuta prematuramente circa 10 anni fa per un tumore al pancreas, ha fatto perdere molto l’azienda. Non in termini di utili, ma di innovazione e creatività. Poiché ha puntato più ad arruffianarsi il target dei clienti anziché a provare a rischiare con nuovi prodotti.

Apple è anche un interessante asset su cui investire, appartenendo anche ad una categoria che da tempo non conosce crisi: quella del settore tecnologico.

Detto questo, vediamo come investire e se conviene sulle azioni Apple.

Molti trader stanno utilizzando le piattaforme di trading CFD per fare trading sulle azioni. Ad esempio si può usare la piattaforma di eToro per investire sull'andamento delle principali azioni grazie agli utili servizi di copy trading e social trading. Puoi registrarti gratuitamente su eToro cliccando qui.

Apple: società

Apple Inc. è una multinazionale americaa che produce sistemi operativi, smartphone, computer e dispositivi multimediali. Ha la sua sede a Cupertino, in California.

Fa parte dell’Olimpo tecnologico con altri colossi, chiamate le Big Tech: Amazon, Google, Microsoft e Facebook.

Fondata nel 1976 da Steve Jobs, Steve Wozniak e Ronald Wayne, inizialmente sviluppare e vendere il PC Apple I ideato dal secondo. Anche se il terzo, Wayne ha deciso di andare subito all’incasso vendendo la sua quota 12 giorni dopo. Probabilmente, se ne sarà pentito a vita.

Divenne Apple Computer, Inc. nel 1977 ed il suo secondo prodotto, l'Apple II, ebbe una esplosione di vendite. Così, l’azienda si espanse come organico con altri progettisti di computer, mettendo su una linea di produzione.

Azioni Apple

Diventata pubblica nel 1980, lanciò negli anni altri prodotti di successo, come il Macintosh 128K nel 1984. Molto successo ebbe anche la campagna pubblicitaria.

Nel 1985, anch Wozniak lasciò Apple nelle vesti di dirigente, rimanendovi come impiegato oronario. Mentre Jobs fondò insieme ad altri NeXT.

Occorrerà attendere il 1997 per vedere l’acquisto di NeXT da parte di Apple riportando Jobs in azienda che divenne AD nel 2000. Jobs portò nell’azienda il motto Think different, che portò al lancio di tanti prodotti di successo.

Come l'iMac nel 1998, l’apertura di una catena di negozi Apple Store tre anni dopo e acquisendo numerose aziende.

A gennaio 2007, nasce Apple Inc. e arriva il primo iPhone. Che rivoluziona l’idea di cellulare.

Nell'agosto 2011 Jobs si dimise da AD per l’aggravarsi dei suoi problemi di salute e fu susseguito da Tim Cook.

Otto anni dopo a lasciare l’azienda fu Jony Ive, capo progettista di Apple, per creare una sua azienda. Pur lasciando Apple come cliente principale.

Migliori broker per comprare azioni Apple

In questo elenco vi proponiamo alcune delle migliori piattaforme per investire in azioni:

Broker Caratteristiche Vantaggi Recensione Apri un conto
eToro CFD azioni e CopyPortfolios Social e copy trading Recensione Iscriviti
Plus500 CFD su azioni e indici Deposito minimo, servizio CFD Recensione Iscriviti
Segnali gratuiti CFD sulle principali azioni Recensione Iscriviti
Spread contenuti Piattaforma WebTrader Recensione Iscriviti
CFDs sono strumenti finanziari complessi e comportano un alto rischio di perdita di denaro rapidamente a causa della leva. Tra il 74-89% dei trader retail perdono soldi facendo trading CFD. Prima di fare trading cerca di capire come funzionano i CFD ed i rischi che comportano.

Comprare azioni Apple conviene?

Difficile rispondere di no a questa domanda. Vediamo perché.

Analisi fondamentale su Apple

Dalla morte di Steve Jobs, Apple risulta essere una delle più grandi aziende al mondo per capitalizzazione azionaria. Anche davanti a Microsoft. Ciò in quanto, come anticipato nell’incipit, Tim Cook ha lavorato soprattutto sull’aspetto finanziario della società piuttosto che sull’aspetto qualitativo e dell’innovazione. Tanto che per qualcuno, col passaggio di Apple da Jobs a Cook, Apple “si è venduta l’anima al mercato”.

È anche il terzo produttore mondiale di telefoni cellulari dopo Samsung e Huawei. Ad agosto 2018, è diventata la prima società statunitense quotata in borsa ad essere valutata a oltre $ 1 bilione (890 miliardi di euro).

Ha 137mila dipendenti e 510 store dislocati in 25 paesi nel Mondo. Ancora, gestisce l'iTunes Store, il più grande rivenditore di musica al mondo.

Al 2020, risultano oltre un miliardo e mezzo di prodotti Apple attivi nel mondo.

Il marchio Apple risulta essere anche quello con la maggiore fidelizzazione.

Questi i dati societari del 2020:

  • Fatturato: 274,5 miliardi $
  • Utile netto: 57,4 miliardi $

Certo, non mancano critiche riguardo lo sfruttamento di manodopera mediante subappalto nei paesi asiatici. Un fenomeno che il precedente presidente degli Usa Donald Trump ha spesso criticato e cercato di contrastare.

Sebbene abbia fatto anche un gran favore ad Apple con la guerra a Huawei, accusandolo di spiare i cittadini americani. Tanto da spingere Google a ritirare il sistema operativo Android sui dispositivi del colosso cinese.

Huawei aveva superato da qualche anno Apple come vendite nel mondo, anche se le due aziende presentano linee di prodotti diversi. Soprattutto in termini di prezzi.

Analisi tecnica su Apple

Il titolo Apple è in crescita costante dal 2009, tanto da essere passato dai 3 dollari circa di prezzo ai 136 dollari sfondati a febbraio 2021.

L’accelerata si è verificata soprattutto da marzo 2021, passando da 57 dollari a quasi 129 a fine agosto dello stesso anno. Quindi, quadruplicando il prezzo delle azioni in 5 mesi.

Poi un calo intorno ai 106 dollari e una nuova impennata con nuovi record storici.

Dunque, parliamo di un titolo dalla alta volatilità.

Il vantaggio del trading online tramite CFD sta proprio nel poter puntare sulle azioni Apple anche investendo sul loro crollo. Quindi, se dalle tue previsioni credi che il titolo possa registrare cali importanti, puoi posizionarti short e ugualmente trarre un profitto.

Vediamo su quali broker conviene investire sulle azioni Apple.

Migliori piattaforme per comprare azioni Apple

Ecco un elenco di broker che a nostro avviso risultano una scelta ideale per comprare azioni Apple.

Comprare azioni Apple con eToro

Il broker eToro ti consente di comprare azioni Apple beneficiando di spread bassi e zero commissioni sul trading.

Puoi copiare cosa fanno i trader migliori sul titolo grazie al servizio di CopyTrader o vedere cosa postano gli altri trader iscritti sulle azioni Apple.

eToro richiede un deposito minimo di 200 euro e prevede un solo account.

Per investire sul titolo Apple con eToro clicca qui.

66% dei trader retail perde soldi facendo trading con questo broker CFD. Dovresti considerare i rischi di perdita di denaro

Comprare azioni Apple con OBRinvest

Il broker OBRinvest ti permette di formarti al meglio sulle azioni Apple con ebook, un glossario, un conto demo da 100mila euro virtuali e un webinar.

Puoi anche farti suggerire su quando investire con i segnali di trading di Trading central, nonché sfruttare la tecnologia per non ripetere più certi errori col sistema Buzz.

OBRinvest ti consente di scegliere tra 4 account diversi, con deposito minimo di 250 euro. Commissioni e spread bassi.

er iniziare a fare trading sulle azioni Apple con OBRinvest clicca qui.

78,15% dei trader retail perde soldi facendo trading con questo broker CFD. Dovresti considerare i rischi di perdita di denaro

Fare trading CFD su Apple con Plus500

Plus500 (qui trovi il sito ufficiale) prevede un solo account con 100 euro di deposito, spread e commissioni altamente competitivi.

Plu500 ti permette di essere avvisato quando le azioni Apple intraprendono trend interessanti. Puoi anche fare pratica con un conto demo di 40mila euro virtuali che si ripristina quando scende sotto i 200 euro.

Se hai delle richieste, puoi contare su una Live chat con 32 lingue disponibili.

Se vuoi diversificare il tuo portafoglio, Plus500 ti permette di scegliere tra oltre 2.500 asset diversi.

Per iniziare a fare trading CFD su Apple con Plus500 vai qui.

72% dei conti al dettaglio CFD perde denaro. Prima di fare trading dovresti cercare di capire come funzionano i CFD ed i rischi di perdita di denaro che comportano.

Comprare azioni Apple con Capital.com

Il broker Capital.com offre la possibilità di iniziare a fare trading con un deposito minimo molto basso: solo 20 euro. Gli account tra cui scegliere sono 3.

Il broker offre una app molto innovativa: Investmate, che non si limita a riproporti su device mobili quanto offre la piattaforma in versione web-based.

Anche Capital.com offre ai trader la possibilità di aiutarsi con l’intelligenza artificiale.

Per iniziare a negoziare sulle azioni Apple col broker Capital.com clicca qui.

71.2% dei trader retail perde soldi facendo trading con questo broker CFD. Dovresti considerare i rischi di perdita di denaro

Migliori prodotti Apple

Quali sono i migliori prodotti lanciati da Apple? Ecco i principali:

iPhone

Siamo di fronte al prodotto che più di tutti contraddistingue il marchio Apple. Lanciato nel 2007, ha rivoluzionato il concetto di telefonino, con tante nuove funzionalità. Sebbene sia sbagliato pensare che lo smartphone sia stato inventato da Apple con questo prodotto, dato che già LG ne aveva lanciato uno l’anno prima.

Apple iPhone e dispositivi

iPhone 6 e l'iPhone 6 Plus si classificano al primo posto come smartphone più venduti al mondo con 100 milioni di unità vendute. Si piazzano dodicesimi se si contano anche i cellulari classici.

Nel marzo 2021, sono stati lanciati iPhone XR, iPhone 11, iPhone 12, iPhone 12 Pro e iPhone SE di seconda generazione. Anche con tecnologia 5 G.

iPad

L'iPad è invece il tablet di Apple, commercializzati dal gennaio 2010. praticamente i primi tablet al mondo.

Gli iPad sono giunti alla loro ottava generazione e esistono diverse varianti. Con caratteristiche peculiari e diversi prezzi:

  • iPad Air
  • iPad mini
  • iPad pro

Apple Watch

Altro prodotto che contraddistingue Apple, Apple Watch è uno smartwatch. In pratica, un orologio da polso con touchscreen e sul quale è possibile scaricare app. Utile quindi per controllare messaggi o per il fitness.

La prima versione dell'orologio è stata presentata durante il Keynote 2014 insieme ai succitati iPhone 6 e la versione Plus. Dallo stesso palco dal quale Steve Jobs aveva presentato Macintosh e iMac. Una presentazione in pompa magna, alla quale parteciparono anche gli U2.

Liquidità a disposizione di Apple

Da anni si parla della straordinaria liquidità di cassa a disposizione di Apple. Pari a 207,06 miliardi di dollari ad inizio 2020. Sebbene ci sia stata una perdita del 15% rispetto al 2019, quando furono dichiarati 245 miliardi di dollari.

Molto bene stanno andando le vendite di Apple in Cina, che hanno prodotto il 16,7% dei ricavi. Malgrado la concorrenza interna di Huawei e altri marchi.

Bene stanno facendo anche gli accessori a marchio Apple Watch e gli AirPods.

Questo per dire che a fronte del tentennamento del 2019, che aveva già fatto gridare ad una crisi per il colosso di Cupertino, le cose sembrano essersi rimesse in carreggiata.

Quotazione Apple: grafico tempo reale

Ecco la quotazione in tempo reale delle azioni Apple:

Competitors di Apple

Quali sono i principali competitors di Apple? Eccoli di seguito:

Samsung

Colosso coreano della tecnologia, si contende il podio mondiale per smartphone venduti con Apple e Huawei. Rispetto a Samsung, ha il vantaggio di avere una diversificazione maggiore di prodotti proposti sul mercato (per esempio gli elettrodomestici intelligenti, i sistemi audio, ecc.) e di proporre prodotti di qualità ad un costo minore.

Come la linea Note o S. Non pochi sono stati i casi giudiziari proprio con Apple con l’accusa di aver copiato alcuni prodotti.

Huawei

Colosso cinese della telefonia, offre prodotti a basso costo ma di ottima qualità. Rispetto ad Apple si occupa anche di infrastruttura, ma ha subito un pesante contraccolpo dopo che Google ha deciso di non concedergli più in licenza il sistema operativo Android.

Il che ha costretto Huawei a montare il suo sistema operativo che già adopera in Cina, scelta che forse non basterà per continuare a vendere prodotti in Europa e negli Usa. Anche perché sui nuovi dispositivi mancano servizi molto usati come Gmail.

LG

Altra multinazionale sudcoreana, condivide con la connazionale Samsung la diversificazione dei prodotti venduti. Tuttavia, ha subito pesantemente la concorrenza sui prodotti a basso costo dei marchi cinesi e non prevede un top di gamma che possa competere con Apple.

Xiaomi

Altra multinazionale cinese che da qualche anno si sta facendo notare anche in Europa con i suoi prodotti a basso costo, ma al contempo, di alta qualità.

Non compete però con Apple riguardo i top di gamma mentre può dire la sua rispetto agli accessori indossabili.

Azioni Apple: le domande frequenti

Conviene comprare azioni Apple?

La multinazionale californiana ha ottimi numeri in termini di utili e fatturato. Oltre ad un ottimo andamento in borsa ormai da anni. Gode di altissima liquidità e margini di crescita costanti.

Come comprare azioni Apple?

Puoi speculare sulle azioni Apple andando sia long che short, quindi, comprando o vendendo il titolo in base al suo andamento. Ciò lo puoi fare mediante il trading CFD.

Dove comprare le azioni Apple?

Puoi farlo mediante broker con regolari licenze e tanti servizi al seguito come eToro e Plus500.

Comprare azioni Apple: le previsioni

Secondo le previsioni di diversi analisti, il prezzo delle azioni Apple per il 2021 dovrebbe superare i 200 dollari entro la fine del 2020. Secondo l’analista di Wedbush Daniel Ives, potrebbe salire fino a 225 dollari.

Secondo Ives, la ragione di questo rialzo dovrebbe essere riferita al successo degli Apple store in Asia. Continente da sempre incline alla tecnologia, come dimostrano le tante aziende tecnologiche che provengono da quel continente.

Secondo Daniel Ives, il numero di dispositivo che Apple potrebbe vendere a livello mondiale potrebbe superare agevolmente i 240 milioni di unità. Superando il record precedente di 231 milioni registrato nel 2015 (presumibilmente grazie ai succitati iPhone 6 ma anche ai nuovi Apple watch immessi sul mercato l’anno prima).

Conclusioni

Le azioni Apple sono ormai un must nel portafoglio titoli dei trader, per la loro alta volatilità. Un titolo in continua crescita dal 2009, con i suoi prodotti che macinano record su record e una grande liquidità finanziaria.

Puoi comprare azioni Apple col trading CFD su broker come eToro e OBRinvest, che offrono strumenti molto utili per chi è agli inizi come il copy trading ed i segnali.

Responsabilità: Gli autori dei contenuti ed i responsabili di comefaretradingonline.com, dichiarano che i contenuti e le analisi su valute, azioni e qualunque tipo di strumento finanziario non devono essere considerate raccomandazioni di investimento. Tutte le considerazioni fatte dall'autore dell'articolo sono soggettive e dunque rientrano nelle opinioni personali e come tali devono essere considerate. Il contenuto dei post rispecchia l'opinione personale dell'autore e della redazione e sono scritte con finalità di informazione e non al fine di invogliare a fare trading o a investire su qualunque mercato finanziario/o strumento. Gli autori stessi e lo staff del sito non possiedono azioni di società quotate o asset finanziari oggetto delle analisi. Lo staff di comefaretradingonline.com non garantisce che i dati siano in tempo reale e che la periodicità delle analisi sia puntuale. L'attività di trading e di speculazione sui mercati finanziari o di investimento tramite strumenti derivati costituisce un rischio di perdita di capitali. Pertanto lo staff e gli autori non si assumono alcuna responsabilità legata a investimenti errati o decisione prese tramite analisi di qualsiasi genere trovate sul sito web. L’Utente, pertanto, si assume ogni responsabilità e non ritiene comefaretradingonline.com e tutti i suoi autori responsabili per eventuali perdite/danni diretti o indiretti che possano scaturire dalla lettura delle analisi, dalla loro inesattezza/e incompletezza oltre che accuratezza. Ogni utente che vuole investire sarà pertanto tenuto a informarsi assumendosi i rischi di eventuali investimenti non basandosi solo sulle analisi tecniche fornite da comefaretradingonline.com che rimane un sito a carattere puramente informativo.